2 December, 2021
HomePosts Tagged "Nicola Agus"

Martedì 21 settembre 2021 a Sant’Antioco (presso il Museo Etnografico, con inizio alle ore
21.00) si terrà il concerto “Fascinating sounds in music” (Un viaggio intorno al mondo in 80
strumenti) tenuto dal polistrumentista e compositore Nicola Agus. Il concerto si articolerà
attraverso un percorso musicale emozionale nel quale verranno utilizzati strumenti musicali
provenienti dal bacino del Mediterraneo, dalle aree nordiche e celtiche, dall’America per arrivare fino alla Cina.

[bing_translator]

Il girone di ritorno del campionato di Promozione regionale, nel girone A, propone subito un derby da forti emozioni: Cortoghiana-Monteponi. Da una parte la matricola “terribile” della prima parte della stagione, quarta in classifica in campionato e semifinalista di Coppa Italia (il 12 e 26 febbraio affronterà la Macomerese), rinforzatasi al mercato di dicembre con Lorenzo Loi (ex Carbonia e La Palma Monte Urpinu) e Stefano Demontis (arrivato dalla Monteponi ed anche lui ex Carbonia) e ben guidata dal tecnico Marco Farci; dall’altra la squadra più blasonata del girone, partita con l’ambizione di vincere il campionato ma finora protagonista di un percorso assai deludente che ha provocato due cambi in panchina e una vera e propria rivoluzione dell’organico. Oggi farà il suo esordio in panchina Fabio Piras, ex tecnico del Carbonia, chiamato in settimana al capezzale di una squadra malata dopo le dimissioni di Nicola Agus. Quella che l’attende è un compito assai arduo, perché la società continua a coltivare l’ambizione di rientrare in gioco per le primissime posizioni, ma indubbiamente l’organico è stato notevolmente migliorato (almeno sulla carta) ed ha nel trio d’attacco ex Carbonia Samuele Curreli-Nicola Lazzaro-Andrea Renzo Iesu il suo maggior punto di forza.

La prima giornata del girone di ritorno propone un impegno difficile per il Villamassargia, contro la Sigma De Amicis 1979. La squadra di Antonio Madau è in crescita, mentre quella di Titti Podda arriva a questa prima partita del girone di ritorno reduce da tre sconfitte consecutive che hanno parzialmente vanificato quanto di buono fatto nella parte centrale del girone.

Sugli altri campi, le due capolista Idolo e Gonnosfanadiga giocano entrambe in casa, rispettivamente con Tonara e Tortolì, mentre la prima inseguitrice, il Sant’Elena Quartu, ospita l’ARborea. Anche la Villacidrese, altra formazione ambiziosa, gioca in casa, contro il Suelo 2010; il Selargius ospita il Buddusò, formazione reduce dall’impresa sul campo della capolista Idolo, e l’Orrolese, infine, attende la visita dell’Andromeda, reduce dal pesante 0 a 3 subito a Cortoghiana.

Il girone B del campionato di Prima Categoria apre la seconda parte del campionato con un derby del Sulcis, tra Atletico Narcao ed Antiochense, mentre la Fermassenti è di scena sul campo del Santa Giusta. Gioca in casa l’Atletico Villaperuccio, contro il Calcio Capoterra (vicecapolista a pari merito con la Fermassenti), a caccia di punti per allontanarsi dai bassifondi della classifica.

Completano il programma della prima giornata di ritorno, le partite Gergei-Sadali, Libertas Barumini-Virtus Villamar, Francesco Bellu Terralba-Tharros e, infine, Virtus San Sperate 2002-Freccia Parte Montis Mogoro.

