24 September, 2021
HomePosts Tagged "Marco Casula"

[bing_translator]

Dopo l’ubriacatura di gioia seguita alla storica conquista della Coppa Italia di Eccellenza, il Carbonia si rituffa nel campionato, il suo primo e più grande obiettivo, che potrebbe portarlo alla promozione in serie D. La squadra di Andrea Marongiu, ad un terzo dalla fine del campionato, comanda la classifica con 1 punto di vantaggio sul Castiadas, 5 sull’Ossese e 6 sulla Nuorese. Questo pomeriggio affronta una trasferta assai insidiosa a Li Punti, sul campo di una squadra reduce da quattro vittorie casalinghe consecutive, sconfitta all’andata per 2 a 1 con il goal decisivo realizzato da Samuele Curreli al 93′ (dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Daniele Di Maggio di Ozieri e Sandro Lisi di Olbia).

Il testa a testa con il Castiadas (senza trascurare Ossese e Nuorese, con quest’ultima che ci crede ancora, come emerge chiaramente dal tesseramento del giovane centrocampista Andrea Porcheddu, classe 1999, reduce da una positiva esperienza all’Arzachena, con 20 presenze in Lega Pro, al termine della quale è stato svincolato.

La tabella di marcia per la promozione in serie D non consente passi falsi ed impone oggi al Carbonia una vittoria contro il Li Punti. Andrea Marongiu conosce bene le insidie e si attende dai suoi giocatori una partita accorta in fase difensiva (con 15 goal subiti il Carbonia ha ampiamente la miglior difesa del campionato, davanti a quelle di Ossese – 20 -, Castiadas ed Atletico Uri – 21 -) e si affida all’esperienza ed al grande stato di forma dei due centravanti Giuseppe Meloni ed Alessio Figos, senza trascurare l’esterno Suku Kassama Sariang, 19 anni, miglior realizzatore del Carbonia fin qui in campionato con 9 reti, nonostante non sempre abbia fatto parte dell’undici iniziale.

Il Castiadas affronta il Taloro, a Gavoi, una trasferta che, a dispetto della precaria posizione di classifica, è tutt’altro che agevole (ne sanno qualcosa il Carbonia, impostosi non senza fatica con un goal realizzato da Luigi Pinna nella ripresa, e la Nuorese, sconfitta 3 a 2).

Anche l’Ossese, reduce dalla sconfitta interna subita ad opera della Nuorese, gioca in trasferta, contro un avversario molto ostico, la Ferrini, assoluta protagonista della prima parte del campionato, poi scivolata indietro ma in ripresa, con due vittorie consecutive, dopo la sconfitta di misura subita a Castiadas.

La Nuorese ospita la Kosmoto Monastir, con l’obbligo di vincere se vuole continuare a coltivare l’ambizione di restare agganciata al treno della promozione in serie D.

Completano il programma della sesta giornata del girone di ritorno, le partite Arbus-Porto Rotondo, Atletico Uri-La Palma, Bosa-Ghilarza e, infine, San Marco Assemini ’80-Guspini.

 

 

Prima trasferta per il Carbonia di Andrea Marongiu, questo pomeriggio, inizio ore 16.00, sul campo Walter Frau di Ghilarza, nella seconda giornata del campionato di Eccellenza regionale (dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Marco Foggiani di Sassari e Francesco Serusi di Oristano). Dopo il positivo esordio con la Nuorese, i biancoblu sono attesi ad una conferma. La Nuorese cerca il riscatto contro l’Atletico Uri, altra formazione che sulla carta dovrebbe competere al vertice. Sugli altri campi si giocano: Arbus-Li Punti, Castiadas-Guspini, La Palma Monte Urpinu-Ossese, Monastir-Ferrini, Porto Rotondo-San Marco Assemini ’80 e Taloro Gavoi-Bosa.

