11 May, 2021
HomePosts Tagged "Vittorio Corsini"

[bing_translator]

Un goal realizzato da Davide Farci alla mezz’ora del primo tempo, ha dato la vittoria alla San Marco Assemini ’80, sul Carloforte, nel big match della quarta di ritorno del girone A del campionato di Promozione regionale. I tre punti consentono alla squadra di Paolo Ledda di conservare tre punti di vantaggio sull’Arbus, passato con il punteggio di 1 a 0 sul difficile campo di Arborea, mentre ha perso terreno il La Palma Monte Urpinu, bloccato sul pari sul proprio campo, 1 a 1, dal Sant’Elena Quartu. Per contro, per il Carloforte, con il neo tecnico Pasquale Lazzaro in panchina, si tratta della terza sconfitta consecutiva che allunga il ritardo dalla vetta a 7 punti (a parte il servizio completo sulla partita).

La giornata è stata molto positiva per il Carbonia di Andrea Marongiu, impostosi meritatamente sul Siliqua al Comunale di Villaperuccio, con il punteggio di 2 a 1. Passato in vantaggio al 15′ con un colpo di testa di Nicola Boi, su calcio di punizione battuto da Andrea Bove, il Carbonia ha raddoppiato al 5′ della ripresa, con una semirovesciata spettacolare di Marco Foddi che non ha lasciato scampo al portiere ospite. Il goal del Siliqua è arrivato al 5′ di recupero, autore Maccioni, su assist dell’ex Fabio Cuccheddu. Al termine della partita, i calciatori biancoblu hanno salutato il gruppo dei Briganti, con l’augurio di pronta guarigione al loro leader Damiano Basciu.

Sugli altri campi, il Seulo 2010 ha violato il difficile campo dell’Idolo, ad Arzana, con un netto 3 a 0, ed ha così confermato il sesto posto, un punto davanti al Carbonia; il Vecchio Borgo Sant’Elia ha violato, a sorpresa, il campo del Selargius (1 a 0), stesso punteggio con il quale il Quartu 2000 ha vinto lo scontro salvezza con il Bari Sardo. E’ terminato in parità senza goal, infine, Gonnosfanadiga-Andromeda.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, pronto riscatto della capolista Monteponi, impostasi per 2 a 0 sul Villacidro e prima con 4 punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, il Villamassargia, che ha travolto il Villanovafranca con un perentorio 3 a 0. Nette sconfitte, invece, per le altre due inseguitrici: la Gioventù Sportiva Samassi, sconfitta per 3 a 0 a Pula ed ora terza a 8 punti dalla Monteponi; e la Libertas Barumini, battuta in casa per 2 a 0 dal Cortoghiana ed ora quarta a 9 punti dalla vetta,

Sugli altri campi, la Fermassenti ha superato per 3 a 2 il Senorbì; la Virtus Villamar ha superato di misura, 1 a 0, l’Atletico Villaperuccio, che si conferma squadra prevalentemente casalinga; l’Atletico Masainas ha perso in casa con la Gioventù Sarroch, 1 a 0; pari, infine, nel derby tra Domusnovas Junior Santos ed Atletico Narcao, 1 a 1 (anche all’andata il derby terminò in parità, 2 a 2).

[bing_translator]

Dopo la giornata di riposo, ritornano i campionati dilettantistici regionali di Promozione e Prima categoria.

Nel girone A del campionato di Promozione, la partita clou è quella che mette di fronte la capolista San Marco Assemini ’80 ed il Carloforte del nuovo tecnico Pasquale Lazzaro, chiamato dal presidente Giuseppe Buzzo al posto dell’esonerato Massimo Comparetti, dopo le sconfitte subite con Quartu 2000 ed Arborea che sono costate alla squadra la perdita del primato e lo scivolamento al quarto posto, alle spalle, oltreché della San Marco Assemini ’80, anche di Arbus e La Palma Monte Urpinu. Dirige Marco Casula di Ozieri, assistenti di linea Stefano Siddi di Cagliari e Nicola Deriu di Oristano.

Il Carbonia di Andrea Marongiu ospita il Siliqua di Vittorio Corsini sul campo di Villaperuccio (dirige Eleonora Pili di Cagliari, assistenti di linea Francesco Murgia di Oristano e Annamaria Sabiu di Carbonia). I biancoblu sono reduci da cinque risultati utili consecutivi e con una vittoria potrebbero scavalcare al sesto posto il Seulo 2010, impegnato sul difficile campo dell’Idolo, ad Arzana.

