17 January, 2022
HomePosts Tagged "Gianmaria Melis" (Page 2)

[bing_translator]

Teatro Electra_bigFabio Furia 5

Ai blocchi di partenza la XVII edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, appuntamento consolidato per il territorio del Sulcis Iglesiente che quest’anno farà tappa complessivamente in ben 4 comuni, pur prediligendo, come di consueto, quella che ormai è stata consacrata sede naturale della rassegna, il Teatro Electra di Iglesias.

Per l’edizione 2015 saranno i comuni di Villamassargia, Calasetta e Oristano a pregiarsi di uno degli spettacoli del cartellone eventistico del XVII Festival Internazionale di Musica da Camera.

Dal 18 ottobre al 27 dicembre 2015, saranno ben 11 gli eventi dedicati all’intrattenimento colto.

Il Festival, organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler e da sempre sotto la direzione artistica di Fabio Furia, vede in scena, anche quest’anno, i protagonisti del panorama cameristico nazionale ed internazionale. Regina indiscussa, la musica da camera. Non mancheranno tuttavia incursioni musicali legate al jazz, al tango, alla musica contemporanea.

La XVII edizione del Festival si pone inoltre quale importante omaggio all’opera lirica. Sono numerosi, infatti, gli appuntamenti in cui saranno proposte diverse interpretazioni delle più celebri arie d’opera, con l’obbiettivo di preparare il pubblico a questo genere di “arte totale”, capace di unire musica, canto, teatro, arti plastiche e a volte anche danza. Un progetto ideato nell’ottica di una sinergia di intenti con l’importante azione di divulgazione culturale da sempre portata avanti dall’attività del Teatro Lirico di Cagliari.

Infine, a rendere ancor più fruibile la rassegna sarà la commistione di elementi collaterali che ruoteranno attorno alla musica, nucleo principale della manifestazione: dal teatro al cinema, dall’arte alla letteratura, fino alle tradizioni enogastronomiche e all’arte del ri-uso.

Il primo appuntamento si terrà domenica 18 ottobre alle ore 20.30, presso i locali di Casa Fenu, aVillamassargia, con lo spettacolo musico‐teatrale “Mare & Sardegna”, prodotto e distribuito dall’Anton Stadler. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola. Frutto della collaborazione artistica tra Fabio Furia e Simeone Latini, lo spettacolo, ispirato all’ omonima opera di D. H. Lawrence, racconta scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature, accompagnato dalle musiche originali di Fabio Furia, composte ad hoc per questo spettacolo, e dalla voce recitante dell’attore Simeone Latini; sullo schermo la proiezione di immagini storiche e attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna. La musica e le parole racconteranno l’ Isola, rievocando i suoi paesaggi, le sue atmosfere e i suoi scorci di vita quotidiana. Non musiche sarde ma suoni e musiche della Sardegna.

Sul palco il NovaFonic Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore e arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini. L’evento è inserito nell’ambito della manifestazione Note Secolari, organizzata dal comune di Villamassargia.

Venerdì 30 ottobre, alle ore 20.00, il Teatro Electra di Iglesias accoglierà lo spettacolo “Dissonanze”, all’insegna della contaminazione, dell’equilibrio e della tecnica, ma anche dell’immaginazione e dell’improvvisazione. Protagoniste dello spettacolo le composizioni originali di Fabio Furia, in cui trovano sintesi gli studi classici e il suo eclettico percorso dalla musica da camera alla world music, dal tango al jazz. Sul palco il Novafonic Quartet: Fabio Furia, bandoneon; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Per l’occasione sarà presentata la prima produzione discografica dell’ensemble, il CD intitolato “Novafonic Quartet”, che propone finissime interpretazioni di alcune composizioni di Piazzolla, Brel e dello stesso Fabio Furia.

La serata di sabato 7 novembre, alle ore 20.00, presso il Teatro Electra di Iglesias, intitolata “La voce delle donne”, sarà un vero e proprio omaggio ai grandi della musica classica, da Mozart, a Puccini, fino a Verdi e Donizetti. Letizia Grassi soprano ed Edoardo Bruni pianoforte accompagneranno il pubblico in una passeggiata musicale all’insegna delle più celebri arie d’Opera, intramezzate da alcune appassionate composizioni romantiche e contemporanee, dedicate al pianoforte solo.

Sabato 14 novembre, alle ore 20.00, sarà ancora il Teatro Electra di Iglesias a fare da cornice ad uno spettacolo fortemente innovativo all’interno del programma del XVII Festival Internazionale di Musica da Camera, la sonorizzazione dal vivo per pianoforte a quattro mani del film muto “The Lodger”, prodotto e diretto da A. Hitchcock nel 1927. Nella pluralità degli stili e degli intenti, il rapporto tra cinema e musica è stato uno dei più interessanti fin dalle origini del cinema stesso, e così l’originale appuntamento programmato all’interno della rassegna, si pone quale importante azione di recupero culturale di una tradizione scomparsa. Fino agli anni trenta del XX secolo, infatti, era consuetudine accompagnare la proiezione del film con musica eseguita dal vivo da un pianista o da un organista, più raramente da un’orchestra. Nell’intento di combinare immagini e musica in modo da essere percepiti come un unico messaggio, successivamente la pellicola iniziò ad essere dotata della cosiddetta “colonna sonora” originale, composta ad hoc per ogni specifica pellicola. Senza dubbio, in questo senso, i primi risultati più celebri e più importanti nacquero dall’esperienza del cinema sovietico, grazie a compositori come S. Prokofiev, D. Shostakovich, etc. L’inconsueto spettacolo proposto nell’ambito del XVII Festival internazionale di Musica da Camera ha l’obbiettivo di trasmettere a tutti la passione per il cinema muto, perciò non si tratterà semplicemente di “accompagnare” la proiezione del film “The Lodger”, ma lo si commenterà, lo si anticiperà, lo si spiegherà integralmente con i suoni, grazie alle partiture composte ad hoc dalla pianista e compositrice Rossella Spinosa. Sul palco Rossella Spinosa e Alessandro Calcagnile, pianoforte a quattro mani.

Domenica15 novembre, alle ore 20.00, il Festival varcherà i confini provinciali approdando, ancora una volta, al Teatro San Martino di Oristano. Grazie alla collaborazione dell’Associazione Academia della Sardegna, Francesco Pilia, violino e Matteo Cau, chitarra, proporranno all’ascoltatore un salto nella vita di corte settecentesca, all’interno dei più lussuosi palazzi signorili accompagnato dall’inconfondibile rigore contrappuntistico bachiano e dalle pregiatissime idee musicali di A. Vivaldi. A seguire una degustazione enogastronomica di prodotti della tradizione locale.

Sabato 28 novembre, alle ore 20.00, ancora una volta al Teatro Electra di Iglesias, sarà invece interamente dedicata alle intramontabili sonorità dello strumento più emblematico del Romanticismo, il pianoforte. Sulle note dei più grandi maestri dell’ ‘800, Hugues Leclere, pianoforte, presenta lo spettacolo “Quadri di un’esposizione”, rendendo omaggio agli eterni modelli stilistici e compositivi dell’era romantica, condensati nei più celebri brani di F. Chopin e nella monumentale composizione di M. P. Musorgskij, da cui prende appunto il titolo la serata.

