13 June, 2021
HomePosts Tagged "Desbina Kallinikidou"

[bing_translator]

Decolla anche nel 2018 il progetto Multi, lo scambio culturale fra i giovani della città di Carbonia ed il comune tedesco di Oberhausen. Da sabato 11 agosto a domenica 26 Agosto 11 ragazzi, di età dai 14 ai 17 anni, residenti a Carbonia, accompagnati da due guide, saranno ospiti dei loro colleghi tedeschi, dando vita così a un’esperienza che fa il paio con quella vissuta l’estate scorso nel Sulcis dai giovani di Oberhausen. Gli aspetti organizzativi relativi alla partenza dei ragazzi in Germania e al loro rientro in Sardegna sono curati dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Girasole di Carbonia.

Si tratta di un’iniziativa meritoria che l’Amministrazione comunale di Carbonia supporta nella ferma convinzione che «la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente all’arricchimento culturale dei giovani ragazzi di Carbonia e di Oberhausen. Il confronto, la condivisione e la capacità di aprirsi a culture differenti dalla nostra consolidano il bagaglio esperienziale e formativo dei giovani di Carbonia», ha spiegato il sindaco Paola Massidda.

Il gemellaggio tra le due città è sempre più saldo, anche alla luce della visita compiuta in Germania nel giugno scorso dal sindaco di Carbonia Paola Massidda e dall’assessore della Cultura e del Turismo Sabrina Sabiu, che hanno partecipato ad alcuni proficui tavoli tecnici con il sindaco di Oberhausen Daniel Schranz, l’assessore della Cultura Apostolos Tsalastras e la rappresentante dell’Ufficio Intercultura Desbina Kallinikidou.

Come segno di gratitudine per la splendida accoglienza ricevuta in Germania, il sindaco Paola Massidda e l’assessore Sabrina Sabiu, invieranno ai loro colleghi tedeschi, un piccolo omaggio dal forte significato simbolico: un’immagine panoramica di Carbonia al momento della sua nascita.

[bing_translator]

Da martedì 26 giugno il sindaco di Carbonia Paola Massidda e l’assessore della Cultura e del Turismo Sabrina Sabiu si trovano in Germania, a Oberhausen, dove sono stati accolti dal sindaco Daniel Schranz, dall’assessore della Cultura Apostolos Tsalastras e dalla rappresentante dell’Ufficio Intercultura Desbina Kallinikidou. «Una visita finalizzata a consolidare sempre di più il gemellaggio che lega Carbonia ed Oberhausen da circa 15 anni. Una comunanza basata sulle radici minerarie dei due centri, sulla storia, la cultura, l’amicizia, la collaborazione e la fratellanza», ha affermato il sindaco Paola Massidda.
Nei diversi tavoli tecnici svoltisi in questi giorni, il primo cittadino di Carbonia e l’assessore Sabrina Sabiu hanno dialogato con gli amministratori del comune di Oberhausen al fine di individuare, oltre alle comuni radici minerarie, possibili elementi di convergenza tra Carbonia ed Oberhausen in tema di sviluppo economico, ambiente e turismo. Uno scambio di vedute costruttivo, nella piena consapevolezza che la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente al reciproco arricchimento culturale.
La visita a Oberhausen è stata anche l’occasione per riabbracciare centinaia di nostri concittadini e corregionali, emigrati in Germania fin dagli anni Sessanta. Per parlare di questi temi e dell’amore che gli emigrati provano ancora per la loro terra natia, il sindaco Paola Massidda e l’assessore Sabiu hanno incontrato Gianni Manca, Presidente della Federazione dei Circoli Sardi in Germania, e Franco Sogus, presidente del Circolo “Rinascita” di Oberhausen.
Il sindaco e l’assessore di Carbonia hanno ricevuto un’accoglienza calorosa da parte degli amministratori tedeschi, che li hanno guidati alla scoperta dei principali luoghi di interesse presenti ad Oberhausen, comune di oltre 200mila abitanti situato nella Renania Settentrionale-Vestfalia, a circa 30 km da Dusseldorf. Tra i principali siti visitati, si segnala un imponente Gasometro alto 117,5 metri e con un diametro di 67,6 metri, il Parlamento (Landtag) e la Torre della Televisione di Dusseldorf e il centro storico di Oberhausen.
Domani sera, venerdì 29 giugno, il sindaco e l’assessore faranno rientro a Carbonia.

