5 December, 2022
HomePosts Tagged "Vincenzo Bellini" (Page 2)

[bing_translator]

Sarà un’edizione sotto il segno della Luna, quella che la prossima estate vedrà il festival Dromos soffiare su ventuno candeline. “Casta Diva” è il titolo scelto per caratterizzare l’appuntamento previsto nel consueto periodo da fine luglio a metà agosto tra Oristano e una decina di centri della sua provincia: un titolo preso in prestito dalla celeberrima aria della “Norma” di Vincenzo Bellini, una preghiera che la protagonista dell’opera eleva alla Luna, la “Casta Diva”, appunto.

Lo spunto è offerto dalla ricorrenza del cinquantenario del primo sbarco sul nostro satellite: era, infatti, il 20 luglio del 1969 quando l’astronauta Neil Armstrong mise piede sul suolo lunare nell’ambito della missione Apollo 11, avverando un sogno coltivato dall’uomo per millenni.

Ma il 1969 ha segnato indelebilmente anche la storia della musica: “tra il 15 e il 18 agosto di quello stesso anno . scrive il critico d’arte Ivo Serafino Fenu – a Woodstock, fu il mondo della musica rock a toccare la luna”, in quello che è universalmente riconosciuto come “l’evento simbolo e l’apice della generazione del flower power”. Un evento in parte offuscato, quattro mesi dopo, dell’Altamont Free Concert, una sorta di Woodstock sulla West Coast, che col suo violento epilogo “segnò, per quella generazione, ‘la fine delle illusioni’, divenendo il simbolo delle numerose utopie e delle altrettanto numerose cadute contro le quali si scontrarono i giovani di allora, alla ricerca di una luna conquistata e subito perduta.”

Mezzo secolo dopo, e in continuità ideale con la precedente edizione del festival, dedicata al Sessantotto, Dromos renderà omaggio a quella memorabile annata con la consueta formula itinerante a base di musica, spaziando tra i generi, dal jazz alle musiche del mondo, ma non senza l’immancabile spazio per mostre, incontri, proiezioni di film ed altri appuntamenti.  

Un ricco cartellone che vivrà il suo preludio il 18 luglio a Fordongianus con il concerto degli Snarky Puppy nel suggestivo scenario delle antiche terme romane, unica tappa sarda del tour italiano all’insegna del loro nuovo disco, “Immigrance”, freschissimo di stampa (è uscito il 15 marzo). E per Michael League, bassista e leader fondatore (nel 2003) del collettivo newyorkese, sarà un ritorno nel paesino del Barigadu un anno dopo la bellissima esibizione dell’estate scorsa alla testa, in quel caso, del gruppo Bokanté, l’altra formazione di cui è artefice.

[bing_translator]

E’ stata inaugurata questa mattina, nel tratto stradale compreso nella nuova lottizzazione di iniziativa pubblica denominata “Via Brigata Sassari-Via Balilla-Via Deffenu”, una nuova via in memoria di Antonino Saglimbene. Erano presenti il sindaco Paola Massidda, il vicesindaco Gian Luca Lai, l’assessore dei Servizi sociali Loredana La Barbera, il direttore dell’Unità Operativa di Medicina Trasfusionale della ASSL di Carbonia Angelo Zuccarelli, due figli ed un nipote.

Dopo la scopertura della targa che segnala la nuova via, è intervenuto il parroco di San Ponziano don Andrea Zucca, che ha benedetto la stessa e tutti i presenti.

«Si tratta di un giusto e meritato riconoscimento per una personalità che si è contraddistinta per il suo lodevole impegno verso il prossimo e per aver promosso una lunga serie di iniziative di utilità sociale che hanno dato lustro alla nostra città», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Antonino Saglimbene nacque nel 1908 a Lercara Friddi, in provincia di Palermo. Si trasferì a Carbonia nel 1945 per lavorare nella miniera di Serbariu. Nel 1952 fu tra i fondatori della sezione AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) di Carbonia e tra i promotori dell’istituzione, presso l’ospedale Sirai, dell’emoteca per la raccolta del sangue e del Centro trasfusionale, che hanno consentito di far fronte nel corso degli anni all’emergenza e all’alto fabbisogno di sangue proveniente dalla nostra struttura ospedaliera.

Nel 1967 egli fu uno dei pionieri della sezione Ex Combattenti, istituita al fine di non dimenticare e onorare tutti coloro che sono morti o hanno combattuto per la patria e per la libertà.

