22 July, 2024
Home2023Aprile (Page 4)

Questo pomeriggio, alle 16.30, presso la parrocchia della Beata Vergine del Rosario, ha fatto il suo ingresso il sacerdote don Francesco Mannu, 35 anni, originario di  Domusnovas, nuovo parroco di Villaperuccio. Subentra a don Maurizio Mirai che lascia la comunità di Villaperuccio dopo 4 anni e 4 mesi, per iniziare un nuovo percorso presso la parrocchia Vergine della Neve di Villamassargia,
Don Francesco Mannu, accompagnato dai genitori,  è stato accolto dal sindaco di Villaperuccio Marcellino Piras, e dai sindaci di Tratalias Emanuele Pes, di Domusnovas Isangela Mascia e di Santadi Massimo Impera, dai carabinieri della stazione di Santadi e dai tantissimi fedeli arrivati dai paesi vicini. La Santa Messa è stata presieduta dal Cardinale Arrigo Miglio.
Don Francesco Mannu sarà anche il nuovo parroco di Tratalias.

 

Il 4 dicembre 1972 venne avviata la prima cella elettrolitica dello stabilimento Alsar. Quella data segnò l’avvio della produzione di alluminio primario e, per l’occasione, vennero confezionate dei piccoli manufatti rappresentanti la Sardegna che vennero distribuiti ai dipendenti. Quella icona è nel tempo diventata un po’ il simbolo rappresentativo di un gruppo di colleghi “alsariani” che ormai da tempo si riuniscono con frequenza periodica – che solo la pandemia ha frenato negli ultimi anni.

Al fine di celebrare il cinquantenario di quell’evento, l’incontro si è ripetuto venerdì scorso, 21 aprile 2023, nel Ristorante Tanit di Carbonia, location da sempre punto di ritrovo per tutti gli eventi aziendali dell’Alsar (e di quella che in seguito diventerà Alluminio Italia, Alumix fino all’esperienza Alcoa). Dirigenti, tecnici, amministrativi – vedi la foto di copertina – si sono ancora una volta ritrovati per rinnovare un patto di affetto ed amicizia che li lega da tempo.

Nuovo appuntamento a Cagliari ad Aprile Resistente, la rassegna del crogiuolo diretta da Rita Atzeri, in corso a Casa Saddi fino a sabato, 29 aprile. Giovedì, 27 aprile, alle 21.00, va in scena Lettere d’Amore e di Guerra, recital che prende l’avvio dall’omonima opera di Simonetta Giacobbe e mette insieme pagine di Diario di Dino Giacobbe e un frammento dagli scritti di Maria Giacobbe. Sul palcoscenico Rita Atzeri, Isella Orchis, Cesare Saliu Chiara Vittone all’arpa. Sono gli anni del fascismo e della guerra civile spagnola e Dino parte per la Spagna per prendere parte al conflitto con le Brigate internazionali, al comando di una formazione di Giustizia e libertà. Il racconto di quegli anni cruciali si sviluppa attorno all ́epistolario che comprende una parte delle lettere che Dino Giacobbe e la moglie Graziella Sechi si scambiarono negli anni 1937-1939. Le lettere ricche di sentimento e tenerezza, sono ovviamente autocensurate per quanto riguarda il politico. Colma questa lacuna la puntigliosa ricerca operata dall’autrice per ricostruire tempi, luoghi e umori politici.

Sabato, 29 aprile, le battute finali della rassegna del crogiuolo sono affidate a Paolo Floris nello spettacolo, alle 21.00, Gramsci spiegato a mia figlia. Musiche di Luca Cadeddu Palmas e Pierpaolo Vacca.

Non è bastata al Cortoghiana una larga vittoria nel derby di Villamassargia, 5 a 2, nell’ultima giornata, per allungare la stagione al playout e continuare a sperare nella salvezza, nel girone A del campionato di Promozione. La vittoria del Selargius sull’Andromeda ha tenuto la squadra di Franco Giordano 7 punti avanti in classifica, in condominio con il Villamassargia, Gonnosfanadiga e Orrolese, cancellando il play out che non si svolge quando il divario tra la quint’ultima e la quart’ultima è superiore ai 6 punti.

Il Cortoghiana, protagonista di una stagione molto complicata, nel corso della quale ha perso il suo presidente, Corrado Piuras, mancato all’età di 60 anni, retrocede dopo quattro stagioni in Promozione regionale.