[bing_translator]

Fabio Piras, 43 anni, è il nuovo allenatore della Monteponi. La nuova “rivoluzione” tecnica è maturata a seguito delle dimissioni di Nicola Agus, a sua volta subentrato ad inizio ottobre al dimissionario Alessandro Cuccu. Nicola Agus ha chiuso la sua breve esperienza alla guida della Monteponi con un bilancio di 16 punti, frutto di 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte.
Il nuovo tecnico della Monteponi nella passata stagione, dopo diverse esperienze significative nel settore giovanile, ha guidato il Carbonia, portandolo al terzo posto ed alla sfortunata partecipazione alla Coppa Primavera valida per i ripescaggi in promozione, conclusa con un pareggio senza goal a Li Punti (poi ripescato) ed una sconfitta di misura, 4 a 3, ai tempi supplementari, nell’ormai inutile finalina per il 3° e 4° posto con il Thiesi. Fabio Piras potrà avvalersi della collaborazione, in qualità di assistente, del 47enne Fabio Cau, una figura molto conosciuta ed apprezzata dagli sportivi di Iglesias.
Per Fabio Cau si tratta di un ritorno a casa dopo l’esperienza maturata alla guida tecnica della Juniores del Villamassargia e dopo quella, proprio insieme a Fabio Piras, di alcuni anni fa, alla guida della rappresentativa giovanile provinciale.

Fabio Piras trova a Iglesias una squadra rivoluzionata al mercato di dicembre, con tanti ex Carbonia, guidati dal bomber Samuele Curreli. Il compito che l’attende non è facile, perché la società guidata dal presidente Giorgio Ciccu e dal direttore sportivo Carlo Maramarco, conserva l’ambizione di rientrare in corsa per le prime posizioni, pur consapevole del forte ritardo accumulato nel girone d’andata. La Monteponi è 11ª con 17 punti, a 12 lunghezze dalle due capolista Idolo e Gonnosfanadiga e a 11 dal Sant’Elena, che occupa il terzo posto.
Dopo aver ingraziato Nicola Agus per il lavoro svolto nei tre mesi maturati alla guida della squadra, la società rossoblu ha augurato al nuovo tecnico ed al suo staff, un sereno e proficuo girone di ritorno che inizierà domenica prossima con il derby di Cortoghiana.

[bing_translator]

La Monteponi ritorna alla vittoria nel derby con il Villamassargia, rimontando un goal, con i goal dei nuovi acquisti Andrea Renzo Iesu e Samuele Curreli ed il terzo del giovane Alessio Cappai. Con i 3 punti, la squadra di Nicola Agus sale a quota 16, rimontando due punti sulle prime due della classifica, Idolo e Sant’Elena, bloccate sul pari rispettivamente da Andromeda e Tortolì, ma ancora molto lontana.

Il Cortoghiana è tornato alla vittoria in trasferta, sul campo del Seulo 2010, 2 a 0, con i goal di Devid Pinna e del neo acquisto Stefano Demontis (ex Monteponi), ed è risalito al quarto posto, con 22 punti, a pari merito con Villacidrese (travolta 4 a 1 a Buddusò), Sigma De Amicis 1979 (vittoriosa 2 a 1 sull’Arborea) ed Andromeda (1 a 1 con la capolista Idolo).

L’Orrolese ha battuto il Selargius 3 a 1, cin doppietta di Christian Cacciuto (10 goal per lui con gli 8 realizzati con la Monteponi) ed il Gonnosfanadiga ha vinto 3 a 2 a Tonara.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la Fermassenti ha pareggiato 1 a 1 sul campo dell’Atletico San Marco, con goal del nuovo arrivato Simone Giovagnoli; il derby tra Antiochense ed Atletico Villaperuccio è terminato senza goal; Atletico Narcao-Francesco Bellu è stata rinviata per il maltempo,

La capolista Tharros ha superato 4 a 2 il Gergei, la prima inseguitrice Calcio Capoterra ha avuto la meglio di misura, 2 a 1, sulla Libertas Barumini.

La Freccia Parte Montis ha battuto il Santa Giusta 2 a 0 e sono finite in parità, con l’identico punteggio di 1 a 1, Virtus Villamar-Virtus San Sperate e Sadali-Gioventù Sportiva Samassi.

Samuele Curreli.

Andrea Renzo Iesu.