Il 2 giugno del 1969 il presidente della Repubblica Italiana Giuseppe Saragat, in considerazione di particolari benemerenze, con decreto conferì ad Antonino Saglimbene l’onorificenza di Cavaliere, con iscrizione nell’elenco dei Cavalieri nazionali.

Il 24 maggio del 1976 il comandante del Distretto Militare di Cagliari concesse ad Antonino Saglimbene la Croce al Merito di Guerra.

Il 2 giugno del 1976, il presidente della Repubblica Italiana Giovanni Leone gli conferì l’onorificenza di Ufficiale, con iscrizione nell’elenco degli Ufficiali nazionali.

Nel 1979 Antonino Saglimbene fu il principale artefice della nascita della banda musicale Vincenzo Bellini – istituita ufficialmente con delibera del Consiglio comunale del 28 Luglio 1982 – un vero e proprio fiore all’occhiello della città di Carbonia per la sua longevità e per la sua capacità di accompagnare con successo i principali appuntamenti istituzionali cittadini.

Il 9 ottobre del 1984 il presidente della Repubblica Sandro Pertini gli attribuì il diploma d’onore al combattente per la Libertà d’Italia (1943-1945).

Antonino Saglimbene ci lasciò il 28 settembre del 1992. Di lui resterà un fulgido esempio di umanità, spirito di solidarietà e dedizione verso il prossimo.

A breve pubblicheremo l’intervento del sindaco Paola Massidda, quello di Nino Mistretta, collaboratore di Antonino Saglimbene nella creazione della banda musicale Vincenzo Bellini e, infine, la benedizione di don Andrea Zucca.

 

[bing_translator]

Questa mattina, nella Giornata del Ricordo, l’Amministrazione comunale di Carbonia ha commemorato le vittime delle foibe, scomparse a seguito di una serie di eccidi perpetrati durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale dai partigiani jugoslavi e dell’OZNA ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia.

E’ stato un momento di riflessione a cui hanno preso parte cittadini, associazioni, autorità civili, politiche e religiose per ricordare una delle pagine più tristi della nostra storia.

Particolarmente toccante è stata l’esecuzione del brano “Il Silenzio”, il suono della tromba eseguito impeccabilmente dalla Banda musicale cittadina “Vincenzo Bellini”.

In serata pubblicheremo il video dell’intera cerimonia.

    

[bing_translator]

Domenica 10 febbraio l’Amministrazione comunale di Carbonia commemorerà le vittime delle foibe, scomparse a seguito di una serie di eccidi perpetrati durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale dai partigiani jugoslavi e dell’OZNA ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia.

«“Il Giorno del Ricordo” rappresenta un importante momento di riflessione per non dimenticare migliaia di italiani trucidati ed infoibati nelle cavità carsiche del Friuli e dell’Istria. Migliaia di cittadini innocenti, ammazzati dai partigiani di Tito per la sola ragione di essere italiani residenti nelle zone di confine. È nostro dovere ricordare ed acquisire consapevolezza sui fatti tragici che hanno colpito i nostri connazionali», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Il primo cittadino di Carbonia deporrà, alle ore 11.00, una corona d’alloro presso la stele situata nel Parco dei Martiri delle Foibe. Una cerimonia che sarà accompagnata dalla presenza di cittadini, consiglieri, assessori, istituzioni e dal “Silenzio” eseguito dalla tromba della Banda Vincenzo Bellini di Carbonia.

[bing_translator]

Nell’ambito dei festeggiamenti per l’80° compleanno della città di Carbonia, sabato sera, alle ore 19.00 al Teatro Centrale, si terrà il concerto della Banda musicale Vincenzo Bellini di Carbonia e del trio composto da Matteo Scano, Fabio Bellia e Andrea Tuveri. L’evento è organizzato con il patrocinio del comune di Carbonia.
Sul palco si esibirà la banda cittadina, diretta dal Maestro Caterina Casula. Insieme a loro ci saranno Matteo Scano, un musicista di Carbonia che da tempo si sta distinguendo al di là dei confini nazionali, dimostrando che, con la qualità, la tenacia e lo spirito di sacrificio è possibile raggiungere risultati importanti anche in settori competitivi come quello della musica. Al suo fianco altri due musicisti di Carbonia, Fabio Bellia ed Andrea Tuveri.
L’appuntamento di domani, con ingresso gratuito, prevede la seguente scaletta:

Prima parte

Matteo Scano Trio

Pianoforte: Matteo Scano

Basso: Fabio Bellia

Batteria: Andrea Tuveri

Intermezzo

Matteo Scano Trio

(Original compositions)

Banda musicale Vincenzo Bellini

Seconda parte

Banda musicale Vincenzo Bellini

The last of the Mohicans

Trevor Jones, arr. Frank Bernaerts

The complete Harry Potter

Arr. Jerry Brubaker

The Mission

Ennio Morricone, arr. Stephen Roberts

Pirates of the Caribbean: at world’s end

Hans Zimmer, arr. Ted Ricketts

[bing_translator]

Continuano senza soluzione di continuità le iniziative programmate dall’Amministrazione Comunale per festeggiare l’80° compleanno della città di Carbonia.

