1 August, 2021
HomePosts Tagged "Federico Trogu"

[bing_translator]

Villamassargia e Cortoghiana sono tornate alla vittoria nella quarta giornata del girone A del campionato di Promozione, la Monteponi nonostante Samuele Curreli abbia confermato la sua straordinaria vena realizzativa, non è andata al di là dell’1 a 1 casalingo con l’Andromeda di Siurgus Donigala.

Il Villamassargia di Titti Podda ha espugnato il campo del Selargius con un netto 3 a 0, goal di Enrico Ardau, Pierluigi Acchenza e Daniele Contu. Il Cortoghiana ha regolato l’Arborea con un “rotondo” 2 a 0, con i goal realizzati da Marco Marteddu e Nicolò Agostinelli. Le due squadre viaggiano appaiate a quota 6 punti, al nono posto, in una classifica ancora molto corta.

Il goal di Samuele Curreli (scavalcato in testa alla classifica dei cannonieri da Marco Atzeni della Tharros, autore di una tripletta nel pirotecnico 3 a 3 di Tortolì) non è stato sufficiente alla Monteponi di Alessandro Cuccu per superare l’Andromeda ed ora la squadra rossoblù è al quarto posto, con 7 punti, a tre lunghezze dalla capolista solitaria Villacidrese che ha vinto 2 a 0 a Tonara e due dalla coppia Villasimius-Gonnasfanadiga, formatasi dopo la vittoria della squadra di Falco (ancora a punteggio pieno perché ha disputato una partita in meno) nello scontro diretto per 3 a 1.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, l’Atletico Narcao ha espugnato il campo della Libertas Barumini per 2 a 0, con i goal di Daniele Cadoni e Daniel Manca, e con i tre punti è balzato in testa alla classifica in compagnia del Calcio Capoterra ma potrebbe essere in testa solitaria, trovandosi ancora a punteggio pieno, non avendo giocato per l’emergenza sanitaria il derby in programma alla prima giornata sul campo dell’Atletico Villaperuccio. Ha perso la testa della classifica la Freccia Parte Montis, battuta in casa dalla Gialeto 1909 per 4 a 2.

Federico “Chicco” Trogu ha realizzato una cinquina nell’eclatante 8 a 0 rifilato dall’Atletico Villaperuccio alla Virtus San Sperate. Gli altri tre goal portano le firme di Michele Foglia, Francesco Porcu e Riccardo Binozzi.

La Fermassenti ha pareggiato 2 a 2 sul campo dell’Oristanese, con i goal di Marco Bullegas e Davide Secci.

L’Antiochense 2013 ha pareggiato 3 a 3 in casa con il Santa Giusta, con i goal di Fabio Lucente Reynozo, Marco Cimmino ed un autogoal.

Nella foto, Daniele Contu, al primo goal con la maglia del Villamassargia.

[bing_translator]

