28 November, 2021
HomePosts Tagged "Ignazio Perra"

Domenica 14 novembre 2021 a Sant’Antioco (presso il Lungomare Colombo ed il MUMA Museum, con inizio alle ore 10.30) si terrà l’iniziativa musicale itinerante e concertistica “MELODIE IN MOVIMENTO” tenuta dal Gruppo Kor Vocal Ensemble (Alice Madeddu: soprano, Valentina Lodi Rizzini: soprano, Caterina D’Angelo: contralto, Federico Liguori: tenore, Manuel Cossu: baritono). Il concerto sarà caratterizzato dall’esecuzione vocale a cappella di celebri melodie di autori, epoche e stili vari, pure tradizionali e popolari (anche sarde) di vario genere, interpretate in forma colta ed in modo cameristico con un organico appositamente ideato per ottenere un sound d’insieme in grado di produrre un effetto ed una timbrica di particolare e coinvolgente impatto sonoro.
L’iniziativa è promossa ed attuata dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della P.I., Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport) e la collaborazione attuativa dell’Art&Show srl (nell’ambito del progetto “Suoni e Voci per l’Isola” e della produzione, distribuzione e circuitazione concertistica che l’associazione sta realizzando in Sardegna nell’anno 2021, la cui direzione artistica è a cura del maestro Ignazio Perra), e con la compartecipazione finanziaria e la collaborazione del comune di Sant’Antioco e del CEAS Isola di Sant’Antioco (Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità Isola di Sant’Antioco) nell’ambito dell’Evento finale del progetto di tutela del Bene Comune “Custodi della Bellezza” del CEAS finanziato dalla Regione Sardegna – servizio SASI.
L’iniziativa si terrà nel rispetto delle norme e disposizioni anticovid.

Un doppio appuntamento concertistico è previsto con l’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas che promuove e organizza il Concerto Vocale – Strumentale “TALES IN MUSIC – Musica e Parole per raccontare le tradizioni”, tenuto dal gruppo “Cantico dal Mare” (Manuela Ragusa: voce e strumenti tradizionali – Mario Pierno: chitarra).
Lunedì 6 settembre 2021 a Sant’Antioco (presso i Giardini del Museo Archeologico “Ferruccio Barreca”, con inizio alle ore 21.00) e martedì 7 settembre 2021 a Elmas (presso l’atrio del Palazzo Comunale, con inizio alle ore 21.00) verrà proposto un percorso fra musica e parole con suoni provenienti dalle nostre radici che uniscono terre diverse mediante l’esecuzione di un repertorio composto da brani appartenenti al repertorio tradizionale e popolare in lingua sarda, napoletana e siciliana.
I concerti sono promossi e attuati dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della Pubblica istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport), con la compartecipazione finanziaria della Scuola Civica di Musica “Don Tore Armeni” di Sant’Antioco e dell’Associazione Turistica Pro loco di Elmas e con la collaborazione dei comuni di Sant’Antioco e di Elmas, nell’ambito del progetto “Suoni e Voci per l’Isola” e della produzione, distribuzione e circuitazione concertistica che l’Associazione sta realizzando in Sardegna nell’anno 2021 (la cui direzione artistica è a cura del maestro Ignazio Perra).
L’ingresso ai concerti, che si terrà nel rispetto delle norme e disposizioni anticovid, sarà gratuito e sarà riservato esclusivamente al pubblico munito di green pass.

