24 September, 2021
HomePosts Tagged "Paolo Massidda" (Page 3)

[bing_translator]

Nuova durissima sconfitta per la Sulcispes a Porto Torres: 95 a 68 (primo tempo 52 a 37). I biancoblu, fortemente condizionati dalle assenze, hanno subito nei primi tre quarti, con margini di 9, 8 e 10 punti, riuscendo a impattare solo il punteggio dell’ultimo quarto, quando ormai la partita era decisa, nettamente a favore della squadra turritana.

«Purtroppo c’è poco da aggiungere, rispetto alle partite precedenti, in termini di presenze e assenze pesanti – ha spiegato uno sconsolato Paolo Massidda – siamo giunti ad affrontare la partita in cinque e con due under come cambi, e forse questa è l’unica nota positiva, perché i nostri giovani hanno avuto l’opportunità di giocare parecchio: parlo di Marco Basciu, classe 2002, e Riccardo Era, classe 2001, per cui spero che questa occasione possa risultare utile per il loro futuro, in termini di crescita e maturità. Quest’anno, ahimè, non è andata nel migliore dei modi – aggiunge Paolo Massidda – perché potersela giocare con tutti, in questa perenne situazione di scarsità numerica, è veramente difficile.»

«Siamo partiti discretamente, però poi sono subentrate delle difficoltà nel momento in cui loro hanno aumentato l’intensità e sfruttato la gestione delle numerose presenze in panchina. Dispiace non averli potuti affrontare anche con Castiglia e Borghero, però, detto questo – conclude Paolo Massidda -, testa e concentrazione alle prossime due gare interne, con la speranza di avere qualche rotazione in più.»

C.M.B. Porto Torres – Sulcispes Sant’Antioco 95 a 68

Parziali: 24 a 15, 28 a 20, 24 a 14, 19 a 19.

C.M.B. Porto Torres: Proiti 2, Ruzzu 6, Piras G. 11, Piras M. 18, Veccia 21, Parodo 11, Pitzalis 5, Pisano 11, Piras S. 5, Tedde 5, Masia. All. Alessandro Simile.

Sulcispes Sant’Antioco: Rasset 18, Pintus 4, Aralossi 17, Piras 7, Basciu 2, Tosadori 20, Era. All. Paolo Massidda.

Arbitri: Stefano Mele e Antonio Gavini di Sassari.

[bing_translator]

Nuova sconfitta casalinga per la Sulcispes Sant’Antioco nella gara disputata contro il Basket Uri. I biancoblu, dopo la bella prova fornita in trasferta, non sono riusciti a ripetersi ed hanno ceduto il passo agli avversari che, seppur con qualche assenza, sono riusciti a mantenere il pallino del gioco per tutto l’arco della partita. L’incontro si è concluso sul punteggio di 60 a 73.

«Non siamo riusciti a confermare la bella prestazione di sabato scorso – ha detto il  coach antiochense Paolo Massidda – abbiamo avuto, fin dall’inizio, un brutto approccio alla gara, difatti già dal primo quarto, la situazione si è fatta subito in salita, tant’è che abbiamo concluso il secondo quarto sotto di 15 punti. Detto questo, per l’atteggiamento mostrato, gli avversari hanno sicuramente meritato di portarsi a casa questa vittoria, mentre noi, al contrario, siamo stati troppo superficiali. Purtroppo il cammino, adesso, si fa più complicato – ha concluso Paolo Massidda – è stata una stagione piuttosto strana e tribolata che non ci ha permesso mai di giocare al massimo delle nostre potenzialità ma adesso ci stiamo avviando alla fine, per cui cercheremo di chiudere al meglio per poi, in definitiva, tirare le somme.»

Sulcispes Sant’Antioco – Basket Uri 60 a 73 

Parziali: 15 a 22, 11 a 19, 20 a 21, 14 a 11.

