25 June, 2024
HomePosts Tagged "Emanuele Ledda"

Io della OMA Big Band non sapevo niente. Quando il 2 luglio vado a vedere lo spettacolo di Nuxis, il concerto è già iniziato. Inizio a pensare: «Bello questo spettacolo. Quest’anno festa alla grande. Chissà quanto hanno speso per portare tutti questi musicisti, chissà da dove vengono, minimo da Cagliari, ma anche a Cagliari, un’orchestra con tutte queste batterie… chissà da dove vengono». E, intanto, i brani mi rapiscono soprattutto quando la musica esplode. Poi il concerto finisce, accendono le luci e inizio a vedere persone della zona che conosco, bambini; saluto Tizio e Caio e inizio a pensare: «Questo Paolo De Liso (il direttore d’orchestra) è un genio. Da persone qualunque ha tirato su un’orchestra».
Inizio ad aspettare i concerti successivi, perché ho voglia di essere ancora immersa nella musica come mi è accaduto il 2 luglio e penso che diventeranno famosi in tutta la Sardegna. Poi vado a Iglesias, dove secondo me c’è poca gente rispetto al pubblico che meriterebbero. Vado a Carbonia e mi aspetto ci sia una televisione sarda a riprendere lo spettacolo e invece tutto tace. Ma il concerto è strepitoso, Emanuele Ledda e Silvia Loi aggiungono un tocco di magia e di favola; il palco e le luci sono da grande spettacolo; le foto del palco, dell’anfiteatro, di Piazza Roma e del campanile illuminato sono meravigliose, da grandi attrazioni turistiche.
Ma cosa stiamo aspettando? Io non sono mai andata fuori dalla Sardegna a seguire un concerto. Ho partecipato a pochi concerti, alla fiera e all’anfiteatro di Cagliari. Bellissimi. Ma l’essere coinvolta dalla musica della OMA Big Band è tutta un’altra esperienza. Ai concerti di Cagliari sono andata per la voce del cantante. La OMA Big Band ti rapisce per la musica (senza nulla togliere alla bravura dei tre cantanti).
Simona Pirosu
 

Grande spettacolo venerdì 18 agosto, all’anfiteatro di Piazza Marmilla, a Carbonia, con la Oma Big Band, evento inserito nel cartellone di “Estiamoinsieme 2023”. Alle 21.30, l’anfiteatro era già gremito dagli amanti della buona musica che hanno dispensato applausi per l’intera serata, concludendo con una standing ovation pienamente meritata.

Sotto la sapiente direzione artistica e musicale del maestro Paolo De Liso, un centinaio di musicisti, di ben tre generazioni, provenienti da diversi paesi del Sulcis, si sono esibiti in un ampio repertorio, accompagnati dalle splendide voci dei coristi. Il maestro, docente e ricercatore musicale, escogita per i suoi allievi un sistema di insegnamento basato sulla reciprocità pedagogica del dialogo e sullo sviluppo delle capacità naturali delle singole persone, ognuna con la propria diversità. Oltre agli strumenti musicali tradizionali, si è aggiunta l’opera innovativa di Sergio Meloni, attraverso le “disinneddas”, uno strumento ideato e realizzato per riuscire a percepire i suoni prodotti quando si disegna e permettere di utilizzare questi suoni amplificati per disegnare e “far suonare” le tracce del disegno, descrivendo con suoni e colori originali ogni brano musicale. L’effetto che si ottiene è una vera e propria serie di fotogrammi unici, sui quali rimane l’impronta delle emozioni suscitate nel corso del concerto.

La Oma Community Music opera nel Sulcis da circa un decennio: inizialmente come scuola di musica presso la propria sede, poi nelle scuole primarie e secondarie con laboratori di musica e riciclo materiali e, successivamente, in modalità itinerante nei paesi di tutta la provincia. Partecipa alla campagna di sensibilizzazione, informazione e formazione del progetto “Salute Unica e cittadinanza scientifica” (One Health Citizen Science), promosso dal ministero della Salute e condotto dal Dipartimento di Scienze Mediche e Sanità Pubblica dell’Università degli Studi di Cagliari. La Comunità culturale Opus Music & Art, rappresenta un modello, un esempio virtuoso, una realtà identitaria di coesione sociale, di sviluppo sostenibile, applicato alla realtà in continuo cambiamento, secondo la prospettiva del raggiungimento degli obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’Agenda ONU 2030.

