16 September, 2021
HomePosts Tagged "Massimiliano Ventura"

A Domusnovas sono quattro i candidati alla carica di sindaco, espressione di altrettante liste.

Lista “Domusnovas cresce 2021”.

Candidato alla carica di sindaco: Massimiliano Ventura.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Matteo Moi, Daniela Villasanta, Natascia Tamara Porcu, Valentina Mascia, Angelo Mocco, Antonio Congiu, Francesca Fulgheri, Attilio Melis, Anita Angei, Raffaele Antonio Lebiu, Marco Lancellotti, Marco Vargiu, Alessio Caredda, Claudia Farris, Simona Ledda, Pietro Brau.

Lista “Esperienza e Professionalità Di Romano Sindaco”.

Candidata alla carica di sindaco: Anna Maria Di Romano.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Simone Marroccu, Martina Spiga, Alessandro Spiga, Flavia Pinna, Patrizia Neziti, Stefania Piscedda, Mariano Porcu, Ilaria Pisu, Franco Melis, Simona Deidda, Gianpaolo Garau, Giampaolo Atzori, Raffaela Melis, Alessio Pilloni.

Lista “DomusInnovas”.

Candidata alla carica di sindaco: Isangela Mascia.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Davide Aru, Fabiola Barranca, Stefania Carta, Matteo Concas, Maria Franca Floris, Francesca Locci, Maria Elena Lusci, Maria Rosaria Mascia, Simone Murru, Daniele Palmas, Matteo Pinna, Giuseppe Pintus, Arianna Porcu, Fabrizio Saba, Stefano Soru, Attilio Usai.

Lista “Noi per Domusnovas”.

Candidata alla carica di sindaco: Maria Giovanna Carta.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Antonio Saiu, Carletto Steri, Claudia Cau, Duilio Murgia, Emerenziana Mura, Maria Grazia Villassanta, Luca Induni, Luigi Bacchis, Maria Chiara Pambianco, Michele Suella, Rita Mannu, Roberto Pintore, Rossana Serafini, Sandra Barranca, Valentina Zonca, Mariano Fais.

 

 

E’ iniziato il percorso finalizzato alla costituzione del Distretto Rurale promosso dall’Unione dei Comuni Metalla e il Mare. L’idea di costituire il Distretto Rurale scaturisce dalla volontà dei soggetti promotori di individuare nuovi strumenti e nuove opportunità di sviluppo basate su approcci condivisi e partecipati. Secondo Laura Cappelli, presidente dell’Unione di comuni e sindaco di Buggerru «attraverso il nuovo modello di partenariato pubblico e privato si intende individuare soluzioni innovative finalizzate a migliorare la produttività e la redditività del comparto agricolo, ad accrescere la collaborazione fra gli attori territoriali, a tutelare e valorizzare il vasto patrimonio ambientale, storico e culturale, così da contribuire concretamente al superamento delle problematiche della disoccupazione e dello spopolamento dei nostri paesi».

Per Mauro Usai, sindaco di Iglesias «occorre definire nuove strategie di cooperazione e integrazione fra comunità della costa e delle zone interne, tra paesi della ruralità più autentica e la vicina città, Il Distretto Rurale rappresenta per tutti noi una concreta opportunità di sviluppo economico e sociale ed una importante occasione, in particolare per le giovani generazioni, per rivalutare l’agricoltura e le attività connesse secondo una logica di stabilità economica, benessere alimentare e cura del territorio».

Secondo l’assessore dell’Agricoltura del comune di Fluminimaggiore Gianni Gaviano, «rinnovare l’interesse verso l’agricoltura può rappresentare una importante occasione per rinvertire i fenomeni sociali dovuti all’abbandono delle aree rurali, superare la marginalità e lontananza dei nostri paesi ed accrescere la qualità della vita della nostra gente».

«Aderiremo con interesse e assicureremo il nostro sostegno all’iniziativaha sottolineato il sindaco di Domusnovas Massimiliano Ventura -. Per la nostra amministrazione creare opportunità di sviluppo e valorizzare le risorse endogene rappresenta una priorità insieme al sostegno al settore produttivo profondamente provato dal prolungarsi dell’emergenza sanitaria. Occorre infondere entusiasmo e sostenere in ogni forma la ripresa economica anche attraverso azioni innovative e di immediata efficacia.»

