2 December, 2021
HomePosts Tagged "Franco Fiori"

E’ stato eletto ieri sera, il nuovo Consiglio direttivo dell’Asd Vecchie Glorie Iglesias.
Presidente: Andrea Marras
Vice presidente: Pierpaolo Racugno
Segretario: Antonello Carusi
Cassiere Paolo Atzori (Responsabile CC Banca)
Cassiere: Mariano Unali (Responsabile Cassa)
Consiglieri: Luciano Ballocco, Marco Contu, Gianni Melis, Donnino Casteggio, Ignazio Baldanza, Tino Cinus, Franco Fiori.
L’associazione degli ex rossoblù del calcio iglesiente opera da anni con grande passione ed impegno, per tenere vivo l’interesse degli appassionati di calcio, sia per il passato glorioso sia per il presente che quest’anno è stato condizionato fortemente dall’emergenza sanitaria, con l’interruzione del campionato di Promozione dopo sole cinque giornate.
L’associazione collabora con le associazioni delle Vecchie Glorie delle principali squadre del calcio sardo, tra queste Carbonia, Quartu Sant’Elena, Sant’Antioco, Tharros, Nuorese e Torres.

[bing_translator]

Monteponi – Carbonia è da sempre un derby dal grande fascino per il calcio sulcitano, ma quello che andrà in scena alle 15.00 sul manto erboso dello stadio di Iglesias ha contorni davvero particolari, per il diverso stato d’animo con il quale l’affronteranno le due squadre.

Il Carbonia ha la piena consapevolezza delle proprie forze che le deriva dalla seconda posizione in classifica, a tre punti dalla capolista Samassi, in piena corsa per la promozione al campionato di Eccellenza, e da una stagione fin qui straordinaria, molto al di là delle più rosee aspettative della vigilia; la Monteponi, viceversa, partita con maggiori ambizioni, è andata incontro ad una stagione fin qui disastrosa, è precipitata all’ultimo posto in classifica, distanziata ben 11 punti dalla quint’ultima posizione che assicura la salvezza e di 6 punti dalla quota che consente di sperare nella salvezza attraverso il play-out tra la 13ª e la 14ª classificata al termine della stagione regolare.

I rossoblu affrontano il quarto derby della stagione (i due disputati nel primo turno della Coppa Italia hanno qualificato il Carbonia di Andrea Marongiu, impostosi 3 a 0 a Iglesias e sconfitto 0 a 1 nel ritorno al “Carlo Zoboli”; quello di campionato a Carbonia lo ha vinto nettamente la squadra biancoblu per 2 a 0, con una doppietta di Giuseppe Corona) con il quarto allenatore in panchina. Dopo gli esoneri di Titti Podda e Franco Fiori, infatti, domenica scorsa, al termine della partita persa a Selargius, s’è dimesso anche il terzo allenatore, Claudio Sanna, e la società ha scelto la soluzione interna, affidando la squadra ad Alessandro Cuccu (anche nella scorsa stagione Alessandro Cuccu guidò la squadra per un breve periodo, al posto di Vittorio Corsini, poi richiamato a fine febbraio, dopo le sue dimissioni).

Il programma dell’ottava giornata di ritorno prevede per la capolista Samassi un impegno casalingo con il Quartu 2000, formazione in ripresa, mentre il Guspini Terralba sarà di scena ad Assemini, contro una San Marco in evidente calo di rendimento. Trasferta insidiosa per il Carloforte sul campo di un Bari Sardo assetato di punti e desideroso di riscattare la sconfitta casalinga subita sette giorni fa con l’Arbus. Completano il programma le partite Seulo 2010 – Frassinetti Elmas, Sant’Elena Quartu – Selargius, Siliqua – Tharros e Arbus – Villacidrese.

L’ottava giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, ha in programma le partite: Villamassargia – Atletico Villaperuccio, Virtus Villamar – Europa 2008 Domusnovas, Gergei – Gonnosfanadiga, Cortoghiana. Guasila, Fermassenti – Libertas Barumini, Andromeda – Sadali e Seui Arcueri – Senorbì.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, giunto pure all’ottava giornata di ritorno ma a sole quattro giornate dalla fine, prevede queste partite: Teulada – Gonnesa, Atletico Masainas – Iglesias, Acquacadda Nuxis – is Urigus, Antiochense 2013 – Isola di Sant’Antioco, Santadi – Musei e, infine, Santa Barbara Bacu Abis – Perdaxius.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia - Monteponi del 20 novembre 2016.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia – Monteponi del 20 novembre 2016.