 

Martedì 3 agosto, in piazza Umberto, alle 21.30, a Sant’Antioco si terrà il concerto vocale – strumentale “Spartiti e memorie” che vedrà protagonisti Alice Madeddu: soprano, Francesca Matta: soprano, Manuel Cossu: baritono, Giancarlo Salaris: pianoforte.
L’appuntamento musicale sarà caratterizzato dall’esecuzione di celebri brani di autori, epoche e stili vari, tratti dal repertorio dell’operetta, dell’opera e della canzone, interpretati in forma colta ed in modo cameristico con un organico appositamente ideato per ottenere un sound d’insieme in grado di produrre un effetto ed una timbrica di particolare e coinvolgente impatto sonoro.
Il concerto predetto è promosso ed attuato dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna e la collaborazione e la compartecipazione finanziaria della Scuola Civica di Musica “Don Tore Armeni” di Sant’Antioco), nell’ambito del progetto “Suoni e Voci per l’Isola” e della produzione, distribuzione e circuitazione concertistica che l’Associazione sta realizzando in Sardegna nell’anno 2021 (la cui direzione artistica è a cura del maestro Ignazio Perra).
Il concerto sarà aperto al pubblico (con ingresso gratuito) e si terrà nel rispetto delle norme e disposizioni anti-Covid.

Domenica 4 luglio 2021 a Sant’Antioco (presso i Giardini del Museo Archeologico “Ferruccio Barreca”, con inizio alle ore 21.30) si terrà il Concerto cameristico per oboe e trio d’archi “Spartiti e Memorie”, tenuto dall’Ensemble Trame Sonore (Francesca Viero: oboe, Olesya Emelyanenko: violino, Maria Cristina Masi: viola, Karen Hernandez: violoncello), musicisti professori dell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari.
I suggestivi Giardini del Museo Archeologico “Ferruccio Barreca” faranno da cornice alle esibizioni musicali che saranno caratterizzate dall’esecuzione di brani di epoche, generi, stili ed autori vari appartenenti al repertorio operistico, cinematografico, tradizionale e popolare (anche sardo), interpretati in forma colta ed in modo cameristico da un organico appositamente ideato per ottenere un sound d’insieme in grado di produrre un effetto ed una timbrica di particolare e coinvolgente impatto sonoro.
Il concerto predetto è promosso e attuato dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas, con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato della P.I., Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport) e con la collaborazione e la compartecipazione finanziaria della Scuola Civica di Musica “Don Tore Armeni” di Sant’Antioco), nell’ambito del progetto “Suoni e Voci per l’Isola” e della produzione, distribuzione e circuitazione concertistica che l’Associazione sta realizzando in Sardegna nell’anno 2021 (la cui Direzione Artistica è a cura del maestro Ignazio Perra).
Il concerto sarà aperto al pubblico (con ingresso gratuito).

[bing_translator]

 

Lunedì 15 ottobre, alle 18.00, nell’auditorium del Conservatorio di Cagliari (in piazza Porrino) si terrà “A Manuel 10 anni dopo”, concerto dedicato a Emanuele Bellinato, apprezzato docente di oboe nell’istituzione musicale, morto improvvisamente nel 2008 a soli 52 anni.

La musica colta-sinfonica si fonderà con le sonorità della tradizione musicale sarda in una manifestazione che vuole anche promuovere i gruppi cameristici e orchestrali di fiati e percussioni e vedrà sul palco artisti come il maestro di launeddas Luigi Lai, il primo clarinetto dell’orchestra del Teatro lirico di Cagliari, Pasquale Iriu, l’apprezzato sassofonista Marco Argiolas, insieme alla Wind Orchestra Porrino, formazione che si è esibita su diversi palchi d’Europa, e vanta numerosi premi.  

La manifestazione, organizzata dal “Pierluigi da Palestrina” insieme all’associazione culturale musicale “Ennio Porrino” si aprirà sulle note di W.A. Mozart nell’esecuzione dell’ottetto di fiati del Conservatorio, diretto da Luigi Muscio. Si prosegue con l’Oboe ensemble del Consevatorio, diretto da Mario Frezzato: sul palco si saranno Luigi Lai con le sue launeddas e Marcello Floris alla chitarra.

Il palco sarà poi tutto per la Wind orchestra Porrino (con i solisti Pasquale Iriu, clarinetto, Edoardo Fanni, oboe, Ambrogio Pili, euphonium, Marco Argiolas, sax soprano, Luigi Lai, launeddas, Marianna Orrù, mezzosoprano) che, diretta da Ignazio Perra e Francesco Pittau, proporrà musiche di B. Appermont, E. Morricone, I. Perra, P. Perra e A. Shaw.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Mons. Saba” di Elmas e con il comune di Elmas.

