18 May, 2024
HomePosts Tagged "Bernardo Mereu"

[bing_translator]

Martedì 10 settembre 2019, alle 17.30, al Business Centre dell’aeroporto Mario Mameli di Cagliari – Elmas, si tiene la cerimonia di consegna dei Premi Ussi Sardegna 2019. L’evento – realizzato grazie all’ospitalità della Sogaer – prevede riconoscimenti per atleti, dirigenti, tecnici, club isolani e nazionali che si siano messi in evidenza nel corso delle stagioni agonistiche 2018 e 2019. Tra gli invitati, presidente e vicepresidenti del Consiglio dei ministri, ministro e sottosegretario allo sport, il pilota della Ferrari Charles Leclerc.

Tra i circa trenta premiati, i calciatori Alessio Cragno, Luca Ceppitelli, Simone Padoin, l’allenatore sei volte campione d’Italia Massimiliano Allegri, il senior vice president del design Ferrari Flavio Manzoni, il team di Luna Rossa Prada Pirelli con Max Sirena, Gilberto Nobili, Vasco Vascotto e Davide Cannata, il designatore arbitri Uefa Roberto Rosetti, i commentatori Sky della Formula Uno Carlo Vanzini, Federica Masolin e Mara Sangiorgio, il presidente della Figc Sardegna Gianni Cadoni, il Lanusei calcio, il responsabile della Football Academy Cagliari Bernardo Mereu, il primo cestista sardo a un mondiale di basket in carrozzina Claudio Spanu, il Team Sardegna Special Olympics, la medaglia d’argento agli europei di sitting volley Sara Desini, il giornalista Rai Jacopo Volpi, i velocisti di atletica leggera Dalia Kaddari e Lorenzo Patta, la triatleta Elisabetta Curridori, la società di pallavolo Quadrifoglio Porto Torres, le tenniste Barbara e Marcella Dessolis. Il premio speciale Mario Mossa Pirisino è assegnato ai giornalisti Maria Francesca Chiappe (stampa locale, Unione Sarda e Videolina) e Marco Franzelli (stampa nazionale, Rai). Il premio Joseph Vargiu va al pugile Salvatore Erittu. Presenti i genitori di Davide Astori, Renato e Giovanna, per la consegna della seconda edizione del premio intitolato al figlio, scomparso il 4 marzo 2018.

I Premi Ussi – su Etica, inclusione, condivisione nello sport – oltre a riconoscere gli exploit sportivi ed etici in ambito regionale – sono un’occasione per riflettere e ampliare il confronto. Con forti riverberi mediatici locali e nazionali. I Premi hanno, tra gli altri, il patrocinio di presidenza della Giunta regionale, assessorato regionale Sport e pubblica istruzione, Coni, Coni Sardegna, Ussi nazionale. La manifestazione è supportata da Coni Sardegna, Banco di Sardegna, Fondazione Banco di Sardegna, Intesa San Paolo, Crai, Ordine dei giornalisti Sardegna e ristorante Belvedere lounge beach. L’evento prevede i premi Ussi-Davide Astori, Ussi-Joseph Vargiu, Ussi-Banco di Sardegna, Ussi-Crai.

[bing_translator]

Dallo scorso fine settimana gli storici spalti dello stadio Bruno Nespoli di Olbia hanno visto comparire un nuovo striscione pubblicitario. Home’s ha scelto di legare il proprio marchio alle vicende sportive dell’Oblia Calcio andando ad arricchire gli spalti dello stadio di casa con due banner pubblicitari (uno posizionato strategicamente dietro le panchine del campo ed uno in curva, vicino al cuore del tifo olbiese).

«D’ora in poi chi sceglierà di guardare le partite dei ragazzi di mister Bernardo Mereu vedrà anche il nostro logo», racconta Davide Spano, CEO di Home’s.