Sabato 12 dicembre, alle ore 20.00, sarà la volta del Trio Opera Viwa: Silvia Martinelli soprano, Fabio Taruschio flauto, Andrea Trovato pianoforte, che si esibirà al Teatro Electra di Iglesias nello spettacolo “Le Chant du Rossignol”. Un repertorio dedicato alla natura e alle sue forme, in cui i suoni diventano immagini e atmosfere, accompagnando l’ascoltatore attraverso paesaggi incantati. L’evento è realizzato in collaborazione con il Circuito Multidisciplinare Sardegna – CeDAC.

Sabato 19 dicembre, alle ore 20.00, Yolanta Stanelite, soprano, Giuseppe Nese, flauto, Gabriella Orlando, pianoforte, sempre al Teatro Electra, presenteranno lo spettacolo “Se tu lo vedi gli dirai che l’amo”. Un “percorso sentimentale” dalle intense atmosfere, dedicato alla musica vocale e strumentale che mette in risalto tutte le sfaccettature dell’amore. Composizioni di grandi autori legate dal “filo sottile ed invisibile” delle emozioni, dei ricordi e delle passioni.

Contestualmente, presso il foyer del teatro sarà allestita la mostra di ecodesign “Suoni del riciclo”. A cura dell’Associazione dallamente&dallemani, Sviluppo Locale Sostenibile.

Domenica 20 dicembre, alle ore 20.00, il Teatro Electra accoglierà gli allievi del Corso di bandoneon e del Corso di Interpretazione stilistica nel Tango del Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari, della classe del maestro Fabio Furia. Un importante momento di crescita e di confronto per gli allievi, ai quali spesso, nel corso dell’anno accademico, non sono riservati spazi sufficienti per poter saggiare le proprie abilità e l’efficacia del proprio studio davanti ad una platea di spettatori, in una vera sala da concerto. Una preziosa occasione di approfondimento didattico sul campo. L’ evento è realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari.

Mercoledì 23 dicembre, alle ore 19.00, sarà il Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta ad ospitare il penultimo appuntamento della rassegna, “Promenade a Paris”, con Angelica Perra (flauto) e Raoul Moretti (arpa). Una passeggiata tra i profumi di una Parigi irriverente, dove l’impressionismo si fonde con il romanticismo dando vita ai più pregiati capolavori musicali del primo ‘900, dedicati alla formazione flauto e arpa. Il programma rappresenta un unicum, dal quale emerge nitidamente lo stile francese in tutte le sue sfumature impressioniste, tardo-romantiche, neoclassiche, folkloristiche, dai preludi alle habanere, dalle danze alle pavane. A seguire si terrà una degustazione enogastronomica. L’ evento è realizzato in collaborazione con la Fondazione MACC e la Cantina di Calasetta.

Gli appuntamenti musicali si concluderanno domenica 27 divembre, alle ore 20.00, al Teatro Electra di Iglesias con lo spettacolo “Un flauto all’opera”, interpretato dal Duo formato da Alessandro Crosta, flauto e Nadia Testa, pianoforte. Un mélange di suoni e di colori tratto dalle più celebri melodie delle più note opere liriche, appositamente rivisitate in chiave moderna, per la formazione flauto e pianoforte. Da “La Traviata” e di G. Verdi alla “Carmen” di G. Bizet, un piacevole repertorio poliedrico, capace di soddisfare tutti i gusti musicali ed il pubblico più esigente.

Un calendario di eventi poliedrico, vario e coinvolgente, capace di soddisfare tutti i gusti musicali ed il pubblico più esigente, che affianca alla musica anche altri comparti culturali, favorendo, così, momenti di incontro collettivo all’insegna della cultura.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio), del Comune di Iglesias – Ass.to Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi Eventi, del Comune di Villamassargia – Ass.to alla Cultura, del Comune di Calasetta -Ass.to alla Cultura, del Comune di Oristano – Ass.to alla Cultura, della Soc. Coop. Euralcoop e della Cantina di Calasetta.

Il XVII Festival Internazionale di Musica da Camera potrà essere seguito anche attraverso il sito web dell’associazione www.associazioneantonstadler.com e la sua pagina Facebook.

[bing_translator]

Si terrà venerdì 7 agosto il primo dei tre appuntamenti, ospitati dall’Arena Mirastelle in piazza Roma a Carbonia, della rassegna “Un’Isola di Musica 2015”, organizzata dal Teatro Lirico di Cagliari. Gli appuntamenti che si terranno a Carbonia sono organizzati in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

A dare il via alla suggestiva tre giorni sarà, venerdì 7 agosto, alle 21.00, la “Carmen” di Georges Bizet, con Giuseppina Piunti, Francesco Anile, Paolo Pecchioli, Arianna Vendittelli, Marco Spiga e il maestro concertatore e direttore Roberto Gianola. I protagonisti saranno accompagnati dall’Orchestra e dal Coro del Teatro Lirico di Cagliari, con il maestro Gaetano Mastroiaco.

La rassegna proseguirà lunedì 10 agosto, sempre alle 21.00 all’Arena Mirastelle, con le “8 stagioni”, musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla eseguite dall’Orchestra d’archi del Teatro Lirico di Cagliari, con il direttore e violino solista Gianmaria Melis.

L’ultimo appuntamento, sempre all’Arena Mirastelle, alle ore 21.00, è per giovedì 13 agosto con “Tosca” di Giacomo Puccini, con Francesca Tiburzi, Massimiliano Pisapia, Giuseppe Altomare, Simeone Latini e il maestro concertatore e direttore Alessandro d’Agostini. Ad accompagnare l’opera saranno ancora una volta l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

Arena Mirastelle copia

Teatro Electra esterno 1

E’ in programma sabato 13 dicembre, alle ore 20.00, al Teatro Electra di Iglesias, lo spettacolo musico-teatrale “Mare & Sardegna” , organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler, nell’ambito della XVI edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera.

Ispirato all’ omonima opera di D.H. Lawrence, il progetto è frutto della collaborazione artistica tra il musicista e compositore Fabio Furia e l’attore e regista Simeone Latini. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola.

Nel gennaio del 1921, lo scrittore D.H. Lawrence, in compagnia della moglie Frieda, compie un viaggio straordinario, attraverso una Sardegna selvaggia e affascinante. In pochi giorni traccia l’essenza stessa dell’isola e della sua gente, i cui tratti sono riconoscibili ancora oggi.

Dal diario di viaggio del grande scrittore inglese prende spunto questo spettacolo, nel quale vanno a fondersi le note evocative delle musiche originali, composte appositamente per lo spettacolo da Fabio Furia, e la forza poetica delle sue parole, raccontate dalla voce di Simeone Latini.

Scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature. Sullo schermo la proiezione di immagini storiche e attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna.

La musica e le parole racconteranno l’Isola, rievocando i suoi paesaggi, le sue atmosfere e i suoi scorci di vita quotidiana. Non musiche sarde, ma suoni e musiche della Sardegna.

Sul palco il NovaFonic Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore e arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini.