Sulcispes Sant’Antioco: Rasset 21, Tosadori 14, Pintus 3, Aralossi 6, Castiglia 14, Borghero 2, Basciu 0, Ingrande 0, Era 0. All. Paolo Massidda.

Basket Uri: Spanu 25, Moledda 17, Delogu 5, Flumine 13 Risso 9, Giordo 4, Ferralis 0, Blasi 0, Secchi 0. All. Aldo Motzo.

[bing_translator]

Nuova pesantissima sconfitta interna per la Sulcispes Sant’Antioco con la Santa Croce Olbia: 80 a 126. La partita non ha avuto storia fin dal primo quarto, chiuso dalla squadra gallurese con un vantaggio di ben 20 punti: 36 a 16. Equilibrio nel secondo quarto, terminato 24 a 24, 60 a 40 all’intervallo lungo per la Santa Croce. Il dominio dei galluresi è ripreso nel terzo set, 34 a 21, ed è proseguito anche nell’ultimo quarto, 32 a 19, per il definitivo 126 a 80.

«Ci siamo presentati contro la capolista anche peggio rispetto alle ultime uscite – ha commentato l’allenatore lagunare Paolo Massidda – le assenze pesantissime di Cavassa, Rasset, Casula, Castiglia, Piras e Peloso hanno inciso pesantemente, visto e considerato che stiamo parlando praticamente del quintetto titolare. Nonostante tutto ringrazio comunque la squadra che ieri è scesa in campo con coraggio e determinazione.»

In una giornata nera, c’è una nota positiva, sottolineata da Paolo Massidda.

«Sono felice per aver dato la possibilità a tre dei nostri under del 2002 di giocare minuti importanti, anche perché questo fa ben sperare per il futuro – ha concluso il coach antiochense -. Faccio i complimenti anche alla Santa Croce Olbia per la sportività mostrata e per non aver approfittato del nostro momento di difficoltà.»

Sulcispes Sant’Antioco – Nivea Santa Croce Olbia 80 a 126

Parziali: 16 a 36, 24 a 24, 21 a 34, 19 a 32.

Sulcispes Sant’Antioco: Borghero 14, Pintus 17, Aralossi 26, Basciu, Tosadori 19, Ingrande, Era 4. Allenatore: Massidda.

Nivea Santa Croce Olbia: Langiu 30, Cordedda 24, Tronci 6, Caboni 2, Serra 3, Pinna 15, Tola 14, Sene 8, Sanciu 10, Azzara. Allenatore: Mazzoleni.


[bing_translator]

Andrea Rasset (Sulcispes Sant’Antioco).

Un’altra pesante sconfitta per la Sulcispes Sant’Antioco, sabato sera, sul campo del Sinnai. I padroni di casa hanno sfruttato al meglio il fattore campo, infliggendo alla squadra di Paolo Massidda un passivo assai severo: 105 a 70 (primo tempo 61 a 47). Penalizzati dalle assenze, i ragazzi di Sant’Antioco hanno sofferto le manovre offensive degli avversari, avanti nel punteggio in tutto l’arco della gara.

«Partita da dimenticare – riconosce il coach Paolo Massidda – poco allenamento e poca fortuna per la solita questione infortuni hanno certamente inciso ma questa non deve essere un’attenuante. Abbiamo giocato con una favorita nella corsa verso la promozione ed abbiamo perso pesantemente anche a causa di un approccio ed un atteggiamento non consoni a partite di un certo livello. Aspetto, quest’ultimo, che si può correggere solo durante gli allenamenti, nei quali, ultimamente, non riusciamo ad essere presenti tutti.» L’allenatore antiochense volta subito pagina e proietta il pensiero al prossimo incontro. «Domenica giocheremo contro il Cus – conclude Paolo Massida – squadra giovane e con grande intensità di gioco. Mi auguro che il gruppo ritrovi quella situazione mentale in grado di permetterci di mettere in campo tutto ciò che di buono abbiamo fatto vedere fino ad oggi, soprattutto nelle gare casalinghe.»