[bing_translator]

Il Carbonia alle porte del sogno della promozione in Eccellenza. Sul campo Comunale di Li Punti, alle 16.00, la squadra di Fabio Piras, terza classificata nel girone A, gioca la semifinale (in partita unica) della Coppa Primavera con la squadra locale, seconda classificata nel girone B (dirige Stefano Selva di Alghero, assistenti di linea Michel Melis ed Alessandro Anedda di Cagliari). La formula prevede che, in caso di parità al termine dei 90′ e degli eventuali 30′ supplementari, passi il turno la squadra meglio classificata al termine della stagione regolare che poi è quella che ha il vantaggio del fattore campo, ovvero il Li Punti. Il Carbonia, dunque, non ha alternative, se vuole continuare a coltivare il sogno della promozione in Eccellenza, oggi deve vincere.

Nell’altra semifinale, alla stessa ora, al campo C.RA.S. di via San Paolo, a Cagliari, si affrontano il La Palma Monte Urpinu, secondo classificato nel girone A (scavalcato in testa alla classifica dalla San Marco Assemini ’80 nel confronto diretto disputato domenica scorsa a San Sperate), ed il Thiesi, terzo classificato nel girone B (dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Francesco Meloni di Cagliari e Luca Mocci di Oristano).

Si giocano oggi anche le partite per la permanenza in Promozione. Sul campo Comunale Meledina di Ozieri, si affrontano Ozierese e Posada (dirige Gian Piero Gatta di Sassari, assistenti di linea Flavio Pisu e Riccardo Loi di Oristano); sul campo Comunale di Siliqua Vecchio Borgo Sant’Elia e Villasor (dirige Giampaolo Scifo di Nuoro, assistenti di linea Giuseppe Ladu di Nuoro e Francesco Serusi di Oristano).

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, continua il testa a testa tra Freccia Parte Montis e Villacidrese, divise da un solo punto in vetta alla classifica, ora insidiata, dopo il pareggio nel confronto diretto di domenica scorsa, dal Cortoghiana, tornato a due soli punti dal primo posto, a due giornate dalla fine della stagione regolare. La Frccia Parte Montis di Mogoro oggi ospita l’Oristanese, la Villacidrese gioca sul campo del Seui Arcueri di Giampaolo Grudina, già salvo, ed il Cortoghiana ospita la Gioventù Sportiva Samassi.

Sugli altri campi, derby tra Fermassenti ed Atletico Narcao che vale il quarto posto, oggi occupato dall’Atletico Narcao con un punto di vantaggio; l’Atletico Villaperuccio gioca sul campo della Libertas Barumini; l’Isola di Sant’Antioco gioca sul campo della Tharros, ad Oristano. Completano il programma della penultima giornata, le partite Atletico Sanluri-Circolo Ricreativo Arborea, Villanovafranca-Gergei e Sadali-Virtus Villamar.

Alle 16.30, infine, sul campo Comunale di Sant’Antioco, l’Antiochense festeggia la promozione in Prima Categoria, affrontando il Bindua.

[bing_translator]

Sono in programma questo pomeriggio le partite di ritorno delle semifinali della Coppa Italia di Promozione di calcio. Alle 16.00 si gioca Carbonia-Sant’Elena, sul campo Comunale di Villaperuccio (dirige il Francesco Mulargia di Cagliari, assistenti di linea Andrea Porcu e Riccardo Loi di Oristano); alle 17.00 Dorgalese-Porto Rotondo (dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Flavio Pisu e Marco Fara di Oristano).

Il Carbonia parte dal vantaggio di 3 goal, scaturito dalla sentenza del giudice sportivo che ha punito la formazione quartese per l’impiego nella partita di andata disputata il 7 marzo, vinta dal Carbonia con il punteggio di 2 a 1, del calciatore Danilo Lepori, che avrebbe dovuto scontare una giornata di squalifica rimediata nel turno precedente contro la San Marco Assemini ’80; nell’altra semifinale, la Dorgalese parte dal vantaggio di un goal, per la vittoria ottenuta sul campo del Porto Rotondo (vicecapolista del girone B), a Olbia, nella partita di andata disputata due settimane fa.