L’occasione per il battesimo del fuoco non sarebbe potuta essere più importante. Home’s, infatti, ha fatto la sua prima apparizione nello stadio olbiese in occasione di una vera e propria partita di cartello, il derby Olbia, Arzachena, una sfida stellare dove due ottime formazioni si sono date battaglia per 90 minuti.

«Oggi il brand Olbia Calcio – aggiunge Davide Spano – viene riconosciuto in tutta Italia come sinonimo di professionalità e programmazione sportiva e manageriale. Veder giocare atleti come Ragatzu, Aresti, Dametto, Murgia, Biancu, Pisano, Silenzi è un piacere per gli occhi, parliamo di splendidi ragazzi oltre che di ottimi giocatori. Motivo per cui siamo fieri e orgogliosi di sostenere la squadra del presidente Alessandro Marino.»

La HOME’S srl nasce in Sardegna con l’obiettivo di migliorare il benessere abitativo dei contesti residenziali e produttivi. Come Home’s produciamo benessere per tutti i contesti sociali, dimostrando che il rispetto dell’ambiente, il design funzionale e l’utilizzo di impiantistica altamente avanzata non è una peculiarità di pochi ma un desiderio realizzabile per tutti. Il nostro obiettivo è quello di contribuire al miglioramento e alla crescita della nostra terra favorendo il raggiungimento degli obiettivi di ecosostenibilità fissati nell’accordo di Parigi 2030, divulgando consapevolezza sul risparmio e sull’efficientamento energetico, e dimostrando la concreta possibilità di migliorare il proprio standard abitativo rispettando l’ambiente.

La HOME’S srl propone ai suoi clienti soluzioni di intervento in tre diverse macroaree per aiutarli a raggiungere un comfort abitativo, residenziale o produttivo, a 360°. Ai nostri clienti forniamo le migliori soluzioni impiantistiche, di design e di efficientamento energetico sulla base di consulenze mirate a raccogliere gli elementi legati al comfort abitativo percepito, captando desideri e necessità dell’interlocutore.

[bing_translator]

La SSD San Marco Assemini ’80 ha raggiunto l’accordo con l’esperto difensore Pierluigi Porcu, che vestirà la maglia del sodalizio asseminese nel prossimo campionato di Promozione regionale.

Nato a Cagliari il 6 luglio del 1980, Pierluigi Porcu ha mosso i suoi primi passi calcistici nelle fila del Selargius, compagine con cui – appena maggiorenne – ha esordito in Serie D trovando la gioia del gol. Dopo un’esperienza nel settore giovanile del Cagliari Calcio, è approdato alla Villacidrese, ancora in Serie D, segnalandosi come pilastro difensivo della squadra mediocampidanese, che per tre anni consecutivi ha contribuito a portare nei piani alti della classifica. A Villacidro il nuovo perno difensivo della San Marco ha avuto modo di farsi apprezzare dal tecnico Bernardo Mereu, che lo ha portato con sé alla Sassari Torres, in Serie C1. E anche nel calcio professionistico, Pierluigi Porcu, è riuscito a ritagliarsi un ruolo importante, facendo registrare 52 presenze e 3 reti in campionato. Dopo una parentesi al Tempio e due nuovi passaggi alla Villacidrese (Serie D) e alla Torres (C2), ecco il rientro al Selargius, dove è rimasto per sei stagioni consecutive rendendo la squadra una realtà stabilmente radicata in Serie D. Nel 2014/15 Porcu ha quindi sposato per due stagioni la causa del Castiadas, accompagnando il club sarrabese alla promozione in Serie D. Nell’ultima stagione, infine, ha indossato i colori del La Palma Monte Urpinu in Eccellenza (27 presenze e 6 reti).

Per Pierluigi Porcu, quella alla San Marco, sarà la prima esperienza in carriera nel torneo di Promozione regionale: «Sono felice di entrare a far parte di una società in grande ascesa come questa – ha dichiarato il difensore – ho parlato con il presidente Federico Nieddu, che mi ha destato fin da subito un’ottima impressione. Conosco buona parte della rosa, e devo dire che il gruppo allestito è veramente valido. Faremo il massimo per toglierci delle soddisfazioni, anche se non sarà semplice: il prossimo campionato di Promozione sarà veramente competitivo, con almeno 5 squadre attrezzate per il salto di categoria. Ci vorrà tanta umiltà e voglia di lavorare».

