17 May, 2021
HomePosts Tagged "Vittorio Corsini" (Page 2)

[bing_translator]

Terminata la pausa di Natale e fine anno, ritornano i campionati di calcio dilettantistici e la Promozione propone le partite della 13ª giornata del girone d’andata. La capolista Samassi difende il primato contro un avversario insidioso, la San Marco di Assemini, e il Carbonia, primo inseguitore a due punti di distanza, sul campo del Sant’Elena, a Quartu, cerca il colpo grosso per approfittare di un eventuale passo falso della prima rivale in classifica e ritornare al comando. La squadra di Andrea Marongiu ha il morale a mille per l’eccellente posizione di classifica con la quale ha chiuso il 2016 e, indirettamente, per le splendide vittorie ottenute dai suoi giovani nella Coppa Santa Barbara e nella Coppa Capodanno.

Scontro che promette spettacolo è quello tra Seulo 2010 (privo di Riccardo Milia, squalificato) e Guspini Terralba (reduce dalla bella prova fornita nell’amichevole di metà settimana con il Cagliari), mentre l’Arbus ospita un Quartu 2000 in crescita dopo il disastroso avvio di stagione.

La Monteponi è a un punto di svolta della stagione, fin qui assai negativa. A Siliqua, contro la squadra dell’ex Vittorio Corsini, in una sfida salvezza dall’esito incertissimo, si gioca probabilmente presente e futuro e, in caso di sconfitta, potrebbe finire in discussione la panchina di Franco Fiori, arrivato alcune settimane fa per sostituire Titti Podda.

Chi vive un periodo felicissimo e punta ad allungarlo ulteriormente è il Carloforte di Tony Poma, nel match casalingo con la Villacidrese. Una vittoria per il Carloforte costituirebbe un passo in avanti quasi decisivo nel cammino verso la salvezza.

Completano il programma della giornata, le partite Tharros-Selargius e Barisardo-Frassinetti Elmas.

La 13ª giornata di andata del girone B del campionato di Promozione regionale, propone le seguenti partite:

Cortoghiana-Atletico Villaperuccio, Andromeda-Villamassargia, Atletico Narcao-Guasila, Europa 2008 Domusnovas-Senorbì, Gergei-Sadali, Seui Arcueri-Libertas Barumini e Virtus Villamar-Fermassenti.

Il girone C del campionato di Seconda categoria, infine, iniziera’ il girone di ritorno domenica 15 gennaio, con le seguenti partite:

Teulada-Is Urigus, Iglesias-Isola di Sant’Antioco, Gonnesa-Musei, Atletico Masainas-Perdaxius, Acquacadda Nuxis-Santa Barbara Bacu Abis e, infine, Antiochense 2013-Santadi.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

Andrea Marongiu, allenatore del Carbonia.

 

 

[bing_translator]

Maurizio “Titti” Podda è il nuovo allenatore della Monteponi, una delle protagoniste del girone A del prossimo campionato di Promozione regionale. Il 51enne tecnico di Carbonia, lo scorso anno al Siliqua, subentra a Vittorio Corsini, il tecnico che ha guidato la squadra rossoblu al quarto posto nel finale della tormentata stagione scorsa che ha visto avvicendarsi sulla panchina ben tre tecnici: prima Giampaolo Murru, poi Alessandro Cuccu, quindi Vittorio Corsini.

La società guidata dal presidente Sandro Foti ha presentato domanda di ripescaggio in Eccellenza ed ha rivoluzionato l’organico. Sono ben sette, ad oggi, i nuovi arrivi: Gianluca Pittau, 21 anni, difensore; Raffaele Picciau, 29 anni, attaccante; William Amorati, 20 anni, attaccante; Michel Milia, 25 anni, centrocampista; Marco Aresu, 28 anni, centrocampista; Luigi Brandi, 29 anni, difensore; e, infine, Luca Concas, 19 anni, portiere.

Poche le conferme della rosa della stagione scorsa, tra i quali i difensori Davide Ballocco (1999), Riccardo Maccioni (1996), Claudio Di Meglio (1991); i centrocampisti Enrico Cotza (1988), Mattia Meloni (1996) e Mattia Foti (1994); l’attaccante Marco Foti (1986). Ritorna l’attaccante Danilo Loddo (1990), nell’ultimo scorcio di stagione al Carbonia,.