A rendere lo spettacolo ancora più avvincente sono state le perfomance dei maestri di ballo Emanuele Ledda e Silvia Loi della Elle Dance che hanno ballato una rumba sulle note di “Impressioni di settembre” e un cha cha cha sulle di note di “Oje como va”. Eleganza e leggerezza che fanno di loro una coppia al servizio della musica.

Prossimo appuntamento a Portoscuso. il 26 agosto. e subito dopo a Brema, la città dei 4 musicanti dei fratelli Grimm, al Convegno Internazionale EHPS.

Nadia Pische

                                

 

Martedì primo agosto, il pubblico che ha gremito l’anfiteatro di piazza Marmilla, a Carbonia, ha assistito ad uno spettacolo diverso dal solito… un grande schermo ed un maxi telecomando hanno fatto viaggiare tutti con un “zapping” che saltava da un canale all’altro. Protagonista la scuola di ballo Elledance di Emanuele Ledda e Silvia Loi. La serata, inserita nel cartellone della rassegna “Estiamoinsieme” allestita dal comune di Carbonia, presenti il sindaco Pietro Morittu e l’assessora della Cultura, Sport, Spettacolo, Patrimonio, Decentramento, Giorgia Meli, ha registrato il sold out e non sono mancati applausi scroscianti per l’intero spettacolo che ha avuto come ospite la Oma Ensamble.

Tutto è iniziato con un filmato di Rai 2 che ha visto la partecipazione dei maestri Emanuele Ledda e Silvia Loi a “Mezzogiorno in famiglia”, nel 2017. Altro canale, altro video e, subito dopo, esibizioni dal vivo… “Sanremo” e la “Corrida”. Ma anche pubblicità come “Le gocciole” della Pavesi. Tanti gli stili: dal latino americano all’hip hop e tanti gli sketch sul palco, dove grandi e piccini hanno dato il meglio di sé stessi. Format famosi: “Forum”, “Ballando con le stelle”, “C’è posta per te”, “Studio Aperto”, “TG5″… una vastissima scelta accompagnata da simpatiche e divertenti coreografie. Ma anche le serie TV di Netflix: “Stranger Things” e “Mercoledì ” della famiglia Addams. Spazio anche al cinema con “The Mask” e il film che in questi giorni sta sbancando i botteghini dei cinema di tutto il mondo “Barbie” che ha portato in scena delle piccole e deliziose bambine bamboline.

Non solo tv e cinema ma anche videogiochi per i più appassionanti: “Super Mario Bros”. Una “finta gara” di hip hop ha coinvolto con ritmo incalzante la serata catapultando tutti i presenti in un’atmostera molto accesa. E poi riflettori puntati su una “finta gara” di balli latino-americani con tanto di pubblico e giudici. Ogni ballerino con il numero e giudici muniti di taccuino. Non poteva certo mancare il richiamo ai valori, all’amore e alla felicità, tutte componenti indispensabili per una vita serena, soprattutto, in un momento in cui sembra si stiano perdendo, per lasciar spazio alla violenza verbale e fisica, sempre più presente nella nostra società.

Uno spettacolo divertente e unico nel suo genere, ma anche spunto di riflessione che si spera possa favorire sentimenti di fratellanza e rispetto. Una serata magica, sotto la luna piena splendente dove danze, abiti, lustrini e paillettes hanno fatto sognare sulle note di pezzi famosi, alcuni suonati dalla Oma Ensamble.

Nadia Pische

                           

Martedì 1 agosto nella splendida cornice dell’anfiteatro di Carbonia, si terrà lo spettacolo di danza sportiva della scuola Elledance diretta dai maestri Emanuele Ledda e Silvia Loi. Saranno due ore di danza, magia, musica e colori, con tutti gli allievi della scuola.

Ospiti della serata saranno i componenti della OMA Ensamble diretta dal maestro Paolo De Liso.

Lo spettacolo è organizzato in collaborazione con il comune di Carbonia, Radio Carbonia e la Pro Loco di Carbonia. L’inizio è previsto alle 21.30.