Il Carbonia è a un passo da una nuova finale, dopo quella disputata e persa ai rigori con il Bosa, due anni fa, sul campo del Centro Federale di Sa Rodia, a Oristano.

[bing_translator]

Dopo la giornata di riposo, ritornano i campionati dilettantistici regionali di Promozione e Prima categoria.

Nel girone A del campionato di Promozione, la partita clou è quella che mette di fronte la capolista San Marco Assemini ’80 ed il Carloforte del nuovo tecnico Pasquale Lazzaro, chiamato dal presidente Giuseppe Buzzo al posto dell’esonerato Massimo Comparetti, dopo le sconfitte subite con Quartu 2000 ed Arborea che sono costate alla squadra la perdita del primato e lo scivolamento al quarto posto, alle spalle, oltreché della San Marco Assemini ’80, anche di Arbus e La Palma Monte Urpinu. Dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Stefano Siddi di Cagliari e Nicola Deriu di Oristano.

Il Carbonia di Andrea Marongiu ospita il Siliqua di Vittorio Corsini sul campo di Villaperuccio (dirige Eleonora Pili di Cagliari, assistenti di linea Francesco Murgia di Oristano e Annamaria Sabiu di Carbonia). I biancoblu sono reduci da cinque risultati utili consecutivi e con una vittoria potrebbero scavalcare al sesto posto il Seulo 2010, impegnato sul difficile campo dell’Idolo, ad Arzana.

Sugli altri campi, l’Arbus gioca ad Arborea, contro una delle formazioni più in forma, quinta con 33 punti; il Gonnosfanadiga, con la coppia Garau-Vacca in panchina, subentrata in settimana al dimissionario Alessandro Zaccolo, ospita l’Andromeda di Siurgus Donigala; il La Palma Monte Urpinu ospita il Sant’Elena Quartu; il Quartu 2000 attende la visita del Bari Sardo; il Selargius, infine, ospita il Vecchio Borgo Sant’Elia.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista Monteponi ospita la Villacidrese, decisa a riscattare subito il ko subito prima della giornata di riposo sul campo dell’Atletico Villaperuccio. Il Villamassargia cerca i 3 punti contro il Villanovafranca, mentre la Gioventù Sportiva Samassi gioca a Pula e la Libertas Barumini ospita il Cortoghiana.

Sugli altri campi, si giocano Atletico Masainas – Gioventù Sarroch, Fermassenti – Senorbì, Virtus Villamar – Atletico Villaperuccio e il derby Domusnovas Junior Santos – Atletico Narcao.

[bing_translator]

Si conclude questo pomeriggio il girone d’andata dei campionati di Promozione e Prima categoria di calcio. Nel girone A di Promozione, la capolista San Marco Assemini ’80, persa l’imbattibilità sette giorni fa nel match casalingo con il La Palma Monte Urpinu, sul campo del Sant’Elena deve assolutamente fare risultato se vuole laurearsi campione d’inverno, considerato che ora la prima inseguitrice, il Carloforte, insegue a soli tre punti ed ha un turno sulla carta favorevole, ospitando il Bari Sardo (dirige Gabriele Caggiari di Cagliari, assistenti di linea Giovanni Meloni e Diego Massa di Carbonia). L’Arbus ed il La Palma, appaiate al terzo posto a sei punti dalla vetta, giocano rispettivamente sul difficile campo del Selargius, e in casa con l’Idolo di Arzana, una delle formazioni più in forma di questo scorcio di stagione (7 punti nelle ultime 3 giornate, con due larghe vittorie sul Selargius e Gonnosfanadiga, rispettivamente per 3 a 0 e 4 a 0, ed un pari senza goal a Carbonia).

La partita del Carbonia a Gonnosfanadiga (direttore di gara Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Andrea Podda di Cagliari e Michele Volturo di Oristano), è stata posticipata a mercoledì 17 gennaio, alle ore 15.00, a causa di un lutto che ha colpito la società ospitante.