Sugli altri campi, l’Arbus gioca ad Arborea, contro una delle formazioni più in forma, quinta con 33 punti; il Gonnosfanadiga, con la coppia Garau-Vacca in panchina, subentrata in settimana al dimissionario Alessandro Zaccolo, ospita l’Andromeda di Siurgus Donigala; il La Palma Monte Urpinu ospita il Sant’Elena Quartu; il Quartu 2000 attende la visita del Bari Sardo; il Selargius, infine, ospita il Vecchio Borgo Sant’Elia.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista Monteponi ospita la Villacidrese, decisa a riscattare subito il ko subito prima della giornata di riposo sul campo dell’Atletico Villaperuccio. Il Villamassargia cerca i 3 punti contro il Villanovafranca, mentre la Gioventù Sportiva Samassi gioca a Pula e la Libertas Barumini ospita il Cortoghiana.

Sugli altri campi, si giocano Atletico Masainas – Gioventù Sarroch, Fermassenti – Senorbì, Virtus Villamar – Atletico Villaperuccio e il derby Domusnovas Junior Santos – Atletico Narcao.

[bing_translator]

Il Carloforte affronta questo pomeriggio, da neo-capolista, la trasferta sul campo del Quartu 2000 (dirige Luca Casula di Carbonia, assistenti di linea Fabrizio Murru e Valeria Spizuoco di Cagliari), fresco di cambio tecnico in panchina, con il ritorno di Nicola Puddu. Massimo Comparetti non potrà disporre degli squalificati Youssou Pape Diop e Giacomo Sanna, espulsi mercoledì nel recupero vinto con il Vecchio Borgo Sant’Elia e squalificati rispettivamente per 3 e 2 giornate.

L’altra capolista, la San Marco Assemini ’80 di Paolo Ledda, ospita il Siliqua, altra formazione con un nuovo tecnico in panchina, Vittorio Corsini, chiamato al posto di Marco Farci dopo gli ultimi risultati negativi. Per il tecnico iglesiente si tratta di un ritorno sulla panchina del Siliqua, dopo l’ottima stagione scorsa, quando chiamato dopo le prime quattro sconfitte consecutive con la squadra all’ultimo posto in classifica, riuscì a rigenerarla, fino al settimo posto finale.

Il Carbonia gioca sul campo di Villaperuccio, esilio forzato determinato dalle pessime condizioni in cui si trova il manto erboso del “Carlo Zoboli”, contro il Sant’Elena Quartu, prossimo avversario anche nella semifinale di Coppa Italia (dirige Claudio Pili di Cagliari, assistenti di linea Stefano Siddi e Paolo Manca di Cagliari). La squadra di Andrea Marongiu vuole i 3 punti, per rafforzare il settimo posto in classifica e magari riavvicinarsi al sesto, attualmente occupato dal Seulo 2010 (con 5 punti di vantaggio), oggi impegnato nella difficile trasferta di Arborea (5°), considerato che deve recuperare una partita giovedì 1° febbraio sul campo del La Palma Monte Urpinu.

Sugli altri campi, si giocano le partite Bari Sardo-Selargius, Gonnosfanadiga-La Palma Monte Urpinu, Idolo-Andromeda e Vecchio Borgo Sant’Elia-Arbus.

Nel girone B del campionato di 1ª Categoria, la capolista Monteponi ha l’opportunità di mettere una grossa ipoteca sulla promozione, nel match casalingo con la Gioventù Sportiva Samassi, prima inseguitrice a 3 punti di distanza. Con una vittoria, la squadra di Walter Poncellini si porterebbe a +6, un margine importante da gestire nelle restanti 13 giornate di campionato, anche se va considerato che la Libertas Barumini, oggi terza a 7 punti dalla Monteponi e impegnata nel match casalingo con l’Atletico Villaperuccio del capocannoniere Chicco Trogu, deve recuperare l’11 febbraio la partita di Senorbì rinviata domenica scorsa a causa del forte vento di maestrale.
Sugli altri campi, derby a San Giovanni Suergiu tra Fermassenti ed Atletico Masainas, e a Cortoghiana, dove la squadra di casa ospita l’Atletico Narcao; il Villamassargia ospita il Senorbì; la Virtus Villamar ospita il Pula, il Villanovafranca la Villacidrese. Il Domusnovas Junior Santos, infine, dopo i recenti segnagli di risveglio, ospita la Gioventù Sarroch, con l’obbligo di vincere se vuole alimentare il sogno di una clamorosa rimonta in prospettiva salvezza.

