7 August, 2022
HomePosts Tagged "Maria De Filippi"

[bing_translator]

Grande successo di pubblico giovedì 26 luglio, a Cagliari, in Piazza Repubblica, per la prima edizione di “Smile Summer Festival”, un evento gratuito organizzato dagli odontoiatri Nicola Arena ed Alessandro Calvino per ringraziare i loro tanti pazienti e non solo, che hanno creduto e continuano a credere in loro. Intrattenimenti per i più piccoli con animazione di strada e giochi che hanno poi lasciato spazio alle performance del musicista Moses Concas di Carbonia, vincitore di Italia’s Got Talent 2016; del comico sassarese Marco Bazzoni in arte Baz, da Colorado e Made in Sud e del gruppo musicale The Kolors, vincitori di Amici di Maria De Filippi del 2015.

A presentare l’evento Matteo Bruni e Diana Guindina.

Apre la serata il musicista sardo Moses e subito il pubblico si accende…

A voi un po’ della sua storia.

Moses sin da piccolo mostra un vivo interesse per la musica, a 6 anni comincia a studiare solfeggio per poi proseguire più grande con lo studio del pianoforte. Nonostante gli studi classici però preferisce sperimentare avvicinandosi al Rap e al Beatbox e comincia a scrivere testi in rima. Durante l’adolescenza inizia a suonare il didgeridoo, antico strumento a fiato suonato dagli australiani aborigeni e più avanti l’armonica, regalo di sua nonna quando era ancora un bambino. Dopo diverse esibizioni in Sardegna, lascia l’isola per andare a Londra dove comincia la sua carriera di artista di strada catturando l’attenzione di tv e stampa britannica. Con “I Wanna Breathe” nel 2014 riscuote un grande successo che si consolida con l’uscita di “Cannonau” nel 2015. Nel 2016 con “Cannonau Spirits” intraprende un viaggio tra il tango e l’hip pop, arrivando ad abbracciare la musica reggae e tradizionale.

Ma i viaggi lo portano a suonare oltre che in Italia, in tantissime città del mondo, tra le quali Dubai, Las Vegas, Porto Rico, Bulgaria, Croatia, Egitto e Germania. Nel 2017 arriva persino al cinema, con il film “Moglie e marito” e “Il permesso”. Oggi l’artista Moses ha una sua etichetta personale che lo sta facendo volare in alto. Per lui, la musica è lo strumento perfetto per divulgare un messaggio di felicità e speranza: «Ricercare la felicità in sé stessi e inseguire con fermezza i propri obiettivi».

Dalla musica il passo va’ alla comicità di Baz…il bontempone sassarese!

Ma conosciamolo meglio…

Marco Bazzoni, in arte Baz, nasce come animatore turistico, studia recitazione e canto ed inizia ad esibirsi nei cabaret milanesi arrivando a ricevere diversi riconoscimenti. Nel 2007 entra a far parte del cast di Colorado su Italia 1 e da quel momento porta in giro i suoi personaggi in numerosi programmi comici televisivi. Ad un certo punto, si trasferisce a Los Angeles, per approfondire gli studi di canto. Nel 2011 pubblica il suo primo romanzo e poi vola in alto sino a recitare nel tempio della comicità mondiale l’Hollywood Comedy Store.

Una carriera che lo promuove agli occhi di un pubblico che lo ama e lo segue in tutte le sue performance che trattano ironicamente argomenti propri di un mondo sempre più artefatto e ambiguo…Racconta esasperandola la necessità di essere falsi per piacere alle donne e agli “amici” dei social sino ad arrivare a non distinguere più la realtà dal mondo virtuale. Risate a non finire in una piazza gremita di gente che lo applaude senza pausa.

Dopo di lui luci e musica per un gruppo salito alla ribalta grazie al potente mezzo di comunicazione: la televisione e, nel particolare, i Talent show…The Kolors!

Il trio napoletano nasce nel 2010 ed è formato da Antonio Stash, voce e chitarra, Alex Fiordispino, batteria e percussioni e Daniele Mona sintetizzatore e percussioni.

Si esibiscono in un noto locale di Milano, poi pubblicano un primo inedito e cominciano ad aprire concerti di cantanti famosi. Ma il trionfo arriva con la partecipazione alla quattordicesima edizione di Amici, che li vede imporsi nella serata del 5 giugno 2015. Da lì tanti successi che arrivano a decretarli la band del momento, seguitissimi da un vasto pubblico di giovani. Questo ultimo Sanremo hanno presentato con Frida, il loro primo brano in lingua italiana, “Mai mai mai”, ed è l’ultimo loro successo quello realizzato con J-Ax “Come le onde”.

Hanno visto bene gli organizzatori, Arena e Calvino, del Summer Smile Festival… un cocktail siffatto non poteva non funzionare…il quartiere si è animato come non mai… e i sorrisi che loro curano erano in ogni angolo della via, pronti a far dimenticare, anche se per poco, i problemi di tutti giorni… Una magia che la musica e il cabaret sanno ben fare!