Il campionato è stato vinto dal Villasimius che dopo aver dilapidato ben 11 dei 12 punti di vantaggio che aveva a inizio marzo, ha battuto nettamente 5 a 1 la Verde Isola e ha festeggiato la promozione in Eccellenza regionale, precedendo di un solo punto il Castiadas.

Domani 26 aprile, a Carbonia, dalle 17.30, al circolo culturale Euralcoop di piazza Marmilla a Carbonia, si terrà un dibattito pubblico sui temi legati all’ordinamento regionale della Repubblica, organizzato dalla Fondazione Enrico Berlinguer e dall’associazione Festival Premio Emilio Lussu, l’incontro prevede gli interventi introduttivi del sindaco di Carbonia Pietro Morittu e del sindaco di Carloforte Stefano Rombi.

Parteciperanno al dibattito, tra gli altri, Laura Cicilloni, rappresentante del sindacato scuola Cgil sud Sardegna e Mauro Esu, segretario provinciale Pd; Tore Cherchi e Gian Giacomo Ortu, autori della pubblicazione: “La deriva dell’autonomia differenziata. E la Sardegna?”

L’incontro sarà coordinato dalla giornalista Sara Vigorita.

Ampia partecipazione stamane in piazza Roma, a Carbonia, per le celebrazioni del 25 aprile, 78° anniversario della Liberazione dal nazifascismo (1945-2023).
Alla cerimonia, organizzata dall’assessorato agli Affari Generali nella persona di Katia Puddu e dal comandante della Polizia locale Andrea Usai, hanno preso parte tanti nostri concittadini, le autorità civili, militari, religiose, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma con i labari e il gonfalone della città di Carbonia.
Grande emozione al momento dell’inno nazionale, mirabilmente suonato dalla Banda Vincenzo Bellini di Carbonia. A seguire, la deposizione della corona d’alloro presso la targa dedicata ai caduti della Liberazione d’Italia, da parte del Corpo infermiere volontarie “crocerossine”.
Nel corso della mattinata, si sono tenute le allocuzioni di Riccardo Pietro Cardia (presidente della Sezione ANPI Carbonia), di Mauro Pistis (componente del direttivo regionale FIAP con competenza nel Sulcis Iglesiente).
Per l’Amministrazione comunale sono intervenuti il presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel con un toccante e accorato discorso in cui ha messo in luce i valori trasmessi dall’esperienza del 25 aprile, che costituiscono i pilastri alla base della sua educazione familiare e del suo impegno politico-amministrativo, il sindaco Pietro Morittu, che nella sua oratoria ha citato Papa Francesco, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella,  il già presidente della Repubblica nonché partigiano Sandro Pertini, Piero Calamandrei, Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi. Il sindaco ha rilanciato un appello per la pace e per la fine del conflitto russo-ucraino.

 

Si alza il sipario sul 12° “Maggio Letterario di LiberEvento”, speciale anteprima primaverile del Festival Culturale LiberEvento, annoverato tra le cinque grandi manifestazioni letterarie consolidate, riconosciute dalla Regione Sardegna, organizzato dall’Associazione Culturale ContraMilonga e giunto alla XII edizione.

Giovedì 27 aprile Piergiorgio Odifreddi sarà il primo ospite della rassegna. A partire dalle ore 18.30, presso il Centro Culturale di via Cattaneo ad Iglesias presenterà, in dialogo col giornalista Celestino Tabasso, il libro “In cammino alla ricerca della Verità. Lettere e Colloqui con Benedetto XVI” (Rizzoli 2022).

Si tratta di un percorso spirituale, in cui il teologo e l’uomo di scienza si confrontano su innumerevoli tematiche: l’etica, l’antropologia, la spiritualità, le domande “ultime” su vita e morte, amore e dolore, pur partendo da posizioni contrapposte per raggiungere un unico obiettivo: la ricerca della Verità.

Esempio eccezionale di dialogo tra Fede e Scienza, Piergiorgio Odifreddi racconterà la profonda corrispondenza epistolare e i colloqui interpersonali avuti con il papa emerito Benedetto XVI nell’arco degli ultimi nove anni.

La partecipazione agli eventi è gratuita. È necessaria la prenotazione, tranne per gli incontri in programma con Piergiorgio Odifreddi e Cecilia Sala.

Ha preso il via oggi, presso la sede dell’Ex Dopolavoro di Piazza Primo Maggio, il progetto educativo “Robo-School”, organizzato attraverso un partenariato tra l’Associazione Alea Onlus, il comune di Carbonia e 8 istituti scolastici cittadini.