La preparazione inizierà il 18 agosto.

Titti Podda copia

[bing_translator]

S’infiamma la lotta per il secondo posto nel girone A del campionato di Promozione regionale. Hanno vinto Monteponi, Carbonia e Bosa, ha perso solo il Guspini Terralba, uscito sconfitto nel confronto diretto del Monteponi per 2 a 1, ed ora distanziato di quattro lunghezze, a tre giornate della conclusione del campionato, dalla coppia Monteponi-Bosa e di due dal Carbonia che ha piegato, come da pronostico, il Girasole, con il punteggio di due reti a zero. Il Bosa ha vinto di misura, 3 a 2, sul campo del Sant’Elena.

La capolista Orrolese, dimenticata l’amarezza dell’eliminazione dalla Coppa Italia ad opera del Carbonia, non ha avuto difficoltà a piegare l’Atletico Narcao con il netto punteggio di 4 a 0 ed ora è veramente a un passo dalla promozione diretta in Eccellenza regionale, avendo 6 punti di vantaggio a tre giornate dalla conclusione della stagione regolare.

E’ assai incerta anche la lotta per la salvezza, con il Carloforte vittorioso sul campo del Senorbì, per 1 a 0, ancora quart’ultimo tre punti dietro il Siliqua che ha avuto la meglio per 4 a 2 sul Quartu 2000. Il Carloforte, non ancora abbandonate le speranze di riagganciare il Siliqua e quindi la salvezza diretta, è praticamente certo di accedere ai play out in condizione di vantaggio sulla terz’ultima che non si sa se sarà il Girasole o l’Atletico Narcao, appaiate a quota 19 punti.

Sugli altri campi, vittorie esterne per la Frassinetti Elmas ad Arbus, 2 a 0, e per la Villacidrese a Oristano, con la Tharros, per 1 a 0.

Vittorio Corsini, allenatore della Monteponi.

Vittorio Corsini, allenatore della Monteponi.

 

[bing_translator]

Monteponi e Carbonia continuano la rincorsa al secondo posto che vale la qualificazione ai play off promozione, nel girone A del campionato di Promozione regionale, giunto alla quart’ultima giornata della stagione regolare. La squadra di Vittorio Corsini oggi ospita una diretta concorrente, il lanciatissimo Guspini Terralba, mentre il Carbonia di Andrea Marongiu se la vedrà con il Girasole, con il quale nel girone d’andata giocò due volte per effetto di una decisione del giudice sportivo e dopo aver perso la prima, alla seconda pareggiò senza goal.

La capolista Orrolese ospita l’Atletico Narcao e con una vittoria sarebbe virtualmente promossa in Eccellenza regionale. L’altra aspirante al secondo posto, il Bosa, finalista con il Carbonia della Coppa Italia (la finale è stata fissata per il 13 aprile sul campo del Centro di formazione federale di Sa Rodia, a Oristano), rischia non poco sul campo del Sant’Elena.

Completano il programma della giornata, le partite Senorbì-Carloforte, con la squadra tabarchina che ha l’occasione, con una vittoria, di compiere un sensibile passo avanti verso la salvezza; Arbus-Frassinetti Elmas, Siliqua-Quartu 2000 e Tharros-Villacidrese.

Nel girone A del campionato di Prima categoria, la capolista San Marco ha un impegno difficile sul campo del Sinnai Calcio a 11, mentre le prime inseguitrici, Vecchio Borgo Sant’Elia e Villamassargia, giocano rispettivamente sul campo dell’Halley Assemini e su quello del Decimo ’07. Derby a San Giovanni Suergiu, tra Fermassenti e Europa 2008 Domusnovas, mentre il Tratalias ospita il Villasor e l’Iglesias gioca a Villasimius. Completa il programma della giornata la partita Ferrini Quartu-Cus Cagliari. Riposa l’Uragano Pirri.
Pallone

[bing_translator]

