22 January, 2022
Home2021Dicembre (Page 2)

Emergenza guardia medica anche a Nuxis.L’ATS ha comunicato al sindaco, Piero Andrea Deias, che in occasione delle festività di Capodanno, non potrà essere garantita la copertura dei turni di servizio del punto guardia medica, dalle 10.00 del 31 dicembre 2021 alle 8.00 del 1 gennaio 2022.

«Pertantoaggiunge Piero Andrea Deiasal fine di garantire la continuità assistenziale con i minori disagi possibili, limitatamente ai giorni indicati, la popolazione dovrà rivolgersi al punto di guardia medica più vicino presente nel territorio, con sede in via Pesus 39, a Narcao, ovvero, se necessario, al Servizio di Pronto Soccorso Ospedaliero o al Servizio di emergenza sanitaria territoriale, 118.»

Il Comitato di quartiere di Cortoghiana questa mattina ha inviato alla Direzione Ats di Carbonia e, per conoscenza, al sindaco di Carbonia, richiesta di attivazione del servizio di guardia medica nei giorni di Capodanno.
«Già erano stati sospesi per Natale e tutto ciò non può essere la normalità, soprattutto in un momento in cui nel nostro paese attualmente è presente un solo medico di base, e non tutti si possono recare a Bacu Abis o al pronto soccorso di Carbonia, che sicuramente sarà carico di richieste in un periodo in cui i casi Covid sono in forte aumento si legge in una nota -. Non è quindi pensabile lasciare scoperto un servizio di tale importanza per Cortoghiana in un momento di così grande emergenza, si chiede un ulteriore sforzo all’Ats per ripristinare il servizio a Cortoghianaconclude la nota del Comitato di quartiere di Cortoghianae garantire i servizi essenziali ai nostri cittadini, soprattutto a quelli più anziani e fragili.»

 

Il Centro Regionale di Programmazione (CRP) e la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara hanno sottoscritto una convenzione per dare avvio alle attività finalizzate alla costruzione di tre nuovi Cammini Minerari di Santa Barbara nei territori della Nurra, del Sarcidano Barbagie di Seulo e Belvì e del Sarrabus Gerrei.

La costruzione anche nelle altre aree minerarie dismesse della Sardegna dei tre nuovi Cammini Minerari di Santa Barbara nasce da tre specifiche proposte progettuali elaborate negli ultimi anni dall’Associazione Pozzo Sella e condivise dalla Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara.

A partire dalla disponibilità di queste tre proposte si è giunti alla sottoscrizione di altrettanti protocolli d’intesa con i quali è stata sancita la condivisione unitaria delle istituzioni civili e religiose dei territori interessati e della Giunta regionale.

Con questi presupposti il Consiglio regionale ha approvato la norma contenuta nel comma 6 dell’Art. 7 della L.R. N. 17 del 22 novembre 2021 e la Giunta Regionale, su proposta dell’assessore della Programmazione Giuseppe Fasolino, ha emanato le disposizioni contenute nella delibera n. 49/19 del 17.12.2021 per la costruzione dei tre nuovi Cammini Minerari di Santa Barbara alle quali ora si può dare tempestiva attuazione grazie alla firma della richiamata convenzione tra il Centro Regionale di Programmazione e la Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara avvenuta alla vigilia di Natale.

Nel sito dell’Agenzia di lavoro interinale E-WORK (www.e-workspa.it) sono, infatti, già pubblicati gli avvisi di selezione dei tecnici che dovranno essere impiegati prossimamente nei vari territori per dare avvio alle attività programmate nei tre nuovi cammini.

Con la costruzione dei nuovi cammini il progetto del Cammino Minerario di Santa Barbara che ha generato un fecondo processo di coesione ed unità istituzionale, passa da un ambito territoriale ad una dimensione regionale che consentirà di lanciare a livello nazionale e internazionale un brand identitario del turismo lento minerario e religioso della Sardegna.

 

Il Centro regionale trapianti  ha finanziato il progetto “Trapiantati in Cammino” presentato dall’Associazione Sarda Trapianti Vita Nuova.