[bing_translator]

E’ una Monteponi in piena emergenza quella che scende in campo questo pomeriggio, alle 15.00, sul campo di Mulinu Becciu, per affrontare la Sigma De Amicis 1979, per la 13ª giornata di andata del girone A del campionato di Promozione regionale (dirige Federico Salis di Cagliari, assistenti di linea Nicolò Pili e Nicola Mascia di Cagliari). Dopo la mezza rivoluzione compiuta la scorsa settimana alla riapertura dei termini per i trasferimenti, con 7 calciatori in uscita e 5 in ingresso, in settimana la società guidata dal presidente Giorgio Ciccu ha svincolato altri quattro calciatori: il centravanti Christian Cacciuto, autore di 8 goal, accasatosi all’Orrolese; il portiere Claudio Pillittu, il difensore Antonio Usai e l’attaccante Stefano Demontis. Ad oggi, a 8 giorni dalla chiusura della campagna di tesseramento di dicembre, la società non ha concluso altre operazioni in ingresso, ragion per cui il tecnico Nicola Agus ha a disposizione un organico assai ristretto.

Il Cortoghiana, reduce dalla sconfitta nel recupero di metà settimana con la Villacidrese, ospita l’Orrolese, che avrà Christian Cacciuto al centro dell’attacco (dirige Edoardo Steri di Carbonia, assistenti di linea Annamaria Sabiu di Carbonia e Marco Ambu di Cagliari). Anche il Villamassargia, reduce da un periodo molto positivo, giocherà in casa, contro l’Andromeda, una squadra in grande crescita (dirige Federico Isu di Cagliari, assistenti di linea Filippo Noschese e Nicola Deriu di Oristano).

Completamo il programma della giornata, le seguenti partite: Arborea-Tonara, Gonnosfanadiga-Buddusò, Idolo-Villacidrese, Sant’Elena-Seulo 2010 e Selargius-Tortolì.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la Fermassenti è chiamata al riscatto, dopo due sconfitte consecutive che le hanno fatto perdere la vetta della classifica, ora lontana quattro lunghezze. Cerca conferme l’Atletico Narcao, in grande crescita, nel derby di Villaperuccio, contro una squadra assetata di punti per allontanarsi dalla zona calda della classifica. Ad aver bisogno di punti è anche l’Antiochense, attesa da un match delicato a Gergei.

Completano il programma della 13ª giornata del girone d’andata, le seguenti partite: Freccia Parte Montis-Nuova San Marco, Gioventù Sportiva Samassi-Calcio Capoterra; Libertas Barumini-Tharros; Santa Giusta Calcio-Francesco Bellu e, infine, Virtus San Sperate 2002-Sadali.

Christian Cacciuto esordirà questo pomeriggio con la maglia dell’Orrolese, a Cortoghiana.

 

[bing_translator]

Nicola Agus, allenatore della Monteponi.

 

In settimana l’irruzione della società sul mercato di dicembre, che ha portato al cambiamento di mezza squadra, oggi il primo riscontro sul campo non è stato certamente quello auspicato. Dopo il Tortolì, anche l’Arborea, fanalino di coda della classifica, reduce dallo 0 a 4 casalingo nel ritorno dei quarti di finale della Coppa Italia con il Cortoghiana, ha violato il Monteponi. E la botta di oggi è indubbiamente molto pesante, sia per la classifica, con le prime che allungano ulteriormente (l’Idolo ha più del doppio dei punti della Monteponi, 27 a 13; il Sant’Elena è 10 punti avanti, il Gonnosfanadiga 9, il Villamassargia di Titti Podda 6), sia per il morale della squadra, della società e di tutto l’ambiente.

Il presidente Giorgio Ciccu ha mantenuto fede all’impegno preso ed ha investito ancora ma i risultati, finora, non lo hanno ripagato. Ed anche il compito del tecnico Nicola Agus è diventato ancora più difficile, perché d’ora in avanti la squadra dovrà scendere in campo con l’obbligo di vincere, sia in casa che in trasferta, e questa certamente non è la condizione ideale per risollevarsi da una situazione così complicata. Il calendario, peraltro, non aiuta, perché già domenica prossima propone una delicata trasferta sul campo della Sigma De Amicis 1979, affrontata già due volte quest’anno nei sedicesimi di Coppa Italia, con esito negativo,; e nelle ultime due giornate del girone d’andata, prima il derby casalingo con il Villamassargia, poi la trasferta sul campo della vicecapolista Sant’Elena Quartu.

La giornata è stata positiva sia per il Villamassargia sia per il Cortoghiana, tornate entrambe imbattute dalle trasferte di Buddusò e Seulo 2010. 1 a 1 per il Villamassargia, 0 a 0 per il Cortoghiana, ora rispettivamente 4° e 5°.