Domani, domenica 9 dicembre, a partire dalle ore 17.30, nel Teatro di Bacu Abis suonerà la musica della nostra banda cittadina Vincenzo Bellini, accompagnata dal mimo Giovanni Free e da un bellissimo spettacolo magistralmente organizzato dalle compagnie La Cernita e Fueddu e Gestu.

Ecco il programma completo della serata:

Ore 17.30 #intrecci_musica&teatro
con la Banda Musicale Vincenzo Bellini di Carbonia ed il Mimo Giovanni Free;
Ore 18.00 “Cammina… cammina… Lucertolina”
Da una fiaba di Maria Lai e Giuseppina Cuccu
Compagnia Fueddu e gestu

[bing_translator]

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10218133510357184/

     

Il sindaco Paola Massidda, l’assessore della Cultura Sabrina Sabiu ed il presidente della II commissione Marco Serafini, hanno presentato stamane il programma degli eventi organizzati per celebrare l’80° anniversario della città di Carbonia, ampio e articolato, coniugato con le numerose manifestazioni previste nell’ambito della festività religiosa del Natale.

Nel programma spiccano il ritorno in città, dopo ben 18 anni di assenza, della rassegna di cinema e fumetti “Nuvole parlanti”; l’inaugurazione del Master universitario di Alta Formazione in Architettura del Paesaggio; l’inaugurazione di un nuovo tratto del Cammino Minerario di Santa Barbara; la premiazione degli sportivi e degli studenti più meritevoli; la conferenza della Rotta Culturale Atrium (Architecture of Totalitarian Regimes of the XX Century in Europe’s Urban Memory); la mostra fotografica di “Campagna Amica” con racconti sulla “Carbonia agricola”; il concerto musicale della banda cittadina Vincenzo Bellini; le numerose mostre sull’architettura della città; i gemellaggi con le città minerarie di Oberhausen e Behren Lès Forbach; gli eventi dedicati allo show cooking in piazza Roma con la degustazione dei piatti tipici delle zone di provenienza dei primi minatori giunti in città.

Alla conferenza stampa erano presenti anche il rappresentante del Centro Servizi Culturali Carbonia Iglesias Andrea Contu, la referente della Cooperativa Sistema Museo Cinzia Granella, il presidente dei Lionc Mario Porcu, e rappresentanti della Pro Loco e di tutte le associazioni che, a vario titolo, sono coinvolte nelle iniziative previste per l’80° compleanno della città.

Vediamo uno stralcio degli interventi del sindaco, Paola Massidda, e dell’assessore della Cultura, Sabrina Sabiu.

[bing_translator]

Domani, mercoledì 5 dicembre, alle ore 10.30, nella sala riunioni della Torre Civica si terrà la conferenza stampa di presentazione degli eventi inseriti nel cartellone, tra cui spicca il ritorno in città, dopo ben 18 anni di assenza, della rassegna di cinema e fumetti “Nuvole parlanti”; l’inaugurazione del Master universitario di Alta Formazione in Architettura del Paesaggio; l’inaugurazione di un nuovo tratto del Cammino Minerario di Santa Barbara; la premiazione degli sportivi e degli studenti più meritevoli; la conferenza della Rotta Culturale Atrium (Architecture of Totalitarian Regimes of the XX Century in Europe’s Urban Memory); la mostra fotografica di “Campagna Amica” con racconti sulla “Carbonia agricola”; il concerto musicale della banda cittadina Vincenzo Bellini; le numerose mostre sull’architettura della città; i gemellaggi con le città minerarie di Oberhausen e Behren Lès Forbach; gli eventi dedicati allo show cooking in piazza Roma con la degustazione dei piatti tipici delle zone di provenienza dei primi minatori giunti in città.