Sugli altri campi, si giocano Andromeda-Arborea, Seulo 2010-Vecchio Borgo Sant’Elia e Siliqua-Quartu 2000.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista Monteponi gioca sul difficile campo della Virtus Villamar, mentre la prima inseguitrice, la Libertas Barumini, affronta l’insidiosa trasferta di Samassi, sul campo della Gioventù Sportiva, terza in classifica e desiderosa di un immediato riscatto dopo l’inattesa sconfitta subita sette giorni fa a Domusnovas.

Il Villamassargia gioca sul campo della Gioventù Sarroch, l’Atletico Villaperuccio ospita il Villanovafranca. Completano il programma dell’ultima giornata del girone d’andata, le partite Senorbì-Cortoghiana, Pula-Fermassenti e Villacidrese-Atletico Narcao.

 

[bing_translator]

Archiviata l’andata degli ottavi di finale della Coppa Italia, ritorna il campionato di Promozione regionale, con le partite della terza giornata del girone d’andata. Le due capolista, Carloforte ed Arbus, giocano in trasferta, rispettivamente sui campi di Arborea (dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Mauro Ignazio Cordeddu ed Alessandro Anedda di Cagliari) e Quartu 2000 (dirige Luca Mocci di Oristano, assistenti di linea Riccardo Loi di Oristano ed Enrico Basciu di Carbonia). Il Carloforte arriva ad Arborea con il morale a mille, dopo le prime due “roboanti” vittorie ottenute su Vecchio Borgo Sant’Elia (4 a 0 in trasferta) e Quartu 2000 (6 a 0 al Comunale Nuovo Puggioni); l’Arbus non è da meno, anche perché più sereno, dopo aver appreso che l’infortunio rimediato da Umberto Festa (uno degli uomini di maggiore spicco nell’organico a disposizione del tecnico Nicola Agus, nel finale della partita di Coppa Italia disputata al “Carlo Zoboli” di Carbonia, si è rivelato meno grave di quanto tenuto a caldo – nessuna frattura a tibia e perone ma rottura del menisco, con contusione al piatto tibiale ed una leggera lesione al legamento collaterale – e potrebbe tornare a disposizione tra circa un mese).

Il Carbonia ospita la matricola Andromeda (dirige Marco Medda di Cagliari, assistenti di linea Daniele Lai e Diego Massa di Carbonia), formazione da non sottovalutare, reduce da un pari casalingo con l’Idolo (3 a 3 con grande rimonta dallo 0 a 3) in campionato e da una rocambolesca sconfitta di misura sul campo della San Marco Assemini ’80 (2 a 3, con due goal subiti tra l’88’ e il 93′), nell’andata degli ottavi di finale della Coppa Italia. Il Carbonia, 1 solo punto nelle prime due giornate, vuole vincere per non perdere troppo terreno dalle prime posizioni.

Sugli altri campi si giocano San Marco Assemini ’80-Seulo 2010, Idolo-Siliqua, Gonnosfanadiga-Sant’Elena Quartu, Selargius-La Palma Monte Urpinu e, infine, Vecchio Borgo Sant’Elia-Bari Sardo.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista solitaria Atletico Villaperuccio rende visita alla Monteponi (seconda in classifica con 4 punti, insieme a Villamassargia, Virtus Villamar, Atletico Narcao, Villacidrese e Gioventù Sportiva Samassi), nel big match della terza giornata. Derby tra il Villamassargia e l’Atletico Narcao, la Virtus Villamar ospita la Gioventù Sportiva Samassi, la Villacidrese rende visita alla Libertas Barumoni ed il Cortoghiana gioca sul campo del Villanovafranca. Completano il programma della giornata le partite Domusnovas Junior Santos – Senorbì e Fermassenti – Gioventù Sarroch, con le due squadre sulcitane ancora alla ricerca dei primi punti stagionali, dopo le due sconfitte iniziali.