Fabio Furia copia

Prosegue l’autunno musicale iglesiente con gli appuntamenti del XVI Festival Internazionale di Musica da Camera, la rassegna cameristica organizzata dall’ Associazione Culturale Anton Stadler, da sempre sotto la direzione artistica di Fabio Furia.

Anche per gli ultimi imperdibili spettacoli del mese di dicembre sarà il Teatro Electra di Iglesias a fare da preziosa cornice:

Domenica 7 dicembre, alle ore 20.00, il Trio des Alpes, formato da Claude Hauri violoncello, Miryam Tschopp violino e Corrado Greco pianoforte, si esibirà in “Classicismo e Romanticismo”. Il ‘700 e l’ ‘800 a confronto: un emblematico viaggio nella storia della musica alla scoperta della composizione musicale del Trio. Una passeggiata sonora che, a partire dal Classicismo, condurrà l’ascoltatore fino al pieno Romanticismo.

Sabato 13 dicembre, alle ore 20.00, sarà la volta dello spettacolo musico-teatrale “Mare & Sardegna”. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola. Frutto della collaborazione artistica tra Fabio Furia e Simeone Latini, lo spettacolo, ispirato all’ omonima opera di D. H. Lawrence, racconta scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature, accompagnato dalle musiche originali di Fabio Furia, composte ad hoc per questo spettacolo, e dalla voce recitante dell’attore Simeone Latini; sullo schermo la proiezione di immagini storiche e attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna. La musica e le parole racconteranno l’ Isola, rievocando i suoi paesaggi, le sue atmosfere e i suoi scorci di vita quotidiana. Non musiche sarde ma suoni e musiche della Sardegna. Sul palco il NovaFonic Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore e arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini.

L’appuntamento di sabato 20 dicembre, alle ore 20.00, sarà dedicato all’esibizione degli allievi del Corso di Bandoneon e del Corso di Interpretazione stilistica nel Tango del Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari, della classe del M° Fabio Furia. Un importante momento di crescita e di confronto per gli allievi, ai quali spesso, nel corso dell’anno accademico, non sono riservati spazi sufficienti per poter saggiare le proprie abilità e l’efficacia del proprio studio davanti ad una platea di spettatori, in una vera sala da concerto. Una preziosa occasione di approfondimento didattico sul campo. L’evento è realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari.

Gli appuntamenti musicali si concluderanno domenica 21 dicembre, alle ore 20.00, con il consueto Concerto di Natale, lo spettacolo “Fantasia”, interpretato dal Trio Rospigliosi: Reiko Okuma flauto, Lapo Vannucci chitarra, Luca Torrigiani pianoforte. Una tela di intensi colori e delicate sfumature per un variopinto quadro musicale tanto insolito quanto gradevole. Un mélange di suoni tratti dalle più note melodie di Gioacchino Rossini, appositamente rivisitate in chiave moderna, per flauto, chitarra e pianoforte, da Luca Torrigiani e Lapo Vannucci, ed unite a pregiati brani d’élite, alcuni dalle sonorità jazz e altri dal sapore latino.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio), della Gestione commissariale dell’ex Provincia di Carbonia Iglesias – Assessorato Turismo, Eventi e Sport, del Comune di Iglesias – Ass.to Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi eventi e del comune di Oristano tramite l’Associazione Academia della Sardegna.

Il XVI Festival Internazionale di Musica da Camera potrà essere seguito anche attraverso il sito web dell’associazione.

Teatro Electra esterno 1

Si apre il sipario sulla XVI edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, appuntamento consolidato per il Sulcis Iglesiente che, anche quest’anno, si svolgerà interamente presso il Teatro Electra di Iglesias, divenuto ormai sede naturale della rassegna. Unica eccezione è la data del 1 novembre, che vede il Festival approdare al Teatro San Martino di Oristano, oltre i confini provinciali. Dal 19 ottobre al 21 dicembre 2014, ben 11 serate dedicate all’intrattenimento colto.

Il Festival, organizzato dall’Associazione Culturale Anton Stadler e da sempre sotto la direzione artistica di Fabio Furia, vede in scena, anche quest’ anno, i protagonisti del panorama cameristico nazionale ed internazionale. Regina indiscussa, la musica da camera. Non mancheranno tuttavia incursioni musicali legate al jazz, al tango, alla musica etnica e a quella contemporanea.

Il primo appuntamento è previsto domenica 19 ottobre ,alle ore 20.00, con lo spettacolo “Da Dvoràk a Piazzolla”. Sul palco Fabio Furia bandoneon, Gianmaria Melis violino I, Lucio Casti violino II, Salvatore Rea viola, Vladimiro Atzeni violoncello, Ilaria Vanacore pianoforte, Alessandro Fontoni contrabbasso, Paolo De Liso percussioni. Protagonisti il Quintetto op. 81 n. 2 di Dvoràk e il Concerto per bandoneon e orchestra di Piazzolla. Uno spettacolo all’insegna delle più ricercate sfumature e dell’energica e appassionata espressività delle linee melodiche di due compositori cronologicamente e stilisticamente molto distanti tra loro.

La serata di domenica 26 ottobre, alle ore 20.00, sarà invece interamente dedicata alle intramontabili sonorità degli strumenti più emblematici della musica classica, il violino e il pianoforte. Sulle note dei più grandi maestri del ‘700 e dell’ ‘800, Alessandro Perpich, violino e Michele Nurchis, pianoforte, presentano lo spettacolo “Classicamente”, un pregiatissimo omaggio agli eterni modelli stilistici e compositivi del periodo classico e dell’era romantica, fino a giungere alle più moderne opere di George Gershwin e alla sue coinvolgenti sonorità.

Sabato 1 novembre, alle ore 20.00, sarà la volta di Fabio Furia bandoneon e Alessandro Deiana chitarra, che si esibiranno in “La Ultima Curda”, uno spettacolo che racconta il tango attraverso un repertorio che ripercorre la storia dagli anni ’20 agli anni ’50. L’evento, realizzato in collaborazione con l’Associazione Accademia della Sardegna, avrà come raffinata cornice il Teatro San Martino di Oristano.

Domenica 9 novembre, alle ore 20.00, saranno protagonisti Carles Lama e Sofia Cabruja in “Recital a quattro mani”, un fresco repertorio totalmente dedicato allo strumento musicale principe del Romanticismo, il pianoforte. Un affascinante percorso attraverso la musica, in onore di alcuni tra i più illustri compositori classici europei. Un itinerario che partirà dal Romanticismo tedesco di F. Schubert e, passando per il dirompente spirito orchestrale del compositore austriaco J. Brahms, giungerà fino alle fresche nuancès iberiche di E. Granados e M. De Falla.

Diversamente, rappresenta un vero e proprio salto indietro nel tempo quello proposto da Franco Maggio Ormezowsky, violoncello e Emanuela Maggio, pianoforte, che, domenica 16 novembre, alle ore 20.00, si esibiranno in “Arpeggione”. Un salto nella vita di corte settecentesca, all’interno dei più lussuosi palazzi signorili accompagnato dall’inconfondibile rigore contrappuntistico bachiano e dalle pregiatissime idee musicali di Luigi Boccherini. Un programma ricco e variegato all’insegna della raffinatezza stilistica ed armonica di alcuni dei più monumentali compositori della storia della musica, dal periodo barocco fino all’era romantica.

