19 October, 2021
HomePosts Tagged "Corrado Maxia"

[bing_translator]

Avevano il diritto di entrare in Sardegna gli investitori americani che lo scorso 1 luglio sono stati bloccati all’aeroporto di Elmas e costretti a ripartire. Il Tar della Sardegna, infatti, ha accolto la richiesta di sospensione del provvedimento presentata dagli avvocati Corrado Maxia e Marco Porcu.
Il Tribunale Amministrativo regionale ha stabilito che era legittimo lo spostamento per motivi di lavoro e ha, dunque, concesso la sospensiva al provvedimento eseguito dalla Polizia di Frontiera, «alla quale va comunque la stima totale sia da parte nostra che da parte dei nostri clientiaffermano gli avvocati Maxia e Porcu -. Effettivamente il 1 luglio era presente un vuoto normativo, dovuto dalla strana situazione determinata dal Dpcm appena scaduto il 30 giugno e la nuova ordinanza del ministero della Salute, recante la data del 30 giugno ma pubblicata solo il 2 luglio. Una situazione di difficile gestione – proseguono gli avvocatiche gli agenti hanno comunque gestito cercando di fare il loro dovere nel miglior modo possibile. Da parte nostra e dei nostri clienti resta nei loro confronti la massima stima per il lavoro svolto.»

[bing_translator]

E’ iniziata ufficialmente lo scorso fine settimana la nuova consiliatura del comune di Cagliari. Nella riunione di insediamento, il nuovo sindaco Paolo Truzzu (Fratelli d’Italia), dimessosi alla vigilia dalla carica di consigliere regionale, ha prestato giuramento ed ha presentato la sua squadra di nove assessori con i quali guiderà il comune di Cagliari nei prossimi cinque anni.

Sei sono consiglieri eletti, sostituiti dai primi die non eletti delle rispettive liste; tre, Paola Piroddi, Alessandro Fuarracino e Viviana Lantini, sono tecnici esterni al Consiglio comunale.

Giorgio Angius (Riformatori sardi)

Vice sindaco ed assessore della Pianificazione strategica e dello Sviluppo urbanistico

Alessio Mereu (Fratelli d’Italia)

Assessore delle Politiche per la Mobilità, della Casa e dei Servizi tecnologici

Paola Piroddi (PSd’Az)

Assessore della Cultura, Spettacolo e Verde pubblico

Alessandro Guarracino (Fratelli d’Italia)

Assessore dell’Innovazione tecnologica, Ambiente e Politiche del mare

Viviana Lantini (Fratelli d’Italia)

Assessore delle Politiche sociali, del Benessere e della Famiglia

Alessandro Sorgia (PSd’Az)

Assessore delle Attività produttive, Turismo e Promozione del territorio

Gabriella Deidda (PSd’Az)

Assessore dei Lavori pubblici

Paolo Spano (Lega)

Assessore delle Politiche della sicurezza, Sport e Patrimonio

Rita Dedola (Riformatori sardi)

Assessore degli Affari generali, Pubblica istruzione, Politiche universitarie e del diritto allo studio, Politiche giovanili e Pari opportunità

Edoardo Tocco (Forza Italia), ex consigliere regionale, il consigliere più votato dell’intera assemblea, è stato eletto presidente del Consiglio comunale.

Questa la composizione del nuovo Consiglio comunale.

Sindaco Paolo Truzzu.

Maggioranza 21 consiglieri.

Fratelli d’Italia (6 consiglieri): Antonello Floris, Enrica Anedda, Corrado Maxia, Pierluigi Mannino, Salvatore Sirigu, Stefania Loi.

Partito Sardo d’Azione (4 consiglieri): Roberto Mura, Antonella Anna Maria Giusy Scarfò, Loredana Lai, Alessandro Fadda.

Riformatori sardi (4 consiglieri): Umberto Ticca, Francesco Raffaele Onnis, Marcello Piras, Giorgio Cugusi.

Lega Salvini Sardegna (2 consiglieri): Roberta Perra, Andrea Piras.

Forza Italia (2 consiglieri): Edoardo Tocco, Alessandro Balletto.

Sardegna 20 Venti (1 consigliere): Antonello Angioni.

Pro Sardinia Unione di Centro (1 consigliere): Aurelio Lai.

Sardegna Forte (1 consigliere): Marcello Polastri.

Minoranza 13 consiglieri.

Francesca Ghirra (candidata sindaco non eletta).

Partito Democratico (5 consiglieri): Matteo Lecis Cocco Ortu, Fabrizio Salvatore Marcello, Rita Polo, Guido Portoghese, Camilla Gerolama Soru.

Siamo Cagliari Sardegna in Comune (2 consiglieri): Marco Benucci, Giulia Andreozzi.

Campo Progressista (2 consiglieri): Matteo Massa, Anna Puddu.

Sinistra per Cagliari (1 consigliere): Andrea Dettori.

Futuro Comune (1 consigliere): Paolo Frau.

Marzia Cilloccu per Cagliari (1 consigliere): Marzia Cilloccu.

 

 

 

 

[bing_translator]

«Degrado, abbandono, poca sicurezza in una delle aree più belle della città, ormai dimenticata da tutti.»

La denuncia arriva da Corrado Maxia, esponente di Fratelli d’Italia a Cagliari, secondo il quale la situazione dell’ex cava è preoccupante.

«Purtroppo, l’area è incustodita e poco sicura. I residenti della zona più volte hanno segnalato i problemi, eppure nessuno si è degnato di occuparsene – aggiunge Corrado Maxia -. La mia idea è trasformare quell’area in una cittadella del verde, con una sala convegni, punti ristoro, passeggiate all’aperto.»

«La prossima amministrazione dovrà occuparsi di trasformarla in un valore aggiunto per la città. Le potenzialità sono enormi, per quanto inespresse – conclude Corrado Maxia -. Questi anni è mancata la visione di un progetto ambizioso, è ora di regalare questo sogno ai cittadini.»

 

[bing_translator]

«Sempre più box vuoti e operatori lasciati letteralmente allo sbando. Il mercato civico di via Quirra non può andare avanti in questa situazione.»

La denuncia arriva da Corrado Maxia, rappresentante a Cagliari di Fratelli d’Italia, in visita ieri nella struttura di Is Mirrionis: «Da anni, questo mercato, che dovrebbe essere uno dei fiori all’occhiello della città, è stato totalmente abbandonato dall’amministrazione comunale del capoluogo sardo. Non me ne capacito».

La conseguenza è il costante calo della clientela: «Le scale mobili spesso non funzionano, e molti anziani non sono nelle condizioni di poter salire e scendere – aggiunge Corrado Maxia –. Il mercato è ormai mezzo vuoto, molti box non sono occupati da tempo perché i costi sono eccessivi, e questo scoraggia i tanti operatori che sarebbero interessati a lavorare».

Secondo l’esponente di FDI bisogna necessariamente creare degli incentivi: «E’ fondamentale aiutare le persone interessate abbattendo i costi di affitto dei box – conclude Corrado Maxia -. Ci sono tante idee che potrebbero essere sfruttate per dare più visibilità a questa struttura, per metterle in pratica ci vuole un po’ di buona volontà che purtroppo al Comune manca totalmente».