Nel suo contributo, il sindaco di Musei, Sasha Sais ha detto che il nucleo iniziale del Comitato Promotore svolgerà da subito una costante ed intensa attività di coinvolgimento delle associazioni di Categoria, datoriali, sindacali del mondo sociale e della cultura, delle imprese e dei giovani con il fine di arrivare alla definizione di un Comitato Promotore che si identifichi con il partenariato più ampio e per la presenza di tutti i portatori di interesse.

Ha concluso l’assessore dell’Agricoltura del comune di Iglesias Francesco Melis. «La vasta rete di soggetti pubblici e privati ha detto -, opererà in una logica di compartecipazione, apporterà esperienze, proposte, idee e progetti che saranno condivise ed andranno ad alimentare la definizione del programma e delle strategie che, riassunte nel Piano di Distretto orienteranno, in forma partecipata, le azioni del nuovo organismo».

Per conoscere il calendario degli incontri, ottenere maggiori informazioni ed aderire al progetto si può visitare il sito https://costituendodistrettometallaeilmare.weebly.com

Salgono da 10 a 11 i positivi al Covid-19 a Domusnovas. Lo ha comunicato oggi il sindaco, Massimiliano Ventura. «Il numero dei cittadini in quarantena, sale da 38 a 63 – ha aggiunto il primo cittadino -. Continuo a raccomandare la massima cautela e prudenza. Invito tutti all’uso della mascherina ed al mantenimento delle distanze di sicurezza che significa niente assembramenti. Confido nella collaborazione di tutti, come è sempre stato fatto. Grazie. A tutti i migliori auguri di pronta guarigione.»

Il sindaco di Domusnovas, Massimiliano Ventura, stamane ha firmato l’ordinanza contingibile ed urgente, ai sensi dell’art. 50, comma 5, del d. lgs 267/2000, relativa all’adozione di misure volte a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19. L’ordinanza prevede la sospensione dell’attività didattica della scuola primaria, secondaria di primo grado e dell’infanzia dell’Istituto Comprensivo Statale di Domusnovas “F. Meloni”.
«Partendo dal presupposto che il mio ruolo mi impone il rispetto della legge e la scelta di decisioni difficiliha scritto Massimiliano Ventura in un post pubblicato su Facebookmi limito a continuare il mio lavoro in silenzio, ponderando le decisioni nell’interesse della comunità che mi onoro di amministrare. Oggi non è tempo di polemiche ma di senso di responsabilità verso cittadini e famiglie che soffrono per quanto stanno vivendo con i loro cari. In una situazione complessa come questa, bisogna abbassare i toni e capire che il paese ha bisogno dell’apporto di tutti indistintamente e questo rimane il mio auspicio per il bene comune.»
«Capitolo ordinanza e come funziona ha aggiunto il sindaco di Domusnovas -. Partiamo da venerdì, alcuni cittadini in quella data hanno fatto il tampone molecolare l’unico che attesta ufficialmente la veridicità della positività, sabato vengo informato verbalmente dalla persona interessata dell’ufficialità della positività, prendo contatto con chi di dovere per informare che era mia intenzione chiudere le scuole e non solo in via precauzionale, visto l’evolversi della situazione Covid. Domenica nuova comunicazione sempre verbale, un altro cittadino mi comunicava della positività al Covid. Altro giro di chiamate e messaggi per comunicare ufficialmente la mia decisione di chiudere le scuole, ecc.»
«Naturalmente per firmare ed emettere l’ordinanza, dovevo aspettare lunedì mattina, cosa che ho fatto puntualmente. Per quanto riguarda gli asili, vale la stessa regola, in mattinata, come è stato fatto, doveva essere inviata loro comunicazione che per le stesse ragioni dovevano rimanere chiusi. Morale della favola tutti sapevano, tutti erano informati, tutti hanno parlato con me e dico tutti, avendo le rassicurazioni in merito, ma paga il Sindaco ha concluso Massimiliano Ventura -. Se ho sbagliato, come sempre ho fatto, chiedo scusa, ma così sono andate le cose, né più e né meno come le altre volte. Auguri di pronta guarigione a tutti i cittadini e le loro famiglie perché il virus non fa sconti a nessuno. Massima prudenza.»

[bing_translator]

Dopo tanti mesi, Domusnovas è tornata Covid-Free. Lo ha annunciato questa sera il sindaco Massimiliano Ventura.

