28 September, 2021
Home2021Settembre

Alla Fiera del Libro 2021 “Quando siete felici fateci caso” nel pomeriggio di sabato 2 ottobre, ore 15.30, al Teatro Electra di Iglesias, si terrà l’incontro “Giornalismo d’inchiesta oggi”.
L’evento vedrà la partecipazione di Stefano Lamorgese – giornalista RAINEWS e redazione di REPORT e vice presidente dell’Associazione Amici di Roberto Morrione, di Mariangela Pira – giornalista di SkyTG24, e di Matteo Giusti, giornalista di LIMES. Quest’ultimo è in particolare autore della pubblicazione “L’omicidio Attanasio” (Castevecchi edizioni), libro inchiesta sulla morte dell’ambasciatore italiano in Congo.
Sarà in questa occasione di centrale importanza il ricordo del carabiniere Vittorio Iacovacci, già parte della Scuola Allievi Carabinieri di Iglesias, barbaramente ucciso nell’atto di difendere l’ambasciatore Luca Attanasio.
All’evento parteciperà una rappresentanza della Caserma Allievi Carabinieri di Iglesias, oltre che delle principali associazioni cittadine, al fine di trasmettere il ricordo e di celebrare la memoria di un atto così eroico, anche a favore delle nuove generazioni e della cittadinanza tutta. La discussione si aprirà poi al tema del giornalismo d’inchiesta e all’importanza del coraggio nell’esercizio di ogni professione.

Migliora la situazione dei contagi da Coronavirus a Carbonia, sono scesi a 8 gli attualmente positivi (2 ospedalizzati), 2 i cittadini in quarantena. Lo ha comunicato il sindaco, Paola Massidda.
«Era da tempo che non si registravano numeri così bassi che fanno ben sperare per l’inizio di una stagione e di un inizio anno scolastico più sicuroha sottolineato Paola Massidda -. Merito anche di un’efficace campagna vaccinale grazie alla quale abbiamo vaccinato l’80,79% dei nostri concittadini.»
«Solo nella giornata dell’Open Day dello scorso 19 settembre, che chiude la Campagna vaccinale, sono stati ben 350 i cittadini che si sono vaccinatiha aggiunto Paola Massidda -. Grazie a tutti per l’alto senso di responsabilità dimostrato e la collaborazione paziente.»
«Vi invito, comunque, a non abbassare la soglia di attenzioneha concluso il sindaco di Carbonia e a rispettare le norme previste a livello nazionale.»

Ancora una giornata in chiaroscuro, la seconda, per le sette squadre sarde, nel girone G del campionato di serie D. Sorridono l’Arzachena, vittoriosa 2 a 0 sul campo dell’Insieme Formia; ed il Latte Dolce, impostosi nel derby casalingo con il Muravera per 2 a 1. La Torres non è andata al di là di un sofferto 0 a 0 nel derby di Lanusei, che recrimina per le numerose ghiotte occasioni da goal create, tra le quali un calcio di rigore parato dal giovane estremo difensore sassarese.

Niente da fare per la matricola Atletico Uri, battuta in casa dal Team Nuova Florida 2 a 1; e per il Carbonia di David Suazo, battuto con un punteggio, 3 a 0, che non rispecchia l’andamento dell’incontro, dall’ambiziosa Afragolese. andata in goal la prima volta poco dopo la metà del primo tempo, poi al 18’ della ripresa su un contestato calcio di rigore e, infine, in pieno recupero. Per il Carbonia, nonostante la sconfitta, sono emersi ancora segnali di crescita in un gruppo molto giovane, il più giovane del girone G.

Portoscuso è tornato Comune Covid-free. Lo ha comunicato il sindaco Giorgio Alimonda che ha sottolineato come, rispetto alla situazione precedente, i tre positivi si siano negativizzati e non vi siano oggi persone in quarantena obbligatoria.
«Il ringraziamento va a tutti coloro che hanno seguito ed ancora seguiranno le indicazioni e raccomandazioni relative ai comportamenti da adottare, valide a maggior ragione alle porte della stagione autunnaleha aggiunto Giorgio Alimonda -. Ma, sopratutto, il ringraziamento va ai tantissimi cittadini che si sono vaccinati, portando la percentuale comunale dei vaccinati sui residenti all 83% (dato ad oggi).»
«Nonostante il copioso afflusso di stamattina, ricordiamo che ancora nel pomeriggio di oggi lunedì 27 settembre (fino alla 17,00) sarà data l’opportunità a tutti coloro che hanno fatto la prima dose del vaccino, di fare a Portoscuso la seconda dose, senza prenotazione, presso la palestra interscolastica di via Asproni (ex scuole medie)ha concluso il sindaco di Portoscuso -. Le seconde dosi, infatti, potranno essere inoculate qualora siano passati almeno 21 giorni dalla prima somministrazione. Grazie e manteniamo il nostro impegno per mantenere più in sicurezza la nostra salute»

Da oggi, lunedì 27 settembre, l’ufficio postale di via Dante, a Nuxis, è interessato da lavori di manutenzione straordinaria finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche presenti all’ingresso della sede.
Gli interventi prevedono la realizzazione di una rampa, posizionata tra la pavimentazione pedonale ed il piano di ingresso, e di un parapetto posizionato lungo tutto il percorso della rampa, che garantiranno un accesso più agevole all’ufficio postale non solo ai disabili che necessitano dell’utilizzo della carrozzina ma anche alle persone anziane e più in generale a coloro che hanno difficoltà motorie.
Per tutta la durata degli interventi i clienti di Nuxis potranno rivolgersi alla sede di via Giardini, a Narcao, aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 e il sabato fino alle 12.35, dove è stato predisposto uno sportello dedicato ai clienti di Nuxis per lo svolgimento delle operazioni finanziarie.
L’Azienda ha provveduto a informare preventivamente la clientela attraverso l’affissione di appositi cartelli all’esterno della sede.
A disposizione anche la sede di piazza Rinascita a Carbonia, aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 19.05 ed il sabato fino alle 12.35.
La riapertura dell’ufficio postale di via Dante è prevista per lunedì 4 ottobre.

