21 May, 2024
HomePosts Tagged "Federico Fantinel"

Il presidente Federico Fantinel ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia presso la Sala Consiliare del Centro Polifunzionale in Piazza Roma in seduta straordinaria e pubblica per martedì 30 aprile alle ore 13,15, prima convocazione ed alle ore 14,30 in seconda convocazione.
All’ordine del giorno figura un solo punto, l’esame di interrogazioni e interpellanze. Come previsto dall’art. 52 bis del vigente regolamento del Consiglio comunale, esaurita la trattazione di interrogazioni e interpellanze, la seduta proseguirà con la discussione di mozioni e ordini del giorno.

Il presidente Federico Fantinel ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia per la giornata di giovedì 14 marzo, alle 14.30, in prima convocazione e eventualmente alle 15.30 in seconda convocazione, per l’esame di mozioni e ordini del giorno e l’approvazione del nuovo testo del regolamento per la concessione di contributi ed altri benefici economici in ambito sportivo.

Il presidente Federico Fantinel ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia presso la Sala Consiliare del Centro Polifunzionale, in Piazza Roma, in seduta straordinaria e pubblica, per venerdì 8 marzo, alle ore 14,30, in prima convocazione, ed eventualmente alle ore 15,30 in seconda convocazione, per la trattazione del seguente ordine del giorno:
1. Mozioni e ordini del giorno;
2. Ratifica alla deliberazione di G.C. n. 26 del 16.02.2024 avente ad oggetto: Variazione d’urgenza al Bilancio di previsione finanziario 2024/2026 – (ex art. 175, comma 4, del D. Lgs. n. 267/2000);
3. Sdemanializzazione di reliquato stradale in località “Sa Domu e su Campu e Nuraxeddu” per cessata pubblica utilità.

Questa mattina, nel parco Martiri delle Foibe, l’Amministrazione comunale di Carbonia, rappresentata dal presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel e dall’assessora degli Affari gnerali Katia Puddu, ha celebrato “Il Giorno del Ricordo”, in cui sono stati ricordati migliaia di italiani trucidati e infoibati nelle cavità carsiche del Friuli e dell’Istria. Vittime innocenti, ammazzate da Tito per la sola ragione di essere italiani residenti nelle zone di confine ed oggetto di una spietata operazione di pulizia etnica.
Nel corso della cerimonia è stato deposto un mazzo di fiori in prossimità della stele dedicata ai martiri delle Foibe, per ricordare simbolicamente tutte le vittime di una tragedia di cui occorre sempre alimentare il ricordo e la consapevolezza per evitare di ripetere nel presente e nel futuro gli errori commessi nel passato.
In questo contesto meritano una menzione speciale i circa 140 sardi, molti dei quali minatori di Carbonia e del Sulcis trucidati nel bacino carbonifero dell’Arsa. Ed è evidente, in giornate come queste, quanto sia più che che mai necessario per tutti noi essere portatori di un messaggio di libertà, tolleranza, pace, giustizia, integrazione e lotta contro ogni qualsivoglia intolleranza, discriminazione e disuguaglianza.

Il presidente Federico Fantinel ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia per lunedì 29 e martedì 30 gennaio in seduta straordinaria e pubblica.
Lunedì 29 gennaio, alle ore 14,30 in prima convocazione e, eventualmente, alle ore 15,30 in seconda convocazione, verrà trattato il seguente ordine del giorno:
1. Mozioni e ordini del giorno
2. Scioglimento consensuale dell’Ufficio di Segretario comunale tra i comuni di Carbonia e di Uta.
3. Approvazione schema di convenzione tra la provincia del Sud Sardegna e il comune di Carbonia per l’esercizio associato dell’Ufficio di Segretario comunale e provinciale ex art. 98, comma 3, del d. lgs. 18.08.2000, n. 267.

Martedì 30 gennaio alle ore 13,15 in prima convocazione e alle ore 14,30 in seconda convocazione, l’ordine del giorno prevede l’esame di interrogazioni e interpellanze.