Vittorio Corsini 3 copia

La sconfitta di misura (0 a 1) subita dalla vicecapolista Bosa sul campo del Guspini Terralba, riapre la lotta per il secondo posto nel girone A del campionato di Promozione, ora aperta a ben quattro squadre, racchiuse in due soli punti. Il Bosa, a questo punto in chiara flessione dopo una lunga serie positiva che l’aveva portata a mettere in discussione persino il primo posto dell’Orrolese, è stato raggiunto a quota 50 al secondo posto dalla Monteponi, impostasi con lo stesso punteggio di 1 a 0 sul campo del Carloforte. Per la Monteponi si tratta della quarta vittoria consecutiva dall’arrivo in panchina di Vittorio Corsini. A un punto dalla coppia Bosa-Monteponi c’è ora il Guspini Terralba che ha scavalcato il Carbonia, fermato sullo 0 a 0 sul campo del Quartu 2000. A quattro giornate dalla fine, sembra tagliata fuori dalla lotta per la seconda posizione, utile per l’accesso ai play off promozione, la Frassinetti Elmas, fermata oggi sul pari interno per 1 a 1 dalla Tharros.

L’Orrolese ha violato il campo del Girasole con il punteggio tennistico di 6 reti a 1 ed ha ipotecato la promozione diretta in Eccellenza. Il suo vantaggio, infatti, si è raddoppiato, passando da tre a sei punti, e a 360 minuti della conclusione della stagione regolare, sembra ormai incolmabile per tutte le avversarie.

Approfittando del ko del Girasole, superando il Senorbì per 3 a 0, l’Atletico Narcao ha agganciato il terz’ultimo posto, rilanciando prepotentemente le proprie ambizioni in prospettiva di accesso ai play out, ai quali accederanno la 13ª e la 14ª classificata.

Sugli altri campi, il Sant’Elena ha mostrato segnali di ripresa, espugnando il campo dell’Arbus, per 2 a 1, stesso punteggio con il quale la Villacidrese s’è imposta sul Siliqua.

Nel girone A del campionato di Prima categoria, la San Marco vincendo sul campo dell’Europa 2008 Domusnovas per 2 a 0, ha approfittato della giornata di riposo del Vecchio Borgo Sant’Elia per allungare in testa alla classifica, portando il suo vantaggio da 1 a 4 punti. E il Vecchio Borgo Sant’Elia è stato agganciato al secondo posto dal Villamassargia, vittorioso per 2 a 0 nel derby casalingo con il Tratalias, a quota 50. Un punto dietro c’è la Ferrini Quartu, vittoriosa per 3 a 1 sul campo del Villasor.

Sconfitte di misura, 3 a 2, per la Fermassenti sul campo del Cus Cagliari e per l’Iglesias, 0 a 1, in casa con l’Halley Assemini. Con lo stesso punteggio di 1 a 0, il Sinnai Calcio a 11 ha violato il campo del Villasimius. Pareggio, 1 a 1, infine, tra Uragano Pirri e Decimo ’07.

[bing_translator]

Pallone

Giornata con un solo pareggio, lo 0 a 0 tra Frassinetti Elmas e Carbonia, le squadre con la prima e la terza squadra del girone per numero di goal subiti, la nona del girone di ritorno del campionato di Promozione regionale, e ben cinque vittorie esterne su otto partite disputate. Hanno vinto la capolista Orrolese, 2 a 1 a Villacidro, e il Bosa, 2 a 0 a Narcao, prima e seconda divise da tre punti; ed ha vinto in trasferta anche la Monteponi, 2 a 1 a Girasole, alla seconda vittoria consecutiva dopo il ritorno in panchina di Vittorio Corsini, ed ora terza in classifica a pari punti con i cugini del Carbonia.

Ha vinto in trasferta anche il Siliqua di Titti Podda, 2 a 0 ad Arbus, mentre il Guspini Terralba ha fatto ancora meglio, violando il campo del Carloforte con il punteggio di 3 a 0. Le uniche due vittorie interne sono quelle conseguite con, l’identico punteggio di 2 a 0, dal Quartu 2000 sul Senorbì e dalla Tharros sul Sant’Elena.

Nel girone A del campionato di Promozione regionale, viaggiano a braccetto le due capolista San Marco e Vecchio Borgo Sant’Elia, arrivate a quota 50 punti, con risultati numericamente differenti: la San Marco ha travolto il Villasor in trasferta con il punteggio tennistico di 6 a 1, mentre il Vecchio Borgo Sant’Elia ha dovuto faticare parecchio per avere la meglio sul Tratalias, superato con il punteggio di 3 a 2. Il Villamassargia ha frenato la sua splendida rincorsa che l’ha portata al terzo posto, non andando al di là del 2 a 2 casalingo nel derby con la Fermassenti ed ora attardata dalla coppia di testa di quattro punti. Un punto più dietro, al quarto posto, c’è la Ferrini Quartu, impostasi per 1 a 0 sul campo dell’Uragano Pirri.