«Sentiti i cittadini che hanno contratto il Covid-19ha annunciato Massimiliano Ventura -, oggi mi sento di ringraziare tutta la popolazione per il grande senso di responsabilità dimostrato in questi lunghi mesi. Un risultato importante conseguito dopo tanti sacrifici e momenti difficili per tutti.»

«Dobbiamo continuare a rispettare le regole e continuare come fatto fino ad oggi a tenere la mascherina, sanificare le mani, evitare situazioni di rischioha concluso il sindaco di Domusnovas -. Mercoledì, causa somministrazione vaccino dei volontari della Protezione civile, non verranno consegnate le mascherine, verranno consegnate regolarmente da venerdì.»

[bing_translator]

Il Consiglio regionale approverà un ordine del giorno unitario coni il quale si impegna il Parlamento a prendere in carico la vertenza dello stabilimento della RWM di Domusnovas e a salvare i lavoratori della fabbrica sulcitana.

Questa mattina i capigruppo, presieduti dal presidente del Consiglio Michele Pais, hanno ricevuto i sindaci di  Domusnovas (Massimiliano Ventura), di  Iglesias (Mauro Usai), di Musei (Sasha Sais) e di Villamassargia (Debora Porrà). All’incontro ha partecipato anche l’assessore dell’Industria Anita Pili.

I primi cittadini hanno chiesto a tutti i gruppi politici presenti nell’assemblea un’azione unitaria per  salvare  i circa 300 lavoratori e  di attivarsi immediatamente presso i parlamentari sardi perché la vicenda non sia dimenticata dal nuovo Governo nazionale.

«Proprio in questo periodo di attesa dell’insediamento dei nuovi ministri  hanno aggiunto bisogna preparare un fronte comune per portare nuovamente la vicenda RWM all’attenzione nazionale in quanto è proprio lo Stato che deve assumersi le responsabilità e  trovare una strategia di lungo periodo per mettere in condizioni la fabbrica di lavorare.»

Da quando sono state sospese alla RWM di Domusnovas le commesse, a favore della pace in Yemen e nel mondo, per un importo di 380 milioni di euro, la produzione è bloccata. Nello stabilimento lavorano alla manutenzione 50 lavoratori, 100 sono in cassa integrazione e gli altri sono disoccupati.

Una situazione insostenibile che rischia, se non risolta, di aggravare la già precaria situazione del territorio.

«Se lo Stato toglie ha detto Mauro Usai, sindaco di Iglesias lo Stato deve dare. Quindi è necessario che provveda alla  compensazione di queste commesse sospese.»

Il presidente Michele Pais, a nome dei Capigruppo, ha assicurato che il Consiglio regionale, di concerto con il presidente della Regione Christian Solinas e l’assessore dell’Industria Anita Pili, porrà in essere tutte le azioni a sostegno dei lavoratori e del territorio: «Si tratta di una vertenza di carattere nazionale su cui è necessario aprire una interlocuzione immediata con il nuovo Governo nazionale».

 

[bing_translator]

E’ stata inaugurata oggi, a Domusnovas, “La Residenza del Parco”. Si tratta di un altro importante progetto portato a termine riguardante l’assistenza agli anziani, dopo la residenza Santa Maria Assunta, ha detto il sindaco, Massimiliano Ventura.

«Si tratta di una struttura residenziale destinata all’ospitalità delle persone non autosufficienti che non possono stare sole a casa e a chi è impossibilitato a stare all’interno delle famiglie. Oggi possono così vivere circondate dal verde e assistite dal personale altamente qualificato. La struttura inoltre ha concluso Massimiliano Venturadiventa un importante punto di riferimento anche per le comunità limitrofe e non solo.»

 

A Domusnovas 3 cittadini già positivi al Covid-19 si sono negativizzati. Gli attualmente positivi sono ora 16. Lo ha comunicato il sindaco, Massimiliano Ventura, che ha rivolto «i migliori auguri di pronta guarigione ai concittadini che ancora combattono con il Covid-19 e alle loro famiglie. Per il resto ha concluso Massimiliano Ventura rispettiamo le regole, unica arma per contrastare il virus.».

10 nuovi casi di positività al Covid-19 sono stati comunicati dall’ATS al sindaco di Domusnovas Massimiliano Ventura, nell’ultimo aggiornamento che riporta anche che 6 cittadini si sono negativizzati. Gli attualmente positivi sono ora 18.

«Oggi più che maiha detto il sindaco Massimiliano Venturadiventa necessario il rispetto delle regole, non abbassiamo la guardia.»