Domenica 23 novembre, alle ore 20.00, Sergio Marchegiani e Marco Schiavo proporranno un repertorio per pianoforte a quattro mani interamente dedicato alla danza. “Un viaggio danzante attraverso l’Europa” è il titolo dello spettacolo, dall’Austria alla Norvegia fino alla Germania, al ritmo dei Valzer di F. Schubert e E. Grieg, fino alle impetuose danze ungheresi di J. Brahms.

L’itinerario musicale prosegue sabato 29 novembre, alle ore 20.00, con “Antologia di capolavori cameristici”, un vero e proprio omaggio all’epoca pre-romantica e romantica e ai suoi esponenti più rappresentativi. Protagonista indiscusso della serata, il genio creativo dell’insuperabile maestro viennese Ludwig van Beethoven, precursore assoluto del linguaggio musicale ed estetico del Romanticismo e dell’intero Ottocento. Sul palco Alberto Maria Ruta, violino e Antonello Cannavale, pianoforte.

Ancora, domenica 7 dicembre, alle ore 20.00, il Trio des Alpes, formato da Claude Hauri violoncello, Miryam Tschopp violino e Corrado Greco pianoforte, si esibirà in “Classicismo e Romanticismo”. Il ‘700 e l’ ‘800 a confronto: un emblematico viaggio nella storia della musica alla scoperta della composizione musicale del Trio. Una passeggiata sonora che, a partire dal Classicismo, condurrà l’ascoltatore fino al pieno Romanticismo.

Sabato 13 dicembre, alle ore 20.00, sarà la volta dello spettacolo musico-teatrale “Mare & Sardegna”. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola. Frutto della collaborazione artistica tra Fabio Furia e Simeone Latini, lo spettacolo, ispirato all’ omonima opera di D. H. Lawrence, racconta scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature, accompagnato dalle musiche originali di Fabio Furia, composte ad hoc per questo spettacolo, e dalla voce recitante dell’attore Simeone Latini; sullo schermo la proiezione di immagini storiche e attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna. La musica e le parole racconteranno l’Isola, rievocando i suoi paesaggi, le sue atmosfere e i suoi scorci di vita quotidiana. Non musiche sarde ma suoni e musiche della Sardegna.

Sul palco il NovaFonic Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore e arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini.

L’appuntamento di sabato 20 dicembre, alle ore 20.00, sarà dedicato all’esibizione degli allievi del corso di bandoneon e del corso di Interpretazione stilistica nel Tango del Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari, della classe del M° Fabio Furia. Un importante momento di crescita e di confronto per gli allievi, ai quali spesso, nel corso dell’anno accademico, non sono riservati spazi sufficienti per poter saggiare le proprie abilità e l’efficacia del proprio studio davanti ad una platea di spettatori, in una vera sala da concerto. Una preziosa occasione di approfondimento didattico sul campo. L’ evento è realizzato in collaborazione con il Conservatorio di Musica G. P. da Palestrina di Cagliari.

Gli appuntamenti musicali si concluderanno domenica 21 dicembre, alle ore 20.00, con il consueto Concerto di Natale, lo spettacolo “Fantasia”, interpretato dal Trio Rospigliosi: Reiko Okuma flauto, Lapo Vannucci chitarra, Luca Torrigiani pianoforte. Una tela di intensi colori e delicate sfumature per un variopinto quadro musicale tanto insolito quanto gradevole. Un mélange di suoni tratti dalle più note melodie di Gioacchino Rossini, appositamente rivisitate in chiave moderna, per flauto, chitarra e pianoforte, da Luca Torrigiani e Lapo Vannucci, ed unite a pregiati brani d’élite, alcuni dalle sonorità jazz e altri dal sapore latino. Comune di Oristano Comune di Iglesias 

Un calendario di eventi poliedrico, vario e coinvolgente, capace di soddisfare tutti i gusti musicali ed il pubblico più esigente, che affianca alla musica anche altri comparti culturali, favorendo, così, momenti di incontro collettivo all’insegna della cultura.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport e Assessorato Turismo, Artigianato e Commercio), della Gestione commissariale dell’ex Provincia di Carbonia Iglesias – Ass.to Turismo, Eventi e Sport, del Comune di Iglesias – Ass.to Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi Eventi e del Comune di Oristano tramite l’Associazione Accademia della Sardegna.

Il XVI Festival Internazionale di Musica da Camera potrà essere seguito anche attraverso il sito web dell’associazione www.associazioneantonstadler.com e la sua pagina Facebook.

Chiesa del Buoncammino 2 copia

Prende il via oggi il calendario dell’#Ottobrata Iglesiente, cartellone di eventi che si inserisce nel solco della tradizione legata ai festeggiamenti in onore della #Madonna del Buon Cammino. Numerosi gli appuntamenti che verranno proposti fino al 30 novembre, in tutta la città, nei diversi settori della cultura, dello spettacolo e dello sport..

Il calendario completo:

9 ottobre – Settimana dello sport: dalle ore 17.00 nel Centro Storico, corsa ciclistica a cura della S.C. Monteponi Ciclismo. Dalle ore 17.30 al Teatro Electra, performance teatrale “Aspettando Cappuccetto Rosso”.

10 ottobre – Settimana dello sport: dalle ore 9.00 e dalle ore 17.00 in piazza Sella, ginnastica artistica “Azzurra 2000”. Ore 18.00 in piazza Oberdan: Basket Iglesias. Ore 20.30 in piazza Sella: serata fitness.

Inaugurazione Area Cani. ore 17.30 Via Laconi (Rione Palmari).

11 ottobre – Settimana dello sport: dalle ore 9.30 in Piazza Sella: Nordic Walking Urbano (A.S.D Gennarta). Ore 10.00: Judokay Iglesias, Karate “New  Center”, Pallavolo “Futura”, Scherma Cagliari, corso di difesa personale di Rossana Frongia, Basket Iglesias. Piazza Sella e aree limitrofe: dalle ore 16.00 finali di calcetto A.S.D Antas Calcio, dalle ore 17.00 Team Ciclistico Metalla e Atletica Jolao Bambini. Dalle ore 17.30 al Teatro Electra: premiazione del concorso fotografico “No alla violenza sulle donne”. A seguire performance “L’uscio di carta”.  Dalle ore 18.30 in piazza Oberdan: mini moto, dalle 19.00 Basket Iglesias. Ore 19.00 in piazza Sella: Scherma Cagliari, a seguire Masterclass di Zumba.

Spettacolo: “Forza venite gente”, musical di Michele Paulicelli su San Francesco d’Assisi a cura della Compagnia dei Folli, Cattedrale di Santa Chiara, ore 20.00.

12 ottobre – Settimana dello sport: Ore 9.30: corsa nel Centro Storico. Ore 10.00: esposizione Moto Club Iglesias. Ore 11.00: sbandieratori e musici di San Guantino. Ore 11.30: chiusura con Flash Mob.

