26 July, 2021
HomePosts Tagged "Valerio Lecca"

[bing_translator]

«Dopo l’uscita del nuovo DPCM mi trovo per l‘ennesima volta frastornato, ancora una volta si è fatto l’errore di generalizzare l’Italia senza capire, o forse ancor peggio ignorando il fatto, che invece esistano diverse realtà sia al livello abitativo che economico. Perché la verità è questa, il Sulcis non è Milano Centro, dove i locali riescono a lavorare bene con colazioni e aperitivi, per una realtà come la nostra la chiusura dei locali a mezzanotte è una vera e propria stangata che rischia di mandare al collasso l’economia del posto.»
Lo scrive, in una nota, Valerio Lecca, consigliere comunale di minoranza, esponente di Gioventù Nazionale Sulcis.
«Siamo perfettamente consapevoli della pericolosità del virus, ma l’altra realtà è che non siamo più ad aprile, e ora anche diversi medici importanti si son schierati proprio per farci capire questo e far diminuire il livello di panico generale, allora la domanda sorge spontanea, non sarebbe stato meglio optare per delle misure differenti e più adeguate di zona in zona, magari anche aumentando considerevolmente i controlli, ed inasprendo le sanzioni a coloro che non rispettano minimante le regole, in modo da non rischiare davvero un collasso economico? Così facendo conclude Valerio Lecca stiamo invece mettendo sul lastrico tanti gestori, tanti dipendenti, e solo nel Sulcis, decine, se non centinaia, di ragazzi che nel weekend fanno importanti extra che a molti servono anche per pagare gli studi e, ancora una volta, si ritrovano, incolpevoli, a pagare il prezzo del voler restare nella propria terra.»

[bing_translator]

«Questa mattina sono stato contattato dalla titolare di un ittiturismo per verificare se fossi o meno a conoscenza del fatto che un ragazzo, spacciandosi per un mio familiare, fosse andato a chiedere uno sponsor per la squadra di calcio paesana. Questa persona si è presentata nel locale, dicendo che, purtroppo, io non sono potuto andare per un contrattempo, con molta destrezza ha chiesto i dati del locale, compreso il logo che poi sarebbe servito per fare delle maglie facendosi consegnare una somma pari a 150 euro, non consegnando alcuna ricevuta e dichiarando di esserne momentaneamente sprovvisto. Per rassicurare la titolare dell’ittiturismo, ha lasciato un numero di telefono (rivelatosi poi un call center) dicendo che era quello del tipografo che avrebbe provveduto in seguito a mandare una fattura.»
Valerio Lecca, consigliere comunale di minoranza del comune di Sant’Anna Arresi, ha denunciato su Facebook la truffa perpetrata da un ragazzo nei confronti della titolare di un ittiturismo, spacciandosi per un suo familiare.
«Dopo aver pubblicato questa storia su Facebookaggiunge Valerio Leccasono stato contattato da alcuni commercianti di diversi paesi che vanno da Teulada a San Giovanni Suergiu, che hanno confermato raggiri simili, attuati con la stessa dinamica, da un giovane che presentatosi come parente di un conoscente o di una persona fidata (nel mio caso ha fatto un richiamo al mio status di consigliere di opposizione), ha chiesto a tutti la stessa cifra per fare delle maglie, a qualcuno dice che siano per la squadra ad altri che siano per l’organizzazione di un torneo di calcetto. Lunedì verrà presentata denuncia ai carabinieri»

[bing_translator]

Dura presa di posizione di due referenti di GN Sulcis, Simone Valleri e Valerio Lecca, sul nuovo sbarco di migranti avvenuto ieri a Porto Pino.
«Ieri abbiamo assistito nel Sulcis allo sbarco di circa 70 unità di persone provenienti dall’Algeria, paese in cui, il numero di casi covid è in costante crescita e conta circa 400 unità al giorno – scrivono in una nota Simone Valleri e Valerio Lecca -. Il problema principale è che non potremo usufruire di tutte le nostre spiagge come gli altri anni, vedi Tuerredda ridotta a 1.100 unità, però dobbiamo assistere, come ieri a queste scene. Lo sbarco è avvenuto senza precauzione alcuna nel bel mezzo di migliaia di bagnanti che affollavano la spiaggia di Porto Pino nell’ultima domenica di giugno. Le segnalazioni più importanti ci sono arrivate dai gestori di locali e stabilimenti che, quotidianamente compiono un grande sacrificio per far sì che vengano rispettate tutte le normative anticovid, per poi trovarsi davanti queste scene.»