Il Carbonia ritorna in Serie D, ritrova il profumo del calcio nazionale ed una delle rivali più ricche di fascino della sua storia: la Torres! Carbonia-Torres sarà sicuramente una delle partite più attese del prossimo campionato di serie D, un derby che ha scritto pagine indelebili della storia del calcio sardo.
Ho ricordi vivissimi di tanti derby Carbonia-Torres, tra i più affascinanti sicuramente quelli dei tre campionati di serie D 1978/1979 (0 a 0 sia a Carbonia sia a Sassari), 1979/1980 (1 a 0 a Carbonia, con goal di Floriano Congiu; 2 a 0 per la Torres a Sassari, con goal di Antonello Coni e Giuseppe Canessa) e 1980/1981 (vittoria del Carbonia a Sassari con goal di Marco Congiu al culmine di uno strepitoso girone di andata, sotto la guida di Renzo Cappellaro; vittoria della Torres a Carbonia nel ritorno, 2 a 1, con doppietta di Ioris Gasbarra e goal di Luciano Gambula).
Arrivarono poi i derby in serie C2, molti dei quali sono rimasti indimenticabili: 1982/1983, un’altra impresa a Sassari, Checco Fele in panchina, con un goal di Alessandro Zaccolo, ed un pareggio a Carbonia, 1 a 1, con goal di Paolo Demarcus ed Aldo Scopa; 1983/1984, 1 a 0 per la Torres a Sassari con goal di Maurizio Dozzi e vittoria della Torres a Carbonia, 2 a 0, con goal di Antonio Trudu e Giuseppe Canessa; 1984/1985, vittoria del Carbonia in casa – ancora con Renzo Cappellaro in panchina (sostituto nelle ultime giornate da Ugo Corda), con goal di Giuseppe Innella e 0 a 0 a Sassari; 1985/1986, 1 a 1 a Carbonia con goal di Sandro Paolucci per la Torres e Fausto Belli per il Carbonia e 0 a 0 a Sassari; e, infine, stagione 1986/1987, 2 a 0 per la Torres a Sassari con goal di Amedeo Monaldo e Marco Piga; 0 a 0 al ritorno a Carbonia, davanti a 5.000 spettatori, con Elvio Salvori in panchina. Quest’ultimo, nonostante la mancanza di goal, con la sfida tra Gianfranco Zola e Fernando Bianchini, è il derby rimasto maggiormente impresso nella memoria di tanti tifosi del Carbonia.
Negli anni successivi, in Eccellenza, sempre con Graziano Mannu in panchina, sono arrivati altri 6 derby, in 3 stagioni consecutive, dal 2009 al 2012, quando la Torres venne promossa in serie D, con un bilancio in perfetto equilibrio: 1 vittoria per parte e 4 pareggi.
Nel campionato 2009/2010, a Carbonia, il primo derby terminò 1 a 1, con goal di Federico Trogu per il Carbonia e G. Spanu per la Torres, mentre il Carbonia si impose 2 a 0 all’Acquedotto, con goal di Federico Trogu e Gabriele Lebiu; nel campionato 2010/2011, maturarono due pareggi: 2 a 2 a Sassari, con goal di Paolo Tribuna e Ruiu per la Torres e Gabriele Sabiu ed Alessandro Ciccu per il Carbonia e 1 a 1 a Carbonia, con goal di Fabio Cau per il Carbonia ed Enrico Curcio per la Torres; nel campionato 2011/2012, infine, vittoria di misura 2 a 1 per la Torres a Sassari con goal di Luigi Lavecchia e Marco Sanna per la Torres e Marco Bullegas per il Carbonia e, infine, 0 a 0 a Carbonia.
Ora ritorna il derby Carbonia-Torres, in serie D, da qualche anno nuovamente 4ª serie. La grande attesa per il derbyssimo Carbonia-Torres è già iniziata…
Giampaolo Cirronis
 

[bing_translator]

I campionati regionali di calcio di Promozione e Prima Categoria aprono il 2020 con le partite dell’ultima giornata del girone di andata. Nel girone A di Promozione regionale, il Cortoghiana ospita l’Andromeda, una delle squadre più in forma, una delle tre squadre (le atre due sono la Sigma De Amicis 1979 e  la Villacidrese) con le quali condivide il quarto posto in classifica, con la ferma intenzione di confermare il brillante avvio di stagione, superiore a qualsiasi previsione. Il Villamassargia, reduce da due sconfitte dopo una serie positiva che l’ha rilanciata in classifica in posizioni di assoluta tranquillità, ospita il Tonara, formazione che proprio alla vigilia della ripresa del campionato, s’è rinforzata con l’inserimento del 38enne cannoniere Simone Stocchino,  svincolato dal La Palma Monte Urpinu. La Monteponi, attesa alla conferma dopo la vittoria nel derby con il Villamassargia, affronta una delle trasferta più insidiose, sul campo del Sant’Elena, con il suo bomber ritrovato Samuele Curreli deciso a confermare la sua prolificità, dopo quanto fatto in avvio di stagione con il Carbonia in Eccellenza e all’esordio con la nuova maglia, due settimane fa.