13 ottobre – Cultura: “Un cielo pieno di stelle” presentazione del libro di Maria Giovanna Atzeni, ore 18.00 Sala Branca, Piazza Municipio.

17 ottobre – Cultura: Giornate tecniche iglesienti. “Stratigrafia del Paleozoico dell’Iglesiente: evoluzione dei concetti” a cura del prof. Gian Luigi Pillola, a cura dell’Associazione periti industriali minerari e minerari. Geotecnici, ore 18,00 Museo dell’Arte Mineraria – Iglesias.

Cultura: “La lode, la Grazia, il canto e l’immagine nella tradizione liturgica bizantino-slava”, concerto a cura dell’Associazione Verba et Gesta, Monastero Beata Vergine del Buon Cammino, ore 20.30.

Musica:  Piero Marras in concerto. A cura dell’Associazione culturale Logos, in occasione del XVI Premio di poesia “Città di Iglesias” – Teatro Electra ore 21.00.  Ingresso gratuito.

Dal 18 al 25 ottobre – Arte: III Simposio di Scultura, a cura del Liceo Artistico “Remo Branca” e della Società Operaia di Mutuo Soccorso. Giardini Pubblici di Via Oristano.

Cultura: “Tra oriente e Occidente… un dialogo possibile: l’esperienza di Russia Cristiana”, convegno a cura dell’Associazione Verba et Gesta, ore 11.00 Sala Branca.

Cultura: “Problematiche ambientali connesse ad attività industriali: caratterizzazioni, interventi, monitoraggi”, convegno a cura dell’Associazione Mineraria Sarda, dalle 8.30 alle 18.00, Palazzina Associazione Mineraria Sarda, Via Roma.

Spettacolo: “Sulle Tracce di Ugolino fra musiche e colori, danze e sapori”, alla riscoperta dell’antica Villa di Chiesa. Dalle ore 10.00 laboratori didattici, ore 18.30 Spettacolo di bandiera, scherma, danze e giocoleria, degustazione di piatti medioevali, a cura del Quartiere Castello, Piazza Sella.

Cultura: Piero Marras incontra gli studenti dell’Istituto Comprensivo ad indirizzo musicale “Pietro Allori”, ore 10,30, Teatro Electra.

Cultura: Divina Liturgia in Rito Bizantino-slavo,  ore 18.00, Monastero Beata Vergine del Buon Cammino.

19 ottobre – Natura: Sentieri nella Foresta, passeggiata da Marganai a Punta San Michele. Per info contattare 3455553079, a cura della Locanda Marganai.

Tradizioni: Castagnata a San  Benedetto. Dalle ore 17.00, esibizione dei Balestrieri di Villa Ecclesiae,lavorazione artigianale de “Is Malloreddus”, serata musicale a cura dell’associazione “Uniti per San Benedetto”.

Musica: XVI Festival Internazionale di Musica da Camera: “Da Dvorak a Piazzolla”,  Fabio Furia bandoneon, Gianmaria Melis violino I, Lucio Casti violino II, Salvatore Rea viola, Vladimiro Atzeni violoncello, Ilaria Vanacore pianoforte, Alessandro Fontoni contrabbasso, Paolo De Liso percussioni, a cura dell’Associazione Culturale Anton Stadler, ore 20.00, Teatro Electra. Platea € 6,00, logge € 4,00.

21 ottobre – Musica: Saggio delle classi di canto moderno e lirico della Scuola Civica di Musica, ore 20.30 Teatro Electra.

22 ottobre – Musica: Saggio delle classi di chitarra, pianoforte, violino, launeddas della Scuola Civica di Musica, ore 20.30 Teatro Electra.

23 ottobre – Tradizioni: Castagnata a Nebida, a cura della Pro Loco. Dalle 17.30, Piazza Centrale.

Cultura: Scuola civica di Storia, Elena Galleri, Giuseppina Stocchino: “Una città racchiusa in una scuola: insegnanti e studenti dell’Istituto Minerario “G.Asproni”, ore 19, Sala Lepori.

Musica: Saggio di fine anno della Scuola Civica di Musica, ore 20.30 Teatro Electra.

24 ottobre – Cultura: “Letteratura e civiltà della Sardegna”, presentazione del libro di Francesco Casula, a cura dell’Associazione Culturale Prospettive, ore 17.30 Sala Branca, Piazza Municipio.

Teatro: “Memorie di un tavolo”. A cura della compagnia “Quinte Emotive”, ore 20.30 Teatro Electra.

25 ottobre – Sa Festa Manna, in onore della Madonna del Buon Cammino. Colori, sapori e tradizioni di Iglesias. Centro Storico.

Musica: “Zin Bum Bum”, Replica Musical. Produzione Ente Concerti Città di Iglesias, attori dell’International Opera Academy accompagnati da un ensemble dal vivo, ore 20.30, Teatro Electra. Platea € 5,00, logge € 3,00.

26 ottobre – Sa Festa Manna, in onore della Madonna del Buon Cammino. Colori, sapori e tradizioni di Iglesias. Centro Storico.

Visit Iglesias, III Edizione, dalle 10.00 alle 20.00, visite guidate ai  musei e monumenti cittadini.

Autunno in Fiera, Piazza Conte Ugolino, dalle ore 10.00.

Musica: XVI Festival Internazionale di musica da camera: “Classica mente” Gabriella Orlando, pianoforte e Alessandro Perpich, violino. A cura dell’Associazione culturale Anton Stadler, ore 20.00, Teatro Electra. Platea € 6,00, logge € 4,00.

30 ottobre – Cultura: “L’alba e il tramonto”, presentazione del libro di Petula Farina, ore 17.30 Sala Branca Piazza Municipio.

31 ottobre – Tradizioni: Castagnata a Bindua, ore 17.30 Pineta di Bindua. Dalle 20.30 festa per bambini, ex scuole elementari.

Novembre – 6 novembre – Cultura: Scuola civica di Storia, Francesca Romana Casula, Marco Vacca: “L’abito tradizionale di Iglesias: storia e sua diffusione nel territorio”, ore 19.00, Sala Lepori.

Dal 7 al 9 novembre – 45° Festival Internazionale di Cinematografia “Villa di Chiesa” a cura del Cine Club Iglesias. Dalle ore 17.00. Centro Culturale, Via Cattaneo.

Teatro: “Il lavoro mobilita”,  tappa del Festival di Filosofia, a cura della Cernita Teatro, ore 21.00 Teatro Electra. Platea € 7,00, logge € 4,00.

Cultura: “Cella n°21, il lungo cammino verso la dignità”, presentazione del libro di Bainzu Piliu, a cura dell’Associazione culturale Prospettive,  re 16.30 Sala Branca Piazza Municipio.

8 novembre – Cultura: “Santa Barbara di  Nicomedia, Storia, leggenda e devozione dall’Oriente a Burano”, presentazione del libro del Prof. Paolo Molin, ore 9.30 Centro Culturale Via Cattaneo.

Musica: “Dr. Hyde & Mr. Jekyll” I° assoluta Musical. Produzione Ente Concerti Città di Iglesias, attori dell’International Opera Academy accompagnati  da un ensemble dal vivo, ore 20.30. Platea € 5,00, logge € 3,00.