[bing_translator]

Tre interessantissime monografie dedicate a George Gershwin, Robert Schumann e Maurice Ravel sono il fulcro della seconda parte del “VII Festival Pianistico del Conservatorio”, al via domani, lunedì 16 ottobre, nell’aula magna dell’istituzione musicale cagliaritana.

Nato da un progetto del pianista Stefano Figliola, docente al conservatorio di Cagliari, domani il festival partirà alle 18.00, con un appuntamento dal titolo “Invito al Concerto”: la pianista e musicologa Aurora Cogliandro presenterà i contenuti delle prime due monografie (dedicate a George Gershwin e Robert Schumann) in programma rispettivamente mercoledì 18 e venerdì 20 ottobre, alle 18,30, nell’Auditorium del Conservatorio.

Solisti del concerto gershwiniano, che nasce dalla collaborazione tra il Conservatorio e l’associazione culturale “Ennio Porrino”, saranno il pianista Nicola Guidotti, interprete dei tre preludi, il G.G Project – formato da Carla Giulia Striano alla voce, Thomas Sanna al pianoforte, Andrea Morelli al sax, Massimo Spano al contrabbasso ed Alessandro Garau alla batteria – in una scelta delle più celebri melodie del grande compositore americano, e il pianista Federico Melis, accompagnato dalla Wind Orchestra “Ennio Porrino” diretta dal maestro Ignazio Perra, alle prese con la celeberrima “Rhapsody in blue”.

La monografia schumanniana vedrà impegnati Angela Oliviero al pianoforte, Marco Ligas al violino, Dimitri Mattu alla viola e Oscar Piastrelloni al violoncello.

[bing_translator]

Tre interessantissime monografie dedicate a George Gershwin, Robert Schumann e Maurice Ravel sono il fulcro della seconda parte del “VII Festival pianistico del Conservatorio”, al via lunedì 16 ottobre, nell’aula magna dell’istituzione musicale cagliaritana.

Nato da un progetto del pianista Stefano Figliola, docente al Conservatorio di Cagliari, il festival lunedì partirà alle 18.00 con un appuntamento dal titolo “Invito al Concerto”: la pianista e musicologa Aurora Cogliandro presenterà i contenuti delle prime due monografie (dedicate a George Gershwin e Robert Schumann) in programma rispettivamente mercoledì 18 e venerdì 20 ottobre, alle 18,30, nell’Auditorium del Conservatorio.

Solisti del concerto gershwiniano, che nasce dalla collaborazione tra il Conservatorio e l’associazione culturale “Ennio Porrino”,  saranno il pianista Nicola Guidotti, interprete dei tre preludi, il G.G Project – formato da Carla Giulia Striano alla voce, Thomas Sanna al pianoforte, Andrea Morelli al sax, Massimo Spano al contrabbasso e Alessandro Garau alla batteria – in una scelta delle più celebri melodie del grande compositore americano, ed il pianista Federico Melis, accompagnato dalla Wind Orchestra “Ennio Porrino” diretta dal maestro Ignazio Perra, alle prese con la celeberrima “Rhapsody in blue”.

La monografia schumanniana vedrà impegnati Angela Oliviero al pianoforte, Marco Ligas al violino, Dimitri Mattu alla viola e Oscar Piastrelloni al Violoncello.

Il festival proseguirà lunedì 20 novembre, alle 18.00, nell’Aula magna del Conservatorio con una “Conversazione Pianistica” curata dal presidente del Conservatorio, Gianluca Floris, che incontrerà il Maestro Stefano Figliola.

Sono di grande interesse le due serate monografiche di mercoledì 13 dicembre e mercoledì 24 gennaio 2018, in programma sempre alle 18,30 nell’Auditorium del Conservatorio, e dedicate all’esecuzione integrale dell’opera pianistica di Maurice Ravel. Interpreti raveliani saranno i pianisti, docenti nel conservatorio di Cagliari, Giulio Biddau e Stefano Figliola.