[bing_translator]

Diventa ogni giorno sempre più saldo il gemellaggio tra la città di Carbonia e il comune tedesco di Oberhausen, finalizzato a potenziare il connubio tra due centri accomunati dalle radici minerarie, dalla storia e dalla cultura. Un rapporto di reciproca collaborazione testimoniato anche dalla gradita visita compiuta nel dicembre scorso a Carbonia da Desbina Kallinikidou e Marc Grunenberg, rappresentanti dell’Ufficio Intercultura di Oberhausen
Ma il vero asse portante del gemellaggio tra Carbonia e Oberhausen è rappresentato dal progetto di scambio culturale denominato “Multi”, che unisce gli studenti – dai 14 anni ai 17 anni di età – residenti nelle due città minerarie. Uno scambio culturale che l’Amministrazione comunale di Carbonia ha deciso di rinnovare anche quest’anno: dall’11 al 26 agosto 2018 saranno i nostri ragazzi ad essere ospitati dai loro colleghi tedeschi, mentre nel 2017 gli studenti di Oberhausen hanno ricevuto ospitalità nella nostra città.
«Siamo convinti che la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente all’arricchimento culturale dei giovani ragazzi di Carbonia e di Oberhausen – ha affermato il sindaco Paola Massidda -. Lo scambio culturale, il confronto, la condivisione e la capacità di aprirsi a culture differenti dalla nostra consolidano il bagaglio esperienziale e formativo dei giovani di Carbonia, che rappresentano i pilastri del futuro della nostra città».
I ragazzi che intendono partecipare al progetto sono invitati a presentare domanda entro il 31 maggio 2018 all’Ufficio Protocollo del comune di Carbonia, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o tramite altra modalità che possa comunque dimostrare l’effettivo ricevimento dell’istanza da parte del Comune. L’ordine di arrivo darà priorità all’accettazione della domanda. I ragazzi coinvolti saranno complessivamente quindici: due posti saranno riservati ai ragazzi che hanno garantito l’ospitalità a Carbonia lo scorso anno e che non hanno ancora avuto modo di recarsi in Germania.
L’ospitalità e tutte le attività di “Multi” a Oberhausen sono gratuite. L’assicurazione è sostenuta dal comune di Oberhausen. Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio aereo e qualsiasi spesa personale. L’ospitalità ricevuta in Germania dovrà essere contraccambiata l’anno prossimo a Carbonia.
Per maggiori dettagli è possibile rivolgersi all’Ufficio Cultura presso la Torre Civica (terzo piano) dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, il martedì ed il giovedì dalle 16.00 alle 18.00. Il modulo di iscrizione è scaricabile sul sito internet del comune di Carbonia.

[bing_translator]

Diventa ogni giorno sempre più saldo il gemellaggio tra la città di Carbonia e il comune tedesco di Oberhausen, finalizzato a potenziare il connubio tra due centri accomunati dalle radici minerarie, dalla storia e dalla cultura. Un rapporto di reciproca collaborazione testimoniato anche dalla gradita visita compiuta nel dicembre scorso a Carbonia da Desbina Kallinikidou e Marc Grunenberg, rappresentanti dell’Ufficio Intercultura di Oberhausen.

Ma il vero asse portante del gemellaggio tra Carbonia e Oberhausen è rappresentato dal progetto di scambio culturale denominato “Multi”, che unisce gli studenti – dai 14 anni ai 17 anni di età -residenti nelle due città minerarie. 

Uno scambio culturale che l’Amministrazione comunale di Carbonia ha deciso di rinnovare anche quest’anno: dall’11 al 26 agosto 2018 i nostri ragazzi saranno ospitati dai loro colleghi tedeschi, mentre nel 2017 gli studenti di Oberhausen hanno ricevuto ospitalità nella nostra città.