9 novembre – Musica: XVI Festival Internazionale di Musica da Camera, “Recital a quattro mani” Carles Lama e Sofia Cabruja, pianoforte a quattro mani. A cura Associazione culturale Anton Stadler, ore 20.00, Teatro Electra. Platea € 6,00, logge € 4,00.

14 novembre – Teatro: “Sorella Cara”. A cura della compagnia “Quinte Emotive”, ore 20.30, Teatro Electra. Platea € 7,00, logge € 4,00.

15 novembre – Musica: “S’Innu de sa Natzione: Fortza Paris”, testo di Mario Puddu, musica di Mariano Garau. Presentazione, ore 18.00, Centro Culturale.

Musica: “Italo Aresti Orchestra. Dal Jazz al Pop”. Spettacolo musicale, produzione Ente Concerti. Voci della Scuola di canto di Rita Sannia, ore 20.30, Teatro Electra. Platea € 5, 00, logge € 3,00.

16 novembre – Sport: Trekking e Climbing Day, Mini enduras. A cura dell’Ass.Verde Azzurro Pan di Zucchero. Dalle ore 11.00 alle 15.00, Porto Flavia, Castello dell’Iride.

Musica: XVI Festival Internazionale di Musica da Camera: “Recital a quattro mani” Carles Lama e Sofia Cabruja, pianoforte. A cura dell’Associazione Culturale Anton Stadler, ore 20.00, Teatro Electra. Platea € 6, 00, logge € 4,00.

21 novembre – Cultura: “Petali di Cuore”, racconti e poesie presentazione del libro di Alessandra Porru, a cura dell’Associazione Prospettive, ore 17.30 Sala Branca, Piazza Municipio.

22 novembre – Musica: “Come un film” Spettacolo musicale a cura dell’Ente Concerti Città di Iglesias. Tre voci soliste dell’International Opera Academy di Iglesias accompagnate da violino, pianoforte e percussioni, ore 20.30, Teatro Electra. Platea € 5,00 Logge € 3,00.

23 novembre – Musica: XVI Festival Internazionale di Musica da Camera: “Un viaggio danzante attraverso l’Europa” Sergio Marchegiani e Marco Schiavo pianoforte a quattro mani. A cura dell’Associazione culturale Anton Stadler, Teatro Electra, ore 20.00, Teatro Electra. Platea € 6,00, logge € 4,00.

27 novembre – Cultura: Scuola civica di Storia. Alessandra Secci: “La lingua scritta delle donne di Iglesias durante la seconda guerra mondiale”, ore 19.00, Biblioteca comunale.

28 novembre – Cultura: Giornate Tecniche Iglesienti. “La metallurgia del piombo in Sardegna” a cura del perito industriale minerario Dario Sanna, a cura dell’Associazione Periti, ore 18,00 Museo dell’Arte mineraria, Via Roma.

30 novembre – Musica: XVI Festival Internazionale di musica da camera: “Antologia di capolavori cameristici” Alberto Maria Ruta, violino e Antonello Cannavale, pianoforte, ore 20.00, a cura dell’Associazione Culturale Anton Stadler, Teatro Electra. Platea € 6,00, logge € 4,00.

MOSTRE

Fino al 31 ottobre. “1914/2014 Viaggio tra documenti e racconto sulla Grande Guerra ad Iglesias”. Sala espositiva Remo Branca. Piazza Municipio. Visite guidate 0781 24850

Dall’11 al 25 ottobre. MAP…ART. Mostra personale di Massimo Piga. Electra Cafè, Pizza Pichi. Inaugurazione sabato 11, alle ore 18.30.

Dal 12 al 20 ottobre. 3ª Mostra di Arti Visive. A cura Ass. Mariposa, Via Contu. Inaugurazione domenica 12, alle ore 17,00.

Dal 18 al 25 ottobre. Mostra fotografica di Umberto Madau: “Natura del Sulcis Iglesiente in immagini”. Scuole Maschili, Via Roma, ass. Remo Branca. Inaugurazione sabato 18 alle ore 18.00

24/25/26 ottobre. Mostra del pane artigianale e della pasta tradizionale a cura della Pro Loco. Chiostro di San Francesco. Inaugurazione venerdì 24, alle 18.00

Dal 18 al 27 ottobre.  “Casa Rodriguez… un tuffo nel passato! Vestiario, arredo e corredo”. A cura della Fidapa, Via Giordano. Inaugurazione sabato 18, alle ore 16.30

25/26 ottobre. “Donne che creano: i lavori artistici delle donne iglesienti”. Sala Espositiva Via Mazzini angolo Via XXVII Marzo. Inaugurazione sabato 25, alle 18.30

26 ottobre. “Grida sommerse. Trame di reti e tonnarotti, la Mattanza. Mostra di Michelangelo Paone”. ore 10.00-19.00. Museo Arte Mineraria, Via Roma.

Dal 7 al 16 novembre. Mostra personale di Valeria Finazzi: “Volavo sugli aquiloni”, Sala Espositiva Remo Branca. Piazza Municipio. Vernissage sabato 7 alle ore 18.00.

15/16/17 novembre. XXI Mostra Micologica, a cura della Pro Loco. Primo Piano Centro Culturale. Via Cattaneo. Inaugurazione venerdì 15, ore 18.30.

“Sa Festa Manna” in onore della Madonna del Buon Cammino

Colori, sapori e tradizioni di Iglesias

Sabato 25 ottobre

Piazza Sella – Dalle ore 16.00 alle 20.00. “Su magazinu e su binu”, a cura del Gruppo Folk “Città di Iglesias”.

Castagnata a cura del Quartiere di Mezo. Mustazzeddus a cura del Quartiere Fontana.

Piazza Municipio – ore 17.00: “La mandorla, eccellenza iglesiente. I suoi mille usi”. Sala Remo Branca. Ore 18.30: inaugurazione della mostra “Donne che creano: i lavori delle donne iglesienti”.

A seguire degustazione di dolci a base di mandorla. (sala espositiva via Mazzini angolo via XXVII marzo).

Domenica 26 ottobre

Centro Storico. Visit Iglesias, III edizione, dalle 10.00 alle 20.00, visite guidate ai musei e monumenti del centro.

Piazza Conte Ugolino – “Autunno in Fiera”, a cura del Comitato Quartiere Castello.

Dalle 10.00 alle 21.00, esposizione artigianale, artistica, agroalimentare e fieristica.

Ore 11.00 e 16.00, animazione per bambini; dalle ore 17.00 Degustazione prodotti tipici; dalle ore 19.00 intrattenimento musicale “Sa Corridona”. II edizione.

Piazza Sella – dalle 10.00 alle 20.00 “Su magazinu e su binu”, a cura del Gruppo Folk “Città di Iglesias”. Dalle 17.00 spettacolo folk itinerante nel centro storico

Piazza Municipio – dalle 10.00 alle 20.00, “Prodotti della terra e creazioni artistiche dell’iglesiente”, stando diproduttori e artigiani locali in collaborazione con Coldiretti.

Convegni (Sala Remo Branca, Piazza Municipio):

Ore 11.00 “La tradizione vitivinicola iglesiente”, a cura della Confraternita Iglesiente del vino. Mostra fotografica sui vitigni iglesienti.