Netta sconfitta per l’Europa 2008 Domusnovas sul campo del Cus Cagliari, 0 a 3, e vittorie esterne con l’identico punteggio di 2 a 1 per il Decimo 2007 a Iglesias e per il Sinnai calcio a 11 ad Assemini. Ha riposato il Villasimius.

 

[bing_translator]

Gli ultimi risultati negativi (due punti nelle ultime tre giornate) hanno portato un nuovo cambio sulla panchina della Monteponi. Alessandro Cuccu, il tecnico subentrato a Giampaolo Murru alla vigilia della sesta giornata del girone d’andata, infatti, ha rinunciato all’incarico dopo il pari senza goal di Villacidro e la società guidata dal presidente Sandro Foti ha deciso di affidare la squadra alle mani esperte di Vittorio Corsini, all’ennesimo ritorno sulla panchina rossoblu, protagonista del trionfale ritorno in promozione di due anni fa ed esonerato lo scorso anno, nella parte finale del girone d’andata, dopo la prima sconfitta subita nel big match con la Ferrini di Cagliari e i successivi tre pareggi consecutivi maturati con l’Atletico Narcao in casa (3 a 3), a Orroli (2 a 2) e ancora in casa con il Serramanna (1 a 1).

Vittorio Corsini farà il suo esordio nel match casalingo con il Quartu 2000, una partita sulla carta abbordabile che potrebbe portare i tre punti necessari per riportare entusiasmo in tutto l’ambiente e rilanciare la squadra verso quella seconda posizione che porterebbe ai play-off promozione. L’ostacolo maggiore, in questa prospettiva, non sono tanto i sei punti dell’attuale ritardo sul Bosa (38 contro 44), ma la concorrenza di ben cinque squadre, se si esclude l’Orrolese, ancora favoritissima per la promozione diretta anche dopo gli ultimi pareggi con i tre punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice: i cugini del Carbonia sono al terzo posto con 40 punti, la Frassinetti Elmas al quarto con 39, la coppia Guspini Terralba – Sant’Elena Quartu un punti dietro con 37.

Vittorio Corsini 3 copia

 

Pallone

Il Carbonia cede in casa alla Frassinetti (1 a 3) e l’Atletico Narcao, corsaro a Pula (2 a 1, con goal di Borelli e Frau), riapre i giochi per la salvezza diretta a tre giornate dalla fine del girone A del girone A del campionato di Promozione regionale. Un mese fa, il 15 marzo, dopo la larga vittoria di Guspini (4 a 1) e la concomitante netta sconfitta interna dell’Atletico Narcao (0 a 4 con la Kosmoto Monastir), il Carbonia 8 punti di vantaggio sulla quart’ultima posizione, occupata dalla squadra di Damiano Bartoli, e la partita per la salvezza diretta sembrava cosa fatta a vantaggio della squadra di Maurizio Ollargiu. Sono bastate tre giornate, invece, per rimettere tutto in discussione. Il Carbonia ha pareggiato 2 a 2 sia in casa con l’Arbus sia a Quartu con il Sant’Elena e ieri ha perso 3 a 1 con la Frassinetti, mentre l’Atletico Narcao ha fatto filotto con un triplice 2 a 1, prima a San Vito, poi in casa con il Progetto Sant’Elia e ieri a Pula. Ora le due squadre sulcitane si giocheranno tutto nelle ultime tre giornate, nelle quali il Carbonia dovrà cercare di difendere l’ultimo punticino si vantaggio che gli è rimasto. Sulla carta il calendario è dalla parte dell’Atletico Narcao che giocherà in casa con la Monteponi Iglesias, a Guspini e, infine, in casa con il Sant’Elena; il Carbonia, da parte sua, giocherà a Siliqua, in casa con la capolista Kosmoto Monastir che, superando di misura l’Arbus (1 a 0) ha riconquistato la vetta proprio ieri, agganciando la Ferrini fermata sul 2 a 2 a Iglesias, e, infine, sul campo del Girasole.