Sugli altri campi, la capolista Idolo ha vinto 2 a 1 ad Orroli, la vicecapolista Sant’Elena Quartu 2 a 0 a Tonara, la Villacidrese ha superato 3 a 2 il Selargius, la Sigma De Amicis 1979 ha vinto 1 a 0 a Tortolì. E’ terminata 2 a 2 Andromeda-Gonnosfanadiga.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, seconda sconfitta consecutiva per la Fermassenti, piegata di misura 1 a 0 a Sadali. La squadra di Roberto Concas è scivolata in 8 giorni dal primo al terzo posto in classifica, a ben quattro punti dalla vetta. Larga vittoria per l’Atletico Narcao sul Gergei, 4 a 1, ora quinta in classifica ad un solo punto dalla coppia Fermassenti-Sadali. Preziosi il pareggio a reti bianche dell’Atletico Villaperuccio nello scontro con un’altra pericolante, la Francesco Bellu, e pieno di goal, 2 a 2, dell’Antiochense nel confronto casalingo con la Libertas Barumini.

Sugli altri campi, larghissimi successi della capolista Calcio Capoterra sulla Virtus San Sperate, 5 a 1 e per la Tharros contro la Gioventù Sportiva Samassi, 4 a 0. Netta anche la vittoria della Virtus Villamar sulla Freccia Parte Montis di Mogoro, mentre la Nuova SanMarco ha superato di misura il Santa Giusta, 2 a 1.

Titti Podda, allenatore del Villamassargia.

[bing_translator]

Il Cortoghiana ospita la capolista Idolo e punta al sorpasso in testa alla classifica del girone A del campionato di Promozione regionale. La squadra di Marco Farci continua la sua bella favola in questa prima stagione in Promozione dopo 42 anni di assenza dalla categoria e non vuole smettere di sognare, sia in campionato sia in Coppa Italia, manifestazione che mercoledì la vedrà impegnata ad Arborea, per cercare l’accesso alle semifinali.

La Monteponi giocherà a Selargius, dove cercherà di riscattare l’inattesa sconfitta casalinga subita sette giorni fa in casa con il Tortolì, su un campo reso  praticamente impraticabile dalla pioggia caduta prima e durante la partita.

Il Villamassargia ha superato l’Orrolese nelll’anticipo disputato ieri, 2 a 0, centrando la quinta vittoria nelle ultime sei giornate, con tre punti che lanciano temporaneamente la squadra di Titti Podda al terzo posto in classifica, a tre punti dalla capolista Idolo e a due dal Cortoghiana (entrambe hanno disputato una partita in meno rispetto al Villamassargia.

Completano il programma dell’11ª giornata del girone d’andata, le partite Arborea-Andromeda, Gonnosfanadiga-Villacidrese, Sant’Elena Quartu-Buddusò, Tortolì-Tonara e Sigma De Amicis 1979-Seulo 2010.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, la capolista Fermassenti difenderà il fresco primato solitario, nel match casalingo con il Calcio Capoterra, prima inseguitrice. La squadra di Roberto Concas, unica ancora imbattuta nel girone, avrà così la ghiotta occasione, in caso di vittoria, di allungare il passo, in attesa del recupero del derby di Narcao, rinviato tre settimane fa per la pioggia.

L’Atletico Narcao giocherà sul campo della Libertas Barumini, l’Atletico Villaperuccio a Santa Giusta. L’Antiochense, sempre alla ricerca della sua nuova identità dopo la trionfale promozione dalla Second categoria, giocherà sul campo della Gioventù Sportiva, a Samassi.

Completano il programma della giornata, le partite Freccia Parte Montis Mogoro-Sadali, Gergei-Francesco Bellu, Nuova San Marco-Virtus Villamar e, infine, Virtus San Sperate 2002-Tharros.

[bing_translator]

Il Cortoghiana è stato fermato dalla pioggia che ha provocato il rinvio della partita in programma sul campo della Villacidrese; il Villamassargia ha espugnato il campo del Buddusò, 2 a 1, con i goal di Mauro Corona e del 18enne Francesco Locci; la Monteponi ha perso in casa con il Tortolì che ha saputo rimontare il goal iniziale di Christian Cacciuto, su un campo reso quasi impraticabile (forse anche oltre) per la pioggia abbondante caduta prima e durante lo svolgimento della partita.