Completamo il programma dell’ultima giornata del girone d’andata, le seguenti partite: Arborea-Tortolì, Gonnosfanadiga-Seulo 2010, Idolo-Buddusò, Selargius-Sigma De Amicis 1979 e, infine, Villacidrese-Orrolese.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, l’Atletico Villaperuccio ospita la capolista Tharros all’esordio casalingo del nuovo bomber Federico Trogu, al quale affida le sue speranze di risalire la classifica verso posizioni più tranquille. La Fermassenti cerca i 3 punti nel match casalingo con la Freccia Parte Montis, sperando in un passo falso sia della Tharros sia del Calcio Capoterra, impegnato a Gergei, per riavvicinare la vetta della classifica. L’Atletico Narcao gioca sul campo del Santa Giusta, l’Antiochense su quello della Francesco Bellu.

Completano il programma della giornata, le seguenti partite: Gioventù Sportiva Samassi-Virtus Villamar, Liberta Barumini-Sadali e, infine, Virtus San Sperate 2002-Nuova San Marco.

Marco Farci, allenatore del Cortoghiana.

[bing_translator]

Lo stadio Comunale di Villaperuccio ospita domenica pomeriggio, alle 15.00, il derby del Sulcis tra Carbonia e Carloforte (dirigerà Federico Isu di Cagliari, assistenti di linea Michel Melis di Cagliari e Filippo Noschese di Oristano), per la sesta giornata di ritorno del girone A del campionato di Promozione regionale. E’ la quarta volta dall’inizio della stagione che le due squadre si affrontano ed il bilancio è nettamente favorevole alla squadra di Andrea Marongiu che ha vinto due volte e pareggiato nella terza occasione. Il confronto tra le due squadre è iniziato nel primo turno eliminatorio della Coppa Italia, che ha visto la qualificazione del Carbonia (ancora in corsa e attesa mercoledì 7 marzo dalla gara di andata di semifinale con il Sant’Elena Quartu, in trasferta; il ritorno il 21 marzo a campo invertito), grazie alla vittoria per 3 a 2 maturata a Villamassargia (poi tramutata in 3 a 0 dal giudice sportivo a seguito del ricorso presentato dal Carbonia per la posizione irregolare del calciatore rossoblu Gianluca Recano, accolto dal giudice sportivo) ed il pareggio per 1 a 1 nel ritorno a Carloforte; ed è proseguito in campionato a Carloforte, dove il Carbonia s’è imposto nettamente per 2 a 0.

Nel Carloforte, che per la prima volta in stagione avrà in panchina il giovane tecnico Pasquale Lazzaro, domani pomeriggio, potrebbe fare il suo esordio l’ultimo acquisto, l’ennesimo di questa stagione, il difensore laterale Nicola Marongiu, classe 1984, ex di turno, tornato a Carloforte a distanza di tre anni, dopo un’esperienza lavorativa, da ingegnere, in Australia.

La capolista San Marco Assemini ’80 ospita il Bari Sardo, mentre le prime due inseguitrici, Arbus e La Palma Monte Urpinu, giocano rispettivamente sul campo dell’Idolo ad Arzana e in casa contro il Siliqua. Completano il programma della giornata le partite Arborea-Vecchio Borgo Sant’Elia, Gonnosfanadiga-Seulo 2010, Sant’Elena-Andromeda e, infine, Selargius-Quartu 2000.

Nicola Marongiu.

La sesta giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, propone due derby del Sulcis Iglesiente, tra Monteponi e Cortoghiana, Fermassenti ed Atletico Narcao. La capolista deve vincere se vuole avere la certezza di conservare il primo posto, in quanto domenica scorsa la prima inseguitrice, il Villamassargia, ha dimezzato il ritardo in classifica, da 4 a 2 punti. I ragazzi di Giampaolo Murru domani giocheranno sul campo della Libertas Barumini, formazione in calo dopo un avvio di stagione esplosivo che l’aveva lanciata in vetta alla classifica (dopo la decima giornata, con 23 punti, era sola in testa con 23 punti, 3 in più di Monteponi, Villamassargia e Gioventù Sportiva Samassi; da allora, nelle successive 10 giornate, iniziate con la sconfitta sul campo della Monteponi per 2 a 0, ha messo insieme solo 11 punti). La Fermassenti deve confermare la recente crescita (due vittorie, entrambe per 3 a 2, nelle ultime due giornate, rispettivamente in casa con il Senorbì e sul campo dell’Atletico Villaperuccio del capocannoniere Federico Trogu, già oltre 30 reti in stagione). L’Atletico Narcao ha bisogno di punti per tirarsi fuori dalla zona calda della classifica (3 punti nelle ultime quattro giornate, frutto di tre pareggi ed una sconfitta).