 

 

 

 

 

[bing_translator]

Claudio Sanna non è più l’allenatore della Monteponi, s’è dimesso ieri sera dopo la sconfitta di Selargius. L’esperienza del 47enne tecnico di Portoscuso è durata poco più di tre settimane, quattro partite, nelle quali la squadra rossoblu, pur dando qualche segnale di reazione, ha raccolto un solo punto, precipitando all’ultimo posto in classifica, ora a ben sei punti dalla terz’ultima posizione che vale una chance di salvezza attraverso il play out con la quart’ultima. Dopo il pari casalingo con la Villacidrese (19 febbraio), la Monteponi ha perso 3 a 2 a Carloforte (26 febbraio), 1 a 0 in casa con la Frassinetti Elmas con un goal all’ultimo minuto dopo tante occasioni sprecate (5 marzo) e ieri pomeriggio 1 a 0 a Selargius con un goal a metà ripresa. Claudio Sanna ha ritenuto che non ci fossero le condizioni per andare avanti e ieri sera ha rassegnato le dimissioni.

Claudio Sanna era arrivato sulla panchina rossoblu conscio della criticità della situazione che in precedenza era costata la panchina prima a Titti Podda, poi a Franco Fiori, ma aveva iniziato a lavorare con fiducia, convinto di poter salvare la squadra dalla retrocessione.

«C’è tanto da lavorare e molti ragazzi, soprattutto i più giovani, non sono abituati a gestire situazioni simili – aveva detto Claudio Sanna al suo arrivo a Iglesias – ma ci sono spazi di miglioramento e io sono molto fiducioso, assolutamente convinto che riusciremo a venirne fuori e a chiudere bene la stagione.»

La società ora dovrà decidere cosa fare, se affidare la squadra ad un quarto allenatore o arrivare a fine stagione in autogestione. La squadra, cambiata profondamente nel mercato invernale, è in grande difficoltà, sia tecnica sia psicologica e, a otto giornate dalla conclusione del campionato, la salvezza appare molto difficile da raggiungere. Per centrarla occorrerebbe un’inversione di rotta radicale, con una media di almeno due punti a partita, ovvero un bottino di 16 punti, tanti quanti la squadra non è stata capace di metterne insieme nelle prime 22 giornate, considerato che oggi è ultima con 15 punti (3 vittorie, 6 pareggi e ben 13 sconfitte).

[bing_translator]

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Il Carbonia difende il ritrovato primato in classifica (potrebbe essere provvisorio visto che il Samassi deve recuperare la partita non disputata sette giorni fa per le condizioni meteorologiche avverse contro il Seulo 2010) sul campo del Barisardo, fanalino di coda della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, giunto al giro di boa di metà stagione. Il tecnico Andrea Marongiu ha ritrovato domenica scorsa Giuseppe Corona (tornato subito al goal e vicecapocannoniere del campionato, nonostante sia stato costretto a saltare quattro partite dopo l’infortunio rimediato alla nona giornata sul campo della San Marco, ad Assemini, dove la squadra biancoblu ha perso per 1 a 0) e Stefano Demontis ed affronta l’impegno con il morale a mille, pienamente cosciente dei propri mezzi. La squadra è cresciuta con l’inserimento dei tre nuovi acquisti Alessandro Cosa, Elia Carboni e Daniele Guberti, e gioca un ottimo calcio, sicuramente non comune nella categoria.

Il Samassi ritorna in campo a Siliqua, contro un avversario che fino a qualche settimana fa sarebbe stato probabilmente vittima predestinata ma che sotto la guida di Vittorio Corsini è cresciuto parecchio e non va sottovalutato.

Le altre due squadre di vertice, Guspini Terralba ed Arbus, reduci da un periodo poco brillante che le ha allontanate dalle prime due posizioni della classifica occupate da Carbonia e Samassi, si affrontano nello scontro diretto ad Arbus.

Il Carloforte di Tony Poma ospita la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra con la ferma determinazione di tornare al successo dopo il ko di Quartu, per riprendere così la sua marcia verso la salvezza.

