25 May, 2022
HomePosts Tagged "Giorgiana Cherchi"

Giovedì 12 maggio, alle ore 10.00, a Porto Flavia è in programma la prima visita guidata al secondo livello del sito, riaperto al pubblico dopo i recenti interventi di manutenzione e riqualificazione.
Il secondo livello di Porto Flavia, rappresenta una delle zone di maggiore interesse del sito minerario.
Negli anni dell’attività estrattiva, nell’area in questione le tramogge scaricavano il materiale estratto sul nastro trasportatore, attraverso il quale poi il minerale veniva calato sulle imbarcazioni in attesa nel tratto di mare sottostante.
«Dopo l’iter concessorio della parte di proprietà demanialespiega l’assessore del Patrimonio Giorgiana Cherchifinalmente possiamo riaprire alle visite guidate ed al pubblico la zona di maggior interesse storico e culturale di Porto Flavia, dove si svolgeva il cuore del lavoro e si procedeva allo scarico del minerale.»
Per il sindaco Mauro Usai: «L’apertura al pubblico rappresenta un risultato importante, che permetterà di arricchire l’offerta turistica della Città e di rendere finalmente fruibile il sito di Porto Flavia nella sua interezza».

Nel corso della seduta del 16 aprile, il Consiglio comunale di Iglesias ha approvato il riordino urbanistico del comparto denominato Fragata Nord, autorizzando così la realizzazione degli impianti di illuminazione pubblica.
Sono stati computati i costi ai lottizzatori, che, nonostante la realizzazione di numerose abitazioni, non avevano provveduto alla realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria.
«Il riordino urbanistico di Fragata Nordspiega il sindaco, Mauro Usai -, è una delle tante situazioni ereditate da anni e che la nostra Amministrazione ha deciso di affrontare di petto. E’ paradossale che esistano ancora zone densamente popolate e prive delle necessarie opere di urbanizzazione, e per questo motivo abbiamo deciso di affrontare la questione.»
«E’ stato uno degli obiettivi di quest’Amministrazione fin da subito, sono soddisfatta per l’importante risultato ottenutoaggiunge l’assessore dell’Urbanistica Giorgiana Cherchi e per il grande lavoro svolto dagli Uffici, che permetterà di risolvere una questione annosa come quella dell’illuminazione pubblica nelle vie Sigismondo Melis, nel proseguimento della via Einaudi e nelle altre strade del comparto di Fragata Nord, rispondendo in maniera concreta a quanto aspettato dagli abitanti per tanti anni.»

[bing_translator]

Venerdì 26 giugno, alle ore 18.00, presso il Castello Salvaterra di Iglesias, verrà inaugurata la Mostra Permanente di Storia e Torture Medioevali.
E’ un progetto realizzato dalla Compagnia Balestrieri Fontana di Iglesias in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Iglesias, frutto di un lavoro ventennale di ricerca storica e realizzazione artigianale delle opere esposte, ricostruzioni che seguono in maniera perfetta le modalità di lavoro del periodo medioevale, grazie anche alla grande cura nella scelta dei materiali utilizzati.

La Mostra Permanente sarà ospitata all’interno del Castello Salvaterra e permetterà ai visitatori di visionare un centinaio di pezzi tra armi, corazze, macchine belliche e strumenti di tortura utilizzati nei processi dell’Inquisizione.
«Finalmente, dopo diversi decenni, questa bellissima mostra potrà trovare il suo spaziospiega l’assessore del Patrimonio e dell’Urbanistica Giorgiana Cherchi e verrà accolta all’interno di un luogo simbolico della città, grazie alla sinergia tra la Compagnia Balestrieri Fontana e l’Amministrazione comunale.
Siamo orgogliosi del fatto che un artigiano iglesiente possa far conoscere al pubblico i suoi lavori, in una mostra che unisce passione e ricerca storica.»

«Voglio ringraziare in particolar modo la Compagnia Balestrieri Fontana ed il Maestro d’Arme Enzo Caschiliaggiunge l’assessore della Cultura Claudia Sanna – che con il suo lavoro ha permesso di valorizzare uno dei luoghi più suggestivi di Iglesias, dando a questa Amministrazione l’opportunità di incrementare l’offerta culturale e turistica della Città.»

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco, Mauro Usai, che ha sottolineato come «la Città di Iglesias e il suo territorio scelgono di investire in maniera importante su una mostra permanente unica nel suo genere, sulla cultura, e su un’offerta turistica che permetta ai visitatori di vivere un’esperienza completa fatta di bellezze naturali, storia e tradizioni, grazie anche all’importante collaborazione nata tra l’Amministrazione e le associazioni della società civile».