Completano il programma della giornata, le partite Gioventù Sportiva Samassi-Atletico Villaperuccio, Atletico Masainas-Senorbì, Domusnovas Junior Santos-Villanovafranca, Pula-Gioventù-Sarroch e, infine, Virtus Villamar-Villacidrese.

 

[bing_translator]

Dieci giorni fa la vittoria nel recupero con il Vecchio Borgo Sant’Elia e l’aggancio alla San Marco Assemini ’80 in vetta alla classifica; poi, con Youssou Pape Diop e Giacomo Sanna fuori casa per squalifica, due sconfitte consecutive inattese con Quartu 2000 ed Arborea, un netto passo indietro in classifica fino al 4° posto, a 4 punti dalla vetta. Il Carloforte di Massimo Comparetti in dieci giorni ha vissuto alterne emozioni, con risultati che lasciano tanto amaro in bocca in tutto l’ambiente, galvanizzato dai precedenti risultati e dalle continue operazioni di mercato concluse dalla società guidata dal presidente Giuseppe Buzzo.

Il ko interno odierno è di quelli che fanno rumore, 0 a 3. Che l’Arborea, quinto in classifica, non fosse l’avversario più comodo in questo momento della stagione lo si sapeva, ma che sarebbe arrivato a violare il Nuovo Comunale Puggioni con un rotondo 3 a 0, nessuno lo avrebbe potuto prevedere. E la svolta assunta da questo scorcio di stagione, assume un’importanza ancora maggiore, se si pensa che domenica prossima il calendario propone la grande sfida sul campo della capolista San Marco Assemini ’80. Con una vittoria il Carloforte cancellerebbe le due sconfitte subite riportandosi ad un solo punto dalla vetta, nella quale potrebbero ritrovarsi anche Arbus e La Palma che oggi hanno vinto, rispettivamente sul Quartu 2000 (2 a 1) e sul Selargius (2 a 0), e sono appaiate dal secondo posto a tre punti dalla squadra di Paolo Ledda che oggi è stata fermata sullo 0 a 0 sul campo del Seulo 2010. Viceversa, in caso di sconfitta, il Carloforte scivolerebbe a 7 punti dalla vetta e la corsa per il primo posto che vale la promozione diretta, sarebbe ancora più in salita di quanto lo sia oggi con le due sconfitte subite.

La giornata ha confermato la ripresa del Carbonia, uscito imbattuto dal campo dell’Andromeda, a Siurgus Donigala (dove due settimane fa era caduta la capolista San Marco Assemini ’80), al terzo risultato utile consecutivo. L’unico neo della giornata biancoblu è la mancanza di goal che conferma le difficoltà realizzative della squadra di Andrea Marongiu che crea sempre tanto e spreca quasi sempre altrettanto…

Sugli altri campi, il Vecchio Borgo Sant’Elia ha espugnato il campo del Bari Sardo (1 a 0), mentre hanno vinto in casa Sant’Elena Quartu e Siliqua, rispettivamente per 1 a 0 sul Gonnosfanadiga e 2 a 1 sull’Idolo di Arzana.

La terza giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria ha visto interrompersi la lunga serie positiva della capolista Monteponi, battuta 3 a 2 sul campo dell’Atletico Villaperuccio, trascinato dalla tripletta dell’ex Federico Trogu, già in goal nella vittoriosa partita del girone d’andata al Monteponi. La battuta d’arresto frena la marcia della squadra di Walter Poncellini che mantiene comunque la vetta della classifica con ampio margine, 4 punti, sulla più immediata inseguitrice, che ora è il Villamassargia dell’ex Giampaolo Murru, impostosi per 2 a 0 nel derby di Narcao e balzata davanti alla Gioventù Sportiva Samassi che non ha smaltito lo 0 a 5 subito dalla Monteponi 7 giorni fa a Iglesias ed oggi è stata bloccata sul 2 a 2 interno dalla Virtus Villamar. Ha fatto un passo indietro anche la Libertas Barumini, battuta 1 a 0 a Villacidro ed ora quarta ma potenzialmente ancora seconda, dovendo recuperare una partita.