Chi sta decisamente peggio è la Monteponi che rischia grosso a Seulo, contro la squadra dell’ex bomber rossoblu Chicco Trogu.

Completano il programma della 15ª giornata le partite Sant’Elena Quartu – San Marco Assemini, Tharros – Quartu 2000 e Villacidrese – Selargius.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la 15ª giornate del girone d’andata propone le seguenti partite:

Cortoghiana- Fermassenti, Atletico Narcao – Libertas Barumini, Europa 2008 Domusnovas – Sadali, Gergei – Atletico Villaperuccio, Gonnosfanadiga – Senorbì, Seui Arcueri – Villamassargia e Virtus Villamar – Andromeda.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, giunto alla seconda giornata del girone di ritorno, alle 15.00 si giocano le seguenti partite: Perdaxius – Acquacadda Nuxis, Santa Barbara Bacu Abis – Antiochense 2013, Musei – Atletico Masainas, Isola di Sant’Antioco – Gonnesa Calcio, Is Urigus – Iglesias e, infine, Santadi Calcio – Teulada.

 

[bing_translator]

Terminata la pausa di Natale e fine anno, ritornano i campionati di calcio dilettantistici e la Promozione propone le partite della 13ª giornata del girone d’andata. La capolista Samassi difende il primato contro un avversario insidioso, la San Marco di Assemini, e il Carbonia, primo inseguitore a due punti di distanza, sul campo del Sant’Elena, a Quartu, cerca il colpo grosso per approfittare di un eventuale passo falso della prima rivale in classifica e ritornare al comando. La squadra di Andrea Marongiu ha il morale a mille per l’eccellente posizione di classifica con la quale ha chiuso il 2016 e, indirettamente, per le splendide vittorie ottenute dai suoi giovani nella Coppa Santa Barbara e nella Coppa Capodanno.

Scontro che promette spettacolo è quello tra Seulo 2010 (privo di Riccardo Milia, squalificato) e Guspini Terralba (reduce dalla bella prova fornita nell’amichevole di metà settimana con il Cagliari), mentre l’Arbus ospita un Quartu 2000 in crescita dopo il disastroso avvio di stagione.

La Monteponi è a un punto di svolta della stagione, fin qui assai negativa. A Siliqua, contro la squadra dell’ex Vittorio Corsini, in una sfida salvezza dall’esito incertissimo, si gioca probabilmente presente e futuro e, in caso di sconfitta, potrebbe finire in discussione la panchina di Franco Fiori, arrivato alcune settimane fa per sostituire Titti Podda.

Chi vive un periodo felicissimo e punta ad allungarlo ulteriormente è il Carloforte di Tony Poma, nel match casalingo con la Villacidrese. Una vittoria per il Carloforte costituirebbe un passo in avanti quasi decisivo nel cammino verso la salvezza.

Completano il programma della giornata, le partite Tharros-Selargius e Barisardo-Frassinetti Elmas.

La 13ª giornata di andata del girone B del campionato di Promozione regionale, propone le seguenti partite:

Cortoghiana-Atletico Villaperuccio, Andromeda-Villamassargia, Atletico Narcao-Guasila, Europa 2008 Domusnovas-Senorbì, Gergei-Sadali, Seui Arcueri-Libertas Barumini e Virtus Villamar-Fermassenti.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, iniziera’ il girone di ritorno domenica 15 gennaio, con le seguenti partite:

Teulada-Is Urigus, Iglesias-Isola di Sant’Antioco, Gonnesa-Musei, Atletico Masainas-Perdaxius, Acquacadda Nuxis-Santa Barbara Bacu Abis e, infine, Antiochense 2013-Santadi.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

 

 

[bing_translator]

Il Carbonia fa 5 vittorie su 5 partite e si conferma in testa alla classifica, a punteggio pieno, nel girone A del campionato di Promozione regionale. Unico, piccolissimo, insignificante neo della partita di ieri pomeriggio, è stato il goal subito, il primo di questo straordinario avvio di campionato, con Daniele Bove che ha visto fermarsi a 390′ il suo record di imbattibilità.

