23 June, 2021
HomePosts Tagged "Vittorio Corsini" (Page 5)

Monteponi-promossa-2

La Monteponi festeggia la promozione a suon di goal a Guspini, 5 a 2. Il Gonnesa va allo spareggio salvezza con il Cus Cagliari. Sono queste le due notizie principali che arrivano dall’ultima giornata della stagione regolare del campionato di Prima categoria, girone B. La squadra di Vittorio Corsini ha dimostrato di non essere ancora scarica, dopo aver raggiunto la certezza matematica della promozione superando il Carloforte e contro il Guspini, grande rivale di un’intera stagione, ha confermato di essere nettamente più forte e meritevole del salto di categoria. Il ruolino di marcia della squadra rossoblù, dopo il 3 a 0 inflitto al Guspini nell’ultima giornata del girone d’andata, nel girone di ritorno è stato incredibile: 14 vittorie ed un pareggio, quello maturato con la Fermassenti per 1 a 1 (stesso punteggio registrato tra le due squadre nel girone d’andata).

L’impresa della Monteponi assume un significato ancora più grande se si tiene conto dell’handicap costituito dall’indisponibilità dello stadio Monteponi e quindi dall’aver dovuto giocare praticamente un intero campionato in trasferta. I numeri della promozione sono impressionati: 79 punti (+7 sul Guspini), frutto di 25 vittorie, quattro pareggi ed una sola sconfitta, subita a Tratalias, 2 a 0, nel corso del girone d’andata (il 17 novembre 2013); 85 reti segnate e solo 15 subite.

Il Guspini disputerà la semifinale della Coppa Prima categoria valida per stabilire la graduatoria per eventuali ripescaggi, contro il Girasole, seconda classificata nel girone A, in campo neutro. La vincente, affronterà la vincente del confronto tra le seconde classificate dei gironi C e D, Fanum e Tergu.

Il Gonnesa ha vinto a Monserrato, 1 a 0, condannando l’avversario alla retrocessione (l’altra retrocessa è il Portoscuso, protagonista di una stagione sfortunata) e guadagnando, con la 13ª posizione, lo spareggio salvezza in gara unica, sul proprio campo, con il Cus Cagliari. Il Gonnesa ha sfiorato la salvezza diretta, chiudendo a parità di punti (31), con l’Escalaplano, penalizzato dalla differenza goal generale, avendo chiuso in parità anche i confronti diretti, sconfitto 2 a 1 in trasferta e vittorioso 3 a 2 in casa.

Monteponi promossa 2 Monteponi promossa 1

La Monteponi supera il Carloforte, 2 a 0, e “vola” in Promozione. La squadra di Vittorio Corsini ha così coronato il suo sogno di tornare in Promozione dopo quattro anni, al termine di una stagione trionfale, caratterizzata da un girone di ritorno da record, con 13 vittorie ed un solo pareggio nelle 14 partite fin qui disputate (per chiudere la stagione manca solo la trasferta sul campo del Guspini, il grande rivale dell’intero campionato, secondo a quattro punti di distanza).
Il derby odierno con il Carloforte di Massimo Comparetti, disputato allo stadio Comunale di Sant’Antioco davanti ad una grande ed entusiasta cornice di pubblico, non è stato facile. Il primo tempo, forse per la tensione dei rossoblù iglesienti, ha visto in campo equilibrio e nessun goal. La svolta è arrivata nella ripresa, dopo la strigliata data da Vittorio Corsini ai suoi giocatori negli spogliatoi, portando ai due goal che hanno deciso la partita e il campionato.
Al termine, grande festa in campo e sulla tribuna, per i giocatori, il tecnico ed il presidente Sandro Foti, con un auspicio, il ritorno al Monteponi, per disputare un campionato di Promozione da protagonisti, insieme al Carbonia, all’Atletico Narcao, salvatosi matematicamente oggi con i tre punti strappati nel derby di Quartu con il Sant’Elena e, si spera, anche con il Sant’Antioco che, nonostante la pesantissima sconfitta subita oggi ad Arbus per 5 a 0, può ancora farcela nello spareggio che, in caso di vittoria nel derby di giovedì 1 maggio con il Carbonia, disputerà contro il Sant’Elena.