Ore 17.00 “Come degustare l’olio” a cura Confraternita Iglesiente del vino. Segue degustazione dell’olio.

Ore 18.00 “Il costume iglesiente” a cura del Gruppo Folk “Città di Iglesias”.

Parco Villa Boldetti – dalle 16.30 I dolci della nonna, a cura del Gremio dei Vignaioli.

OTTOBRE AL BUON CAMMINO

Celebrazioni religiose in onore della Madonna

3/31 ottobre – ore 17.00 Celebrazione del Santo Rosario e del Vespro. Ore 18.00 Santa Messa.

18 ottobre – Inizio Novena in onore della Madonna.

25 ottobre – Pellegrinaggio dell’Associazione Figli in cielo. Ore 21.00 Fiaccolata dalla Piazza Cattedrale.

26 ottobre – Festa della Madonna del Buon Cammino “Sa Festa Manna”. Ore 16.30 solenne concelebrazione presieduta da mons. Giovanni Paolo Zedda, vescovo di Iglesias.

Durante il mese di ottobre il santuario è aperto  tutti i giorni alle ore 16.00, ogni domenica dalle 10.00 alle 12.00.

Menu tipici a prezzo fisso nei ristoranti aderenti all’iniziativa. L’elenco completo delle strutture ricettive e di ristorazione aperte durante la manifestazione è consultabile sul sito: www.sportelloiatiglesias.it

Si conclude questa sera, sul palco allestito nella splendida cornice del #Castello Salvaterra di Iglesias, #Festival ARTango&jazz, ormai imperdibile “cult” per il territorio del Sulcis Iglesiente e non solo. Alle 22.00, andrà in scena l’anteprima assoluta di “Mare & Sardegna”. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola. Frutto della collaborazione artistica tra Fabio Furia e Simeone Latini, lo spettacolo musico-teatrale, ispirato all’omonima opera di D.H. Lawrence, racconta scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un importante lavoro di ricerca poetico-narrativa e comunicativa che propone una visione dell’isola da un nuovo punto di vista: non quello di un sardo, ma quello di un viaggiatore europeo, di un turista colto e curioso che l’ha visitata, amata, vissuta sulla sua pelle e ha deciso di raccontarla.

Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature, accompagnato dalle musiche originali di Fabio Furia, composte ad hoc per questo spettacolo, e dalla voce recitante dell’attore Simeone Latini; sullo schermo la proiezione di immagini storiche ed attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna.

Sul palco il #ContraMilonga Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore ed arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini.

Uno sguardo più da vicino agli ideatori e protagonisti dell’opera:

Fabio Furia, è considerato dalla critica uno dei migliori bandoneonisti d’Europa. Inizia con lo studio di pianoforte e fisarmonica classica all’età di sette anni, sotto la guida della professoressa Eliana Zajec. Successivamente, per ottenere un’istruzione classica, studia clarinetto al Conservatorio di Cagliari, diplomandosi con il massimo dei voti e perfezionandosi in seguito con alcuni tra i migliori clarinettisti al mondo, sino ad essere nominato primo clarinetto della #World Symphony, orchestra internazionale con sede a Seul.

Negli anni, tuttavia, non abbandona lo studio della fisarmonica, a cui affianca progressivamente il bandoneon. Quest’ultimo diviene lo strumento che meglio lo rappresenta, e a cui dedica la sua intera carriera.

La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo, nelle più importanti sale da concerto, ed in prestigiosi festival musicali, nazionali ed internazionali ed a collaborare con numerosissimi musicisti ed ensembles in Europa, Asia e America (Solisti della Scala, Antony Pay, Franco Maggio Ormezowski, Stefano Pagliani, Roberto Cappello, Pierre Hommage, Michel Michalakakos, Jean Ferrandis, Hugues Leclere, Trio Wanderer, Anne Gastinel, Duo Pepicelli, Laurentius Dinca, Anna Tifu, Romeo Scaccia, etc.)

Fondatore del #ContraMilonga Ensemble, è inoltre direttore artistico dell’Associazione Anton Stadler e della #Scuola Civica di Musica di Iglesias. Dal 2014 è docente del Corso di bandoneon e prassi stilistica nel Tango, presso il Conservatorio di Musica Pierluigi da Palestrina di Cagliari.

Simeone Latini, prima dei vent’anni è già speaker radio-televisivo e presentatore. Nei primi anni ’90, dopo un felice debutto come protagonista, in una compagnia teatrale di non professionisti, diviene attore giovane dell’attuale Teatro Stabile di Sardegna.

Dopo due anni di esperienza in tutti i teatri dell’isola, si trasferisce a Roma. Vi rimarrà per quasi dieci anni, alternando esperienze televisive in Rai e Mediaset (fiction e pubblicità internazionali) ad un’intensa attività sul palco, che lo porterà nei principali teatri e festival italiani. Ma anche all’estero, in Spagna, Istria, Portogallo, Francia e soprattutto in Messico, dove vincerà il premio della critica, con la pièce pirandelliana “Vestire gli Ignudi”.

Successivamente si trasferisce a Londra, dove diviene la voce ufficiale di #National Geographic Channel e Sky tv, e dove vive fino al suo rientro in Sardegna, nel 2003.

Da allora ha affiancato la passione teatrale a quella giornalistica, come conduttore-autore di alcuni programmi televisivi e di un tg regionale, non trascurando il cinema, con la realizzazione di numerosi corti di giovani cineasti italiani. Non mancano le collaborazioni con importanti enti ed istituzioni come il Teatro Lirico di Cagliari. Alla sua intensa attività di attore affianca quella di docente di recitazione, dizione e public speaking.

Lo spettacolo prevede l’ingresso a pagamento con posto unico non numerato.

La location individuata in caso di maltempo è il Teatro Electra di Iglesias.

Ieri sera, sul palco del #Castello Salvaterra è andato in scena lo spettacolo “Jazzato”. Sul palco il #Trio Garnerama: Edoardo Bruni pianoforte, Peter Lanziner contrabbasso, Giorgio Perini batteria. Lo spettacolo rappresenta un excursus musicale tra le opere dei maggiori compositori dell’epoca contemporanea: da Gershwin a Bolling, fino ad arrivare ad Ellington e Bollani. Un repertorio totalmente intriso di ritmi, armonie e sonorità tipicamente jazzistiche che, grazie all’abilità tecnica dei musicisti ed al virtuosismo improvvisativo, ha colorato di nuove e fresche sfumature l’edizione 2014 di ARTango&jazz Festival.

ARTango&jazz Festival è realizzato con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport, del comune di Calasetta – Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo e del comune di Iglesias – Assessorato Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi Eventi.

#ARTango&jazz Festival potrà essere seguito anche attraverso il sito web dell’associazionewww.associazioneantonstadler.com e la sua pagina Facebook.