[bing_translator]

Salvatore Deidda, deputato sardo capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Difesa, interviene dopo aver ricevuto la risposta positiva alla sua interrogazione dal sottosegretario di Stato della Difesa Giulio Calvisi, sul finanziamento di 800.000 euro per ulteriori interventi di riqualificazione delle palazzine della Caserma Trieste di Iglesias adibite a 1ª e 2 ª Compagnia.

«Ho ringraziato il sottosegretario Giulio Calvisi, sempre disponibile ed attento alle richieste dell’opposizione ma questa non è una vittoria di una sola parte ma è un grande risultato per Iglesias, il Sulcis e per i carabinieri, i suoi allievi e per il personale della Caserma, valido e professionale», spiega Salvatore Deidda che anche in passato aveva presentato diversi emendamenti, sempre respinti e bocciati.

«Non ci siamo dati per vinti e abbiamo continuato ad insistere perché è un intervento necessario e giusto. Siamo soddisfatti per il risultato raggiunto e vigileremo perché tutto vada in porto», conclude Salvatore Deidda.

Anche i ragazzi di Gioventù Nazionale Sulcis, entusiasti per questo grande risultato ottenuto commentano: «Dopo anni di battaglia in cui si chiedevano a gran voce dei fondi per la riqualificazione della struttura finalmente abbiamo avuto delle risposte. Per il nostro territorio e per la città di Iglesias in particolare è una vittoria. Un ringraziamento speciale va al nostro deputato Salvatore Deidda e al gruppo di Fratelli d’Italia per non essersi dati per vinti ed aver ascoltato il territorio», dichiarano Simone Valleri e Valerio Lecca, rappresentanti del movimento giovanile.

Grande soddisfazione arriva anche dalle parole di Gianluigi Rubiu, ex consigliere regionale e comunale della città di Iglesias: «Grande risultato che premia l’intensa attività politica del deputato di FdI Salvatore Deidda, questo finanziamento consentirà alla Caserma Trieste di adeguare ed ammodernare le proprie strutture per poter competere con le altre 4 strutture che in Italia formano gli allievi carabinieri. Un grande risultato per la città di Iglesias e per tutto il territorio, una vittoria della buona politica, fatta di dialogo e mediazione al di fuori degli schemi di maggioranza ed opposizione, con l’unico obiettivo del bene comune e l’interesse dei sardi e della Sardegna».

[bing_translator]

Due consiglieri di minoranza del gruppo “Insieme per Sant’Anna Arresi”, Armando Linzas e Valerio Lecca, hanno presentato una mozione al sindaco di Sant’Anna Arresi, Maria Teresa Diana, in materia di agevolazioni fiscali in periodo di emergenza Covid-19.

Considerato che, per ben due mesi le attività commerciali erano chiuse e quindi non hanno conferito alcunché, inoltre, con stime molto ottimistiche, si ritiene che il carico di lavoro per i locali pubblici sarà almeno del 30%, la mozione prevede, in prima istanza, che la tassa sui rifiuti indivisibili venga decurtata di 2/12 dell’importo normale e che, per quanto riguarda i rimanenti 10/12, del 30%, come da previsioni di diminuzione del carico di lavoro.

I due consiglieri proponenti sottolineano che le tariffe sono fatte sulla base dello scorso anno e la richiesta di ribasso è legittimata dal calo di lavoro. Infine, come già proposto lo scorso 6 maggio, ribadiscono la necessità di lasciare spazi pubblici a disposizione dei locali senza alcun pagamento del suolo pubblico.

[bing_translator]

«Ancora una volta ci troviamo davanti ad una situazione surreale, un altro schiaffo a quei giovani che hanno deciso di non lasciare la nostra terra e provare a costruirsi un futuro qui. Il Governo erroneamente ha negato a parecchi stagionali il bonus da 600 euro adducendo motivazioni del tutto fantasiose. La nostra indignazione va verso un Governo sempre più distante dai lavoratori, si pensi alle Partite IVA, le cassa integrazioni da fame, e nessuno sgravio fiscale sulle spese fisse delle attività.»