Nelle altre partite, Fermassenti sconfitta sul campo del Cus Cagliari, 2 a 0; Tratalias piegato in casa dalla Libertas Barumuni, 4 a 3; Portoscuso vittorioso sulla Fulgor Senorbì, 2 a 0, tre punti purtroppo inutili con la squadra ormai retrocessa; e, infine, il Gonnesa si è imposto sull’Escalaplano, 3 a 2, ed ora in piena corsa per la salvezza, dopo aver agganciato proprio l’avversario odierno al quint’ultimo posto, con 28 punti (la quart’ultima e la terz’ultima si affronteranno in gara unica sul campo della prima). Domenica prossima il Gonnesa giocherà sul campo del Monserrato, terz’ultimo a due punti dalla squadra biancoverde, mentre l’Escalaplano ospiterà il Portoscuso.

Gianni Maricca 2

La Fermassenti ha fermato per la seconda volta la Monteponi sul pari, 1 a 1 come nel girone d’andata a Iglesias, rinviando la festa promozione dei rossoblù di Vittorio Corsini. Il pari odierno ha interrotto la lunghissima serie di 13 vittorie consecutive della Monteponi ed ha riacceso una fiammella di speranza del Guspini che, piegando il Portoscuso con un netto 4 a 1, ha ridotto da 6 a 4 i suoi punti di ritardo dalla vetta della classifica a due giornate dalla conclusione del campionato.

La Monteponi avrà a sua disposizione il match point domenica prossima, sul proprio campo, contro il Carloforte, oltre alla Fermassenti di Gianni Maricca che ha chiuso imbattuta il doppio confronto diretto, l’unica squadra del girone a non aver perso contro la Monteponi (la partita d’andata, nell’isola, si concluse sullo 0 a 0).

Ricordiamo che all’ultima giornata il calendario prevede il confronto diretto Guspini-Monteponi (all’andata i rossoblù si imposero nettamente, per 3 a 0).

La terz’ultima giornata ha registrato inoltre la vittoria del Carloforte sul Senorbì (prossimo avversario del Guspini) per 2 a 1, la vittoria del Tratalias a Sadali per 2 a 1 e, infine, la sconfitta di misura del Gonnesa sul campo della Fulgor, a Senorbì, per 3 a 2.

Stadio Monteponi 1 copia

Per la Monteponi potrebbe essere il giorno della Promozione. La squadra di Vittorio Corsini, con 13 vittorie consecutive alle spalle e sei punti di vantaggio sul Guspini, affronta la trasferta di San Giovanni Suergiu, con la Fermassenti, mentre il Guspini ospita il Portoscuso. Qualora la Monteponi dovessevincere ancora ed il Guspini non riuscire ad andare al di là di un pari, la promozione sarebbe matematica a due giornate dalla conclusione del campionato. Viceversa, qualora la Fermassenti riuscisse nell’impresa di battere la capolista e il Guspini vincesse con il Portoscuso, il divario tra le due squadre si dimezzerebbe e la lotta per la promozione si riaprirebbe a due giornate dalla conclusione del campionato, anche in considerazioneche all’ultima giornata il calendario proporrà la grande sfida Guspini – Monteponi (all’andata si impose la Monteponi per 3 a 0 e da quel giorno i rossoblù hanno sempre vinto).

La giornata propone anche l’impegno casalingo del Carloforte con il Senorbì, la trasferta del Gonnesa sul campo della Fulgor Senorbì e quella del Tratalias a Sadali.

