29 June, 2022
HomePosts Tagged "Hansel Cristian Cabiddu"

I consiglieri di minoranza del comune di Gonnesa Hansel Cristian Cabiddu e Marzia Puddu hanno presentato un’interrogazione a risposta scritta e orale sui ritardi dei lavori per la ricostruzione del ponte di Fontanamare.
I due consiglieri chiedono di conoscere: l’effettivo stato dei lavori per la sua ricostruzione: le difficoltà che ritardano l’inizio dei lavori; se corrisponde al vero che i ritardi siano dovuti ad una modifica progettuale, richiesta dall’attuale Giunta, che farebbe ripartire completamente l’iter autorizzativo; se si intende anticipare di cassa così come dichiarato nel programma elettorale e se la stessa operazione sia fattibile tecnicamente senza compromettere il bilancio; e, infine, se è già stato redatto un crono programma con tempi certi per la realizzazione dell’opera.

Pietro Cocco, candidato della lista “Uniti per Gonnesa” è stato eletto sindaco di Gonnesa. Si è imposto con 1.588 voti, la maggioranza assoluta, il 52,99%, sul sindaco uscente Hansel Cristian Cabiddu candidato della lista “Per il bene comune Gonnesa” che ha ottenuto 1.014 voti, il 33,83%, e su Antonello Casu candidato della lista “Per il nostro territorio”, che ha ottenuto 395 voti, il 13,18%.

La lista “Uniti per Gonnesa” ha eletto 8 consiglieri, i 4 della minoranza sono suddivisi tra le altre due liste, rispettivamente 3 e 1.

Pietro Cocco, 56 anni, ex consigliere regionale, torna sindaco di Gonnesa a distanza di cinque anni. Ha già guidato il Comune per due consiliature, dal 2006 al 2016. In precedenza è stato consigliere comunale dal 1988 al 1993, assessore dal 1991 al 1993, vicesindaco ed assessore dal 1993 al 1997,  consigliere dal 2001 al 2006.

A Gonnesa sarà corsa a tre, tra il sindaco uscente Hansel Cristian Cabiddu, l’ex sindaco Pietro Cocco ed Antonello Casu.

Lista “Per il bene Comune Gonnesa”.

Candidato alla carica di sindaco: Hansel Cristian Cabiddu.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Andrea Piccioni, Angelo Filippini, Andrea Boi, Marzia Puddu, Marianna Tiddia, Michela Balloi, Marco Campus, Maura Masala, Oscar Sanna, Fabio Corona, Fabio Marras, Enrico Pistis.

Lista “Uniti per Gonnesa”.

Candidato alla carica di sindaco: Pietro Cocco.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Maria Cristina Balloi, Jessica Cara, Sergio Ciccu, Maria Beatrice Collu, Alessandra Fois, Federico Friargiu, Pier Giorgio Lenzu, Antonio Mario Locci, Cristiano Gabriele Meloni, Mirco Scanu, Alessandro Serra, Pier Domenico Usai.

Lista “Per il nostro territorio”.

Candidato alla carica di sindaco: Antonello Casu.

Candidati alla carica di consigliere comunale: Giancarlo Ballisai, Ivano Bolacchi, Fabrizio Caddeo, Andrea Casu, Rebecca Figus, Jonatha Lenzu, Sabrina Lodde, Barbara Marongiu, Anna Masala nota Francesca, Mirko Orrù.

 

Musica, libri, festival, teatro, escursioni, cinema, incontri: un ricco calendario denso di attività pronte ad animare l’estate gonnesina per la seconda edizione di Luci d’Estate: dal centro storico del paese al Villaggio Normann, passando per il Nuraghe Seruci e Nuraxi Figus. Il tutto all’interno del percorso di destinazione sostenibile e responsabile iniziato nel 2020 e che vede gli operatori turistici gonnesini in prima linea per offrire esperienze culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche e contribuire a rendere Gonnesa un viaggio e una vacanza indimenticabile.

«Dopo un anno difficilissimocommenta il sindaco di Gonnesa, Hansel Cristian Cabiddusiamo pronti a ripartire in sicurezza. Gonnesa, con il suo importante patrimonio paesaggistico, archeologico, storico minerario e culturale vuole contribuire ad arricchire l’offerta turistica del sud ovest sardo, attraverso un sistema di eventi, prodotti, esperienze, attrattori di grande interesse.»

Dai concerti dedicati ai giovani nel centro del paese, agli eventi culturali al Nuraghe Seruci e al Villaggio Normann, senza dimenticare gli spettacoli per i più piccoli e il cinema sotto le stelle. Il tutto con una grande voglia di normalità e sicurezza (tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle normative anticovid).

