6 December, 2022
HomePosts Tagged "Claudio Piras"

[bing_translator]

La sconfitta subita sabato scorso con la Scuola Basket Cagliari ha posto fine ad una splendida serie positiva di otto vittorie consecutive ma la Sulcispes Sant’Antioco non si perde d’animo, ed è determinata a riprendere subito il proprio cammino nella “Poule A” del campionato di Serie D.

«In settimana ho parlato con la squadra – dice coach Paolo Massidda – cercando di analizzare i motivi della sconfitta del PalaCEP. Abbiamo peccato soprattutto dal punto di vista mentale, sbagliando completamente l’approccio alla partita. Questo non deve più succedere, perché, nonostante le otto vittorie consecutive, non abbiamo ancora fatto nulla. Tutte le avversarie incontrate fino a ora ci hanno creato dei problemi, e se non mettiamo in campo la giusta determinazione rischiamo sempre delle brutte sorprese. Dobbiamo essere più squadra.»

I lagunari proveranno a correggere il tiro sabato sera, quando sul parquet amico del PalaGiacomoCabras sarà di scena il Basket Club Uri, capolista imbattuto con quattro successi in altrettante gare disputate. Il quintetto di coach Pianura ha finora regolato, nell’ordine, Astro, Nuoro, Scuola Basket Cagliari e San Salvatore, e ora punta dritto al pokerissimo. La punta di diamante del roster è l’esperto (classe 1975) Marco Rolando, pivot di quasi 210 centimetri che ha maturato esperienze in Serie A con Torino e Fabriano, e in B1 con la Dinamo Sassari.

«Tra le squadre del girone – aggiunge Massidda – Uri è probabilmente quella che ci somiglia maggiormente dal punto di vista della struttura. Rolando è il loro giocatore chiave, sia in attacco – dove conclude e smista palloni con grande qualità – che in difesa, dove invece è chiamato a chiudere l’area, specialmente in situazioni di zona 2-3. Ma dovremo stare attenti anche ad altri giocatori di ottimo livello come Masu, Zoagli e Spanu.»

La Sulcispes proverà, dunque, a impostare una gara tatticamente diversa rispetto alle ultime: «Contrariamente al solito – sottolinea ancora Paolo Massidda – dovremo cercare di alzare il ritmo e di giocare maggiormente in transizione. Sarà fondamentale, inoltre, attaccare bene la loro difesa a zona. Mi attendo una partita caratterizzata dall’equilibrio. Partiamo forse sfavoriti, ma faremo di tutto per sovvertire il pronostico e tornare a vincere.»

Coach Massidda potrà contare anche sul contributo del nuovo arrivato Simone Russo, il cui tesseramento è stato completato in tempo utile per il match.

Palla a due sabato 25 febbraio, alle 19.00, al PalaGiacomoCabras di Sant’Antioco. Arbitreranno Riccardo Solinas di Sestu e Claudio Piras di Quartu Sant’Elena.

[bing_translator]

Dopo una settimana di sosta si rimette in moto il campionato di Serie D, che nel prossimo weekend vivrà la prima giornata della sua seconda fase. La Sulcispes Sant’Antioco, inserita nella Poule A assieme a Uri, Astro, Scuola Basket Cagliari, Nuoro, Coral Alghero, San Salvatore e Cus Sassari, inizierà affrontando proprio la formazione di coach Sassu sabato al PalaGiacomoCabras.

«Sarà dura – afferma coach Paolo Massidda – il Cus Sassari è una buona squadra, composta sia da senior che da giovani interessanti. Il giocatore più pericoloso dal punto di vista offensivo è sicuramente Serra, ma dovremo stare attenti anche a diversi altri elementi del loro roster. Sarà una battaglia e abbiamo il dovere di farci trovare pronti.»

Grazie alle cinque vittorie consecutive che hanno chiuso la prima fase, la Sulcispes si affaccia alla “Poule A” con grande fiducia: «Affrontare le squadre del Nord Sardegna è una sfida intrigante – aggiunge Paolo Massidda – visto che avremo la possibilità di testare il nostro livello contro formazioni nuove, ma al tempo stesso è un salto nel buio, perché la conoscenza delle avversarie è relativa. Sappiamo comunque che Uri è la squadra che si avvicina maggiormente alle nostre caratteristiche dato che può disporre di due lunghi di ruolo. Penso inoltre che il ritorno al basket giocato di Brembilla nelle fila della Coral finirà con lo spostare gli equilibri».