Stadio Monteponi 1 copia

La Monteponi vola e, dopo 12 vittorie consecutive, è ormai ad un passo dalla Promozione. La squadra di Vittorio Corsini da alcuni mesi sembra non conoscere ostacoli e vince sempre. Lo ha fatto anche domenica scorsa, sul campo del Sadali, una delle squadre più competitive del girone. Questa volta non la solita goleada, è stato sufficiente un goal per incamerare i tre punti e conservare il vantaggio di 6 punti sul Guspini, l’unica rivale nella corsa verso il salto di categoria, che nel girone d’andata era riuscita anche ad isolarsi in testa alla classifica, con sei punti di vantaggio, alla vigilia del confronto diretto, in programma all’ultima giornata. Dal 3 a 0 maturato al Monteponi, la Monteponi ha sempre vinto, il Guspini ha accusato altre battute d’arresto che l’hanno portato a -6 all’ottava giornata di ritorno e da allora, nonostante tre vittorie consecutive, non è riuscito a recuperare neppure un punto.

Domenica scorsa i due derby sulcitani hanno fatto registrare il tracollo del Gonnesa a Carloforte, 6 a 1, e l’inatteso pari del fanalino di coda Portoscuso a San Giovanni Suergiu, contro la Fermassenti, 1 a 1, stesso punteggio maturato tra Cus Cagliari e Tratalias.

Domenica 6 aprile sulla strada della Monteponi ci sarà l’Andromeda, forse l’ultimo vero ostacolo verso la Promozione. La squadra di Siurgus Donigala occupa attualmente il terzo posto in classifica insieme al Senorbì, con 46 punti, a ben 23 punti di distanza dalla squadra rossoblù. Il Guspini giocherà a Gonnesa, sul campo di una squadra assetata di punti per raggiungere la salvezza.

Completano il programma della 12ª giornata del girone di ritorno, il derby Portoscuso-Carloforte, Tratalias-Monserrato e Senorbì-Fermassenti.

 

Pallone

La Monteponi è una macchina da goal e da punti che sembra non conoscere ostacoli nel campionato di Prima categoria di calcio. Superando con un largo punteggio, 4 a 0, il fanalino di coda della classifica Portoscuso, la squadra di Vittorio Corsini ha centrato l’ottava vittoria consecutiva che le consente di mantenere tre punti di vantaggio sulla grande rivale Guspini, impostasi di misura, 2 a 1, sulla modesta Fulgor Senorbì.

I numeri della capolista sono da record: 57 punti, frutto di 18 vittorie, 3 pareggi e 1 sola sconfitta; miglior attacco con 63 reti (alla media di 2,86 a partita), miglior difesa con sole 11 reti subite (alla media di 0,5 a partita).

La giornata è stata positiva anche per il Carloforte, impostosi 2 a 1 sull’Escalaplano e con 26 punti più vicino alla salvezza; prezioso pari esterno per il Gonnesa sul campo del Cus Cagliari, 3 a 3; pari interno per la Fermassenti con il Monserrato, 1 a 1; sconfitta con il minimo scarto, infine, per il Trratalias, 0 a 1 a Senorbì.

Gianni Maricca.

Gianni Maricca, allenatore della Fermassenti.

Monteponi-Guspini: operazione sorpasso riuscita! Il secondo pareggio consecutivo al quale la Fermassenti ha costretto il Guspini con un “roboante” 3 a 3, ha consentito alla Monteponi Iglesias di effettuare il sorpasso, grazie al “rotondo” successo strappato sul campo della Libertas Barumini.

L’operazione sorpasso cinque giornate fa sembrava difficile, addirittura quasi impossibile per lo stato di forma attraversato dal Guspini, soprattutto in così breve tempo. Le due squadre, infatti, alla vigilia dell’ultima giornata del girone d’andata, quando era in programma lo scontro diretto allo stadio Monteponi, erano divise da ben sei punti. La squadra di Vittorio Corsini ha centrato il primo colpo nel confronto diretto, stravinto per 3 a 0, e dopo due giornate interlocutorie, che hanno visto entrambe sempre vittoriose, ha completato l’operazione sorpasso nella terza e nella quarta giornata, continuando a vincere ed approfittando dei mezzi passi falsi della capolista contro l’Andromeda e la Fermassenti.