[bing_translator]

Il Carbonia torna da Oristano imbattuto e resta secondo in classifica con un punto di vantaggio sul Guspini Terralba, impostosi 4 a 3 a Bari Sardo, a 90 minuti dal termine della stagione regolare del girone A del campionato di Promozione regionale. Andrea Marongiu è stato costretto a schierare una formazione largamente rimaneggiata, contro un avversario assetato di punti per raggiungere la quota salvezza, ed il pareggio, raggiunto senza goal (è il primo della stagione), va salutato con soddisfazione, perché consente di giocarsi un’intera stagione al “Carlo Zoboli”, prima contro il Bari Sardo e in caso di vittoria, nel primo turno dei play-off della Coppa Primavera contro il Guspini Terralba.

La capolista Samassi, nonostante fosse già promossa, ha dimostrato di non essere ancora sazia di successi ed è andata a vincere con un largo punteggio a Seulo, 4 a 1, contro un avversario da diverse settimane in evidente calo di motivazioni, dopo un bel girone d’andata. Vittorie con tanti goal anche per il Siliqua di Vittorio Corsini, 5 a 1 al Selargius, balzato al quarto posto in classifica (risultato inimmaginabile dopo il disastroso avvio di stagione), per il Sant’Elena che ha superato la già retrocessa Monteponi per 3 a 0, e per il pericolante Quartu 2000, corsaro a Carloforte con il punteggio di 3 a 1. Pari, ugualmente con tanti goal, tra Villacidrese (oggi matematicamente retrocessa) e Frassinetti Elmas, e tra Arbus e San Marco, partite conclusesi entrambe con il punteggio di 2 a 2. 33 i goal complessivi, alla media di oltre 4 a partita, nonostante Tharros-Carbonia sia rimasta fuori dalla girandola di goal.

Promosso il Samassi, retrocesse Monteponi e Villacidrese, restano aperti i giochi per i play-off (già qualificate Carbonia e Guspini Terralba, domenica prossima le partite Carbonia-Bari Sardo e Guspini Terralba-Arbus decideranno chi sarà seconda e chi terza e quindi chi avrà il vantaggio del fattore campo e la possibilità di andare avanti anche in caso di pareggio al termine di eventuali tempi supplementari) e quelli per la salvezza diretta e i play-out che vedono coinvolte ben quattro squadre: Tharros 36 punti, Frassinetti Elmas e Quartu 2000 33, Bari Sardo 31. Si salveranno in due, le altre due si giocheranno la salvezza nel confronto diretto in partita unica sul campo della squadra 13ª classificata. Il programma prevede le seguenti partite: Quartu 2000-Tharros, Frassinetti Elmas-Capoterra e Carbonia-Bari Sardo.

[bing_translator]

Il Carbonia ospita il Sant’Elena, al “Carlo Zoboli”, per la terz’ultima giornata di ritorno della stagione regolare del girone A del campionato di Promozione regionale. La squadra di Andrea Marongiu deve assolutamente vincere per tenere a distanza il Guspini Terralba che la insegue a tre punti, in vista del play-off che la opporrà proprio alla squadra di Sebastiano Pinna. Se riuscirà a conservare il secondo posto, il Carbonia avrà la grande chance di giocarsi il primo turno dei play-off, previsto in una sola partita, in casa.

Anche il Guspini Terralba gioca in casa, contro il Seulo 2010 di Federico Trogu e Riccardo Milia, ex Carbonia, che occupa la quarta posizione, con un solo punto in più del Carloforte di Tony Poma, squadra in grande ascesa, impegnato in trasferta, sul campo dell’ormai quasi rassegnata Villacidrese.

La Monteponi, già retrocessa in Prima categoria, ospita il Siliqua dell’ex Vittorio Corsini che, viceversa, dopo un avvio molto stentato, ha intrapreso la strada giusta e s’è salvato senza affanni.