Nei giorni scorsi la Sulcispes ha disputato una positiva amichevole contro il Calasetta, mentre per venerdì pomeriggio è previsto l’allenamento di rifinitura. Per il match contro il Cus Sassari, coach Massidda avrà a disposizione tutti gli effettivi a eccezione del lungo degente Cavassa, che dovrà attendere ancora qualche settimana prima del rientro definitivo.

Palla a due sabato 28 gennaio, alle 18.00, al PalaGiacomoCabras di Sant’Antioco. Gli arbitri designati sono Roberto Beltramini di Capoterra e Claudio Piras di Quartu Sant’Elena.

[bing_translator]

Inconsueto impegno al venerdì per la Sulcispes Sant’Antioco, che nella serata di domani sarà impegnata a Serramanna per il recupero della quarta giornata di ritorno del campionato di Serie D. Per i lagunari si tratterà del primo di due impegni ravvicinatissimi, visto che Fox Layne e compagni torneranno in campo già domenica contro il Basket Quartu per la sfida conclusiva della regular season.

Un “back to back”, questo, che vede i sulcitani determinati ad allungare quella striscia positiva che dura da tre gare: «La vittoria contro il Genneruxi ci ha dato grande serenità – dichiara coach Paolo Massidda – grazie ai due punti ottenuti sabato abbiamo guadagnato la certezza del quarto posto, e questo ci permetterà di affrontare le ultime due partite della regular season senza eccessive pressioni. Ovviamente le motivazioni sono alte, specialmente ora che ci avviciniamo alla fase calda del torneo. Quindi, come in ogni partita, faremo di tutto per vincere».

Il Serramanna è un avversario ben noto alla Sulcispes, che lo ha già affrontato lo scorso anno nel torneo di Promozione: «Rispetto all’ultima stagione hanno cambiato pochissimo – aggiunge Paolo Massidda – conosciamo bene le loro caratteristiche, e sappiamo bene quanto siano pericolosi tra le mura amiche. Dovremo stare attenti a Perra, giocatore di alto livello, ma non è certo l’unico elemento che potrà crearci dei problemi. Memori della gara d’andata, nella quale soffrimmo tanto prima di riuscire a ottenere i due punti, dovremo mantenere alta l’attenzione per tutti i 40 minuti».

In casa Sulcispes tornerà a disposizione il pivot Daniele Righetti, che a Genneruxi ha marcato visita a causa dell’influenza.

Palla a due alle 20.00, al Palasport di via Svezia, a Serramanna. Arbitreranno i signori Claudio Piras di Quartu Sant’Elena e Roberto Beltramini di Capoterra.

[bing_translator]

La settimana di pausa forzata, causa rinvio del match esterno contro Serramanna, ha regalato alla Sulcispes del tempo prezioso per lavorare in vista del prossimo, delicatissimo impegno: sabato al PalaGiacomoCabras sarà, infatti, di scena la Scuola Basket Cagliari, attualmente capolista del girone con un bilancio di 10 vittorie e una sola sconfitta. I cepini sono in striscia positiva dallo scorso 9 ottobre, quando subirono il primo – e finora unico – ko della stagione sul campo del San Salvatore. Da quel momento in poi, per gli uomini di coach Giuseppe Pau, solo vittorie, garantite da una pallacanestro dinamica e intensa: «“Conosciamo bene le loro caratteristiche – dice Paolo Massidda, tecnico dei lagunari – sono una squadra giovane e affamata di vittorie. In settimana ci siamo concentrati su come affrontare alcune delle loro armi migliori, come la zone press e la transizione offensiva. Faremo del nostro meglio per farci trovare pronti “.

Gli ospiti vorranno senz’altro riscattare la dolorosa sconfitta dell’andata, quando la Sulcispes perse accusando un terribile parziale di 30-3 nell’ultimo quarto di gioco: “In quel caso mancammo totalmente di lucidità – aggiunge il coach lagunare – anche se va detto che perdemmo alcuni uomini chiave per falli o infortuni. Ad ogni modo abbiamo fatto tesoro di quella battuta d’arresto, e sabato cercheremo di non ricadere negli stessi errori”.

