4 October, 2022
HomePosts Tagged "Carla Zurru"

Nella sala consiliare del comune di Carbonia si è tenuto ieri l’incontro relativo alla sottoscrizione del protocollo d’intesa territoriale per l’istituzione ed il funzionamento del “Sistema integrato di educazione e istruzione da zero a sei anni”.

Per la prima volta il comune di Carbonia avvia un percorso di valorizzazione e di collaborazione con tutte le scuole che operano in città (pubbliche e private) nell’educazione e istruzione dei bambini e delle bambine dalla nascita fino ai 6 anni di età, in un’ottica di rispetto dei loro diritti.

Il documento è stato elaborato dall’assessorato ai Servizi sociali e dall’assessorato della Pubblica istruzione, a seguito della nomina della pedagogista Carla Zurru che, in qualità di coordinatrice, ha ideato l’iter procedurale finalizzato alla costituzione del coordinamento pedagogico territoriale secondo quanto prescritto dal dlgs n. 65 del 13 aprile 2017 per il cosiddetto “Sistema 0-6”.

Presenti all’incontro il sindaco Pietro Morittu per la firma del documento con gli assessori Antonietta Melas e Roberto Gibillini, la dirigente Elisabetta di Franco ed i dirigenti scolastici degli Istituti comprensivi cittadini pubblici e privati.

«Con questa firma – ha detto il sindaco Pietro Morittu rivolgendosi ai presenti – certifico una significativa condivisione di intenti, ringraziandovi inoltre per il lavoro meritorio che state svolgendo: senza le vostre professionalità e il vostro impegno, infatti, faremmo ben poco.»

«L’obiettivo è mettere in rete le migliori risorse professionali presenti in città in ambito educativo per ciò che concerne le scuole della prima infanzia e dell’infanzia e monitorare la qualità dei servizi ha spiegato l’assessora della Pubblica istruzione, Antonietta Melas -; si vuole, infatti, costruire un percorso comune anche attraverso momenti di formazione congiunta di tutto il personale operante nel settore.»

«Un momento importante per la nostra comunità – ha detto l’assessore dei Servizi sociali Roberto Gibillini -. Il valore del clima collaborativo per creare le basi di un percorso che si sta delineando insieme. Il futuro è, infatti, rappresentato dai nostri bambini.»

A seguire negli interventi, la dirigente Elisabetta Di Franco ha posto l’attenzione sul ragionamento da avviare nell’immediato sullo studio del fabbisogno, mentre i docenti hanno evidenziato la bontà del progetto che vede il superamento delle loro realtà come entità singole e separate.

Il coordinamento pedagogico territoriale, composto dai referenti delle scuole e dell’Amministrazione comunale, realizzerà, tra le altre azioni, la promozione dello scambio di buone pratiche educative e didattiche attuate dai servizi educativi e dalle scuole dell’infanzia. E ancora, tra i punti più qualificanti, si rimarca nel documento: «La cura della coerenza e della continuità delle linee educative nell’ambito dei servizi di educazione e di istruzione 0-6 anni e di quelli della scuola primaria, in accordo con gli orientamenti e le linee guida pedagogiche nazionali per il sistema integrato di educazione ed istruzione».

Rappresentano inoltre azioni importanti previste nel Protocollo quelle destinate al “sostegno alla genitorialità e alla famiglia”, considerando il particolare momento di ricostruzione delle relazioni di comunità mortificate dal prolungarsi della situazione pandemica.