Nadia Pische

Alcuni atlete e atleti della Scuola di pattinaggio Roller Carbonia si sono laureati campioni regionali su pista nelle categorie Giovanissimi ed Esordienti nel corso delle gare svoltesi il 30 aprile a Sassari. Una menzione particolare la meritano, soprattutto, le giovanissime Margherita Usai, Sofia Pintore, Chiara Tatti e Sara Pilloni.
Ai successi nel pattinaggio si aggiungono quelli nei campionati regionali di Danza Sportiva organizzati dalla FIDS – Federazione Italiana Danza Sportiva, riconosciuta dal CONI, svoltisi lo scorso 15-16 aprile a Capoterra. La storica associazione di danza cittadina “Elledance” che ha sedi a Carbonia, Piscinas e Cortoghiana, guidata dai maestri e tecnici Emanuele Ledda e Silvia Loi, si è distinta con la sua atleta Martina Lulleri che, nella categoria 13/14 della disciplina Solo Latin Style – Tecnica Jive, s’è laureata campionessa regionale. Campione regionale sempre nella stessa disciplina e specialità Luca Locci, nella categoria 12/13 maschile classe C.
Brillanti risultati anche per gli atleti delle altre due società di Carbonia, l’Asd I Corvi e l’Asd Terrasarda pattinaggio. Gli atleti della prima hanno conquistato ben 14 medaglie, 4 d’oro, 4 d’argento e 6 di bronzo; gli atleti della seconda hanno messo insieme cinque medaglie, 1 d’argento e 4 di bronzo.
I complimenti vanno a tutti i bambini e a tutte le bambine di tutte  e tre le squadre perché sono stati eccezionali e meritano tutti di essere citati.
Il sindaco Pietro Morittu e l’intera Amministrazione comunale si sono complimentati con i giovani atleti, i loro allenatori e le società sportive di riferimento per il conseguimento di traguardi che inorgogliscono e danno lustro alla città di Carbonia in tutta la Sardegna.

Venerdì 6 gennaio, a partire dalle ore 9.30, si svolgerà in piazza Roma la 5ª “Festa della Befana”, un appuntamento che farà contenti grandi e piccini con numerose sorprese.

L’iniziativa è organizzata dall’Auser Carbonia e dall’Associazione Culturale “Le Simpatiche Canaglie” con il patrocinio del comune di Carbonia.

«Siamo veramente felici di poter partecipare nuovamente alla Festa della Befana, che torna in piazza Roma dopo tre anni di assenza forzata a causa dell’epidemia da Coronavirus. Finalmente, dopo la pandemia, la città si riappropria gradualmente dei suoi spazi di socializzazione, integrazione e svago soprattutto per i nostri bambini», ha commentato il sindaco Pietro Morittu.

I numeri della quinta edizione sono notevoli: verranno distribuite gratuitamente 1000 calze della befana contenenti dolcetti da offrire ai bambini presenti.

Ad esprimere la sua soddisfazione è anche l’assessora alla Cultura e allo Spettacolo Giorgia Meli per «un’iniziativa spettacolare, divertente e coreografica, che mira a replicare e, addirittura, superare il successo delle prime quattro edizioni, che hanno visto in piazza Roma la presenza di centinaia di bambini attendere l’arrivo della befana con i suoi graditi doni».

L’iniziativa è articolata in un ampio programma che comincerà alle ore 9.30 quando si svolgerà la parata della befana, con partenza da via Roma (fronte Scuola Elementare) e arrivo in piazza Roma, con le esibizioni della scuola di ballo Elle Dance, la maxi slitta di Babbo Natale con le aiuto-befane a bordo, Cosplayer, gruppo di befane adulte e bambine iscritte al concorso. A chiudere la parata i Re Magi con i cavallini Pony ASD Amici in Groppa.

Alle ore 10.00 è previsto il momento dei saluti dei presidenti delle associazioni organizzatrici, del sindaco Pietro Morittu, dell’assessora della Cultura e dello Spettacolo Giorgia Meli e del parroco di San Ponziano, don Cristian Lilliu.

Alle ore 10.15 spazio all’esibizione della scuola di ballo Elle Dance di Emanuele Ledda e Silvia Loi.

Alle ore 10.45 la premiazione del concorso della befana più giovane e più grande, più spazzacamino.

Alle ore 11.30 l’estrazione dei biglietti vincenti della sottoscrizione a premi;

Alle ore 12.00 il momento clou della festa: la spettacolare discesa della befana dal Campanile della Chiesa di San Ponziano e la consegna simbolica della chiave della città da parte del sindaco Pietro Morittu.

Alle ore 12.30 la distribuzione di 1.000 calze a tutti i bambini presenti.