[bing_translator]

L’Olbia di Bernardo Mereu ha battuto il Cagliari di Massimo Rastelli per 1-0 nel test precampionato disputato questo pomeriggio allo “Stadio del Vento” di Aritzo (2.000 spettatori), con un goal dell’ex Daniele Ragatzu al 22′ del secondo tempo. Il risultato, come sempre accade in questa fase della preparazione, conta poco, anche perché i giocatori hanno grandi carichi di lavoro sulle gambe. Massimo Rastelli ha effettuato solo tre cambi nella seconda metà della ripresa, mentre Bernardo Mereu ha effettuato ben 9 cambi, 3 già alla fine del primo tempo. Per il Cagliari si tratta della prima sconfitta nella fase di precampionato che si è conclusa oggi. Il tecnico ha concesso due giorni di riposo alla squadra e riprenderà gli allenamenti martedì pomeriggio ad Assemini.

Cagliari: Rafael, Padoin, Andreolli, Pisacane (76’ Salamon), Miangue, Dessena (80’ Han), Cigarini, Barella, Joao Pedro, Borriello, Sau (68’ Giannetti).

Olbia: Aresti (46’ Bizzi), Pisano (61’ Iotti), V. Oliveira (55’ Pinna), Dametto, Cotali, Feola (65’ Senesi), Piredda (46’ Muroni), Geroni (84’ Vispo), Biancu (55’ Murgia), Ogunseye (75’ Arras), Kouko (46’ Ragatzu).

Arbitro: Collu di Cagliari.

Marcatore: 67’ Ragatzu.

[bing_translator]

Giovedì 20 aprile, alle ore 17,00, allo Stadio Comunale di Sant’Antioco si disputerà la prima gara del Torneo regionale “Cenzo Soro”, riservato alle rappresentative delle delegazioni provinciali della Sardegna.

Scenderanno in campo la rappresentativa provinciale della FIGC Carbonia Iglesias e la rappresentativa provinciale di Cagliari, composte da atleti appartenenti alla categoria allievi nati nel 2001.

Su segnalazione dei tecnici Fabio Piras e Fabio Cau, per la rappresentativa provinciale della FIGC Carbonia Iglesias sono convocati i seguenti calciatori:

Antiochense 2013: Lorenzo Fois, Luca Maurandi, Marco Carrus

Bindua: Riccardo Sardu

Carbonia Calcio: Mattia Desogus, Lorenzo Melis, Pierpaolo Martini

Carloforte: Antonio D’Arco, Matteo Madeddu, Andrea Leccis

Fermassenti San Giovanni Suergiu: Francesco Locci, Simone Carboni

Gonnesa Calcio: Enrico Ardau

Iglesias: Riccardo Garau

Isola di Sant’Antioco: Nicola Sanna, Daniele Caddeo

Marco Cullurgioni Giba: Francesco Marreddu, Alessio Farci, Moreno Angius

Musei: Annibale Laurentiu

Tutti gli atleti dovranno necessariamente essere muniti del certificato medico attestante l’idoneità specifica alla pratica sportiva. Inoltre dovranno presentarsi con puntualità all’orario indicato, muniti dell’attrezzatura sportiva e di un documento di identità personale.

Staff tecnico:

Delegato provinciale: Renato Serra

Commissario tecnico regionale: Bernardo Mereu

Coordinatore Area tecnica regionale: Luigi Baranta

Tecnici: Fabio Cau e Fabio Piras

Fisioterapista/massaggiatore: Christian Lai

Collaboratore tecnico Simone Di Franco.

Assistente federale: Claudio Di Meglio.

 

[bing_translator]

Bernardo Mereu.