La rimonta dell’Atletico Narcao e, soprattutto, l’impresa di ieri a Pula, ha ricacciato in piena corsa play out anche lo stesso Pula (31 punti) e non esclude il Guspini (32), che pure ieri ha travolto il Girasole per 4 a 1. Il Pula è atteso da due trasferte, a Orroli e ad Arbus, tra le quali si inserisce la partita interna più abbordabile con il Serramanna. Il Guspini, da parte sua, giocherà sul campo della Ferrini, in casa con l’Atletico Narcao e a Orroli.

Ricordiamo che la formula dei playout prevede che la 13ª e 14ª classificata di ciascuno dei due gironi si affronteranno in un gara di playout per la permanenza nel campionato di Promozione. La gara di playout, per la permanenza nel campionato di Promozione, non verrà disputata se la differenza punti tra la 13ª e la 14ª classificata sarà uguale o superiore a 10 (dieci). In questo caso retrocederà direttamente nel campionato di Prima Categoria la 14ª classificata. Gara unica in casa della 13ª classificata 13ª girone A contro 14ª girone A 13ª girone B contro 14ª girone B. Le squadre perdenti retrocederanno nel campionato di Prima Categoria. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo parità retrocederà nel campionato di Prima Categoria la squadra peggio piazzata al termine del campionato.

La Monteponi, con Alessandro Cuccu in panchina al posto dell’esonerato Maurizio Erbì (è il terzo esonero dopo quelli di Vittorio Corsini e Graziano Milia) ha rimontato due goal in casa alla capolista Ferrini, con Ferraro e Piras, in goal al 36′ e al 48′ del secondo tempo.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, è testa a testa tra Serbì e Villacidrese, appaiate in testa con 58 punti, dopo il pari della prima a Siurgus Donigala con l’Andromeda (2 a 2), raggiunto al 90′ e la chiara vittoria della seconda sul Tratalias (2 a 0). La formula del campionato prevede una promozione diretta e un play off per la seconda classificata di ciascuno dei quattro gironi ammesse alla “Coppa Prima Categoria”. La graduatoria finale della “Coppa Prima Categoria” corrisponderà alla graduatoria ripescaggi per l’ammissione al campionato di Promozione. 1° turno (gara unica in campo neutro): gara-1) 2ª girone A contro 2ª girone B gara-2) 2ª girone C contro 2ª girone D Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo parità si batteranno i calci di rigore secondo la normativa vigente. 2° turno (gara unica in campo neutro): gara-3) vincente gara-1 contro vincente gara-2 gara-4) perdente gara-1 contro perdente gara-2. Se i tempi regolamentari dovessero terminare in parità, verranno disputati due tempi supplementari da 15’ ciascuno. Persistendo parità si batteranno i calci di rigore secondo la normativa vigente. La gara-3 oltre a determinare la vincitrice della “Coppa Prima Categoria” stabilirà la prima e la seconda posizione nella graduatoria dei ripescaggi, per l’ammissione al campionato di Promozione; la gara-4 determinerà la terza e la quarta posizione nella stessa graduatoria.

Ieri il Carloforte ha violato il campo della Fermassenti con il punteggio di 3 a 1, rafforzando il suo terzo posto sulla Libertas Barumini, fermata sul 2 a 2 sul campo dell’Halley ad Assemini e sul Real Villanovatulo che ha battuto nettamente il Sant’Antioco per 4 a 1, distanziate di quattro punti. Vittoria esterna per l’Iglesias a Gonnosfanadiga (2 a 1) e nuove speranze di riaggancio al Seui Arcueri, battuto 5 a 1 a Sadali ed ora distante 3 punti al quart’ultimo posto, e al Tratalias, lontano 4 punti. Netta vittoria anche per il Gonnesa a Escalaplano, 4 a 2,

 

 

Inizia il girone di ritorno e sulla panchina della Monteponi fa il suo esordio il nuovo tecnico Graziano Milia, chiamato al posto dell’esonerato Vittorio Corsini dopo il sofferto pari interno con il Serramanna. Contro l’Arbus, al Monteponi (dirige Alessando Ventuleddu di Sassari, assistenti di linea Giacomo Sanna e Filippo Olla di Cagliari), la squadra rossoblù non può fallire l’appuntamento con la vittoria che manca da quattro giornate (tre pari e una sconfitta sono costati ai rossoblù il primo posto e, conseguentemente, hanno portato al cambio in panchina).