Completano il programma della giornata le partite San Marco – Samassi, Selargius – Tharros, Frassinetti Elmas – Bari Sardo e, infine, Quartu 2000 – Arbus.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, già promossa l’Andromeda, si giocano le seguenti partite: Atletico Villaperuccio – Cortoghiana, Villamassargia – Andromeda, Guasila – Atletico Narcao, Senorbì – Europa 2008 Domusnovas, Sadali – Gergei, Libertas Barumini – Seui Arcueri e, infine, Fermassenti – Virtus Villamar.

Andrea Marongiu, tecnico del Carbonia.

[bing_translator]

Monteponi – Carbonia è da sempre un derby dal grande fascino per il calcio sulcitano, ma quello che andrà in scena alle 15.00 sul manto erboso dello stadio di Iglesias ha contorni davvero particolari, per il diverso stato d’animo con il quale l’affronteranno le due squadre.

Il Carbonia ha la piena consapevolezza delle proprie forze che le deriva dalla seconda posizione in classifica, a tre punti dalla capolista Samassi, in piena corsa per la promozione al campionato di Eccellenza, e da una stagione fin qui straordinaria, molto al di là delle più rosee aspettative della vigilia; la Monteponi, viceversa, partita con maggiori ambizioni, è andata incontro ad una stagione fin qui disastrosa, è precipitata all’ultimo posto in classifica, distanziata ben 11 punti dalla quint’ultima posizione che assicura la salvezza e di 6 punti dalla quota che consente di sperare nella salvezza attraverso il play-out tra la 13ª e la 14ª classificata al termine della stagione regolare.

I rossoblu affrontano il quarto derby della stagione (i due disputati nel primo turno della Coppa Italia hanno qualificato il Carbonia di Andrea Marongiu, impostosi 3 a 0 a Iglesias e sconfitto 0 a 1 nel ritorno al “Carlo Zoboli”; quello di campionato a Carbonia lo ha vinto nettamente la squadra biancoblu per 2 a 0, con una doppietta di Giuseppe Corona) con il quarto allenatore in panchina. Dopo gli esoneri di Titti Podda e Franco Fiori, infatti, domenica scorsa, al termine della partita persa a Selargius, s’è dimesso anche il terzo allenatore, Claudio Sanna, e la società ha scelto la soluzione interna, affidando la squadra ad Alessandro Cuccu (anche nella scorsa stagione Alessandro Cuccu guidò la squadra per un breve periodo, al posto di Vittorio Corsini, poi richiamato a fine febbraio, dopo le sue dimissioni).

Il programma dell’ottava giornata di ritorno prevede per la capolista Samassi un impegno casalingo con il Quartu 2000, formazione in ripresa, mentre il Guspini Terralba sarà di scena ad Assemini, contro una San Marco in evidente calo di rendimento. Trasferta insidiosa per il Carloforte sul campo di un Bari Sardo assetato di punti e desideroso di riscattare la sconfitta casalinga subita sette giorni fa con l’Arbus. Completano il programma le partite Seulo 2010 – Frassinetti Elmas, Sant’Elena Quartu – Selargius, Siliqua – Tharros e Arbus – Villacidrese.

L’ottava giornata di ritorno del girone B del campionato di Prima categoria, ha in programma le partite: Villamassargia – Atletico Villaperuccio, Virtus Villamar – Europa 2008 Domusnovas, Gergei – Gonnosfanadiga, Cortoghiana. Guasila, Fermassenti – Libertas Barumini, Andromeda – Sadali e Seui Arcueri – Senorbì.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, giunto pure all’ottava giornata di ritorno ma a sole quattro giornate dalla fine, prevede queste partite: Teulada – Gonnesa, Atletico Masainas – Iglesias, Acquacadda Nuxis – is Urigus, Antiochense 2013 – Isola di Sant’Antioco, Santadi – Musei e, infine, Santa Barbara Bacu Abis – Perdaxius.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia - Monteponi del 20 novembre 2016.

Il secondo goal di Giuseppe Corona nel derby Carbonia – Monteponi del 20 novembre 2016.