Scambio di gagliardetti e consegna della bandiera dei Quattro mori. Il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau ha salutato così,  questa mattina nella sala capigruppo,  gli atleti e i dirigenti in partenza per il “Torneo delle regioni di Calcio” che si terrà da domani in Trentino Alto Adige. La delegazione sarda è composta da 110 persone, di cui 80 atleti e 30 tecnici.

A salutare il presidente del Consiglio c’erano i rappresentanti delle categorie giovanissimi, allievi, juniores e le atlete delle squadre femminili; il presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio Gianni Cadoni, il vicepresidente Roberto Desini, il commissario tecnico Bernardo Mereu. Il presidente del Consiglio Ganau, dopo aver sottolineato l’importanza di manifestazioni di questo genere per le giovani generazioni, ha consegnato al presidente Gianni Cadoni la bandiera dei Quattro mori che – ha detto Ganau – «sventolerà ancora una volta anche in Trentino a testimonianza del grande valore dello sport sardo».      

[bing_translator]

Bernardo Mereu.

Bernardo Mereu.

E’ cominciata ieri con la riunione del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Sardegna l’attività delle Rappresentative regionali che parteciperanno al Torneo delle Regioni 2017 in programma in Trentino per il calcio a undici e in Puglia per il calcio a cinque.

Il Direttivo, convocato dal Presidente Gianni Cadoni, ha nominato come coordinatore tecnico delle rappresentative Bernardo Mereu e come responsabile tecnico delle rappresentative di calcio a 5 Davide Marfella.

Individuati e nominati i tecnici e i relativi staff che opereranno su tre diverse categorie. Per il calcio a undici, Andrea Contini seguirà la juniores affiancato da Paolo Mancini come preparatore portieri e mister in seconda, Mino Sotgiu gli allievi (preparatore portieri e mister in seconda sarà Simone Deliperi) mentre a Nicola Moi è stata affidata la panchina della squadra giovanissimi, coadiuvato da Antonello Casiddu. Ancora da definire la guida tecnica della squadra femminile.

Nello staff entrano anche Gigi Baranta (coordinamento tecnico) e Fabrizio D’Elia come preparatore atletico.

Anche il calcio a cinque ha completato il roster dei tecnici con una novità (Chicco Cocco alla juniores) e tre riconferme (Tony Petruso agli allievi, Nicola Marcialis ai giovanissimi e Mario Desole alla femminile).

«Una squadra, non solo venti giocatori, con un programma e un’organizzazione che riporti al centro i nostri giovani» è questa l’idea di mister Bernardo Mereu che ha illustrato oggi il progetto tecnico e organizzativo al Direttivo: quattro raduni di selezione, i restanti di preparazione vera e propria di quella che sarà la squadra che partirà per la massima competizione della Lega Nazionale Dilettanti.

La novità sarà inoltre la nascita delle rappresentative provinciali allievi e giovanissimi, il cui lavoro sarà propedeutico a quello delle rappresentative regionali e seguirà la filosofia del nuovo corso del presidente Cadoni di «avvicinamento al territorio, specie dove il calcio è scomparso».

«Il lavoro della Rappresentativa è uno dei biglietti da visita del Comitato Regionale» ha affermato il presidente. Il Comitato sta predisponendo anche un piano di incontri locali con dirigenti e tesserati.

[bing_translator]