[bing_translator]

«Un interessante incontro in cui il fenomeno del cyberbullismo è stato analizzato da molteplici angolature grazie alle relazioni tenute da esperti qualificati.«

Così l’assessore alle Politiche giovanili Loredana La Barbera ha commentato le risultanze del convegno “Vincere il cyberbullismo si può“, tenutosi ieri pomeriggio nella sala polifunzionale, organizzato dall’Amministrazione comunale di Carbonia in collaborazione con IFOS.
Nel corso dell’incontro, sono state raccontate esperienze di segno positivo, capaci di arginare e mitigare il cyberbullismo e alcune delle sue conseguenze: dalla perdita di autostima della vittima al calo di fiducia nelle istituzioni sociali come la scuola e la famiglia. Ampia è stata la partecipazione di pubblico.
Sono intervenuti i seguenti relatori: Luca Pisano, esperto in fenomeni di cybercrime, cyberbullismo e direttore scientifico del master in criminologia dell’Ifos (Istituto di Formazione Sardo); Grazia Maria De Matteis (Garante dell’Infanzia Sardegna); Francesco Greco (Vicedirigente della Polizia Postale e delle Comunicazioni della Sardegna); Roberto Manca (Polizia Postale di Cagliari); Gabriella Comi (Dirigente del Commissariato di Polizia di Carbonia); Carla Zurru (Pedagogista Servizi Sociali Comune di Carbonia).
Erano inoltre presenti i Comitati Digitali Scolastici (docenti, genitori e studenti).

[bing_translator]

Si parlerà di cyberbullismo, mercoledì pomeriggio, dalle 15.00, in un incontro organizzato dall’Amministrazione comunale di Carbonia nella sala polifunzionale di piazza Roma. Verrà analizzato il fenomeno del cyberbullismo da molteplici angolature grazie alle relazioni tenute da esperti qualificati. Nel corso del convegno verranno raccontate esperienze di segno positivo, capaci di arginare e mitigare il cyberbullismo e alcune delle sue conseguenze: dalla perdita di autostima della vittima al calo di fiducia nelle istituzioni sociali come la scuola e la famiglia. «La finalità dell’incontro è fornire ai partecipanti gli strumenti per prevenire e contrastare i rischi connessi alla navigazione online, che sfociano spesso nel cosiddetto sexting, ovvero l’invio di testi o immagini a contenuto sessuale tramite internet o telefono cellulare», ha detto l’assessore delle Politiche giovanili Loredana La Barbera. «Siamo convinti invece che si possano costruire percorsi ad hoc in modo da educare i giovani a un uso consapevole ed equilibrato della rete e delle tecnologie informatiche».
Introdurranno i lavori il sindaco di Carbonia, Paola Massidda, e l’assessore delle Politiche giovanili, Loredana La Barbera.
Interverranno i seguenti relatori: Luca Pisano, esperto in fenomeni di cybercrime, cyberbullismo e direttore scientifico del master in criminologia dell’Ifos (Istituto di formazione sardo); Grazia Maria De Matteis (Garante dell’Infanzia Sardegna); Francesco Greco (vicedirigente della Polizia postale e delle Comunicazioni della Sardegna); Gabriella Comi (dirigente del commissariato di Polizia di Carbonia); Lucia Dilio (comandante della compagnia dei Carabinieri di Carbonia); Carla Zurru (pedagogista dei Servizi sociali del comune di Carbonia).
Saranno inoltre presenti i Comitati digitali scolastici (docenti, genitori e studenti).

[bing_translator]

Analizzare il fenomeno del cyberbullismo da molteplici angolature grazie alle relazioni tenute da esperti qualificati. È l’obiettivo che si pone l’Amministrazione comunale di Carbonia, che ha organizzato, in collaborazione con IFOS, per mercoledì 17 ottobre, alle ore 15.00, nella sala polifunzionale di piazza Roma, un incontro pubblico intitolato “Vincere il cyberbullismo si può”. Nel corso del convegno, verranno raccontate esperienze di segno positivo, capaci di arginare e mitigare il cyberbullismo ed alcune delle sue conseguenze: dalla perdita di autostima della vittima al calo di fiducia nelle istituzioni sociali come la scuola e la famiglia.