Alla conferenza stampa saranno presenti il sindaco Paola Massidda, l’assessore della Cultura Sabrina Sabiu, il direttore del Centro Servizi Culturali Carbonia Iglesias Paolo Serra, i referenti della Cooperativa Sistema Museo e della Pro Loco e tutti gli organizzatori ed i partecipanti a vario titolo coinvolti nelle iniziative previste per l’80° compleanno della città.

[bing_translator]

Il comune di Carbonia ha reso noto oggi il programma dei festeggiamenti per l’80° compleanno della città che si presenta ampio ed articolato e si coniuga con le numerose manifestazioni previste nell’ambito della festività religiosa del Natale.

«Un concentrato di iniziative culturali, artistiche, musicali e ludiche attraverso cui ripercorreremo la storia di Carbonia e dei suoi pionieri, con uno sguardo rivolto al presente, che si focalizza sul futuro di una città che vanta un immenso patrimonio, volano per lo sviluppo turistico-culturale dell’intero territorio», ha spiegato l’assessore della Cultura Sabrina Sabiu.

Di seguito pubblichiamo la locandina degli eventi inseriti nell’ambito del compleanno di Carbonia, tra cui spicca il ritorno in città, dopo ben 18 anni di assenza, della rassegna di cinema e fumetti “Nuvole parlanti”; l’inaugurazione del Master universitario di Alta Formazione in Architettura del Paesaggio; l’inaugurazione di un nuovo tratto del Cammino Minerario di Santa Barbara; la premiazione degli sportivi e degli studenti più meritevoli; la conferenza della Rotta Culturale Atrium (Architecture of Totalitarian Regimes of the XX Century in Europe’s Urban Memory); la mostra fotografica di “Campagna Amica” con racconti sulla “Carbonia agricola”; il concerto musicale della banda cittadina Vincenzo Bellini; le numerose mostre sull’architettura della città; i gemellaggi con le città minerarie di Oberhausen e Behren Lès Forbach; gli eventi dedicati allo show cooking in piazza Roma con la degustazione dei piatti tipici delle zone di provenienza dei primi minatori giunti in città.

I dettagli degli eventi verranno presentati mercoledì 5 dicembre, alle ore 10.30, nel corso di una conferenza stampa che si terrà nella sala riunioni della Torre Civica.

[bing_translator]

Da lunedì 10 settembre è in corso di svolgimento, a Carbonia, la Festa Patronale della Parrocchia Beata Vergine Addolorata, nel cuore del quartiere di Rosmarino. L’evento è stato organizzato con il patrocinio ed il contributo economico del comune di Carbonia. «Si tratta di una bellissima iniziativa che ogni anno dà appuntamento a centinaia di nostri concittadini per commemorare la Beata Vergine Addolorata con una serie di festeggiamenti civili e religiosi organizzati da una delle principali parrocchie cittadine, punto di ritrovo, aggregazione e socializzazione di un’ampia comunità di fedeli», ha detto il sindaco Paola Massidda.

Il ricco programma della Festa Patronale prevede eventi civili e religiosi:

Alle 17.30 concelebrazione solenne presieduta da don Salvatorangelo Manca. A seguire la processione, che si snoderà nel seguente percorso stradale: via Liguria, via Gobetti, via Lazio, via Satta, via Trexenta, via Messina, via Abruzzi, via Lombardia, via D’Annunzio e rientro in Chiesa. La processione sarà accompagnata dalla musica della Banda Vincenzo Bellini di Carbonia. Sfileranno alcuni gruppi folk e i Tamburini di Iglesias. Dalle ore 20.00 sarà operativo il punto di ristoro e i bambini potranno dilettarsi con i giochi gonfiabili. Alle 21.30, si terrà il concerto del gruppo “Tribù Mediterranea”.

Lunedì 17 settembre, alle ore 19.00, si svolgerà la Santa Messa per i defunti e benefattori, con cui si chiuderà la settimana di festeggiamenti patronali in onore della Beata Vergine Addolorata.

Al fine di consentire lo svolgimento in sicurezza dell’intera manifestazione, anche oggi, dalle ore 18.30 fino all’una di domani mattina, è stata disposta la chiusura del traffico veicolare in via Liguria, nel tratto compreso tra via Lombardia e via Umbria (piazza Marinai d’Italia ex piazza Cagliari) e della via D’Annunzio, nel tratto compreso tra via Messina e via Liguria.

Oggi, in concomitanza con il passaggio della processione religiosa, sarà chiuso il traffico in via Liguria, via Gobetti, via Lazio, via Satta, via Trexenta, via Messina, via Abruzzi, via Lombardia, via D’Annunzio, via Liguria.