Il Villamassargia ha riscattato il ko casalingo subito sette giorni fa con la capolista Idolo, centrando la quarta vittoria nelle ultime cinque giornate. La squadra di Titti Podda è risalito al sesto posto in classifica, in coabitazione con il Tonara, confermatosi in crescita con il netto 3 a 0 rifilato alla Sigma De Amicis 1979.

Per la Monteponi è stata una giornata da dimenticare. Alle 15.00, quando il direttore di gara ha fischiato l’inizio dell’incontro, il terreno di gioco del Monteponi in alcune zone era zuppo d’acqua, praticamente impraticabile. L’arbitro non ha mai messo in discussione la prosecuzione dell’incontro, nonostante lo spettacolo inusuale, con il pallone che si fermava sistematicamente, creando enormi difficoltà ai giocatori di entrambe le squadre.

La Monteponi ha sbloccato il risultato al 10′, con il solito Christian Cacciuto, al settimo centro in dieci partite. L’ex centravanti del Carbonia, apparso in eccellenti condizioni di forma, è stato prontissimo ad intervenire in scivolata su assist di Daniele Bratzu e a superare il portiere ogliastrino. La squadra di Nicola Agus ha continuato a controllare il risultato, andando anche vicino al secondo goal, ma il Tortolì non ha mai mollato e con il passare dei minuti ha guadagnato spazi già nel finale del tempo.

La ripresa ha confermato fin dalle battute iniziali la crescita del Tortolì che dopo alcuni tentativi, è riuscito a ristabilire il risultato di parità con Mirko Loi, pronto a deviare alle spalle di Claudio Pillittu il palline calcio su punizione dalla fascia sinistra, al 12′.

La reazione della Monteponi non è stata efficace ed il Tortolì ha iniziato a credere di poter anche vincere la partita e, dopo alcuni tentativi, il raddoppio ospite è arrivato al 27′, autore Nicolas Navarrete.

Con il passare dei minuti, su un terreno di gioco sempre più pesante, la Monteponi ha provato a costruire azioni da goal ma non è praticamente mai riuscita ad impensierire la porta avversaria ed al fischio finale è esplosa la gioia dei calciatori del Tortolì per l’insperata ma tutto sommato meritata vittoria che consente di lasciare la scomoda terz’ultima posizione all’Orrolese, battuta in casa per 2 a 1 dalla capolista Gonnosfanadiga.

Sugli altri campi, la capolista Idolo ha superato di misura il Selargius, 1 a 0; l’Andromeda ha battuto il Sant’Elena Quartu 3 a 1; il Seulo 2010 ha battuto 1 a o l’Arborea.

[bing_translator]

Marco Farci, allenatore del Cortoghiana.

Nel grande equilibrio creatosi al vertice della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, c’è spazio anche per le squadre sulcitane. La matricola Cortoghiana, grande rivelazione dell’avvio di stagione sia in campionato sia in Coppa Italia, reduce dall’impresa di Gonnosfanadiga e dal pari interno nel match di andata dei quarti di finale di Coppa Italia con l’Arborea, gioca oggi ancora nel Medio Campidano, sul campo di un’altra squadra ambiziosa: la Villacidrese (dirige Claudio Pili di Cagliari, assistenti di linea Mauro Ignazio Cordeddu e Nicolò Pili di Cagliari). Il tecnico sulcitano Marco Farci dovrebbe recuperare la punta di diamante della squadra, Marco Foddi, rimasto precauzionalmente a riposo in Coppa Italia a seguito di un piccolo problema fisico emerso domenica scorsa a Gonnosfanadiga, deve rinunciare forzatamente al suo bomber David Pinna, squalificato per due giornate dal giudice sportivo, ma insieme ai suoi giocatori vuole continuare la marcia al vertice della classifica. Chi al vertice non c’è ancora stata ma intende raggiungerla quanto prima, è la Monteponi di Nicola Agus, reduce da due vittorie consecutive, a Tonara ed in casa con il Seulo 2010, impegnata questo pomeriggio ancora in casa contro il Tortolì (dirige Giuseppe Cozzolino di Oristano, assistenti di linea Fabrizio Murru e Nicola Mascia di Cagliari), formazione reduce da una pesante sconfitta in Coppa Italia, 1 a 5 a Usini. Dopo il disastroso avvio di stagione che ha portato alle dimissioni di Alessandro Cuccu ed all’arrivo di Nicola Agus, la squadra rossoblu ha avuto un periodo di assestamento ma pare aver intrapreso la strada giusta e, in fondo, il vertice della classifica non è lontano: la vetta è a 6 lunghezze, le seconde in classifica a cinque.