«La finalità dell’incontro è fornire ai partecipanti gli strumenti per prevenire e contrastare i rischi connessi alla navigazione online, che sfociano spesso nel cosiddetto sexting, ovvero l’invio di testi o immagini a contenuto sessuale tramite Internet o telefono cellulare – spiega l’assessore delle Politiche giovanili Loredana La Barbera -. Siamo convinti invece che si possano costruire percorsi ad hoc in modo da educare i giovani a un uso consapevole ed equilibrato della rete e delle tecnologie informatiche.»
Ad introdurre i lavori saranno il sindaco Paola Massidda e l’assessore delle Politiche giovanili Loredana La Barbera.
Interverranno i seguenti relatori: Luca Pisano, esperto in fenomeni di cybercrime, cyberbullismo e direttore scientifico del master in criminologia dell’Ifos (Istituto di Formazione Sardo); Grazia Maria De Matteis (Garante dell’Infanzia Sardegna); Francesco Feliziani (Dirigente Ufficio Scolastico Regione Sardegna); Francesco Greco (Vicedirigente della Polizia Postale e delle Comunicazioni della Sardegna); Gabriella Comi (Dirigente del Commissariato di Polizia di Carbonia); Lucia Dilio (Comandante Compagnia Carabinieri Carbonia); Carla Zurru (Pedagogista Servizi Sociali del comune di Carbonia).
Saranno inoltre presenti i Comitati digitali scolastici (docenti, genitori e studenti).

[bing_translator]

Il comune di Carbonia, in collaborazione con l’Ifos (Istituto di Formazione Sardo), ha organizzato un seminario aperto a genitori, docenti e operatori socio-sanitari, con l’obiettivo di costituire una rete di “Genitori digitali”.
Il corso di formazione si svolgerà venerdì 15 dicembre, nella sala polifunzionale del comune di Carbonia, dalle ore 15.00 alle 18.00.
«Il seminario fa parte di un progetto promosso dalla nostra Amministrazione Comunale con l’intento di fornire ai partecipanti gli strumenti per prevenire e contrastare i rischi connessi alla navigazione online – ha affermato l’assessore ai Servizi sociali Loredana La Barbera -. Navigazione online che spesso sfocia in drammatici fenomeni, le cui vittime sono sempre più spesso i giovani. In particolare, è molto diffuso il sexting, ovvero l’invio di testi o immagini a contenuto sessuale, tramite Internet o telefono cellulare. Noi vogliamo fermare la diffusione di questo problema, difendere le vittime e dire stop al sexting.»

Il corso di formazione #Genitori Digitali sarà tenuto dal dott. Luca Pisano, esperto in fenomeni di cybercrime, cyberbullismo e direttore scientifico del master in criminologia dell’Ifos (Istituto di Formazione Sardo).

Per iscriversi al corso sarà sufficiente inviare un’email alla dottoressa Carla Zurru (czurru@comune.carbonia.ca.it) oppure chiamare allo 0781 694461.

[bing_translator]

Sono ancora aperte le iscrizioni per il servizio di colonia marina diurna per l’estate 2017, rivolta a tutti i bambini e le bambine, di età compresa tra i 6 e i 12 anni. Lo comunica Loredana La Barbera, assessore delle Politiche sociali del comune di Carbonia.

La colonia marina diurna coinvolgerà 65 bambini e si svolgerà dal 10 al 21 luglio 2017, tutti i giorni dal lunedì al venerdì.

Per le iscrizioni è necessario presentare, entro le ore 12.00 del 4 luglio 2017, una domanda compilata sui moduli appositamente predisposti (domanda di iscrizione e scheda sanitaria compilata dal medico curante) insieme alla copia della ricevuta di pagamento e all’ISEE.

I moduli possono essere scaricati dal sito www.comune.carbonia.ci.it o ritirati, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00, presso il Servizio portineria di via XVIII Dicembre, ex sede del Tribunale di Carbonia.

I moduli, insieme alla ricevuta di pagamento e all’ISEE, devono essere presentati presso gli Uffici amministrativi della Pubblica istruzione (persona di riferimento: Renata Ledda), in via XVIII Dicembre, ex sede del Tribunale di Carbonia.

Per qualsiasi chiarimento, è possibile rivolgersi al numero 0781 694461 (Carla Zurru).