Sugli altri campi, vittoria di misura interna per il Cortoghiana, 1 a 0 sul Villanovafranca; pari interno, 1 a 1, per l’Atletico Masainas con il Pula e sconfitta di misura per la Fermassenti sul campo della Gioventù Sarroch, 0 a 1. Dopo un breve risveglio, purtroppo, ha ripreso a perdere con passivi pesanti il Domusnovas Junior Santos, travolto sul campo del Senorbì, formazione in lotta per la salvezza, con un tennistico 6 a 0.

[bing_translator]

Nessuna sorpresa nell’ultima giornata di andata del girone A del campionato di Promozione regionale. E’ tornata al successo la capolista San Marco Assemini ’80, che ha violato con un risultato di misura, 2 a 1, il campo del Sant’Elena Quartu, dopo la prima sconfitta stagionale subita sette giorni sul proprio campo contro il La Palma Monte Urpinu; ha vinto, con l’identico punteggio di 2 a 1, la prima inseguitrice, il Carloforte, impostosi sul proprio campo al Bari Sardo; ha vinto di misura anche l’Arbus, 1 a 0, sul campo del Selargius, dove prima di Natale aveva perso il Carloforte; ed ha vinto anche il La Palma Monte Urpinu, 3 a 1 sull’Idolo di Arzana.

Non ha giocato il Carbonia, atteso dalla trasferta di Gonnosfanadiga, partita rinviata a mercoledì pomeriggio per un lutto che ha colpito alla vigilia la squadra del Medio Campidano. Sugli altri campi, il Seulo 2010 è tornato al successo, liquidando sul proprio campo il Vecchio Borgo Sant’Elia, con il punteggio di 4 a 2, mentre sono terminate in parità le partite Siliqua-Quartu 2000, 1 a 1, e Andromeda-Arborea, 0 a 0.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la Virtus Villamar ha strappato un pari alla capolista Monteponi (1 a 1, per i rossoblu in goal Samuele Curreli) ma la squadra di Walter Poncellini ha mantenuto invariato il vantaggio di tre punti sulla più immediata inseguitrice, che è tornata la Gioventù Sportiva Samassi che ha travolto per 3 a 0 e scavalcato la Libertas Barumini (ora distanziata di cinque punti dalla Monteponi), riscattando la sconfitta subita sette giorni fa a Domusnovas.

Ha vinto con una goleada l’Atletico Villaperuccio, 6 a 2 sul Villanovafranca con tripletta del capocannoniere Federico Trogu; larga vittoria per il Villamassargia sul campo della Gioventù Sarroch, 3 a 1; il Senorbì ha liquidato con un netto 2 a 0 il Cortoghiana, mentre alla Villacidrese è bastato un goal per sbarazzarsi dell’Atletico Narcao. Sono terminate in parità infine, le partite tra Atletico Masainas e Domusnovas Junior Santos, 2 a 2, e tra Pula e Fermassenti, 1 a 1.

 

[bing_translator]

Nuovo colpo sul mercato per il Carbonia. Dopo Nicola Boi, torna in biancoblu anche Riccardo Milia, centrocampista, 32 anni (compirà 33 anni il 20 ottobre) nelle ultime due stagioni al Seulo insieme ad un altro ex biancoblu, Federico Trogu. Riccardo Milia era arrivato al Seulo dal Ghilarza.