Anche quest’anno il Nuraghe Seruci, con i suoi tramonti mozzafiato, ospiterà diversi appuntamenti culturali e musicali. Quattro appuntamenti del Festival Culturale Liberevento: il giornalista Toni Capuzzo, la criminologa Roberta Bruzzone, lo storico dell’arte Jacopo Veneziani e lo psichiatra-sociologo Paolo Crepet.
La bellezza del parco archeologico di Seruci ospiterà anche due concerti di ARTango&jazz Festival e due appuntamenti di Connessioni, Festival delle idee 2021: gli scrittori Piergiorgio Pulixi e Massimo Carlotto. Il calendario di  Connessioni prevede anche un appuntamento con il giornalista Francesco Abate nello splendido scenario di Normann e due appuntamenti nel Parco S’Olivariu: il primo con le scrittrici Milly Barba e Debora Serra, il secondo con lo scrittore Wu Ming 1. Sempre al Nuraghe Seruci, il giornalista Anthony Muroni presenterà il suo libro “Mario Melis. Il presidente dei sardi”, il genetista Guido Barbujani terrà una conferenza dal titolo “Migranti pallidi. Come sono arrivate le pelli bianche in Europa”.

Una serie di appuntamenti di grande qualità e interesse saranno ospitati nel Villaggio Normann, grazie alla sinergia con l’Associazione del villaggio. Si partirà, sabato 17 luglio con gli “Zirichiltaggia – Tributo a De André” in concerto che saranno un preludio all’evento di domenica 18 luglio dedicato alla grande Fernanda Pivano, nel giorno del suo compleanno. Gli eventi a Normann proseguono lunedì 19 con la Conferenza: “Algoritmi e Intelligenza Artificiale: Quale futuro”. A cura del prof. Giuseppe Italiano, docente di Computer Science presso la Luiss. Questo primo blocco di eventi si concluderà con il reading teatrale – “Era partito per fare la guerra” di e con Paolo Floris, a cura dell’Associazione Radici e ali in programma martedì 20 luglio.

Ritorna anche il Cinema sotto le stelle nel Parco S’Olivariu, curato dall’Arci Iglesias APS. Sempre il Parco urbano S’Olivariu ospiterà, nel pieno rispetto delle normative anticovid, un calendario di concerti musicali che vedranno sul palco “I Tamurita”, la cantante Claudia Aru con il suo nuovo spettacolo, The Soul Kitchen, i “Non soul funky” e Gabriella Cambarau con il progetto “Brebus”.
Il centro storico del paese, per due serate, diventerà una grande isola pedonale che ospiterà musica e animazione. Il 2 settembre, grazie all’impegno dei giovani del paese, si svolgerà una giornata intera di iniziative dal titolo #pertesamuele.

Novità di questa seconda edizione di Luci d’estate sono le escursioni alla scoperta del territorio curate da Janas Escursioni. Jana Loredana e Jana Francesca ci porteranno sulla via delle cernitrici alle laverie di Seddas Moddizzi, nella zona umida di Sa Masa, negli splendidi villaggi minerari Asproni e Normann, e nelle domus del Janas di Serra Maverru.

Il calendario è stato realizzato in collaborazione con la Pro Loco Gonnesa, con la collaborazione degli uffici comunali e di tutte le associazioni del paese. Il calendario completo delle attività è disponibile sui canali social del comune di Gonnesa (F: @comunegonnesa – IG @comunegonnesa) e, nei prossimi giorni, lo sarà anche sul portale visitgonnesa.it.

Sono tre i nuovi contagi da Covid-19 accertati nel comune di Gonnesa che portano a 20 i casi di positività. 39 i cittadini sottoposti in queste ore a tampone e quarantena fiduciaria.

In via precauzionale, il sindaco, Hansel Cristian Cabiddu, ha firmato l’ordinanza di chiusura dell’Istituto della Scuola dell’Infanzia Paritaria “M.A.T. Maggiori” Suore Oblate di Gesù e Maria.

La decisione è stata adottata a seguito di indagini epidemiologiche per l’accertamento di eventuali casi di positività al Covid-19 presso la Scuola, così come da comunicazioni intercorse col legale rappresentante della stessa. In caso di accertata positività, verrà disposta la sanificazione di tutti i locali della scuola.

Emergenza Covid-19 anche nelle scuole di Gonnesa, dove il sindaco Hansel Cristian Cabiddu ha ordinato, in via precauzionale, con decorrenza immediata per 14 giorni, dal 5.05.2021 e sino al 19.05.2021, in attesa delle indagini epidemiologiche: la chiusura dell’intero plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo Angius, sede di Gonnesa, sezione Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado e la sospensione del servizio di trasporto, con la conseguente interruzione dell’attività didattica in presenza dei rispettivi docenti; e  la sospensione delle attività ludico-sportive-ricreative e educative extrascolastiche praticate nel Comune.