[bing_translator]

Nel corso della seduta di ieri, giovedì 28 novembre, il Consiglio comunale di Iglesias ha approvato le modifiche al Piano Particolareggiato della Zona Industriale di Interesse Regionale, in località Sa Stoia.
Una serie di modifiche che vogliono andare nella direzione di un adeguamento del Piano alle esigenze delle imprese, nell’ottica di una crescita della Zona Industriale, diventata nel corso degli anni un polo dedicato alla produzione artigianale, fondamentale per il rilancio economico di tutto il territorio.
Le modifiche al Piano Particolareggiato, alle quali farà seguito l’acquisizione della ZIR da parte del comune di Iglesias, permetteranno di sostenere l’attività delle imprese presenti nella Zona Industriale e di attirare nuovi investimenti, con lo scopo di incentivare le piccole e medie imprese del territorio e di dare impulso alle politiche attive per il lavoro.
In base alle modifiche approvate in sede di Consiglio comunale, nella Zona Industriale potranno nascere piccole attività di rivendita al dettaglio, con una superficie non superiore ai 250 m², attività dedicate alla ristorazione, ed all’accoglienza.
Oltre a questo verranno realizzate delle aree dedicate al verde pubblico e verranno ridefiniti i limiti per le zone adibite a parcheggio, il tutto per rendere la ZIR una zona adeguata alla produzione artigianale e industriale, in grado di contribuire al rilancio economico ed occupazionale del territorio.
«E’ importante rimarcare il fatto che ogni passo sia stato condiviso con gli imprenditori presenti nella Zona Industriale e con i tecnici che lavorano al loro fianco, un atto di democrazia partecipativa che riteniamo debba essere di esempio. Abbiamo scelto di attuare le linee guide contenute nell’agenda politica dell’Amministrazione, senza voler fare rivoluzioni, ma rispondendo in maniera concreta alle esigenze delle imprese e a quanto richiesto nel corso degli anni dagli operatori che lavorano nella ZIR», ha spiegato il sindaco Mauro Usai.
«Sarà fondamentale intervenire sulle infrastrutture, sull’approvvigionamento idrico, sia per quanto riguarda l’acqua potabile che per quanto riguarda le acque grezze, sulla rete dei trasporti e sull’innovazione tecnologica, per rendere la ZIR una zona in grado di attirare nuove imprese e di garantire lavoro e sviluppo.»
Anche l’assessore all’Urbanistica Giorgiana Cherchi ha espresso soddisfazione per l’approvazione delle modifiche al Piano Particolareggiato, mettendone in evidenza l’importanza per il rilancio del comparto industriale: «Sono molto soddisfatta per il grande lavoro svolto in sinergia con gli Uffici, che ha permesso la stesura di un atto ineccepibile e di grande rilevanza, il tutto per dare modo ad un comparto, troppo spesso dimenticato dalla politica, di rinascere. La collaborazione con gli operatori, sin dall’inizio, ci ha portato ad ottenere un grande risultato».

[bing_translator]

L’Amministrazione comunale di Iglesias, dispone di alcune strutture ed aree ad esse connesse da destinare ad un utilizzo ricreativo e commerciale di varie tipologie, anche in funzione a diverse attività programmabili all’interno dell’area pertinenziale alle strutture.
Tali strutture ed aree, ricadono in zona urbanistica omogenea “I2S3” e “g” del vigente Piano regolatore generale, destinate a giardini e verde pubblico attrezzato (“I2S3”) e servizi pubblici e strutture di interesse collettivo (“g”); all’interno di ciascuna area omogenea “g” è ubicato un chiosco, che sin dalla sua origine, è concepito per essere destinato ad un utilizzo ricreativo-commerciale.
Ciascun chiosco ed area connessa, di superfici diverse, ma adeguate, è individuato come lotto da assegnare a terzi ove svolgere attività ricreative e di somministrazione di alimenti e bevande;

Le strutture disponibili per le quali si intendono avviare le procedure di affidamento a terzi della gestione, affinché si realizzi la fruibilità collettiva delle singole strutture ubicate in varie zone della città e delle frazioni, sono individuate nei seguenti lotti:

– Lotto 1: Concessione in gestione del chiosco e dell’area parco sito in “Piazzetta Antonio Orrù”
prezzo minimo di gara € 4.000,00

– Lotto 2: Concessione in gestione del chiosco e dell’area sito in “Giardini pubblici” di Via Oristano
prezzo minimo di gara € 4.000,00

– Lotto 3: Concessione in gestione del chiosco, dei bagni pubblici e dell’area “Scalinata di Via Eleonora” – Iglesias
prezzo minimo di gara € 3.000,00

– Lotto 4 Concessione in gestione del chiosco e degli impianti sportivi siti in frazione Bindua
prezzo minimo di gara € 6.000,00.