Durante la manifestazione, dalle ore 10.15 alle ore 12.00, in piazza Roma saranno presenti i celeberrimi personaggi di Batman, Spiderman, la Principessa Elsa di Frozen, che allieteranno la giornata per tutti i bambini.

“Compleanno col botto” il 12 agosto, all’anfiteatro di Piazza Marmilla, a Carbonia, per la scuola di ballo Elledance dei maestri di ballo Emanuele Ledda e Silvia Loi. Una serata organizzata con il patrocinio del comune di Carbonia e della Pro loco di Carbonia e fortemente sostenuto da tanti sponsor che hanno reso possibile la realizzazione dell’evento. “Quarantatre anni” portati bene, sempre in crescita con nuove idee e nuovi progetti, tanto entusiasmo e tanta voglia di fare, queste le caratteristiche dei maestri che hanno “ereditato” la scuola aperta dai fratelli Franco, Roberto e Lorena Ledda, a loro volta “avviati” da Guido e Angela Ledda, una vera e propria tradizione di famiglia che ha fatto ballare e ancora oggi continua a farlo. Tante discipline di ballo e mille coreografie da ideare per far ballare dai 4 anni in su.

Sul palco, a fine serata, la mascotte Bing della Angel Eventi…sorpresa super gradita da tutti i bambini e le bambine.

Alla scuola di ballo Elledance Carbonia auguriamo di spegnere ancora tantissime candeline, perché come diceva Ludwig Van Beethoven, «dove le parole non arrivano… la musica parla».

Nadia Pische

Proseguono gli eventi di spettacolo estivi a Carbonia. Domani 12 agosto, alle 21.30, nell’anfiteatro di Piazza Marmilla, andrà in scena l’esibizione della scuola di ballo Elledance. Tra le performance di tutti gli allievi e le allieve della scuola, si potrà assistere all’esibizione dei finalisti nazionali dello scorso luglio, nella caratteristica cornice di Rimini. Tutti in piazza domani… Baby dance, stile latino (assolo, duo, coppie, gruppo) show dance, hip hop, latin fitness, syncro latin. Al timone i maestri di ballo Emanuele Ledda e Silvia Loi. L’evento organizzato con il patrocinio del comune di Carbonia e in collaborazione con la Pro Loco, la federazione Danza sportiva le A.S.C, Athena e Radio Carbonia International, sarà presentato da Michele Piras.

Allegata l’intervista di Giampaolo Cirronis ad Emanuele Ledda.

Nadia Pische

Ottimi risultati per la scuola di ballo ElleDance di Carbonia ai campionati italiani di Latin Style.

Sharon Rossi, atleta di Carbonia della scuola diretta dai maestri professionisti Emanuele Ledda e Silvia Loi, è la nuova vice-campionessa italiana di Latin Style tecnica Classe B su 148 partecipanti provenienti da tutta Italia. La competizione si è svolta a alla Fiera di Rimini, sotto l’egida della federazione italiana danza sportiva e del comitato olimpico nazionale italiano.

Sharon Rossi passa per merito nella classe A della stessa disciplina. Ottimi risultati anche per le altre atlete della scuola, una di queste ha sfiorato la semifinale e le altre si sono piazzate nelle Top 48 e Top 24 della loro rispettiva categoria e classe.

[bing_translator]

Il 1 febbraio, sulle frequenze che dal 2016 irradiano il segnale di Radio Carbonia International, sorgerà un nuovo progetto radiofonico.
Gli ascoltatori troveranno una selezione musicale con i grandi successi pop internazionali degli ultimi 30 anni. Come sempre, spazio garantito per l’informazione locale e regionale.
La nuova emittente sostituirà in toto la stessa RCI, nata nel 2016 per volontà del duo formato da Emanuele Ledda e Gemma Rumore.
Alle ore 11.00, verrà tagliato nastro inaugurale, alla presenza del sindaco di Carbonia Paola Massidda. Seguirà una maratona radiofonica con speaker, dj, giornalisti e tecnici del nuovo progetto.
La radio si potrà ascoltare:

 in FM – Carbonia & hinterland: 107.1 Mhz – Nuxis e basso sulcis: 97.8 MHz

in DAB+ (Canale 10A) per le province di Cagliari, Nuoro ed Ogliastra

tramite le App gratuite RCI solohitdelnuovomillennio o sul web sul sito www.radiocarbonia.it o www.radiorci.it