Sinnai – Sulcispes 105 – 70

Parziali: 29 a 20, 32 a 27, 25 a 12, 19 a 11.

Sinnai: Pisu 11, Piras 22, Spettu, Lai 5, Neri 6, Serreli 3, Mattana 4, Carrucciu 14, Jordan 21, Farci 2, Granara 14, Paddeo 3, Allenatore: Atella.

Sulcispes: Borghero 2, Rasset 15, Pintus, Castiglia 9, Aralossi 5, Piras 17, Basciu, Tosadori 20, Era 2, Allenatore: Massidda.

[bing_translator]

Una Sulcispes decimata ha perso nettamente, 88 a 66, sul campo dell’Astro Cagliari. Sabato sera la squadra lagunare ha sofferto le incursioni avversarie non riuscendo ad arginarne a dovere le trame offensive.

«Per l’ennesima volta andiamo ad affrontare un avversario importante con la formazione rimaneggiata – afferma coach Paolo Massidda – siamo partiti abbastanza bene mantenendo il primo quarto sul punteggio di parità, ma nel corso della gara abbiamo pagato l’esserci affidati troppo al tiro da fuori e le percentuali non sono state delle migliori. Per quanto riguarda la difesa, le abbiamo provate tutte ma probabilmente ha prevalso la stanchezza ed il nervosismo per cui sono spesso saltati gli schemi.»

Il coach antiochense chiude rivolgendo l’attenzione al prossimo incontro. «Affrontiamo un candidato alla promozione qual è il Sinnai, con la speranza di recuperare diversi nostri giocatori, così da poter preparare al meglio, in settimana, questa importante sfida. Daremo il massimo per fare nostra la gara».

Astro Cagliari 88 – Sulcispes Sant’Antioco 66.

Parziali: 16 a 16, 26 a 19, 27 a 20, 19 a 11.

Astro Cagliari: Masserano 16, Uras, Cuncu 12, Pilia 16, Pani, Biggio B. 9, Cordeddu 16, Biggio R. 7, Ibba 12, Cocco, Marini. All. Tonio Canalis.

Sulcispes Sant’Antioco: Cera, Borghero 5, Rasset 19, Pintus 10, Castiglia 7, Aralossi 9, Piras 3, Tosadori 13, Era. All. Paolo Massidda.

Arbitri: Riccardo Solinas di Sestu e Claudia Seu di Quartucciu.

[bing_translator]

La Sulcispes Sant’Antioco è uscita nettamente sconfitta dal difficile campo di Uri. Avanti soltanto nel primo quarto, la squadra antiochense ha ceduto sotto i colpi di un avversario determinato che ha vinto la partita con il punteggio di 79-50.

«Abbiamo chiuso il primo quarto in vantaggio di due punti, poi gli avversari hanno preso fiducia conducendo così la gara – ha detto il presidente della Sulcispes, Salvatore Ingrande – la panchina corta e le conseguenti poche rotazioni ci hanno profondamente penalizzato, per cui il nostro coach ha fatto veramente il possibile per quanto riguarda la gestione degli elementi a disposizione, facendo entrare anche i nostri under che si sono ben comportati. Questa è stata una brutta settimana che ha tenuto fermi sia Borghero e Cavassa per influenza, che Tosadori (fuori per lavoro, ma a disposizione già da questa settimana) e Casula sempre per infortunio, rimaneggiando ancor più il gruppo in occasione delle sedute di allenamento. La prossima sfida ci vedrà impegnati contro una squadra abbastanza talentuosa e ostica. Daremo il massimo in questi giorni – ha concluso Salvatore Ingrande -, anche perché solo con il lavoro costante in allenamento si possono ottenere poi delle prestazioni soddisfacenti.»

Uri – Sulcispes 79 a 50

Parziali: 13 a 15, 20 a 12, 22 a 12, 24 a 11.

Uri Club: Moledda 20, Masu 8, Delogu 8, Spanu 12, Flumene 8, Risso 15, Giordo 2, Zoagli 6, Sanna 0, Addis 0. All. Aldo Motzo.