Con l’arrivo di Riccardo Milia, giocatore di sostanza ed esperienza, il centrocampo del nuovo Carbonia fa un grande salto di qualità. Nei prossimi giorni, quasi certamente, verranno ufficializzate le altre operazioni di mercato portate avanti nelle ultime due settimane dai nuovi dirigenti biancoblu per mettere a disposizione del confermato tecnico Andrea Marongiu un organico in grado di confermarsi ai massimi livelli (ricordiamo che due anni fa, il Carbonia è arrivato terzo a pari punti con il Bosa, secondo e poi promosso, ed è arrivato in finale di Coppa Italia con lo stesso Bosa, perdendo solo ai calci di rigore; due mesi fa è arrivato al secondo posto, mancando il ripescaggio nella Coppa Primavera) e, magari, di tentare il salto di categoria.

[bing_translator]

Un Carbonia fortemente condizionato dalle assenze, va sotto di un goal nel primo tempo sul campo del Seulo 2010, rimonta in avvio di ripresa passando in vantaggio ma alla distanza paga le assenze e finisce col perdere, sotto i colpi degli ex Federico Trogu (doppietta) e Riccardo Milia e sotto la pioggia battente: 4 a 2. Nella squadra biancoblu, nella ripresa, hanno esordito due giovani del 2000, Andrea Iesu, autore dei due goal, e Filippo Casula.

Il big match tra la capolista Samassi e il Guspini Terralba è terminato in parità, 1 a 1, e la squadra di Sebastiano Pinna ha rosicchiato un punto al Carbonia, nella corsa verso il secondo posto (il Carbonia ha ora tre punti di vantaggio) che vale la qualificazione alla Coppa Primavera da disputare con la seconda classificata del girone B, il cui esito corrisponderà alla graduatoria ripescaggi per l’ammissione al campionato di Eccellenza.

Il calendario, nelle ultime cinque giornate, proporrà ben tre avversari comuni.

Il Carbonia affronterà la capolista Samassi in casa, poi trasferta ad Arbus, in casa con il Sant’Elena, in trasferta a Oristano con la Tharros e, infine, in casa con il Bari Sardo.

Il Guspini Terralba giocherà nell’ordine, in casa con la Monteponi, sul campo del Sant’Elena, in casa con il Seulo 2010, a Bari Sardo e, infine, in casa con l’Arbus.

Gli scontri diretti hanno visto prevalere il Guspini Terralba sia a Carbonia nel girone d’andata sia a Terralba in quello di ritorno, con l’identico punteggio di 2 a 0.

Ritornando ai risultati di oggi, il Carloforte ha strappato un altro bel punto sul campo del Siliqua, 0 a 0, ed ha perso una posizione, scivolando all’ottavo posto, scavalcato dal Sant’Elena che ha vinto per 2 a 0 il derby con il Quartu 2000 e s’è portato al sesto posto, davanti anche alla San Marco che ha pareggiato 2 a 2 sul campo della Monteponi. La squadra rossoblu di Alessandro Cuccu ha rosicchiato un punto al Quartu 2000, terz’ultimo, dal quale lo separano ora 7 punti, sempre tanti, forse troppi, a sole cinque giornate dalla conclusione della stagione regolare, per sperare di evitare la retrocessione diretta.

Sugli altri campi, l’Arbus ha superato di misura la Frassinetti Elmas, 2 a 1; il Bari Sardo ha avuto la meglio sul Selargius per 1 a 0; la Tharros, infine, ha regolato la Villacidrese con il punteggio di 2 a 0.

[bing_translator]

Federico Trogu, bomber del Seulo 2010.

E’ un Carbonia in formazione ampiamente rimaneggiata quello che affronta questo pomeriggio la difficile trasferta di Seulo 2010 (dirige Riccardo Loi di Oristano, assistenti di linea Davide Mele e Marco Fara di Oristano), la formazione degli ex Federico Trogu (vicecapocannoniere del girone) e Riccardo Milia. Andrea Marongiu ha recuperato alcuni degli assenti di domenica scorsa ma ne ha perso altri, vedi Daniele Bove, squalificato per una giornata dal giudice sportivo, ed è stato costretto ad attingere a piene mani dal vivaio per completare la lista dei convocati che è così composta: Simone di Franco, Matteo Pintus, Simone Giovagnoli, Cristian Mameli, Mirko Serra, Marco Foddi, Nicola Serra, Fabio Cuccheddu, Fabio Biccheddu, Daniele Contu, Giuseppe Corona, Michael Graccione, Claudio Cogotti, Alessandro Cosa, Andrea Iesu, Andrea Bove, Federico Zucca e Filippo Casula.