[bing_translator]

Venerdì 3 febbraio, dalle 9.00 alle 19.00, presso la Sala polifunzionale del comune di Carbonia (piazza Roma sotto il portico), l’associazione di promozione del Benessere psicologico Krisalide, in collaborazione con il comune di Carbonia, organizza il Convegno “Genitorialità ResponsAbile”.

Relatore sarà Raffaele Mastromarino, docente presso l’Istituto di Psicologia, Facoltà di Scienze dell’Educazione, dell’Universitą Pontificia Salesiana di Roma; docente presso la Scuola Superiore di Specializzazione in Psicologia Clinica dell’UPS e dell’IFREP; responsabile e Formatore del Counselling per operatori in campo socio educativo. Didatta, Supervisore e Psicoterapeuta in AT; Autore di numerosi libri tra i quali “Prendersi cura di sé per prendersi cura dei figli”.

Obiettivo dell’incontro è creare una rete tra cittadini, enti, operatori e associazioni già presenti nel territorio, per dare insieme risposte concrete e tempestive ai bisogni delle famiglie e dei singoli. L’idea di Krisalide è quella di mettere a sistema una rete partecipata di professionisti e non, che possano offrire un supporto concreto alle esigenze delle persone.

E’ importante diffondere maggiormente buone prassi, esempi virtuosi, occasioni e opportunità di incontro.

E’ importante rompere l’isolamento, fare rete per contaminare idee ed esperienze, per sviluppare energie e sinergie, individuare risorse alternative e creare nuove opportunità.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

Mattina

9.00 – 9.30: Accoglienza e registrazione dei partecipanti

9.30: Apertura lavori: Associazione Krisalide

– Dott.ssa Ilenia Trullu, Psicologa – Psicoterapeuta, presidente associazione Krisalide.

– Dott.ssa Silvia Caria, Psicologa – Psicoterapeuta.

– Dott.ssa Karol Pagini, Psicologa – Psicoterapeuta.

9.45: Saluto delle autorità

– Dott.ssa Loredana La Barbera, assessore delle Politiche sociali comune di Carbonia

– Dott.ssa Angela Quaquero, Presidente Ordine degli psicologi Regione

Sardegna “Una mano di aiuto: il supporto psicologico alla genitorialitą”

– Dott.ssa Silvana Carta e dott.ssa Giannina Congias, Psicologa

Psicoterapeuta e Assistente sociale del Consultorio ASL 7 Carbonia

“Genitorialitą responsabile: il punto di vista del Servizio”

– Dott.ssa Manuela Concas, Neuropsichiatria Infantile ASL 7 Carbonia

“Pericolo, sviluppo e adattamento”

– Dott.ssa Carla Zurru, Pedagogista Servizi Sociali Comune Carbonia

“Educazione e genitorialitą: essere genitori efficaci”

– Dott. Paolo Zandara, Pediatra di libera scelta

“Dal 1996 al 2016: come sono cambiate le famiglie”

11.00 – 11.15: coffee break

11.15 – 13.00: Prof. Raffaele Mastromarino, Docente Universitą Pontificia

Salesiani di Roma; Didatta IFREP e Psicoterapeuta

“Genitori e figli: prevenire e crescere insieme” (prima parte)

Pomeriggio

14.30 – 17.00: prof. Raffaele Mastromarino, Docente Universitą Pontificia Salesiani di Roma; Didatta IFREP e Psicoterapeuta

“Genitori e figli: prevenire e crescere insieme” (seconda parte)

17.00 – 17.15: coffee break

17.15 – 18.30:

– Dott.ssa Antonia Anardu, Pedagogista e Coordinatrice Asilo Comunale I colori dell’arcobaleno

“Il bisogno espresso dai genitori al Nido”

– Dott. Fabrizio Lo Bianco, insegnante e scrittore

“Cenni storici sulla figura del padre”

– Dott.ssa Cinzia Dessì, Insegnante

“Il punto di vista della scuola primaria”

– Dott.ssa Maria Mameli, Psicologa – Psicoterapeuta Associazione Donne al traguardo

“La violenza in famiglia”

– Valentina Mei, Consigliere Associazione MammexMamme Onlus Carbonia

“Raccontiamo il punto di vista delle mamme”

18.30 – 19.00: Discussione e chiusura dei lavori.