Il progetto, elaborato dalla Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara a seguito della firma del protocollo d’intesa con il Centro Nazionale Trapianti, il Centro Regionale Trapianti, l’Associazione Sarda TrapiantI, la diocesi di Iglesias ed i comuni di Iglesias, Carbonia e Guspini, ha ricevuto dal Centro regionale trapianti un contributo di 2.500 euro e potrà essere realizzato anche grazie a un cofinanziamento di pari importo deliberato dalla stessa Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara.

Si tratta di un percorso prevalentemente pianeggiante di poco più di 1 km individuato lungo il Cammino Minerario di Santa Barbara a partire dal Santuario/Monastero del Buon Cammino che verrà dotato di apposita cartellonistica esplicativa per controllare i tempi di percorrenza e lo sforzo fisico studiata da esperti della Rete dei Cammini che hanno realizzato analoghi percorsi denominati “Salute in Cammino” nella provincia di Biella.

Il percorso verrà dotato di panchine per la sosta e il riposo dei praticanti e da una torretta di osservazione per consentire ai fruitori di ammirare il paesaggio naturale e antropizzato delle colline metallifere che circondano la città di Iglesias e potrà essere percorso non solo dai trapiantati ma da tutti coloro che intendono praticare il cammino lento come terapia sperimentata per migliorare la loro condizione fisica e mentale.

Nel corso della presentazione del progetto, avvenuta ieri nel Centro culturale di Iglesias, è stata prevista l’apertura del percorso entro la prossima primavera con inizio dei lavori all’inizio del mese di febbraio 2022.

 

La squadra di pronto intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Carbonia, dalle 19.30 circa, sta operando in via Alcide De Gasperi, a Teulada, per un incendio che si è sviluppato all’interno di un’autorimessa. Gli operatori, giunti sul posto, con un’APS ed un’autobotte, si sono addentrati nella struttura, localizzando le fiamme che hanno coinvolto veicoli ed attrezzature.
Al termine delle operazioni di spegnimento e di messa in sicurezza, i vigili del fuoco daranno il via agli accertamenti e ai rilievi per stabilire le cause del rogo.

«La Sardegna è un Sud nel Sud: nell’Isola la battaglia contro il divario deve essere più intensa e attenta che altrove.»

Così il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale Mara Carfagna si è rivolta alla delegazione di sindaci sardi ricevuta oggi e composta da Daniela Falconi (Fonni), Emiliano Deiana (Presidente Anci Sardegna), Paola Casula (Guasila), Antonio Mellino (Nule), Andrea Soddu (Nuoro), Laura Cappelli (Buggerru), Angelo Sini (Pattada) e Salvatore Masia (vice-presidente Anci Sardegna). Dall’incontro è emersa la necessità di istituire un tavolo tecnico tra tutti i soggetti amministrativi coinvolti nel Pnrr per mettere a sistema risorse e progetti. Il ministro Mara Carfagna si è anche impegnato ad ampliare il numero delle aree interne destinatarie dei fondi SNAI. Nel vecchio schema la Sardegna risulta fortemente penalizzata, con l’inserimento di due sole aree interne: il ministro ha garantito una maggiore attenzione nella definizione della prossima “mappa” a cui l’agenzia della Coesione sta già lavorando.

Ieri, presso il Centro Direzionale del comune di Iglesias, si è tenuta la prima riunione del Consiglio direttivo della Consulta dei Giovani, con l’elezione, come da regolamento, dei due portavoce, del segretario e del tesoriere.

Il Consiglio era stato eletto nel corso della prima assemblea tenutasi al Centro culturale lo scorso 18 dicembre, con la partecipazione di 56 ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 ed i 25 anni.
Durante i lavori, coordinati dalla referente, la consigliera comunale Carlotta Scema, e dall’assessorato delle Politiche sociali e giovanili, in collaborazione con l’Informagiovani Eurodesk di Iglesias, al termine degli interventi e del confronto sui temi relativi alle esigenze del mondo giovanile in città, era stata decisa la formazione di una lista unitaria votata all’unanimità.

Il Consiglio è composto da 19 membri: Thierno Baldè, Cecilia Biancu, Alessandro Borriello, Federico Carta, Simone Crobeddu, Matilde Cuccu, Riccardo Era, Michele Farci, Riccardo Lai, Martina Lenzu, Gabriele Giuseppe Littarru, Virginia Melis, Alessandro Mocci, Rytis Luca Murru, Giordano Peddis, Martina Piras, Mircea Popescu, Carlo Saiu, Angelo Usai.