La terza squadra sulcitana, il Villamassargia di Titti Podda, reduce dalla sconfitta interna con la neocapolista Idolo, gioca sul campo del Buddusò (dirige Marco Piras di Alghero, assistenti di linea Andrea Papalini di Nuoro e Marco Fara di Oristano), dove intende riprendere la marcia positiva che con tre vittorie consecutive l’aveva riportata in posizioni di classifica tranquille, dopo l’incerto avvio. Completano il programma della decima giornata del girone d’andata, un terzo della stagione regolare, le partite Andromeda-Sant’Elena, Idolo-Selargius, Orrolese-Gonnosfanadiga, Seulo 2010-Arborea e Tonara-Sigma De Amicis 1979.

Nel girone B del campionato di Prima Categoria, è in programma lo scontro al vertice della classifica tra Tharros e Fermassenti, squadra che hanno anche una partita da recuperare. Chi spera in un pareggio tra loro per isolarsi temporaneamente in vetta è la terza capolista Sadali, impegnata in casa con la Nuova San Marco. Giocano in casa le altre tre squadre sulcitane: l’Atletico Narcao ospita la Gioventù Sportiva Samassi, l’Atletico Villaperuccio il Gergei, l’Antiochense la Virtus San Sperate. Completano il programma della decima giornata, le partite Calcio Capoterra-Freccia Parte Montis Mogoro, Francesco Bellu-Libertas Barumini e Virtus Villamar-Santa Giusta Calcio.

In Promozione è stata rinviata per la pioggia abbondante caduta nelle ultime ore, la partita Villacidrese-Cortoghiana, sono a rischio molte altre partite.

Poco fa il Comitato regionale della FIGC ha diramato il seguente comunicato ufficiale.
«Gara Villacidrese Calcio / AC Cortoghiana del 24.11.2019: preso atto della nota del comune di Villacidro, pervenuta in data odierna domenica 24 novembre ore 10.35, a seguito di sopralluogo effettuato questa mattina con la quale veniva dichiarata l’inagibilità del campo Comunale a causa delle abbondanti precipitazioni, la gara a margine è rinviata a data da destinarsi.»

[bing_translator]

Marco Farci, allenatore del Cortoghiana.

Il Cortoghiana nella tana della capolista Gonnosfanadiga nella nona giornata del girone B del campionato di Prima Categoria. La squadra di Marco Farci ha ritrovato la vittoria domenica scorsa, dopo due sconfitte consecutive, e sogna l’impresa, alla vigilia della gara d’andata dei quarti di finale della Coppa Italia, in programma mercoledì 20 novembre, in casa con l’Arborea, fanalino di coda della classifica in campionato. Nel Cortoghiana vive un periodo “magico” Marco Foddi, autore già di 6 goal in campionato.

Il Villamassargia di Titti Podda, rilanciato in classifica da tre vittorie consecutive dopo l’incerto avvio di stagione, ospita l’Idolo, test severo considerato che la squadra di Arzana è terza in classifica, ma sicuramente ideale se Pierluigi Achenza (5 goal in 8 partite) e compagni vogliono continuare la risalita verso le zone alte della classifica.

La Monteponi, rilanciata sia nella classifica che nel morale dalla vittoria di Tonara, ospita il Seulo 2010, con l’imperativo d’obbligo di vincere, per continuare la sua rimonta in classifica. Nicola Agus, costretto a fare a meno di Antonio Usai, squalificato per un turno, si affida alla vena realizzativa di Christian Cacciuto, vicecapocannoniere con 6 reti in 8 partite.

Sugli altri campi, si giocano le partite Arborea-Orrolese, Sant’Elena Quartu-Villacidres, Selargius-Tonara, Tortolì-Andromeda e Sigma De Amicis 1979-Buddusò.