La giornata potrebbe rivelarsi decisiva al vertice della classifica ed il Carbonia, dopo il ko interno con la San Marco, ha la grossa chance di blindare il secondo posto che vale l’accesso alla “Coppa Promozione”, con la seconda classificata del girone B, il cui esito corrisponderà alla graduatoria ripescaggi per l’ammissione al campionato di Eccellenza. Il Carbonia, infatti, a sei giornate dalla fine della stagione regolare, ha quattro punti di vantaggio sul Guspini Terralba che questo pomeriggio gioca sul campo della capolista Samassi (dirige Fabrizio Demontis di Sassari, assistenti di linea Daniele Piras e Francesco Serusi di Oristano). In caso di vittorie del Carbonia a Seulo e del Samassi sul Guspini Terralba, il margine di vantaggio salirebbe a sette punti e diverrebbe quasi incolmabile ma, allo stesso tempo, in caso di risultati diversi delle due sfide, il Guspini Terralba potrebbe anche tenersi alla stessa distanza o addirittura riavvicinarsi ulteriormente, rimettendo tutto in discussione.

Il Carloforte, settimo in classifica ed ormai al riparo da sorprese in chiave salvezza, affronta la trasferta di Siliqua (dirige Roberta Falchi di Sassari, assistenti di linea Daniele Lai di Carbonia e Luigi Antonio Urtis di Sassari), contro una formazione cresciuta tanto sotto la guida di Vittorio Corsini e sei punti avanti rispetto alla quota salvezza.

La Monteponi ospita la San Marco Assemini ’80 (dirige Diego Massa di Carbonia, assistenti di linea Andrea Cornacchia di Cagliari e Annamaria Sabiu di Carbonia) e solo vincendo potrebbe ancora tenere accesa una fiammella di speranza, al momento molto flebile, di riaprire i giochi per l’accesso ai play-out salvezza.

Il programma della decima giornata di ritorno è completato dalle partite Arbus – Frassinetti Elmas, Sant’Elena Quartu – Quartu 2000, Bari Sardo – Selargius e Tharros – Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, sono in programma le seguenti partite: Andromeda – Atletico Villaperuccio, Europa 2008 Domusnovas – Gonnosfanadiga, Gergei – Guasila, Cortoghiana – Libertas Barumini, Seui Arcueri – Sadali, Atletico Narcao – Senorbì e Fermassenti – Villamassargia.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, smaltita la sbornia di gioia per la promozione matematica conquistata sette giorni fa, il Teulada festeggia ancora sul proprio campo contro l’Iglesias. Sugli altri campi si giocano Gonnesa – Is Urigus, Atletico Masainas – Isola di Sant’Antioco, Acquacadda Nuxis – Musei, Antiochense 2013 – Perdaxius e, infine, Santadi – Santa Barbara Bacu Abis.

[bing_translator]

Esordio con poker di goal per Carbonia e Monteponi nel campionato di Promozione regionale. La squadra di Andrea Marongiu ha surclassato la Villacidrese con due goal per tempo, i primi due realizzati da uno splendido Giuseppe Corona (un autentico gioiello il calcio di punizione da 30 metri con il quale ha sbloccato il risultato dopo soli 18 minuti) che, dopo aver realizzato il goal del raddoppio, a fine primo tempo si è fatto espellere ingenuamente, lasciando la sua squadra in 10 uomini per tutta la ripresa. Ma anche in inferiorità numerica il Carbonia ha continuato a controllare e costruire il gioco, e poco dopo la mezz’ora Daniele Contu ha realizzato il terzo goal. La Villacidrese ha “perso la testa” e la doppia espulsione di Medda e Porcedda l’ha lasciata in 9 uomini negli ultimi dieci minuti. Di Giovanni Congiu, al 41′, il goal del definitivo 4 a 0.