Si determina di avviare le procedure di affidamento a terzi della gestione dei chioschi e delle aree connesse individuate nei lotti da 1 a 4, di adottare il sistema di gara aperta e, come criterio di aggiudicazione, di adottare il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Per ciascun lotto si determina di approvare gli allegati documenti di gara, capitolato d’oneri, che costituirà parte integrante del contratto di affidamento della gestione del corrispondente lotto, bandi di gara, modulistica di domanda di partecipazione e di offerta economica.
Oltre a quanto indicato nel presente atto, non vi sono altri riflessi diretti ed indiretti sullo stato economico, finanziario e patrimoniale del Comune, ai sensi dell’articolo 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n° 267, come modificato dall’articolo 3 del D.L. 10 ottobre 2012 n° 174, e che vengono rispettati i principi contabili di cui al D.Lgs. 23 giugno 2012, n°118.

«Un’opportunità importante, per far in modo che si possano creare nuove attività commerciali e che si possa dare nuovo impulso al lavoro – sottolinea l’assessore dell’Urbanistica e del Patrimonio Giorgiana Cherchi – fornendo allo stesso tempo nuovi servizi per la comunità e per i tanti visitatori che scelgono la nostra Città.»

[bing_translator]

Nell’ambito della politica ambientale di valorizzazione del verde pubblico, nei giorni scorsi è stato eseguito in Piazza Sella, a Iglesias, l’intervento di piantumazione di 7 piante di carrubo ed il riposizionamento nella Piazza delle 7 piante di ficus retusa.

«Oltre a questi interventi, si è provveduto alla sistemazione del tappeto verde delle aiuole ed al ripristino dell’impianto di irrigazione – spiegano gli assessori della Pianificazione del verde pubblico Giorgiana Cherchi, dell’Ambiente Francesco Melis e dell’Arredo urbano Ubaldo Scanu -. Questo sarà il primo dei numerosi interventi previsti dall’Amministrazione, per una nuova politica del verde e del decoro urbano, studiato per far si che lo stesso si integri completamente con il paesaggio urbano, e con esso conviva per migliorare la vita dei cittadini.»

 

[bing_translator]

Il comune di Iglesias rientra nell’elenco dei Comuni ai quali la Regione Sardegna ha erogato i nuovi contributi per l’Urbanistica. Nello specifico il comune di Iglesias è beneficiario di un contributo di 125.000 euro che verranno a breve utilizzati per la pianificazione urbanistica nel centro matrice, per implementare gli strumenti recentemente adottati.
«Un ringrazio a tutti per il lavoro svolto – ha evidenziato l’assessore dell’Urbanistica Giorgiana Cherchi – che ha permesso di mettere anche questo importante tassello!»

[bing_translator]

L’assessore dell’Urbanistica Giorgia Cherchi ha scritto una lettera aperta ai cittadini del Centro storico di Iglesias e a tutti coloro che hanno qualsiasi attività al suo interno..

«Come saprete tutti, il 7/05/2018 con deliberazione n. 34, il comune di Iglesias ha adottato il Piano Particolareggiato del Centro storico in adeguamento al Piano Paesaggistico Regionale – scrive Giorgia Cherchi -. Siamo dell’avviso, come Amministrazione, che, anche per questo Piano, passi il processo di sviluppo del territorio e che la sua approvazione sia stata di importanza strategica per la valorizzazione del centro stesso nonché tassello fondamentale per la salvaguardia dei nostri valori di comunità. Inoltre la salvaguardia del centro storico, che rappresenta il vero cuore pulsante di Iglesias, favorisce la tutela delle tradizioni storico-culturali e la difesa dell’identità della collettività. Questo per dirvi che la tutela di tutto ciò che i nostri avi ci hanno lasciato passa per regole scritte, regole che se vengono e se verranno rispettate renderanno il nostro centro storico ancora più bello, qualora fosse possibile, ed inserito in un unicum di bellezze che il turista, nonché i cittadini, sapranno apprezzare visitandolo e conseguentemente rimanendone estasiati. Le regole da adottare per i nuovi lavori sono previste nel Piano, sono consultabili nel sito del Comune e soprattutto io ed i miei collaboratori dell’Ufficio saremo lieti di farvi conoscere tutti i dettami del caso. L’Amministrazione – conclude Giorgia Cherchi – informa che a breve partiranno i controlli incrociati tra l’Ufficio Urbanistica e la Polizia Locale per verificare eventuali anomalie tra ciò che il Piano consente e ciò effettivamente realizzato.»