 

 

 

 

 

[bing_translator]

Continua il testa a testa tra Samassi e Carbonia nel girone A del campionato di Promozione regionale. Dopo l’immeritata sconfitta subita sette giorni fa dal Carbonia a Terralba che ha permesso al Samassi di isolarsi nuovamente in vetta alla classifica con tre punti di vantaggio, oggi le due grandi rivali hanno vinto con lo stesso punteggio, 1 a 0: il Carbonia di Andrea Marongiu in casa con il Siliqua di Vittorio Corsini, con goal di Stefano Demontis sugli sviluppi di una punizione calciata da Giuseppe Corona, il Samassi di Paolo Busanca a Villacidro, con un goal del bombe Cacciuto, capocannoniere del campionato, a sette minuti dal fischio finale. Alle loro spalle il vuoto si è ulteriormente ampliato, perché hanno perso sia il Guspini Terralba di Sebastiano Pinna, scivolato a 9 punti dal Carbonia, in virtù della sconfitta per 1 a 0 subita da un ritrovato Quartu 2000, al secondo risultato utile consecutivo, sia il Seulo 2010 di Giampaolo Grudina, travolto a Carloforte, dalla squadra di Tony Poma che ha rimontato un goal subito a metà del primo tempo, realizzandone tre nel secondo tempo e, con i tre punti odierni, ha raggiunto quota 31, al settimo posto, ed ha virtualmente raggiunto la salvezza, in largo anticipo sulla conclusione del campionato. Il Seulo 2010 è ora a 13 punti dal Carbonia.

Il Carbonia ha battuto il Siliqua con una formazione zeppa di giovani, con ben un ’96, tre ’97, un ’98 e addirittura un 2000, Federico Zucca (in campo dall’inizio per 70 minuti), tra i 14 calciatori schierati in campo.

La giornata è stata ancora una volta sfortunata per la Monteponi, piegata di misura a Selargius, 1 a 0 (sono ben cinque le partite terminate 1 a 0, la quinta è quella che ha visto l’Arbus espugnare il campo del Bari Sardo), con goal di Atzori al 19′ della ripresa. Il ko odierno della squadra di Claudio Sanna è particolarmente pesante, perché con la vittoria del Quartu 2000 il ritardo dalla quota play out è salito a ben 6 punti, a otto giornate dalla conclusione del campionato. Per evitare la retrocessione, a questo punto, servirebbe veramente un’impresa, con un filotto di vittorie, perché i pareggi potrebbero non bastare più.

Sugli altri campi sono maturati due pareggi: 3 a 3 tra Tharros e Sant’Elena Quartu e 0 a 0 tra Frassinetti Elmas e San Marco.

[bing_translator]

Continua il testa a testa tra Samassi e Carbonia nel girone A del campionato di Promozione regionale. La capolista ha liquidato il Carloforte con un netto 3 a 0, mentre il Carbonia è andato molto al di là contro il Quartu 2000, superato con il larghissimo punteggio di 7 a 0 (reti di Daniele Contu 2, Momo Cosa 2, Alessandro Cosa, autore di Agus e Stefano Demontis). Sulle proporzioni del risultato ha inciso sicuramente la grande prestazione del Carbonia, ma ha avuto il suo peso anche la presenza nella squadra avversaria di tantissimi giovani, dopo le polemiche sviluppatesi in settimana a seguito dell’esonero del tecnico Tonio Madau.

Samassi e Carbonia restano divise da due punti, con un ampio margine di vantaggio sul Guspini Terralba (a 8 punti dal Samassi, a 6 dal Carbonia), impostosi oggi pure nettamente sulla Frassinetti Elmas per 3 a 0. Al quarto posto c’è il Seulo 2010, vittorioso per 2 a 1 sulla Tharros; al quinto l’Arbus, bloccato sullo 0 a 0 a Siliqua dalla squadra di Vittorio Corsini che s’è confermata in ottima salute.

Ancora una delusione per la Monteponi, bloccata sull’1 a 1 in casa nello scontro salvezza con la Villacidrese e sempre più malinconicamente all’ultimo posto in classifica. La strada è ancora lunga, il ritardo di due soli punti sul terzetto formato da Bari Sardo, Quartu 2000 e Villacidrese, ma d’ora in avanti non sarà più consentito sbagliare, soprattutto nei confronti diretti.

Sugli altri campi, il Selargius ha vinto 4 a 2 sul campo della San Marco, ad Assemini, e il Bari Sardo ha strappato tre punti preziosi in chiave salvezza, sul campo del Sant’Elena, a Quartu.

Momo Cosa.