Sulcispes: Cera, Rasset 18, Pintus 8, Castiglia 7, Aralossi 11, Piras 4, Basciu 0, Peloso 2, Ingrande 0, Era 0. All. Paolo Massidda.

Arbitri: Laconi e Gavini.

[bing_translator]

La Sulcispes ha vinto di misura la difficile gara casalinga contro la Scuola Basket Cagliari. I lagunari hanno dominato il primo quarto, chiuso con un margine di 9 punti di vantaggio, 21 a 12, mentre nel secondo hanno subito il ritorno degli avversari che hanno rosicchiato 3 punti con un parziale di 16 a 13 a proprio favore; nel terzo quarto tra le due squadre è regnato l’equilibrio, 20 a 20, come anche nell’ultimo quarto, nel corso del quale la squadra di Paolo Massidda è riuscita a conservare il vantaggio acquisito inizialmente, 14 a 13, per il definitivo 68 a 61.

«E’ stata una partita molto combattuta, come ci aspettavamo – ha detto alla fine coach Paolo Massidda – abbiamo rispettato il piano partita nel quale era necessario calare il ritmo per quanto riguardo l’intensità, anche perché gli avversari erano molto più rapidi di noi e dovevamo dosare le energie, gestendo bene le offensive e limitando le azioni avversarie in contropiede. Faccio i complimenti alla squadra, perché non era affatto semplice vincere questo match – ha concluso Paolo Massidda – sarà difficile vincere in trasferta in tutti i campi, per cui è fondamentale, in questa fase, fare risultato in casa. Sabato prossimo giocheremo ad Uri, contro una squadra decisamente esperta e cinica. Faremo il possibile per affrontarli al meglio.»

Sulcispes – Scuola Basket Cagliari 68 a 61

Parziali: 21 a 12, 13 a 16, 20 a 20, 14 a 13.

Sulcispes: Cera, Borghero 3, Rasset 25, Castiglia 13, Aralossi 10, Piras 4, Peloso, Ingrande, Cavassa 13, All.: Paolo Massidda.

Scuola Basket Cagliari: Garau, Marras 1, Spano 13, Badellino 4, Al Alyan 6, Manca 6, Cicotto 7, Melis, Piras 17, Poma 1, Chessa, Lorrai 6, All. Francesco De Vita.

[bing_translator]

La Sulcispes ha concluso la “regular season” del campionato di serie D con una vittoria di carattere in casa dell’Asd Astro. Avanti nel primo quarto (19 a 1a), i biancoblu hanno avuto una flessione nel secondo quarto (26 a 15 per l’Astro) e sono andati al riposo sotto di 6 lunghezze: 40 a 34. La svolta decisiva è arrivata nel terzo quarto, dominato da Rasset e compagni, con un parziale di 31 a 17 che ha consentito il sorpasso al 30′, con un vantaggio di 8 lunghezze, 65 a 57, amministrata con sicurezza nell’ultimo quarto, chiuso in parità, 19 a 19, per il definitivo 84 a 76.

«È stata una partita combattuta da entrambe le squadre, nonostante non fosse fondamentale ai fini del risultato finale, poiché, sia noi che l’Astro, eravamo già qualificati e quindi già alla seconda fase con le prime quattro del girone nord – ha commentato il dirigente Francesco Diana -. I nostri ragazzi hanno disputato un’ottima prestazione di squadra, e non era sicuramente facile perché dall’altra parte abbiamo trovato un avversario mai arrendevole.»

Francesco Diana pensa già alla prossima sfida. «Questa è una vittoria che non può farci che bene, sia per il morale che per l’autostima. Ci prepariamo con entusiasmo alla seconda fase che inizierà l’11 febbraio, sperando di affrontarla con questa mentalità.»

Ora il calendario prevede una pausa di due settimane, alla quale seguirà la poule A, dalla quale scaturirà la griglia dei playoff.