Il “VII Festival pianistico del Conservatorio” nasce dalla collaborazione del “Dipartimento Tastiere” con i Dipartimenti di “Strumenti ad Arco e a corde”, di “Nuove tecnologie e Linguaggi musicali (Scuola di jazz)” e con l’associazione culturale musicale “Ennio Porrino” di Elmas. 

 

 

Nino Dejosso 1

Unisulky S’Ischiglia Onlus ha reso noto il calendario dei seminari del mese di ottobre e quello dei concerti fino a gennaio 2016, inseriti nel programma del nuovo anno sociale 2015/2016.

I seminari si svolgeranno dalle 16.30 alle 17.30, con possibilità di breve, eventuale dibattito, presso la nuova sede del CSC della Società Umanitaria, sita nella Grande Miniera di Serbariu.

Lunedì 5 ottobre – Sabrina Sabiu – Storica e ricercatrice

«La bonifica idraulica del Basso Sulcis.»

Mercoledì 7 ottobre – Ignazio Macchiarella – Università di Cagliari

«La musica in scatola. Una discussione su musica e disco/radio/tv, insomma sulle nostre abitudini di ascolto musicale quotidiano.»

Lunedì 12 ottobre – Francesco Capuzzi.

«In Sarda poesia. La poesia estemporanea in Sardegna: protagonisti, modi di esecuzione e forme di accompagnamento.»

Mercoledì 14 ottobre – Antonello Sanna – Preside della Facoltà di Architettura dell’Università di Cagliari.

«Il recupero della Grande Miniera di Serbariu e degli spazi pubblici della città di fondazione»

Lunedì 19 ottobre – Roberto Curreli

«Il carsismo e le grotte del Basso Sulcis.»

Mercoledì 21 ottobre – Silvano Tagliagambe, professore odinario di Filosofia della Scienza presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza di Roma.

«Il tramonto della verità. Come nel corso del tempo si sia passati da una concezione statica della verità a una concezione dinamica, vista come processo di accrescimento e di approssimazione al vero.»

Martedì 27 ottobre – Cinzia Grussu – Segretaria cittadina del PD.

«Il codice morale non scritto nella lettura di Antonio Pigliaru. Attualità di uno dei più lucidi intellettuali sardi del Novecento a 46 anni dalla morte.»

Mercoledì 28 ottobre – Sergio Naitza (?)

Calendarizzeremo a settembre perché in questo momento non conosce ancora i suoi impegni.

Francesco Capuzzi – Secondo incontro, data da definirsi:

«Cantu de sei: l’improvvisazione poetica nel Sulcis e nel Campidano.»

Programma di concerti fino a gennaio 2016.

5 ottobre 

Concerto inaugurale del nuovo anno sociale 

(Ancora da decidere. Sicuramente il chitarrista classico Davide Mocci, la flautista Marina Figus e il chitarrista flamenco Roberto Olla. Piú tanti altri)

24 ottobre 

Arpista Paloma Tironi, del Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari, e il tenore Mauro Secci.

15 novembre

“In CANTIGAS”- Ensemble vocale formato da artisti del Coro del Teatro Lirico di Cagliari.

27 dicembre

Concerto di Natale con l’Ensemble Porrino di Elmas, diretto dal maestro Ignazio Perra.

23 gennaio

Duo femminile di arpe del Conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari.

A seguire:

1- Le canzoni popolari di G. Lorca, con il mezzosoprano Elisa Pais, del Teatro Lirico di Cagliari.

2- Da Piazzolla a Borges e Neruda, con la chitarra di Roberto Bernardini e la voce di Manuela Doris.

3- Recital di un nuovo gruppo vocale e strumentale capeggiato da Marina Figus.

4- Grandi classici napoletani e operetta, con il cantante lirico dell’Opera di Roma Alessandro Scanu.