L’uomo partita è stato ancora una volta Giuseppe Corona, autore della splendida doppietta decisiva, con la quale ha portato a 6 il bottino di reti personale negli ultimi 8 giorni (1 a Quartu, 3 a Siliqua in Coppa Italia, 2 ieri pomeriggio).

Giuseppe Corona ha sbloccato il risultato al 20′ del primo tempo, su lancio di Stefano Demontis, ma dopo il pari della Frassinetti, realizzato da Alessandro Nepitella e la situazione si è complicata a mezz’ora dalla fine, quando la squadra di Andrea Marongiu è rimasta in 10 uomini per l’espulsione di Nicola Serra. Ma il Carbonia in questo avvio di stagione è più forte anche di queste avversità e, come era già capitato in Coppa a Siliqua, subito dopo essere aver perso un uomo, è andato a segno con Giuseppe Corona, che al 23′ ha firmato la sua doppietta riportando la sua squadra in vantaggio. Al 29′ anche la Frassinetti ha perso un uomo per espulsione, Fabio Musio e il risultato non è più cambiato.

Il Carbonia ha ora 4 punti di vantaggio sul Samassi che ha liquidato la Tharros con il pesante punteggio di 3 a 0, e 5 sulla coppia Guspini Terralba (4 a 2 sul Selargius, prossimo avversario del Carbonia, domenica prossima al Comunale “Carlo Zoboli” – Arbus (bloccato sull’1 a 1 sul campo del Sant’Elena).

La Monteponi, con l’esordiente Franco Fiori in panchina (appena subentrato a Titti Podda), ha fatto suo il derby con il Carloforte, in rimonta. L’ex Giacomo Sanna era riuscito a portare in vantaggio la squadra di Tony Poma al 37′ del primo tempo, e la Monteponi ha ribaltato il risultato a metà ripresa, andando in rete due volte in 60″, prima con Claudio Di Meglio poi con Alessio Sireus, tra il 20′ e il 21′. I 3 punti danno respiro alla precaria classifica della Monteponi, mentre il Carloforte resta ultimo in classifica, insieme al Quartu 2000, con un solo punto.

Sugli altri campi, bella conferma del Seulo 2010, 2 a 0 sul Barisardo con goal di Chicco Trogu e Boi; prima vittoria e primi punti stagionali per il Siliqua, 1 a 0 sul Quartu 2000, dopo 4 sconfitte consecutive; pari senza goal, infine, tra San Marco Assemini ’80 – Villacidrese.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, imprese esterne della capolista Gonnosfanadiga a Villamassargia e dell’Atletico Narcao a Cortoghiana, e vittoria interna dell’Andromeda sul Domusnovas, con l’identico punteggio di 3 a 1; larghe vittorie della Libertas Barumini sul Guasila (4 a 2) e per il Sadali a Villamar (5 a 2); vittoria di misura per il Seui Arcueri sul Gergei (2 a 1) e pari con 4 goal tra Villaperuccio e Senorbì (2 a 2). La Fermassenti ha riposato.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, l’Atletico Masainas ha vinto la quinta partita consecutiva, 2 a 1 a Santadi, e si conferma capolista solitario a punteggio pieno, con 3 punti di vantaggio sul Musei che ha superato l’Is Urigus per 2 a 0. Larga vittoria dell’Iglesias a Perdaxius, 4 a 2, e belle vittorie per il Teulada sull’Isola di Sant’Antioco, 2 a 0, per l’Antiochense 2013 sull’Acquacadda Nuxis, 2 a 1, e per il Bacu Abis sul Gonnesa, 2 a 1.

Giuseppe Corona E

Francesco Birocchi è il nuovo presidente dell’Ordine dei giornalisti della Sardegna. L’ha nominato il Consiglio, nella riunione d’insediamento dopo le elezioni del 9 maggio scorso, svoltasi stamani nella sede dell’Ordine a Cagliari. Il Consiglio ha eletto vice presidente il pubblicista Gian Mario Sias, segretario il professionista Luigi Almiento, tesoriere il professionista Paolo Mastino. Del Consiglio dell’Ordine fanno parte anche Celestino Moro, Priamo Tolu, Luca Fiori, Mario Girau e Vanna Lisa Manca. Il collegio dei Revisori dei conti ha eletto presidente Franco Olivieri. Ne fanno parte anche Franco Fiori e Giorgio Greco.

Francesco Birocchi copia