Astro – Sulcispes 76 a 84

Punteggi parziali: 14 a 19, 26 a 15, 17 a 31, 19 a 19.

Astro: Uras, Farci 16, Tola, Atzei 8, Mennella 1, Pilia 18, Pani 28, Biggio 3, Cocco 2, Marini. All. Tonio Canalis.

Sulcispes: Cera, Borghero 10, Rasset 26, Pintus 9, Aralossi 6, Piras 12, Basciu, Peloso 4, Ingrande, Cavassa 17, Era. All. Paolo Massidda.

[bing_translator]

La Sulcispes Sant’Antioco supera il San Salvatore Selargius per 69 a 61 (primo tempo 34 a 31), consolida il quarto posto in classifica e stacca il biglietto per i play-off promozione.

«Una vittoria decisiva che sancisce matematicamente la quarta posizione – afferma coach Paolo Massidda – la settimana prossima si conclude la fase regolare e giocheremo quindi contro l’Astro con maggiore serenità, dando più spazio ai giovani del nostro roster. Riguardo il match, abbiamo tenuto con fatica un avversario mai arrendevole utilizzando le giuste misure tattiche – conclude Paolo Massidda – i miei complimenti vanno ai miei ragazzi per un risultato non scontato e affatto semplice. Abbiamo raggiunto con sofferenza un obiettivo importante.»

Sulcispes – Basket San Salvatore 69 a 61.

Sulcispes: Cera 2, Rasset 8, Pintus 8, Castiglia 16, Cavassa 7, Aralossi n.e., Piras 4, Basciu, Tosadori 18, Peloso 6, Ingrande, Era. Allenatore: Paolo Massidda.

San Salvatore: Ghiani 2, Madeddu 2, Caputo 21, Massidda 3, Lecis, Ortu 19, Margini 3, Vacca 3, Secchi 2, Melis, Zedda 6. Allenatore: Roberto Frau.

Arbitri: Saddi e Ciampelli.

[bing_translator]

La Sulcispes chiude il 2017 con una vittoria sofferta nella gara casalinga, disputata ieri sera, contro il Quartu. Sotto di un punto nel primo quarto, 22 a 23, la squadra lagunare ha preso il largo nel secondo, chiuso con un ampio margine, 23 a 8, ed ha poi controllato la prevedibile reazione quartese nel secondo tempo. Nel terzo quarto il Quartu ha accorciano le distanze con un parziale di 13 a 22, mentre l’ultimo quarto s’è chiuso in parità, 14 a 14, e la Sulcispes si è così aggiudicata il match sul punteggio definitivo di 72-67.

«Abbiamo giocato con la formazione rimaneggiata, per cui siamo stati bravi a fare nostra la partita, seppur con qualche difficoltà – ha commentato a fine match coach Paolo Massidda – siamo felici per aver chiuso in bellezza l’ultima gara di quest’anno, con la speranza di recuperare, nel 2018, tutte le nostre pedine costrette ai box a causa dei troppi infortuni.»

«È stata una partita difficile, perché il Quartu, nonostante la giovane età dei suoi giocatori, ci ha dato seriamente del filo da torcere – ha aggiunto Nicola Tosadori -. Il nostro calo di rendimento, poi, ha fatto sì che ricucissero lo strappo. Considerata inoltre la situazione che stiamo attraversando a causa delle numerose assenze, siamo riusciti a portare a casa due punti d’oro.»

Sulcispes 72 – Quartu 67 

Parziali: 22 a 23, 23 a 8, 13 a 22, 14 a 14.

Sulcispes: Cera, Rasset 18, Pintus 12, Tosadori 9, Castiglia 21, Cavassa 4, Massidda 8, Era. Allenatore: Paolo Massidda.

Quartu: Ba Cheihk 8, Rosas 9, Laconi 4, Solla 5, Bartocci 25, Cinus 10, Angioni D 4, Faggioli 2, Angioni A. Allenatore: Lello Asunis.

Arbitri: Carrus e Ciampelli.