Hansel Cristian Cabiddu, sindaco di Gonnesa, questa sera ha raccontato la sua esperienza con il Covid-19, in un post pubblicato nel suo profilo Facebook.
«Dopo una settimana di ospedale sono rientrato a Gonnesa. Sono stati sette giorni duri nei quali ho provato personalmente cosa significa avere il Covid e le sue conseguenze. Rientro a casa con metà percorso fatto e con altrettanto da fare. Poteva andare molto peggio. E se così peggio non è andata è grazie a mio fratello Francesco Floris che con la sua professionalità e tempestività ha impedito che la polmonite bilaterale interstiziale che ho contratto non mi bruciasse i polmoni facendomi immediatamente ricoverare scortato dalla nostra eccellente So.Sa.Go.
Se così peggio non è andata è grazie al personale medico e paramedico dell’unità covid del Santissima Trinità che dal pronto soccorso in poi ha fatto in modo che rispondessi alle terapie arginando un quadro clinico compromesso. Tra loro vorrei ringraziare il dott. Lombardini che con immenso spirito di sacrificio e dedizione combatte quotidianamente una battaglia con pochi strumenti. Insieme a lui tutto il personale, uomini e donne, molti dei quali di questo territorio, che con grande professionalità e umanità mi hanno seguito. Chi arriva al Santissima Trinità è in ottime mani. Vorrei ringraziare anche tutte quelle persone che sono state vicine a me e ai miei affetti più cari e che in questo momento complicato con una telefonata, con un messaggio o con un pensiero, mi hanno dato la forza per affrontare questi durissimi giorni passati in ospedale. Amici di una vita, colleghi sindaci, conoscenti e tantissimi cittadini comuni mi hanno mandato messaggi di incoraggiamento e di pronta guarigione. È questo lato umano che traccia le differenze e ti dà la forza di combattere un virus strisciante come questo. Non sono ancora guarito e il piano terapeutico che mi porto a casa, sotto il controllo telematico dell’ospedale, è abbastanza complesso e robusto e mi terrà ancora lontano dalla quotidianità.»
«Sentivo però il dovere di ringraziarviha concluso Hansel Cristian Cabidduper l’affetto dimostrato con la forza e la volontà di tornare presto alla normalità. Grazie.»

L’assessore del Bilancio del comune di Gonnesa, Simone Franceschi, è risultato positivo al Covid-19. Lo ha annunciato alcuni minuti fa in un post pubblicato su Facebook.
«Oggi sono risultato positivo al Covid-19. Sto bene. Sono in autoisolamento da venerdì 2 aprileha scritto Simone Franceschi -. Un abbraccio ad Hansel Cristian Cabiddu e a tutti coloro che combattono questa battaglia. Non mi sento solo, oltre alla famiglia, agli amici, agli straordinari operatori sanitari, mi faccio forza della fede in Cristo Risortoha concluso Simone Franceschi -. Coraggio! Sono momenti difficili per chi sta male fisicamente e per chi soffre in modo drammatico una crisi economica devastante… tante famiglie, tanti lavoratori, tante imprese.»

Il sindaco di Gonnesa, Hansel Cristian Cabiddu, ha annunciato di essere risultato positivo al Coronavirus al tampone rapido.

“Questa mattina, a causa di diverse sintomatologie, mi sono sottoposto ad un tampone rapido che ha dato esito positivo al Covid -19 – ha scritto Hansel Cristian Cabiddu nella pagina Facebook istituzionale del comune di Gonnesa -. In attesa dei riscontri di Ats ho attivato tutte le procedure per la tutela e la salvaguardia della salute dei dipendenti comunali che già da questo pomeriggio saranno sottoposti a screening. Ho predisposto e dato mandato per la sanificazione degli ambienti e degli uffici comunali. Ho attivato, infine, tutti i protocolli necessari previsti dalla normativa.”

I casi di positività al Covid-19 rilevati nella Scuola dell’Infanzia Paritaria “M.A.T. Maggiori” Suore Oblate di Gesù e Maria, comunicati al comune di Gonnesa, al fine di tutelare la salute pubblica e la salubrità degli ambienti scolastici, dato atto che è stata disposta la sanificazione di tutti i locali della scuola, il sindaco Hansel Cristian Cabiddu questa sera ha ordinato, «in via precauzionale, con decorrenza 26 marzo 2021 e sino al 6 aprile 2021, in attesa delle indagini epidemiologiche, la chiusura dell’intero plesso scolastico della Scuola e la conseguente interruzione dell’attività didattica in presenza dei rispettivi docenti».

L’attuazione delle prescrizioni dell’ordinanza è stata affidata al responsabile della Scuola.