Lo scrivono, in una nota, tre dirigenti di Gioventù Nazionale, Simone Valleri, Valerio Lecca e Maurizio Amadori.

«Ci auguriamo che, come promesso, il Governo riveda le domande, dia un po’ di ossigeno ai giovani stagionali e capisca gli errori commessi, ma soprattutto sappia ascoltare i territori, specialmente quelli che, come il nostro, a mala pena riescono a sopravvivere ma hanno un grande potenziale per crescere e diventare autosufficiente. Intanto abbiamo raccolto alcune testimonianze che ci spiegano meglio la situazione – dice Simone Valleri -. La farsa del bonus stagionali è un qualcosa di surreale, e lo è ancora di più se si pensa all’economia della nostra provincia, nella quale noi giovani specialmente lavoriamo 4 mesi l’anno in estate proprio grazie al turismo.»

«Nel corso degli anni son state automatizzate sempre di più le pratiche di lavora, è possibile che ora non si riesca a trovare una correlazione tra il nostro lavoro e la stagionalità dello stesso? O la vera colpa è che ancora facciamo parte di quel gruppo di giovani che ha piacere di restare nella propria terra e contribuire a farla crescere e conoscere al mondo? – aggiunge Valerio Lecca, consigliere comunale di Sant’Anna Arresi -. Quest’anno molte strutture turistiche hanno previsto di restare chiuse per contenere i costi e tutelarsi dal tracollo finanziario, ma questo vuol dire molti lavoratori stagionali a casa propria, persone che contano su quei pochi mesi di stipendio per riuscire a sopravvivere tutto l’anno, mesi che purtroppo quest’anno non ci saranno per molti lavoratori.»

«Bisogna dare degli aiuti concreti alle imprese, metterle in condizioni di poter ripartire in sicurezza senza per questo rischiare di fallire – spiega Maurizio Amadori -. Così facendo si aiuteranno le piccole economie locali a ripartire in modo da dare una speranza a questo settore e a tutte le persone che sopravvivono grazie ad esso.»

[bing_translator]

Giovedì 26 marzo, è nata Gioventù Nazionale Sulcis Iglesiente, il movimento giovanile di Fratelli d’Italia pone le radici anche nel Sulcis Iglesiente e mira a crescere fortemente.

I promotori di questa iniziativa sono Simone Valleri (già dirigente regionale di Gioventù Nazionale), 22 anni di Narcao e Valerio Lecca, 26 anni di Sant’Anna Arresi (di cui è consigliere comunale, subentrato recentemente, come primo dei non eletti lo scorso 16 giugno, al dimissionario Antonio Costantino Granella, candidato sindaco non eletto della lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”).

«Dopo 4 anni di militanza nel circolo di Cagliari, ho deciso insieme all’amico Valerio di far nascere Gioventù Nazionale anche nel nostro territorio – ha detto Simone Valleri -. Le risposte che abbiamo avuto sono state sorprendenti. Decine di richieste di adesioni e tantissimi ragazzi e ragazze incuriosite. Il nostro obiettivo è quello di portare all’interno del nostro territorio un movimento giovanile che sappia ascoltare le esigenze dei giovani del nostro territorio, che si sta pian piano spopolando ed è sfiduciato verso la classe politica. Vogliamo riportare chi ci segue a credere nei progetti che vogliamo portare avanti, che non sono esclusivamente quelli politici, ma riguardano le associazioni culturali, di volontariato, beneficenza, pulizia spiagge, ovvero tutto ciò che possa esser utile per il bene della nostra comunità: crediamo molto nel contatto diretto con le persone e non mancheranno anche gli eventi ricreativi e di divertimento che riteniamo di grande importanza per la conoscenza delle persone.»

«Per noi aver portato Gioventù Nazionale nel territorio e aver avuto tutte queste adesioni rappresenta un ottimo punto di partenza, perché crediamo in quello che facciamo e ci mettiamo tanta passione. Amiamo il nostro territorio e son sicuro potremo fare molto bene; questa è una nuova esperienza per tutti noi quindi invito tutti gli interessanti a contattarci se interessati nella nostra pagina Facebook. Son sicuro potrà nascere qualcosa di importante», ha aggiunto Simone Valleri.