«Siamo convinti che la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa contribuire notevolmente all’arricchimento culturale dei giovani ragazzi di Carbonia e di Oberhausen – ha affermato il sindaco, Paola Massidda -. Lo scambio culturale, il confronto, la condivisione e la capacità di aprirsi a culture differenti dalla nostra consolidano il bagaglio esperienziale e formativo dei giovani di Carbonia, che rappresentano i pilastri del futuro della nostra città.»

I ragazzi che intendono partecipare al progetto sono invitati a presentare domanda entro il 27 aprile 2018 all’Ufficio Protocollo del comune di Carbonia tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o attraverso un’altra modalità che possa comunque dimostrare l’effettivo ricevimento dell’istanza da parte del Comune. L’ordine di arrivo darà priorità all’accettazione della domanda. I ragazzi coinvolti saranno complessivamente quindici: due posti saranno riservati ai ragazzi che hanno garantito l’ospitalità a Carbonia lo scorso anno e che non hanno ancora avuto modo di recarsi in Germania.

L’ospitalità e tutte le attività di MULTI a Oberhausen sono gratuite. L’assicurazione è sostenuta dal Comune di Oberhausen. Sono a carico dei partecipanti le spese di viaggio aereo e qualsiasi spesa personale. L’ospitalità che verrà ricevuta in Germania dovrà essere contraccambiata l’anno prossimo a Carbonia.

Per maggiori dettagli è possibile rivolgersi all’Ufficio Cultura presso la Torre Civica (terzo piano) dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00, il martedì e il giovedì dalle 16.00 alle 18.00. Il modulo di iscrizione è scaricabile sul sito internet del comune di Carbonia.

[bing_translator]

Radici minerarie, storia, cultura, amicizia, collaborazione e fratellanza. Sono soltanto alcuni degli elementi che uniscono la città di Carbonia ed il comune tedesco di Oberhausen. Due centri gemellati da circa 15 anni, che mantengono, tuttora, un fitto rapporto di reciproca collaborazione, testimoniato anche dalla gradita visita compiuta stamattina nel Municipio di Carbonia da Desbina Kallinikidou e Marc Grunenberg, rappresentanti dell’ufficio Intercultura di Oberhausen.
I due delegati della città tedesca sono stati ricevuti in Comune dal sindaco Paola Massidda e dall’assessore alla Cultura Sabrina Sabiu. L’incontro è stato particolarmente proficuo per studiare e mettere a punto le dovute migliorie organizzative connesse allo scambio culturale che da diversi anni fa incontrare decine di ragazzi di Carbonia con i loro coetanei tedeschi. Un progetto che contribuisce alla crescita culturale dei giovani studenti, favorendo lo scambio di idee tra i ragazzi del territorio e quelli di un altro Paese europeo. Nello scorso mese di luglio, infatti, 15 ragazzi tedeschi dai 14 ai 17 anni hanno potuto visitare, per due settimane, la città di Carbonia e il territorio del Sulcis Iglesiente. L’ospitalità prestata dalle famiglie di Carbonia ai ragazzi tedeschi darà ai nostri ragazzi la possibilità di partecipare allo scambio culturale previsto in Germania nel 2018.
Nel tavolo tecnico odierno, gli amministratori tedeschi hanno dialogato con il Sindaco e l’assessore della Cultura del comune do Carbonia, al fine di individuare, oltre alle comuni radici minerarie, possibili elementi di convergenza tra Carbonia e Oberhausen in tema di sviluppo economico, ambiente e turismo.
Uno scambio di vedute costruttivo, nella piena consapevolezza, espressa dal sindaco Paola Massidda, che «la contaminazione di saperi, valori ed esperienze diverse possa rappresentare un valore positivo, in grado di contribuire notevolmente al nostro arricchimento culturale. Il confronto, la condivisione e la capacità di aprirsi a culture differenti dalla nostra consolidano il bagaglio esperienziale e formativo di tutta la cittadinanza di Carbonia».