 

[bing_translator]

Il sindaco di Iglesias, Mauro Usai, ha nominato ieri il 7° assessore della sua Giunta, Angela Scarpa, 45 anni, indicata dal gruppo “Piazza Sella”.

Angela Scarpa, alla seconda esperienza da assessore, avendo fatto parte della Giunta guidata da Gino Perseu, si occuperà di Politiche sociali, Giovanili, dell’Inclusione sociali e di Politiche abitative.

La nuova Giunta del comune di Iglesias, dopo la nomina del settimo assessore, è così composta.

Sindaco.

Mauro Usai, 29 anni, ha tenuto a sé la delega del Turismo.

Assessori.

Claudia Sanna, 42 anni, vicesindaco e assessore dello Sport, Cultura, Spettacolo e Grandi eventi;

Francesco Melis, 45 anni, assessore dell’Ambiente, Protezione civile, Bonifiche, Agricoltura, Polizia locale, Viabilità, Decentramento, Informatizzazione;

Vito Didaci, 77 anni, assessore dei Lavori pubblici e Opere pubbliche;

Giorgiana Cherchi, 38 anni, assessore dell’Urbanistica e Paesaggio, Pianificazione e Verde pubblico;

Ubaldo Scanu, 65 anni, assessore delle Attività produttive, Bilancio e Partecipate, Arredo urbano;

Alessandro Lorefice, 35 anni, assessore della Pubblica istruzione;

Angela Scarpa, 45 anni, assessore delle Politiche sociali, Giovanili e dell’Inclusione sociale e delle Politiche abitative.

Al termine della conferenza stampa di presentazione di Angela Scarpa, abbiamo intervistato il giovane sindaco di Iglesias, con il quale abbiamo fatto il punto della situazione a meno di tre settimane dall’insediamento del Consiglio comunale e della nuova Giunta, avvenuto il 12 luglio.

[bing_translator]

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/pcb.10217130061871599/10217129977749496/?type=3&theater

Angela Scarpa, 45 anni, è il settimo assessore della Giunta comunale di Iglesias. E’ stata presentata pochi minuti fa dal sindaco Mauro Usai, che ha così completato la squadra di governo della città, come previsto già prima dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale e della presentazione della Giunta, ed è stato così superato il problema sulla parità di genere, posto dall’art. 1 comma 137 della legge 56/2014, che prevede che «nelle Giunte del Comuni con popolazione superiore ai 3.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%, con arrotondamento aritmetico».

Angela Scarpa è stata espressa dal gruppo di Piazza Sella. Si occuperà di Politiche sociali, Giovanili, dell’Inclusione sociali e di Politiche abitative. Le Politiche sociali sono state gestite fino ad oggi ad interim dal vicesindaco Claudia Sanna, che mantiene le deleghe allo Sport, Cultura, Spettacolo e Grandi eventi.

Per Angela Scarpa si tratta della seconda esperienza da assessore, avendo fatto parte della Giunta guidata da Gino Perseu.

La nuova Giunta al completo con la nomina del settimo assessore è così composta.

Sindaco.

Mauro Usai, 29 anni, ha tenuto a sé la delega del Turismo.

Assessori.

Claudia Sanna, 42 anni, vicesindaco e assessore dello Sport, Cultura, Spettacolo e Grandi eventi;

Francesco Melis, 45 anni, assessore dell’Ambiente, Protezione civile, Bonifiche, Agricoltura, Polizia locale, Viabilità, Decentramento, Informatizzazione;

Vito Didaci, 77 anni, assessore dei Lavori pubblici e Opere pubbliche;

Giorgiana Cherchi, 38 anni, assessore dell’Urbanistica e Paesaggio, Pianificazione e Verde pubblico;

Ubaldo Scanu, 65 anni, assessore delle Attività produttive, Bilancio e Partecipate, Arredo urbano;

Alessandro Lorefice, 35 anni, assessore della Pubblica istruzione;

Angela Scarpa, 45 anni, assessore delle Politiche sociali, Giovanili e dell’Inclusione sociale e delle Politiche abitative.