«Vogliamo fare in modo di avvicinare quanti più giovani possibili alla vita politica e sociale del paese – ha detto Valerio Lecca -, stiamo avviando questo gruppo in uno dei momenti più difficili che la nostra nazione abbia mai affrontato, e ancora non sappiamo in quali condizione ne uscirà il nostro territorio e quali conseguenze ci saranno, il nostro gruppo si impegnerà senza dubbio a discutere ed offrire tanti spunti ai nostri politici, spesso, ma non per colpa, lontani da quella che è la realtà del Sulcis, ma specialmente si impegnerà nel sostenere, attraverso diverse iniziative, sociali, di aggregazione e beneficenza – ha concluso Valerio Lecca -, tutti coloro che hanno bisogno.»

[bing_translator]

Il Municipio di Calasetta.

Il Municipio di Sant’Anna Arresi.

Urne aperte dalle 7.00 in 28 Comuni sardi, tra i quali Sant’Anna Arresi e Calasetta, per l’elezione dei sindaci e dei Consigli comunali. Ricordiamo che si vota fino alle 23.00. Sono previste tre rilevazioni dell’affluenza, alle 12.00, alle 19.00 e alla chiusura dei seggi.

Ricordiamo che sia a Sant’Anna Arresi sia a Calasetta, le liste in campo sono due.

A Sant’Anna Arresi si confrontano la lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”, con candidato alla carica di sindaco Antonio Costantino Granella, 68 anni, già consigliere ed assessore nell’ultima Giunta Dessì ed assessore tecnico nella Giunta Pintus; e la lista “Arresinus”, con candidata sindaco Maria Teresa Diana, 69 anni, già sindaco del paese per un decennio, dal 1980 al 1990, oggi presidente della Coop Mediterranea.

A Calasetta la lista “Noi per Calasetta”, espressione della maggioranza uscente, è guidata dal candidato sindaco Remigio Scopelliti, 64 anni, dipendente AIAS, vicesindaco nelle ultime due consiliature con Antonio Vigo sindaco (oggi candidato alla carica di consigliere) ma già sindaco dal 2004 al 2009; la lista “Calasetta 250”, ha come candidata sindaco Claudia Mura, 35 anni, avvocato, dipendente del comune di Carbonia, e candidati alla carica di consigliere comunale molti debuttanti (il solo Roberto Sinzu si candidò anche cinque anni fa nella lista “Calasetta cambia” guidata dal candidato sindaco non eletto Gian Luca Boy).

Le liste in campo nei due Comuni.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Noi per Calasetta”.

Candidato alla carica di sindaco: Remigio Scopelliti.

Candidati alla carica di consigliere comunale sono i seguenti: Salvatore Altadonna, Maria Carla Armeni, Giovanni Battista Barabino noto Gianni, Sandro Dessì, Marilisa Granara, Roberto Lusci noto Robi, Giovanna Manunza, Cristiano Mercenaro noto Kicco, Alessandro Murru, Maurizio Sedda, Angelo Serrenti, Antonio Vigo (sindaco uscente).

Lista civica “Calasetta 250“.

Candidata alla carica di sindaco: Claudia Mura.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Matteo Cabras, Giuseppe Scopelliti noto Peppino, Ambra Cincotti, Roberto Sinzu, Igor Lobascio, Roberto Casula, Laura Farris, Claudio Mercenaro, Sergio Lai, Anna Cuneo, Simone Baghino, Diego Fisanotti.

Giampaolo Cirronis

I candidati di Sant’Anna Arresi, Antonio Costantino Granella e Maria Teresa Diana.

I candidati di Calasetta, Remigio Scopelliti e Claudia Mura.

[bing_translator]

Il Municipio di Sant’Anna Arresi.

Il Municipio di Calasetta.

Si chiude a mezzanotte la campagna elettorale per le Amministrative di domenica 16 giugno. Sono 28 i Comuni sardi chiamati all’elezione dei nuovi sindaci e dei Consigli comunali, tra questi ci sono Cagliari, Sassari, Alghero e due dell’ex provincia di Carbonia Iglesias: Sant’Anna Arresi e Calasetta. A Sant’Anna Arresi si confrontano la lista “Insieme per Sant’Anna Arresi”, con candidato alla carica di sindaco Antonio Costantino Granella, 68 anni, già consigliere ed assessore nell’ultima Giunta Dessì ed assessore tecnico nella Giunta Pintus; e la lista “Arresinus”, con candidata sindaco Maria Teresa Diana, 69 anni, già sindaco del paese per un decennio, dal 1980 al 1990, oggi presidente della Coop Mediterranea. Gli elettori di Sant’Anna Arresi tornano alle urne un anno prima della scadenza naturale, per lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale. Dal 28 giugno 2018 il Comune è guidato da un commissario nominato dalla Giunta regionale.