 IMG_0758IMG_0735IMG_0753 IMG_0754 IMG_0755 IMG_0756 IMG_0757  IMG_0760 IMG_0761 IMG_0763 IMG_2853 IMG_2855 IMG_2859 IMG_2860 IMG_2861 IMG_2862 IMG_2865 IMG_2866 IMG_2867 IMG_2871 IMG_2872 IMG_2873 IMG_2874 IMG_2876 IMG_2880 IMG_2882 IMG_2883 IMG_2884 IMG_2885 IMG_2887 IMG_2890 IMG_2891 IMG_2892

Castello Salvaterra 10 copia IMG_2576 IMG_0329locandina

Dopo il successo dei primi appuntamenti realizzati ai piedi della Torre Sabauda di Calasetta, ormai teatro e simbolo dell’intrattenimento di qualità del cartellone di eventi dell’estate calasettana, prosegue ad Iglesias l’itinerario musicale a ritmo di tango di #ARTango&jazz Festival, rassegna ideata e diretta da Fabio Furia.

Venerdì 29 agosto, alle 22.00il #Festival ARTango&jazz, ormai imperdibile “cult” per il territorio del Sulcis Iglesiente e non solo, apre il sipario nella raffinata cornice del #Castello Salvaterra di Iglesias. In programma lo spettacolo “Jazzato”. Sul palco il #Trio Garnerama: Edoardo Bruni pianoforte, Peter Lanziner contrabbasso, Giorgio Perini batteria. Lo spettacolo rappresenta un excursus musicale tra le opere dei maggiori compositori dell’epoca contemporanea: da Gershwin a Bolling, fino ad arrivare ad Ellington e Bollani. Un repertorio totalmente intriso di ritmi, armonie e sonorità tipicamente jazzistiche che, grazie all’abilità tecnica dei musicisti e al virtuosismo improvvisativo, colorerà di nuove e fresche sfumature l’edizione 2014 di ARTango&jazz Festival.

Sabato 30 agosto, alle 22.00, sempre presso il Castello Salvaterra di Iglesias, andrà in scena lo spettacolo conclusivo della rassegna, l’anteprima assoluta di “Mare & Sardegna”. Musica, immagini e parole che si fanno poesia, per un viaggio mitico-metaforico alla scoperta della nostra isola.

Frutto della collaborazione artistica tra Fabio Furia e Simeone Latini, lo spettacolo musico-teatrale, ispirato all’omonima opera di D.H. Lawrence, racconta scene di vita, storia e cultura di una terra così unica ed autentica, la Sardegna. Un importante lavoro di ricerca poetico-narrativa e comunicativa che propone una visione dell’isola da un nuovo punto di vista: non quello di un sardo, ma quello di un viaggiatore europeo, di un turista colto e curioso che l’ha visitata, amata, vissuta sulla sua pelle e ha deciso di raccontarla.

Un ritratto denso di colori, tradizioni e sfumature, accompagnato dalle musiche originali di Fabio Furia, composte ad hoc per questo spettacolo, e dalla voce recitante dell’attore Simeone Latini; sullo schermo la proiezione di immagini storiche e attuali di quel percorso fisico e conoscitivo attraverso l’anima della Sardegna.

Così in questa produzione #Anton Stadler, in anteprima assoluta venerdì 29 agosto per #ARTango&jazz Festival, la musica racconta l’ Isola, rievocando i suoi paesaggi, le sue atmosfere e i suoi scorci di vita quotidiana. Non musiche sarde ma suoni e musiche della Sardegna.

Sul palco il #ContraMilonga Quartet & Simeone Latini: Simeone Latini, attore, regista e autore teatrale; Fabio Furia, bandoneonista, compositore ed arrangiatore; Marcello Melis pianoforte; Gianmaria Melis violino; Giovanni Chiaramonte, contrabbasso. Video a cura di Luca Sgualdini.

Uno sguardo più da vicino agli ideatori e protagonisti dell’opera:

Fabio Furia, è considerato dalla critica uno dei migliori bandoneonisti d’Europa. Inizia con lo studio di pianoforte e fisarmonica classica all’età di sette anni, sotto la guida della professoressa Eliana Zajec. Successivamente, per ottenere un’istruzione classica, studia clarinetto al Conservatorio di Cagliari, diplomandosi con il massimo dei voti e perfezionandosi in seguito con alcuni tra i migliori clarinettisti al mondo, sino ad essere nominato primo clarinetto della #World Symphony, orchestra internazionale con sede a Seul.

Negli anni, tuttavia, non abbandona lo studio della fisarmonica, a cui affianca progressivamente il bandoneon. Quest’ultimo diviene lo strumento che meglio lo rappresenta, e a cui dedica la sua intera carriera.

La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo, nelle più importanti sale da concerto, ed in prestigiosi festival musicali, nazionali ed internazionali ed a collaborare con numerosissimi musicisti ed ensembles in Europa, Asia e America (Solisti della Scala, Antony Pay, Franco Maggio Ormezowski, Stefano Pagliani, Roberto Cappello, Pierre Hommage, Michel Michalakakos, Jean Ferrandis, Hugues Leclere, Trio Wanderer, Anne Gastinel, Duo Pepicelli, Laurentius Dinca, Anna Tifu, Romeo Scaccia, etc.)

Fondatore del #ContraMilonga Ensemble, è inoltre direttore artistico dell’Associazione Anton Stadler e della #Scuola Civica di Musica di Iglesias. Dal 2014 è docente del Corso di bandoneon e prassi stilistica nel Tango, presso il Conservatorio di Musica Pierluigi da Palestrina di Cagliari.

Simeone Latini, prima dei vent’anni è già speaker radio-televisivo e presentatore. Nei primi anni ’90, dopo un felice debutto come protagonista, in una compagnia teatrale di non professionisti, diviene attore giovane dell’attuale Teatro Stabile di Sardegna.

Dopo due anni di esperienza in tutti i teatri dell’isola, si trasferisce a Roma. Vi rimarrà per quasi dieci anni, alternando esperienze televisive in Rai e Mediaset (fiction e pubblicità internazionali) ad un’intensa attività sul palco, che lo porterà nei principali teatri e festival italiani. Ma anche all’estero, in Spagna, Istria, Portogallo, Francia e soprattutto in Messico, dove vincerà il premio della critica, con la pièce pirandelliana “Vestire gli Ignudi”.

Successivamente si trasferisce a Londra, dove diviene la voce ufficiale di #National Geographic Channel e Sky tv, e dove vive fino al suo rientro in Sardegna, nel 2003.

Da allora ha affiancato la passione teatrale a quella giornalistica, come conduttore-autore di alcuni programmi televisivi e di un tg regionale, non trascurando il cinema, con la realizzazione di numerosi corti di giovani cineasti italiani. Non mancano le collaborazioni con importanti enti ed istituzioni come il Teatro Lirico di Cagliari. Alla sua intensa attività di attore affianca quella di docente di recitazione, dizione e public speaking.

Lo spettacolo del 30 agosto prevede l’ingresso a pagamento con posto unico non numerato.

La location individuata in caso di maltempo è il Teatro Electra di Iglesias.

L’iniziativa è realizzata con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato Pubblica Istruzione, Informazione, Spettacolo e Sport, del comune di Calasetta – Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo e del comune di Iglesias – Assessorato Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi Eventi.

#ARTango&jazz Festival potrà essere seguito anche attraverso il sito web dell’associazione www.associazioneantonstadler.com e la sua pagina Facebook.