 

Il sindaco Pietro Morittu e l’intera Amministrazione comunale di Carbonia esprimono profondo cordoglio per la prematura scomparsa di Ignazio Cuccu, per decenni esponente politico comunista di primo piano della città di Carbonia e dell’intera regione.
Il sindaco Pietro Morittu ha comunicato la notizia della scomparsa di Ignazio Cuccu nella seduta odierna del Consiglio comunale. Il presidente del Consiglio Federico Fantinel ha sospeso i lavori dell’aula per osservare un minuto di silenzio in ricordo del nostro concittadino.
«Siamo molto tristi e addolorati in questa giornata di lutto per la dipartita del compagno Ignazio, con cui abbiamo condiviso tante esperienze politiche in prima linea per la nostra città e il nostro territorio. Se ne va una persona di grande spessore politico, che ha fatto della militanza nel Partito Comunista un vessillo da difendere e preservare nel corso degli anni. Politico fine ed intellettualmente preparato, le sue scelte politiche sono state contraddistinte dalla coerenza e si sono sempre mosse nell’alveo dell’orizzonte valoriale della sinistra progressista, di cui è stato un alfiere», ha dichiarato il sindaco, Pietro Morittu.

E’ stato inaugurato stamane, a Bacu Abis, il primo murale realizzato dal giovane artista Riccardo Angius nella facciata dello stabile che ospitava le officine meccaniche ferroviarie di Bacu Abis, dedicato a tutti i lavoratori delle miniere. Il progetto è stato fortemente voluto dall’associazione culturale Bacu Abis e Sulcis Iglesiente  presieduta da Gianfranco Fantinel, che ha affidato l’incarico a Riccardo Angius che si è avvalso della collaborazione di diversi volontari, per la preparazione della parete e poi la realizzazione del murale che raffigura una locomotiva con due lavoratori e Pozzo Emilio..

La cerimonia di inaugurazione è iniziata nella sala consiliare dell’ex circoscrizione, alla presenza di tanti cittadini, degli assessori comunali Giorgia Meli e Katia Puddu, del presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel, della consigliera comunale Alessia Cadoni, dell’ex sindaco Antonangelo Casula, del parroco della chiesa di Santa Barbara don Giuseppe Tilocca. E’ proseguita con la scopertura del drappo in un clima di festa.

Allegate le foto della cerimonia e l’intervista all’artista Riccardo Angius.

 

Oggi, sabato 4 novembre 2023, è stata una giornata densa di emozioni, valori e significati, snodatasi tra la città di Carbonia e il capoluogo della Sardegna, Cagliari, ove sono stati commemorati i caduti di tutte le guerre ed è stata celebrata la giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate. A Cagliari, il sindaco di Carbonia Pietro Morittu ha partecipato alla manifestazione che ha visto la Sardegna alla ribalta nazionale delle cronache per la presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnato dal ministro della Difesa Guido Crosetto e dalle più alte cariche politiche e militari, tra cui il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone. Una cerimonia emozionante con la sfilata delle Forze Armate, gli inni musicali e la parata delle frecce tricolori. Un’occasione per rendere onore e merito alle Forze armate che, con grande spirito di sacrificio e abnegazione, profondono quotidianamente il loro impegno, mettendo spesso a repentaglio la propria vita per garantire la sicurezza, l’incolumità delle persone e per affermare il valore della Pace.
Nella città di Carbonia, il vicesindaco Michele Stivaletta, accompagnato dal presidente del Consiglio Federico Fantinel e dal Comandante della Polizia locale Andrea Usai – ha reso omaggio, insieme ai partecipanti alla celebrazione odierna, a tutti quegli italiani, uomini e donne, che si sono immolati, perdendo la vita per la Patria, per la libertà, con l’obiettivo di costruire un futuro di pace duratura. Un futuro di pace che purtroppo, stando anche alle cronache attuali, è ancora lontano da raggiungere, basti pensare alla recrudescenza della guerra israelo-palestinese e del conflitto russo-ucraino, di cui ogni giorno leggiamo il triste bollettino dei caduti, tra cui tanti civili, donne e bambini.
In piazza Rinascita, ai piedi della lapide ai Caduti di Serbariu e ai piedi del Monumento ai caduti di piazza Chiesa a Bacu Abis, è stata deposta una corona d’alloro per ricordare i caduti di tutte le guerre e coloro che hanno indossato con orgoglio e coraggio le divise delle Forze Armate.

Il presidente Federico Fantinel ha convocato il Consiglio comunale di Carbonia presso la sala consiliare del Centro polifunzionale in Piazza Roma, in seduta straordinaria e pubblica, nella giornata di venerdì 6 ottobre 2023, alle ore 18,30, prima convocazione, per la trattazione del seguente ordine del giorno: 1. Conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.