Il comune di Carbonia ha pubblicato l’elenco degli ammessi alla selezione per 4 giovani da inserire nel progetto di Servizio Civile nazionale “Gioco-nido.  L’elenco, con le relative date e il luogo dei colloqui, è consultabile nel sito www.comune.carbonia.ci.it, sezione Bandi e Concorsi – esiti, convocazione e graduatorie bandi.

I candidati dovranno presentarsi presso l’Ufficio Servizi Sociali in via XVIII Dicembre (sede ex Tribunale) con un documento di identità valido.

Per chiarimenti e informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali in Via XVIII Dicembre. Riferimento: dott.ssa Carla Zurru, telefono 0781-694490, E-mail: czurru@comune.carbonia.ca.it .

Municipio Carbonia 1 copia

Sono aperte le iscrizioni per la frequenza dell’asilo nido comunale di Carbonia. Il Consiglio comunale, nella seduta del 24 luglio 2014, ha apportato alcune importanti modifiche al precedente regolamento sull’asilo nido comunale. Per agevolare l’accesso ad un maggior numero di bambini e rispondere meglio alle esigenze dell’utenza, anche per la grave situazione socio economica del territorio, l’assessorato alle Politiche sociali ha ritenuto opportuno proporre al Consiglio comunale un nuovo regolamento per l’asilo nido.

Le modifiche apportate al regolamento prevedono significative novità per il costo delle rette. Vi sarà una decurtazione della retta del 20% (anziché del 10%), qualora la famiglia scelga, dall’inizio dell’anno, di avvalersi del servizio per 6 ore (dalle 7.30 alle 13.30) anziché per 9 ore (dalle 7.30 alle 16.30).

Viene anche rimodulata la retta in caso di assenza del bambino per comprovato e documentato impedimento o per malattia certificata. Le riduzioni sono pari al 20% della retta per assenze dai 5 ai 14 giorni consecutivi, del 30% per assenze di 15 giorni e oltre.

Le modifiche riguardano, inoltre, la modalità di ammissione al Nido: pur garantendo la priorità ai bambini residenti a Carbonia, è prevista la possibilità che siano accolti anche bambini residenti in altri Comuni previo impegno del Comune di residenza di farsi carico del costo totale da sostenere per ciascun bambino.

L’asilo nido comunale accoglie bambini da 0 a 3 anni da oltre trent’anni. Pochi mesi fa è stato denominato “I colori dell’arcobaleno” in seguito al concorso di idee a cui hanno partecipato gli alunni delle scuole elementari cittadine.

Nell’anno scolastico appena concluso ha accolto in media 45 bambini, garantendo un servizio qualitativamente valido e offrendo occupazione ad una quindicina di persone (1 coordinatrice, 9 educatrici, 4 ausiliari e 2 cuoche).

Il Nido è composto da due sezioni: lattanti (3-17 mesi) e divezzi (18-36 mesi). La giornata tipo va dalle 7.30 alle 16.30 e prevede, una merenda a mezza mattina e al pomeriggio, il pranzo, momenti di attività (differenziate per età e per stadi di sviluppo) e di riposo. Vengono particolarmente curate le relazioni tra il Nido e la famiglia, coinvolta nella gestione sociale e nel percorso educativo, in un clima di reciproca fiducia.

Per le iscrizioni è sufficiente compilare il modulo di iscrizione e consegnare la documentazione ISEE.  I moduli per le iscrizioni potranno essere ritirati presso l’Ufficio servizi sociali del comune di Carbonia in via XVIII Dicembre (ex sede del Tribunale), dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00. È possibile scaricare i moduli anche dal sito internet del comune di Carbonia (www.comune.carbonia.ci.it), nella sezione Servizi comunali – Servizi sociali e Politiche giovanili. Per ogni informazione relativa al Servizio contattare la dott.ssa Carla Zurru al numero di telefono 0781694490.