Cogliere i due punti permetterebbe di dare un bel segnale al campionato e di trovare continuità dopo il successo in casa dell’Elmas: “Si tratta di una partita importante, inutile negarlo – dice ancora Massidda – il nostro obiettivo è il quarto posto, e una vittoria sabato ci darebbe una grossa mano in questo senso. Ci dispiace non aver potuto preparare la partita con la squadra al completo a causa degli infortuni, ma cercheremo di essere più forti anche di questo. Ogni partita fa storia a sé, e siamo certi che anche il nostro pubblico ci darà la spinta di cui abbiamo bisogno”.

Palla a due alle 19.00, al PalaGiacomoCabras di Sant’Antioco. Gli arbitri designati sono Claudio Piras e Riccardo Mulas di Quartu Sant’Elena.

[bing_translator]

Soffre, lotta ma alla fine vince ancora la Sulcispes Sant’Antioco, che al PalaGiacomoCabras riesce a regolare anche il Serramanna (78-66 il finale). Per gli antiochensi, com’era no  stato difficile prevedere, è stata una partita tutt’altro che semplice: i campidanesi, giunti in laguna imbattuti (due vittorie nelle due partite giocate, hanno dato filo da torcere a Massidda e compagni, arrendendosi solo nel finale dopo un primo tempo pressoché dominato.

A partire meglio, infatti, sono stati i serramannesi, trascinati dalla vena offensiva di Perra (alla fine top scorer della partita con 31 punti). Chiuso il primo quarto in vantaggio sul +6 (12-18), gli ospiti hanno aumentato il margine nel corso dei secondi dieci minuti di gioco, approfittando di una difesa sulcitana incerta. All’intervallo lungo, il tabellone luminoso del PalaGiacomoCabras recitava così 30-46 in favore del Serramanna, un vantaggio dalle dimensioni inattese, ma senz’altro meritato.

Negli spogliatoi, però, coach Andrea Masini ha suonato la carica e nel secondo tempo è scesa in campo un’altra Sulcispes. La zona 3-2 schierata dagli isolani, infatti, ha messo in seria difficoltà l’attacco degli uomini di Porcedda. Così, realizzando sia in contropiede che dal pitturato con i lunghi Cuccu e Righetti, la Sulcispes ha pian piano costruito la sua rimonta, 28 a 7 il parziale del 3° quarto, ripresa la testa della gara nelle battute conclusive del terzo quarto (58-53 al 30’),  ha poi mantenuto le redini nel finale, conducendo in porto il terzo successo stagionale.

«Il primo tempo non è stato certo positivo – ha detto Andrea Masini -, ancora dobbiamo capire che la difesa e l’intensità sono due fattori per noi imprescindibili. Quando si difende bene, anche l’attacco va in automatico. Viceversa, le partite si complicano. E non è detto che si riescano sempre a mettere in piedi delle rimonte come quella di oggi.»   

Sulcispes Sant’Antioco – Pol. Atletica Serramanna 78-66 (1° tempo 30-46).

Sulcispes: Piras, Cavassa, Basciu, Massidda 9, Markovic 7, Righetti 15, Fox Layne 18, Farci 13, Peloso, Cuccu 16. Allenatore: Masini.

Serramanna: Inconi 9, Secci 2, Carboni 2, Perra 31, Cadelano 9, Assorgia 3, Ortu, Pia 6, Frongia, Caredda 4. Allenatore: Porcedda.

Parziali dei 4 quarti: 12-18; 18-28; 28-7, 20-13.

Arbitri: Claudio Piras di Quartu Sant’Elena e Federica Aresu di Cagliari.

sulcispes-elmas-1

[bing_translator]

Seconda vittoria nel campionato di serie D per la Sulcispes, che torna a sorridere nel fortino del PalaGiacomoCabras battendo l’Elmas per 78-54. Il successo dei lagunari è maturato nel corso dell’ultimo periodo, durante il quale gli uomini di Masini sono riusciti a serrare le fila in difesa e a scatenare il proprio contropiede producendo un decisivo parziale di 26-6.