Giornata importante anche per il Carbonia che, dopo essere tornato alla vittoria contro il Girasole (superato per 2 a 0 con un uomo in meno per quasi tuta la partita), cerca una nuova vittoria nel confronto casalingo con il San Vito, diretta concorrente nella lotta per la salvezza (arbitro Michele Siro Ibba di Cagliari, assistenti di linea Marco Navarra di Carbonia e Francesco Meloni di Cagliari). Calendario e classifica alla mano, altri tre punti potrebbero portare i biancoblù a +6 sulla terz’ultima posizione, considerato che a – 3 oggi, oltre al San Vito, c’è il Progetto Sant’Elia che è atteso da un confronto casalingo durissimo, contro la neo capolista Kosmoto Monastir, che ha appena agganciato in vetta la Ferrini, battuta domenica scorsa a Siliqua.

Trasferta sulla carta proibitiva per l’Atletico Narcao sul campo del Siliqua (arbitro Eleonora Pili di Cagliari, assistenti di linea Francesco Serusi di Oristano e Luigi Satta di Cagliari).

Completano il programma della giornata le partite Girasole – Ferrini Cagliari, Sant’Elena Quartu – Orrolese, Guspini – Serramanna, Pula – Frassinetti Elmas.

Nel girone B del campionato di Prima categoria, la capolista Villacidrese ospita l’Iglesias, mentre il Senorbì, primo inseguitore, è di scena a Gonnesa. Il Carloforte gioca sul campo dlel’Halley Assemini, il Sant’Antioco a Sadali, il Tratalias ospita il Seui Arcueri, la Fermassenti gioca a Gonnosfanadiga. Completano il programma della prima giornata di ritorno le partite Andromeda – Real Villanovatulo ed Escalaplano – Libertas Barumini.

Graziano Milia 3 copia

 

Graziano Milia 3 copia

La prima sconfitta subita nel big match con la Ferrini di Cagliari e i successivi tre pareggi consecutivi maturati con l’Atletico Narcao in casa (3 a 3), a Orroli (2 a 2) e ancora in casa con il Serramanna (1 a 1), sono costati alla Monteponi il primato in classifica e, conseguentemente, la panchina a Vittorio Corsini, il tecnico che non più tardi di otto mesi fa aveva riportato la squadra rossoblù in Promozione regionale vincendo trionfalmente il campionato di Prima categoria. La società guidata dal presidente Sandro Foti al termine del sofferto pari casalingo con il Serramanna, ha esonerato il tecnico, sostituendolo con Graziano Milia, al ritorno alla Monteponi dopo l’esperienza di quattro anni fa.

Il tecnico di Sant’Antioco ha già diretto due allenamenti in preparazione dell’esordio, in programma domenica pomeriggio allo stadio Monteponi, contro l’Arbus. In questo momento difficile, il primo dopo una stagione e mezza di successi, la squadra probabilmente più che di nuovi contenuti tecnici ha bisogno di una scossa sul piano psicologico e il nuovo tecnico sta lavorando molto in questa direzione.

I numeri, inoltre, dicono che la Monteponi ha una notevole potenzialità offensiva, con 35 reti messe a segno in 15 partite (è nettamente il miglior attacco del girone), ma anche un’evidente fragilità difensiva, con 24 reti al passivo (solo Progetto Sant’Elia, 33; Atletico Narcao, 30; Guspini, 26 e Serramanna, 25, hanno fatto peggio).

Il campionato ha fin qui espresso precisi valori, con quattro squadre in lotta per il primato: le due capolista Ferrini Cagliari e Kosmoto Monastir (32 punti a testa) e le due inseguitrici Monteponi e Siliqua, appaiate al terzo posto, distanziate di tre punti, a quota 30. Lo spazio e il tempo per riprendere il cammino vincente interrotto un mese fa ci sono e Graziano Milia cercherà di regalare alla dirigenza che lo ha scelto e alla tifoseria rossoblù una nuova gioia con la seconda promozione consecutiva.