La Monteponi contro il Barisardo ha sbloccato il risultato al 31′, con Luigi Brandi ed ha controllato il risultato fino al riposo. Nella ripresa sono fioccate le occasioni ed i rossoblu hanno messo al sicuro il risultato prima con Marco Foti su rigore al 27′ e al 29 con William Amorati. di Marco Foti, autore di una doppietta, al 39′, ancora su calcio di rigore, il goal del 4 a 0.

4 a 0 è anche il risultato con il quale il Guspini Terralba, una delle squadre più accreditate per la vittoria finale, ha liquidato il Carloforte di Tony Poma che non è stato praticamente mai in partita. I padroni di casa, infatti, hanno sbloccato il risultato dopo soli 4′ con Falciani ed hanno raddoppiato allo scadere del primo tempo con Marco su calcio di rigore. Lo stesso Marci e, infine, Andrea Lai, hanno arrotondato il risultato rispettivamente al 27′ ed al 41′ della ripresa.

Sugli altri campi, la Frassinetti Elmas ha travolto il Siliqua per 3 a 0; il Sant’Elena ha violato a suon di goal il campo del Seulo di Federico Trogu e Riccardo MIlia, allenato da Gianpaolo Grudina; la matricola San Marco Assemini ’80 ha superato la Tharros con il punteggio di 3 a 1; il Samassi ha battuto in rimonta l’Arbus per 2 a 1. Unico pareggio, 0 a 0, quello maturato tra Quartu 2000 e Selargius.

Domenica prossima sarà già derby, a Carloforte, tra la squadra tabarchina ed il Carbonia e ad Arbus, dove sarà di scena la Monteponi.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, subito in evidenza la Fermassenti ed il Villamassargia, vittoriose di misura, rispettivamente per 2 a 1 e 1 a 0, nei derby con l’Atletico Narcao e il Domusnovas; sconfitta interna per il Cortoghiana con il Seui Arcueri, 0 a 1. Sugli altri campi sono maturati i seguenti risultati: Andromeda – Gergei 3 a 1; Guasila – Villamar 1 a 2; Libertas Barumini – Gonnosfanadiga 2 a 2; e, infine, Sadali – Senorbì 1 a 0.

Nel girone C del campionato di seconda categoria, esordio vittorioso per la matricola Antiochense sul campo del Santadi, 2 a 1, mentre l’esordio è stato amaro per l’Isola di Sant’Antioco, travolta in casa dall’Iglesias per 4 a 1. Parità senza goal nel derby tra Is Urigus e Teulada, vittorie di misura per il Musei sul Gonnesa, 1 a 0, e per il Bacu Abis sull’Aquacadda, 2 a 1. L’Atletico Masainas, infine, ha espugnato il campo del Perdaxius, in una partita ricca di goal: 3 a 2.

1° goal di Giuseppe Corona

IMG_9129 IMG_9128 IMG_9127 IMG_9126  IMG_9124 IMG_9123 IMG_9122 IMG_9121 IMG_9120 IMG_9119 IMG_9118 IMG_9117 IMG_9116 IMG_9115 IMG_9114 IMG_9109 IMG_9108 IMG_9107 IMG_9106 IMG_9105IMG_9093 IMG_9092 IMG_9091 IMG_9090 IMG_8484 IMG_8483 IMG_8482 IMG_8481 IMG_8480  IMG_8478 IMG_8477IMG_8472 IMG_8471 IMG_8470 IMG_8469 IMG_8468 IMG_8467 IMG_8466 IMG_8465 IMG_8464 IMG_8463 IMG_8462 IMG_8461 IMG_8460 IMG_8459 IMG_8458 IMG_8457 IMG_8456 IMG_8455 IMG_8454 IMG_8453 IMG_8452 IMG_8451 IMG_8450 IMG_8449 IMG_8448 IMG_8447 IMG_8446 IMG_8445 IMG_8444 IMG_8443 IMG_8442 IMG_8441  IMG_8439 IMG_8438 IMG_8437 IMG_8436 IMG_8435 IMG_8434 IMG_8433 IMG_8432 IMG_8431 IMG_8430 IMG_8429  IMG_8427 IMG_8426

1° goal di Giuseppe Corona