Per tre quarti, invece, la partita è stata caratterizzata dall’equilibrio. L’Elmas, pur privo del suo centro titolare Borghero, è riuscito a mettere in difficoltà la Sulcispes grazie all’aggressività dei propri esterni. Dopo il primo periodo chiuso in parità (17-17), i padroni di casa hanno allungato portandosi sul +4 all’intervallo lungo. Un margine, questo, rimasto intatto fino all’ultimo quarto, quando Massidda e compagni sono finalmente riusciti a chiudere i conti.

«Si iniziano a intravedere dei segnali interessanti – commenta coach Andrea Masini -, pian piano stiamo riuscendo a mettere in pratica i principi di gioco su cui abbiamo lavorato fin dall’inizio della preparazione. Il break decisivo nel finale dimostra, inoltre, che siamo sulla buona strada dal punto di vista fisico. Dobbiamo però migliorare ancora in difesa, dove troppo spesso vanifichiamo quanto di buono costruito nella metà campo offensiva. E’ assolutamente necessario mantenere alta l’intensità per tutti i 40 minuti.»

Complice la sconfitta dell’Astro nel derby contro la Scuola Basket Cagliari, e in attesa del recupero tra Basket Quartu e Serramanna, i sulcitani guadagnano nuovamente la testa della classifica. E domenica prossima (ore 19) gli antiochensi se la vedranno proprio contro i ragazzi allenati da coach Porcedda in un match che si preannuncia molto interessante.

Sulcispes Sant’Antioco – G.S. Oratorio Elmas 78-54

Sulcispes: Piras 7, Basciu 2, Massidda 20, Frau, Markovic 6, Righetti 10, Fox Layne 19, Farci 4, Peloso, Cuccu 11. Coach: Masini.

Elmas: Pili 3, Bruni, Sanna 18, Proietti, Falqui 9, Borghero, Cinus 9, Marroccu, Manai 6, Piga 3, Del Rio 6. Coach: Orani.

Parziali: 17-17; 18-14; 17-17; 26-6.

Arbitri: Roberto Beltramini di Capoterra e Claudio Piras di Quartu Sant’Elena.

sulcispes-elmas-1

[bing_translator]

Timeout Sulcispes 2

La Sulcispes Sant’Antioco cerca il riscatto contro l’Elmas, nella 3ª giornata del campionato di serie D di basket maschile. La sconfitta subita sabato scorso sul campo dell’Astro ha fornito alla squadra lagunare l’occasione per prendere coscienza dei propri errori e di ripartire con entusiasmo. Il calendario offre ai sulcitani la possibilità di riscattarsi tra le mura amiche contro il G.S.O. Elmas, squadra che nel corso dell’estate ha deciso di abbandonare la C Silver (dove era stata protagonista qualificandosi ai playoff) per sposare un nuovo progetto basato sulla crescita dei giovani. Un rinnovamento, questo, che ha inevitabilmente prodotto un inizio di stagione difficoltoso, fatto di due nette sconfitte contro Astro e Serramanna.

«Non guardiamo la classifica – dice Andrea Masini, coach della Sulcispes -, l’Elmas è una buona squadra. Sono dinamici e hanno dei tiratori pericolosi oltre l’arco. Forse non potranno disporre di tantissimi lunghi, ma sotto le plance Borghero è una garanzia. Vogliamo riprendere il nostro cammino, e non possiamo permetterci di prendere sottogamba nessun avversario».

Ancor di più dopo una prestazione negativa sotto il punto di vista difensivo come quella del PalaCep: «Fatti salvi i sacrosanti meriti dell’Astro – aggiunge Masini -, noi abbiamo necessariamente bisogno di dare qualcosa di più in difesa. Siamo un cantiere aperto, è vero, e stiamo facendo i conti con le normali problematiche dettate dal rinnovamento del roster. Ma se vogliamo essere protagonisti, dobbiamo fare meglio. Possiamo contare su un roster profondo, e se in tanti ci additano come una delle squadre favorite per la vittoria del campionato, ci sarà certamente un motivo. A partire da questa domenica, però, dobbiamo dimostrare sul campo di meritare i favori del pronostico».

Squadre in campo domenica 16 ottobre, alle 19.00, al PalaGiacomoCabras di Sant’Antioco. Gli arbitri designati sono Roberto Beltramini di Capoterra e Claudio Piras di Quartu Sant’Elena.