Sono 21 i nuovi casi positivi al Covid-19 su 1.142 test (913 molecolari, 229 antigenici) eseguiti nelle ultime 24 ore in Sardegna, l’1,84%.

I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 15 (2 in meno di ieri).

I pazienti ricoverati in area medica sono 143 (3 in meno rispetto a ieri).

Sono 2.390 i casi di isolamento domiciliare (74 in meno rispetto a ieri).

Si registrano 2 decessi: 1 uomo di 63 anni residente della Provincia di Sassari e 1 uomo di 82, residente nella Città metropolitana di Cagliari.

E’ iniziata oggi e si concluderà giovedì 30 settembre, la visita studio organizzata da Eurodesk Italy a Klaipeda, in Lituania, città insignita del titolo di Capitale Europea della Gioventù per 2021.
L’iniziativa, inserita nell’ambito delle attività di formazione continua programmate da Eurodesk Italy in favore della rete nazionale italiana, ha lo scopo di approfondire la conoscenza pratica e le basi programmatiche sulle politiche europee in favore della gioventù.
Sono previsti numerosi incontri: dal Comitato Organizzatore della Capitale europea della Gioventù ad enti, istituzioni e associazioni giovanili locali. In particolare, il primo giorno, il gruppo sarà accolto dal sindaco della città, dove è organizzata una cerimonia di benvenuto alla delegazione italiana presso gli spazi del comune di Klaipeda.
Oltre a diversi incontri e scambi con rappresentanti e stakeholder delle politiche lituane per la gioventù, la delegazione italiana incontrerà anche Ingrida Jotkaité, la presidentessa europea della rete Eurodesk.
La Capitale Europea della Gioventù è un’iniziativa del Forum Europeo della Gioventù, la piattaforma ufficiale che riunisce i Consigli Nazionali della Gioventù e le ONG giovanili internazionali in Europa.
Partecipano alla visita referenti locali Eurodesk e dirigenti delle politiche giovanili locali di diverse città italiane, tra cui i Punti Locali Eurodesk dei comuni di Iglesias, Carbonia e dell’Unione Comuni dei Fenici.

Guidava in stato di ebbrezza alcolica e senza patente: ieri sera un disoccupato quarantenne di Iglesias, è stato denunciato a piede libero dai carabinieri del Radiomobile della locale Compagnia. All’uomo recidivo per la stessa infrazione nel biennio è privo di patente perché già sospesa, è stato sequestrato il mezzo, sottoposto a fermo amministrativo per tre mesi ed affidato in custodia allo stesso contravventore. La Prefettura di Cagliari sarà anch’essa informata per probabili sanzioni amministrative che potranno verosimilmente prolungare la sospensione della patente dell’uomo.

I carabinieri di Narcao ieri hanno denunciato a piede libero per minaccia, un sessantanovenne di Perdaxius, pensionato con precedenti denunce a carico, che il 17 agosto scorso, in un assolato pomeriggio, proferendo nei confronti della parte lesa minacce di ingiusto danno, aveva inseguito il vicino di casa brandendo un grosso bastone di legno, cercando di colpirlo quale rappresaglia per precedenti incomprensioni e litigi ma questi, pensionato anch’egli, ma di 10 anni più giovane, positivo alla banca dati delle forze di polizia, era riuscito con maggiore agilità ad evitare le mazzate, per rivolgersi poi per avere giustizia ai carabinieri del luogo. 

Il comune di Sant’Antioco partecipa all’offerta dell’Olio per la Lampada Votiva perenne sulla Tomba di San Francesco, Patrono d’Italia. Dopo 21 anni, il 3 e 4 ottobre 2021, la Regione Sardegna è chiamata all’offerta dell’olio in rappresentanza di tutte le Regioni italiane: un gesto molto significativo con cui l’Italia dei Comuni si rivolge a San Francesco, un faro di speranza per le nostre comunità. Davanti alla Tomba del Santo, infatti, arde una lampada votiva alimentata dall’olio donato ogni anno da una diversa regione italiana per la festa del 4 ottobre. Nella ricorrenza del 2020 l’olio è stato donato dalla Regione Marche, nel 2021 spetta alla Sardegna. Sulla lampada è inciso un verso dantesco, tratto dal XXVI canto del Paradiso: “Non è che di suo lume un raggio”.

«Con molto piacere abbiamo raccolto l’invito della Sindaca di Assisi e dell’Anci Sardegna e ci sentiamo onorati di poter partecipare a questa straordinaria iniziativacommenta il sindaco Ignazio Locci si tratta di un momento di grande forza simbolica che si rinnova ogni anno coinvolgendo idealmente tutto il Paese. Due componenti della Giunta rappresenteranno ad Assisi il comune di Sant’Antioco che sarà parte attiva del pellegrinaggio nella capitale mondiale del francescanesimo. L’evento racchiude in sé molteplici significati religiosi, sociali, storici e culturali e, per queste ragioni, per noi è un immenso piacere prendervi parte, a nome della comunità antiochense, insieme alla Conferenza Episcopale Sarda, alla Regione Sardegna e all’Anci Sardegna.»