A distanza di 10 giorni, il direttivo ha provveduto all’elezione delle cariche, con la nomina dei due portavoce, Martina Lenzu ed Alessandro Mocci, del segretario Simone Crobeddu e del tesoriere Virginia Melis.

«Grazie all’elezione delle cariche direttive e del Consiglioha messo in evidenza il sindaco Mauro Usaila Consulta dei Giovani potrà essere pienamente operativa e portare all’attenzione dell’Amministrazione le esigenze del mondo giovanile. La Consulta, in questo modo, potrà essere ancora di più un importante “luogo” di confronto, aperto a tutti i ragazzi e le ragazze, permettendo ai giovani di far sentire la loro voce e di collaborare in maniera concreta alla realizzazione di progetti e di iniziative. Continua il nostro impegno nell’ambito della democrazia partecipativa, come per quanto riguarda la Consulta degli Anziani. Abbiamo bisogno della più larga consultazione e partecipazione, anche per l’elaborazione dei progetti che potranno essere finanziati grazie al PNRR, dei quali i giovani dovranno essere protagonisti.»

«È un orgoglioha commentato la consigliera Carlotta Scemapassare il testimone a dei giovani iglesienti preparati e con tanta passione, lo hanno dimostrato nei primi interventi e sono sicura che continueranno a dimostrarlo con i fatti. Un augurio di buon lavoro al nuovo Consiglio Direttivo e a tutta la Consulta.»

Sono stati ben 771 i nuovi casi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Sardegna, su 18.203 test eseguiti (5.209 molecolari, 12.994 antigenici).

I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 15 (3 in più di ieri).

I pazienti ricoverati in area medica sono 142 (6 in più di ieri).

Sono 6.306 le persone in isolamento domiciliare (558 in più di ieri).

Si è registrato il decesso di una donna di 86 anni, residente nella provincia di Oristano.

Dopo i disagi sopportati da Iglesias, Domusnovas, Fluminimaggiore e Buggerru, anche a Carbonia e Cortoghiana il servizio di guardia medica è temporaneamente sospeso per le festività di Capodanno.

Il comune di Carbonia lo ha comunicato oggi, dopo aver ricevuto comunicazione in merito da Ats Sardegna Assl Carbonia – Distretto Socio-Sanitario Carbonia.

Per ciò che concerne la sede di Carbonia, il servizio sarà sospeso dalle ore 10.00 di venerdì 31 dicembre 2021 fino alle ore 8.00 di domenica 2 gennaio 2022.

A Cortoghiana, il servizio non sarà attivo dalle ore 10.00 di venerdì 31 dicembre 2021 fino alle ore 8.00 di sabato 1 gennaio 2022. Dalle ore 8.00 di sabato 1 gennaio 2022, il servizio tornerà ad essere regolarmente operativo.

Per garantire la continuità assistenziale nell’intervallo temporale scoperto, in caso di necessità ci si può rivolgere alla guardia medica di Bacu Abis, in Piazza Lamarmora, 1 oppure, se necessario, al Servizio di Pronto Soccorso ospedaliero o al 118.

Seconda delle tre giornate del nuovo Open Day vaccinale, oggi a Sant’Antioco, per le fasce d’età dai 12 anni in sù, al Palazzetto dello Sport. Oggi le somministrazioni sono possibili dalle 15.00 alle 18.00, domani giovedì 30 dicembre, giornata conclusiva, fascia oraria più ampia, dalle 15.00 alle 20.00.

Ricordiamo che per prime e seconde dosi, i residenti nei comuni di Sant’Antioco e Calasetta, possono presentarsi all’hub vaccinale oggi o domani; per le terze dosi, gli over 60 oggi dalla lettera M alla Z. Domani, invece, terze dosi per tutte le altre fasce di età, sempre per i residenti nei comuni di Sant’Antioco e Calasetta.

Bisogna tenere sempre in considerazione la condizione che, per la terza dose devono essere trascorsi 150 giorni dalla precedente, nonché 15 giorni dall’eventuale vaccino antinfluenzale.