L’impresa odierna della squadra di Gianni Maricca è una sorpresa solo a metà, perché nel corso della stagione in più occasioni erano emerse le qualità del gruppo che non ha raccolto quanto avrebbe meritato per mancanza di continuità.

Ora, riconquistata la vetta della classifica, la Monteponi è tornata padrona del proprio destino. Le basterebbe continuare a vincere, anche se non sarà facile, per tenere alle sue spalle il Guspini e possibilmente presentarsi al confronto diretto in programma all’ultima giornata, il 1° maggio, a Guspini, con un margine di sicurezza che renderebbe ininfluente il risultato.

La giornata odierna ha registrato la netta vittoria del Gonnesa di Bruno Mascia sul Portoscuso, 4 a 1, ed il pari, 1 a 1, tra Tratalias e Carloforte.

Dopo la netta vittoria nel confronto diretto, la Monteponi inizia con rinnovato entusiasmo il girone di ritorno a caccia della capolista Guspini, nel girone B del campionato di Prima categoria di calcio. La sfida del Monteponi, vinta 3 a 0 con reti di Loddo (2) e Foti, nonostante le assenze pesanti di Salaris e Sanna, ha dimostrato che i rossoblù di Vittorio Corsini possono tenere testa alla capolista fino alla fine, anche perché in fondo il ritardo accumulato in classifica nel girone d’andata (6 punti alla vigilia del testa a testa, 3 al giro di boa del campionato, è maturato solo per una leggera frenata, prima la sconfitta di Tratalias, poi un paio di pareggi inattesi).

Domani la Monteponi inizierà il girone di ritorno con un impegno sulla carta abbordabile, in casa contro la Fulgor Senorbì, mentre il Guspini sarà di scena sul campo del Cus, a Cagliari. Cercherà il riscatto la Fermassenti, sul campo dell’Andromeda, dopo la sconfitta subita a Sadali; il Gonnesa attende la visita della Libertas Barumini, il Tratalias quella della Ferrini Quartu. Chiudono il programma della prima giornata del girone di ritorno l’impegno casalingo del Portoscuso, fanalino di coda della classifica, contro il Monserrato, e la trasferta del Carloforte a Sadali.

Marco Rubbiani.

Marco Rubbiani, estremo difensore della Monteponi Iglesias.

Immediato riscatto della Monteponi nella decima giornata del girone d’andata del girone B del campionato di Prima categoria. La squadra di Vittorio Corsini ha espugnato il campo del Cus Cagliari con il punteggio di 2 a 1, identico punteggio con il quale il Guspini ha superato sul proprio campo la Libertas Barumini. Entrambe non hanno mai pareggiato (9 vittorie e 1 sconfitta).

Giornata positiva per il Carloforte, vittorioso sulla Ferrini Quartu, ancora per 2 a 1; per la Fermassenti, impostasi per 3 a 2 nel derby casalingo con il Gonnesa; e parzialmente per il Tratalias, ritornato imbattuto dal campo dell’Escalaplano, ultimo in classifica, con il punteggio di 2 a 2 (forse i tifosi si aspettavano una vittoria, dopo l’impresa compiuta sulla Monteponi, superata per 2 a 0 nel derby due settimane fa).

Giornata da dimenticare, invece, per il Portoscuso, travolto sul campo dell’Andromeda per 5 a 0.

Pallone

Pallone

Sorpresa nella nona giornata del girone B del campionato di Prima categoria. Il Tratalias ha sconfitto l’imbattuta capolista Monteponi, con il punteggio di 2 a 0, consentendo al Guspini, vittorioso con lo stesso punteggio sul campo del Monserrato, di agganciare i minerari in vetta alla classifica. La giornata ha registrato il ritorno alla vittoria del Gonnesa, 3 a 1 all’Andromeda, e del Portoscuso, 2 a 1 al Sadali, mentre hanno perso la Fermassenti a Quartu con la Ferrini, 1 a 0, e il Carloforte con la Libertas Barumini, 2 a 1.