Grande festa ieri sera a Iglesias, con il mini torneo triangolare di calcio organizzato per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni di Amatrice vittime del terremoto. Sul manto erboso dello stadio Monteponi, su invito degli organizzatori Fabio Macellari e Giancarlo Milia, si sono ritrovati molti ex rossoblu del Cagliari, ex di Iglesias e Monteponi e un gruppo di giornalisti sardi. Il risultato del campo ha premiato il Cagliari, come ampiamente previsto, ma il vero vincitore è stato lo spirito di solidarietà di tutti i presenti, anche il migliaio di spettatori che ha riempito le tribune pagando il biglietto d’ingresso di 5 euro. Al Monteponi c’era anche Massimo Pirozzi, fratello del sindaco di Amatrice, che ha ringraziato tutti per l’iniziativa che, al di là dell’entità del ricavato da destinare alla sua comunità, ha dato un segnale forte di vicinanza della Sardegna a chi, in questo momento, vive giorni molto difficili ed ha davanti a sé un percorso non semplice per la ricostruzione.
Durante lo svolgimento delle partite, abbiamo intervistato Bernardo Mereu, il tecnico che ha guidato la squadra degli ex rossoblu, e Nino Falchi, in panchina con gli ex di Iglesias e Monteponi.
https://www.youtube.com/watch?v=7qLZcqrgDJ4
https://www.youtube.com/watch?v=7lOsmmrl44k
img_1550-2
img_1611img_1610img_1609img_1608img_1607img_1606img_1605img_1604img_1603img_1602img_1601img_1600img_1599img_1598

[bing_translator]

Iglesias scende in campo per solidarietà ad Amatrice, con due giornate che avranno come clou la partita con le vecchie glorie del Cagliari. Il programma è molto ricco. Verrà aperto domani mattina, alle 9.30, con una gara dei portieri contro lo lo “spara palloni”, evento Sky, madrina Valentina Caruso; alle 11.30, torneo piccoli amici e pulcini; alle 13.00 pranzo solidale presso il parcheggio del campo Monteponi con offerta libera; alle 18.00, la partita tra ex calciatori di Iglesias e Monteponi contro le vecchie glorie del Cagliari (Conti, Matteoli, Agostini, Muzzi, Pusceddu, Festa, Cavezzi, Sanna, Corsi, E. Melis, Rinino, Carrus, Quagliozzi, M. Melis, Veronese, Oliveira, Macellari, Mazzeo, Vasari, Suazo, Cusin, Del Nevo, Cossu, Pisano, Lopez, Sulcis, Pantanelli, Pittalis, Mancini, Pinna e tanti altri…). telecronista Vittorio Sanna. Al termine spettacoli vari e, infine, cena solidale in compagnia con i caociatori del Cagliari. L’ingresso allo stadio prevede un biglietto del costo di 5 euro.

La giornata di domenica sarà dedicata allo sport solidale. Dalle 10.30, sul piazzale delle scuole Magistrali, incontro con i calciatori del Cagliari calcio, con calcio balilla gigante, gonfiabili, gisotre… incassi devoluti ad Amatrice.

L’evento è organizzato da uno staff che comprende il presidente Giancarlo Milia, il vicepresidente Massimo Pirozzi, l’allenatore Bernardo Mereu, l’allenatore in seconda Romeo Bucci, il preparatore atletico Monica Arisci, il direttore sportivo Alberto Loddo, il team manager Lucio Caredda, i fisioterapisti Francesca Cuca e Mauro Agus. Il patrocinio è del comune di Iglesias.

iglesias-cagliari-x-amatrice

 

[bing_translator]

Antonio Poma è il nuovo allenatore del Carloforte, una delle 16 squadre iscritte al girone A del prossimo campionato di Promozione regionale. Dopo la sofferta salvezza della stagione appena conclusa, iniziata da ripescata e conclusa con il vittorioso play out di fine aprile sul Girasole, la società guidata dal presidente Giuseppe Buzzo ha scelto lui per guidare la squadra nel prossimo campionato, con obiettivo primario una salvezza tranquilla.

Antonio (Tony) Poma, 47 anni, ha alle spalle una discreta carriera da calciatore che ha avuto le sue punte, da giovanissimo, prima nel Carbonia, poi nel La Palma, squadra allora guidata da Bernardo Mereu (uno dei più affermati allenatori sardi, prossimo alla laurea di allenatore di prima categoria al Supercorso di Coverciano), con la quale vinse il campionato Interregionale alla fine degli anni ’80.

Carloforte calcio