Anche a Calasetta le liste in campo sono due: la lista “Noi per Calasetta”, espressione della maggioranza uscente, guidata dal candidato sindaco Remigio Scopelliti, 64 anni, dipendente AIAS, vicesindaco nelle ultime due consiliature con Antonio Vigo sindaco (oggi candidato alla carica di consigliere) ma già sindaco dal 2004 al 2009; e la lista “Calasetta 250”, con candidata sindaco Claudia Mura, 35 anni, avvocato, dipendente del comune di Carbonia, e candidati alla carica di consigliere comunale molti debuttanti (il solo Roberto Sinzu si candidò anche cinque anni fa nella lista “Calasetta cambia” guidata dal candidato sindaco non eletto Gian Luca Boy).

Domani, sabato 15 giugno, è prevista la giornata di riflessione, si voterà domenica 16 giugno, dalle 7.00 alle 23.00.

Le liste in campo nei due Comuni.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Noi per Calasetta”.

Candidato alla carica di sindaco: Remigio Scopelliti.

Candidati alla carica di consigliere comunale sono i seguenti: Salvatore Altadonna, Maria Carla Armeni, Giovanni Battista Barabino noto Gianni, Sandro Dessì, Marilisa Granara, Roberto Lusci noto Robi, Giovanna Manunza, Cristiano Mercenaro noto Kicco, Alessandro Murru, Maurizio Sedda, Angelo Serrenti, Antonio Vigo (sindaco uscente).

Lista civica “Calasetta 250“.

Candidata alla carica di sindaco: Claudia Mura.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Matteo Cabras, Giuseppe Scopelliti noto Peppino, Ambra Cincotti, Roberto Sinzu, Igor Lobascio, Roberto Casula, Laura Farris, Claudio Mercenaro, Sergio Lai, Anna Cuneo, Simone Baghino, Diego Fisanotti.

Giampaolo Cirronis

I candidati di Sant’Anna Arresi, Antonio Costantino Granella e Maria Teresa Diana.

I candidati di Calasetta, Remigio Scopelliti e Claudia Mura.

[bing_translator]

Sono scaduti alle 12.00 i termini per la presentazione delle liste per le elezioni Amministrative del prossimo 16 giugno. I Comuni sardi interessati al voto sono 29: Cagliari, Monserrato, Sinnai, Calasetta, Esterzili, Genoni, Guasila, Samatzai, San Gavino Monreale, Sant’Anna Arresi, Serrenti, Villasimius, Bosa, Magomadas, Sini, Sorradile, Austis, Onanì, Ortueri, Sarule, Tortolì, Villagrande Strisalisi, Alghero, Castelsardo, Golfo Aranci, Illorai, Putifigari, Sassari e Sorso.

A Sant’Anna Arresi le liste che concorreranno all’elezione del nuovo Sindaco e del Consiglio comunale sono due.

Lista civica “Arresinus”.

Candidato alla carica di sindaco: Maria Teresa Diana.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Titti Podda, Claudio Mei, Adriana Lobina, Elisabetta Rossu, Francesco Scano, Elisabetta Cosa, Samuele Mei, Antonello Scanu, Luca Culurgioni, Daria Uccheddu, Damiano Cruccu, Cristiana Caredda.

Lista civica “Insieme per Sant’Anna Arresi”.
Candidato alla carica di sindaco: Antonio Costantino Granella noto “Tonino”.
Candidati alla carica di consigliere comunale: Renzo Argiolas, Filippo Atzori, Valter Caschili, Alessandro Gallus, Valerio Lecca, Armando Linzas, Maura Piras, Mariella Pistis, Susanna Potettu, Angelo Romano, Nando Uccheddu, Simona Zanda.
Non sono andati a buon fine tutti i tentativi fatti da diversi gruppi di formare una terza lista.