«Si tratta di un progetto che si sostanzia in un percorso laboratoriale incentrato sulla robotica educativa, la creatività digitale e il miglioramento della competitività in campo scientifico e informatico. Questa mattina si è svolto il primo incontro con gli alunni della Scuola Camilla Gritti, che hanno partecipato, insieme ai docenti, con grande entusiasmo e soddisfazione», ha dichiarato l’assessora della Pubblica Istruzione Antonietta Melas.

Il progetto, finanziato dalla Fondazione di Sardegna con il Bando Scuola per l’anno scolastico 2022-2023, prevede l’attivazione di un’iniziativa interscolastica finalizzata ad avviare un percorso didattico condiviso e interconnesso tra i seguenti istituti scolastici:

•       I. C. S. Satta;
•       Istituto di Istruzione Superiore ITC n. 2 “Beccaria”;
•       Istituto Comprensivo Deledda-Pascoli – Carbonia;
•       Istituto delle Orsoline in Somasca Scuola Paritaria Madre Camilla Gritti;
•       Istituto Comprensivo Don Milani – Carbonia;
•       Istituto professionale Ipia Loi – Carbonia;
•       ITCG Angioy – Carbonia;
•       CPIA2 Serramanna-Carbonia

«Con grande piacere e facendo seguito agli impegni assunti in campagna elettorale, nelle sedute del Consiglio comunale e nelle conversazioni  tenutesi con gli studenti che lo scorso anno sono stati protagonisti di Monumenti Aperti nell’Ex Dopolavoro di piazza Primo Maggio, finalmente questa sede, situata nel cuore del quartiere Rosmarinoha commentato il sindaco, Pietro Morittu -, torna ad essere un polo di aggregazione, socializzazione e punto di riferimento per la formazione e la didattica dei giovani della nostra città con progetti legati all’innovazione tecnologica e alla valorizzazione delle competenze digitali.»

Il dott. Fabrizio Atzori è il nuovo Direttore del Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, selezionato a seguito della procedura di evidenza pubblica prevista con Deliberazione del Commissario straordinario n. 27/2022.

Il dott. Fabrizio Atzori ha firmato stamane il nuovo incarico quinquennale, presso la sede del Parco Geominerario alla Grande Miniera di Serbariu a Carbonia, alla presenza del Commissario straordinario dott.ssa Elisabetta Anna Castelli.

«Con vivo piacere esprimo i migliori auguri per una proficua e sinergica collaborazione al neo Direttore del Consorzio del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna dott. Fabrizio Atzori», ha detto il Commissario straordinario.

«Quello che andrò a ricoprire è per me un incarico di grande prestigio ed un onore. Oltre che rappresentare uno stimolo di crescita professionale, sarà l’occasione per intraprendere nuovi percorsi di sviluppo e progetti riguardanti un vasto territorio, collaborando con le istituzioni, le associazioni e tutti i partner interessati, nell’auspicio di perseguire una crescita comune», ha detto il neo Direttore.

Il sindaco Pietro Morittu e l’intera Amministrazione comunale di Carbonia invitano la cittadinanza, le autorità politiche, civili, militari e
religiose a partecipare alle celebrazioni del 25 Aprile, il 78° anniversario della Liberazione dal nazifascismo (1945-2023).
Per festeggiare questa importante ricorrenza, martedì 25 Aprile, alle ore 10.30, in piazza Roma, il sindaco Pietro Morittu deporrà una corona d’alloro presso la targa dedicata ai caduti della Liberazione dell’Italia.
L’evento è stato organizzato dall’assessorato agli Affari generali nella persona di Katia Puddu e dal Comandante della Polizia locale Andrea Usai, in collaborazione con tutte le associazioni degli ex combattenti.
«Il 25 Aprile renderemo il giusto omaggio a tutti gli uomini e le donne che hanno sacrificato la propria vita per la conquista di diritti e valori di cui oggi possiamo beneficiare tutti noi. Valori democratici che tuttavia non possiamo considerare scontati o dati per acquisiti, ma che vanno salvaguardati, protetti, difesi, preservati e trasmessi ogni giorno, coinvolgendo le giovani generazioni e le scuole», ha dichiarato il sindaco Pietro Morittu.
Di seguito pubblichiamo il calendario dettagliato delle iniziative in programma per la giornata di domani.