[bing_translator]

Il Carbonia passa a Villacidro, 3 a 1, con reti di Daniele Contu e Marco Foddi (2) ed aumenta il vantaggio sul Samassi, sconfitto pesantemente ad Arbus, 1 a 4, portandolo da 1 a 4 punti, rendendo così più sicuro il suo primato in classifica, al di là del risultato che scaturirà dal recupero tra Samassi e Seulo 2010.

Il Carbonia inizia così alla grande il girone di ritorno e, a questo punto, diventa la squadra da battere nella corsa verso la promozione in Eccellenza regionale.

Alle spalle della squadra di Andrea Marongiu rialza la testa il Guspini Terralba, corsaro a Carloforte (2 a 1) e terzo a 6 punti dalla vetta, mentre alle sue spalle c’è il vuoto, in quanto le due squadre appaiate al quarto posto, Arbus e San Marco (vittoriosa 2 a 9 sul campo della Tharros), sono lontane ben 10 punti dalla capolista Carbonia. Un punto dietro c’è il Suelo 2010, fermato sul 2 a 2 sul campo del Sant’Elena.

La giornata è stata nerissima per la Monteponi, piegata di misura sul campo del fanalino di coda della classifica Barisardo, 0 a 1, ed ora terz’ultima con un solo punto di vantaggio sulla Villacidrese e 2 sul Barisardo.

Sugli altri campi, vittoria per 2 a 0 sia per il Selargius sul Quartu 2000, sia per il Siliqua (in grande crescita con Vittorio Corsini in panchina) sulla Frassinetti Elmas.

[bing_translator]

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Giuseppe Corona, vicecapocannoniere del campionato.

Il Carbonia difende il ritrovato primato in classifica (potrebbe essere provvisorio visto che il Samassi deve recuperare la partita non disputata sette giorni fa per le condizioni meteorologiche avverse contro il Seulo 2010) sul campo del Barisardo, fanalino di coda della classifica del girone A del campionato di Promozione regionale, giunto al giro di boa di metà stagione. Il tecnico Andrea Marongiu ha ritrovato domenica scorsa Giuseppe Corona (tornato subito al goal e vicecapocannoniere del campionato, nonostante sia stato costretto a saltare quattro partite dopo l’infortunio rimediato alla nona giornata sul campo della San Marco, ad Assemini, dove la squadra biancoblu ha perso per 1 a 0) e Stefano Demontis ed affronta l’impegno con il morale a mille, pienamente cosciente dei propri mezzi. La squadra è cresciuta con l’inserimento dei tre nuovi acquisti Alessandro Cosa, Elia Carboni e Daniele Guberti, e gioca un ottimo calcio, sicuramente non comune nella categoria.

Il Samassi ritorna in campo a Siliqua, contro un avversario che fino a qualche settimana fa sarebbe stato probabilmente vittima predestinata ma che sotto la guida di Vittorio Corsini è cresciuto parecchio e non va sottovalutato.

Le altre due squadre di vertice, Guspini Terralba ed Arbus, reduci da un periodo poco brillante che le ha allontanate dalle prime due posizioni della classifica occupate da Carbonia e Samassi, si affrontano nello scontro diretto ad Arbus.

Il Carloforte di Tony Poma ospita la Frassinetti Elmas di Virgilio Perra con la ferma determinazione di tornare al successo dopo il ko di Quartu, per riprendere così la sua marcia verso la salvezza.

Chi sta decisamente peggio è la Monteponi che rischia grosso a Seulo, contro la squadra dell’ex bomber rossoblu Chicco Trogu.

Completano il programma della 15ª giornata le partite Sant’Elena Quartu – San Marco Assemini, Tharros – Quartu 2000 e Villacidrese – Selargius.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la 15ª giornate del girone d’andata propone le seguenti partite:

Cortoghiana- Fermassenti, Atletico Narcao – Libertas Barumini, Europa 2008 Domusnovas – Sadali, Gergei – Atletico Villaperuccio, Gonnosfanadiga – Senorbì, Seui Arcueri – Villamassargia e Virtus Villamar – Andromeda.

Nel girone C del campionato di Seconda categoria, giunto alla seconda giornata del girone di ritorno, alle 15.00 si giocano le seguenti partite: Perdaxius – Acquacadda Nuxis, Santa Barbara Bacu Abis – Antiochense 2013, Musei – Atletico Masainas, Isola di Sant’Antioco – Gonnesa Calcio, Is Urigus – Iglesias e, infine, Santadi Calcio – Teulada.