Appuntamento alla seconda edizione…

Nadia Pische

           

 

[bing_translator]

Sarà il gruppo statunitense Sister Sledge ad accompagnare il cantante inglese John Newman nel concerto al Cala di Volpe del prossimo 29 luglio, evento musicale dell’estate negli alberghi che Marriott gestisce per conto della proprietà di Qatar Holding. Il gruppo di soul e rhythm and blues tutto al femminile, fondato a Filadelfia nel 1972 dalle quattro sorelle Kim, Debbi, Joni e Kahty Sledge, attualmente si compone delle sorelle Kim e Debbi. Sono indissolubilmente legate alla dance anni ’70 e ha raggiunto il successo planetario attraverso hits indimenticabili come “We are family”, “He’s the greatest dancer”, “Got to love somebody” e “Pretty baby”. Nella stessa serata si esibirà anche Sergio Sylvestre, imponente e carismatico cantante americano vincitore nel 2016 di Amici di Maria De Filippi e rivelazione dell’ultima edizione di Sanremo, chiusa al sesto posto assoluto con il brano “Con te”.

Le Sister Sledge entreranno in scena sul palco dell’hotel Cala di Volpe dopo l’esibizione di John Newman, la prima star già annunciata per il concerto del 29 luglio. Newman, 27 anni, è uno degli artisti esplosi in questi ultimi anni grazie a una voce estremamente potente unita a una straordinaria capacità da performer. La sua hit “Love me again” del 2013 è una delle canzoni più ascoltate e ballate degli ultimi cinque anni. Altri brani molto conosciuti sono: “Out of my head”, “Cheating” e “Come and get it”. «Si tratta di un grande interprete, con delle capacità notevoli di intrattenitore – ha spiegato Franco Mulas – è un artista giovane, con un importante seguito di fans sui social. Abbiamo quindi deciso di puntare sulla generazione dei “millennials” perché, in qualità di destinazione turistica proiettata verso il futuro, intendiamo continuare a renderci attrattivi verso i clienti storici dei nostri hotel ma anche nei confronti delle nuove generazioni». Oltre a John Newman, le Sister Sledge e Sergio Sylvestre: una serata di altissimo profilo nel segno della dance, del soul, del divertimento. «Il concerto durerà circa due ore e anche Sylvestre e le Sister Sledge faranno ballare tutto il pubblico presente. Siamo molto felici di questa scelta», conferma Mulas. Il concerto del 29 luglio è il primo dei grandi show targati Marriott Costa Smeralda, il 12 agosto si replicherà con l’evento dell’estate: l’esibizione dei Black Eyed Peas.

Grandi brand internazionali stanno rivoluzionando l’offerta dell’alta cucina internazionale: in collaborazione con Marriott, in queste ultime settimane ha aperto il ristorante peruviano Coya, nella piazzetta di Porto Cervo, mentre per il secondo anno di fila è stato inaugurato Novikov for Cala di Volpe: nel 2016 il connubio “asian fusion” e Costa Smeralda è stato un successo assoluto, quest’anno si prevede una conferma basata sempre sull’alta qualità dell’offerta. «Abbiamo portato un brand giovane e innovativo come Coya per dare nuovo impulso alla vita notturna della piazza centrale di Porto Cervo – ha detto Mulas – mentre con Novikov intendiamo bissare i risultati della scorsa stagione, non solo in termini numerici, ma anche e soprattutto per far crescere il territorio: Novikov usa, in buona parte, i prodotti locali per proporre la sua cucina asiatica di alta qualità e questo rappresenta un importante strumento di promozione per la Sardegna nel mondo».

Altra novità Marriott Costa Smeralda: il Reef beach, primo beach club della catena alberghiera in Costa Smeralda. «Il nostro obiettivo è sempre quello di creare una destinazione – spiega Franco Mulas – e riempire i segmenti mancanti dell’offerta turistica, come i beach club dove è possibile fare intrattenimento fino a notte fonda. Abbiamo puntato anche sull’apertura di ristoranti etnici di marchi internazionali e sull’introduzione di nuove facilities: il prossimo anno apriremo il centro benessere dell’hotel Romazzino e probabilmente anche quello dell’hotel Pitrizza».

Il 19 e 20 agosto si svolgerà al Cervo Tennis Club la seconda edizione del Porto Cervo Star Tennis Classic, esibizione tra leggende della racchetta a cui parteciperanno Thomas Enqvist, Fabrice Santoro, Thomas Muster ed Henry Leconte. Lo svedese Enqvist, vincitore di 19 tornei del circuito pro, resterà una settimana a Porto Cervo con la sua Academy. Dopo una settimana ci sarà il World Paddle Tour, con grandi campioni di questa nuova disciplina sportiva in grande ascesa. Infine, il marchio Cala di Volpe accompagnerà la barca Adelasia di Torres nella prossima Rolex Cup, che si svolgerà dal 3 al 9 settembre nelle acque di Porto Cervo.