13 June, 2024
HomePosts Tagged "Laura Cappelli" (Page 2)

I 22 sindaci dei Comuni del Sulcis Iglesiente che non hanno partecipato alla conferenza socio sanitaria convocata dal direttore generale della ASL Sulcis Iglesiente, Giuliana Campus, e svoltasi venerdì 28 luglio nella sede dell’ARES Sardegna, a Cagliari (era presente solo Debora Porrà, sindaca del comune di Villamassargia), hanno chiesto allo stesso direttore generale della ASL Sulcis Iglesiente Giuliana Campus e al direttore generale di ARES Sardegna Annamaria Tommasella, una nuova convocazione della stessa conferenza socio sanitaria presso la sede della Direzione Generale Carbonia.

«La tematica è ritenuta particolarmente importante e sentita da parte di ognuno dei 22 Sindaci, rappresentanti di un territorio che continua a non avere una struttura adeguata a soddisfare le esigenze della sanità del luogo – si legge nella nota di richiesta di convocazione -. La scelta dell’ubicazione di un nuovo presidio ospedaliero è particolarmente delicata dovendo rispettare determinati requisiti nonché tener conto di un territorio esteso e frastagliato, che coinvolge circa 120.000 abitanti. La scelta è strategica e, pertanto, deve essere attentamente ponderata. Così come accade per qualsiasi altro territorio, quello del Sulcis Iglesiente ha necessità di essere preso in considerazione anche dal punto di vista dell’immagine e delle modalità di interazione da parte degli interlocutori Regionali di qualsivoglia natura.»

I 22 Sindaci (Laura Cappelli – Buggerru, Claudia Mura – Calasetta, Pietro Morittu – Carbonia, Stefano Rombi – Carloforte, Isangela Mascia – Domusnovas, Paolo Sanna – Fluminimaggiore, Andrea Pisanu – Giba, Pietro Cocco – Gonnesa, Mauro Usai – Iglesias, Gian Luca Pittoni – Masainas, Sasha Sais – Musei, Antonello Cani – Narcao, Romeo Ghilleri – Nuxis, Gianluigi Loru – Perdaxius, Mariano Cogotti – Piscinas, Ignazio Atzori – Portoscuso, Elvira Usai – San Giovanni Suergiu, Massimo Impera – Santadi, Ignazio Locci – Sant’Antioco, Maria Teresa Diana – Sant’Anna Arresi, Emanuele Pes – Tratalias, Marcellino Piras – Villaperuccio) hanno chiesto, pertanto, che la riunione relativa alla realizzazione di un nuovo presidio ospedaliero territoriale nel Sulcis Iglesiente, abbia luogo nel territorio in cui esso dovrà essere costruito, anche alla luce delle molteplici richieste di presenza fisica dell’assessore di competenza e alla stessa è stato invitato a partecipare, presso la sede della Direzione ASL di Carbonia, l’assessore regionale della Sanità, Carlo Doria.

Dopo l’ingresso dei comuni di Villamassargia e Fluminimaggiore, anche il comune di Buggerru entra a far parte dell’assemblea del Consorzio Ausi di Iglesias.
Laura Cappelli sindaca di Buggerru: «L’amministrazione comunale di Buggerru è orgogliosa di essere riuscita ad entrare e far parte del Consorzio Ausi, il quale rappresenta non solo per i Comuni aderenti, ma per tutto il territorio, un’occasione di sviluppo culturale attraverso le varie attività proposte. Siamo certi che solo attraverso la condivisione di progetti e proposte si possa portare avanti il rilancio del territorio»

Mauro Usai, presidente del Consorzio Ausi: «Con l’adesione del comune di Buggerru il Consorzio Ausi prosegue nell’intento di coinvolgere le amministrazioni locali nella sua attività di formazione così da potenziare e ramificare sul territorio l’offerta che potrà dunque avvalersi di maggiori iniziative rivolte ai giovani del Sud Sardegna che intraprendono la carriera universitaria. Il comune di Buggerru, così come quello di Villamassargia e Fluminimaggiore rappresenta un tassello importante della storia mineraria del Sulcis Iglesiente tale da fornire un contributo certamente di alto profilo nei settori di studio, ricerca e naturalmente formazione. Ringrazio, dunque, la sindaca Laura Cappelliaggiunge Mauro Usaicon l’auspicio che in questo percorso possano presto confluire le forze di ulteriori amministrazioni locali della nostra Provincia dove, purtroppo, il numero dei ragazzi che abbandona gli studi è in costante crescita ed il 26% – in età compresa fra i 15 e 29 anni – (in base agli ultimi dati diffusi da Save the children) non lavora, non studia e non risulta essere in un percorso di formazione».

Prosegue, intanto, l’attività all’interno del Consorzio Ausi in collaborazione con l’università degli studi di Cagliari. «Grazie alla presenza di un laboratorio analisi di alta tecnologia che resta a disposizione dei borsisti e non solo spiega Mauro Usai -. Mentre stanno per ripartire i Master di architettura e paesaggio in collaborazione col Dipartimento di architettura Dicaar di Cagliari. Infine una serie di nuove iniziative pronte a decollare che potrebbero fornire un contributo importante al settore ambientale e dell’energia.»

L’urlo di dolore misto a rabbia del Sulcis Iglesiente per il continuo impoverimento del servizio sanitario pubblico, arrivato qualche giorno fa fino alla chiusura del Pronto Soccorso dell’ospedale CTO di Iglesias e alla condizione ormai prossima al collasso del Pronto Soccorso dell’ospedale Sirai di Carbonia, per la mancanza di medici, è arrivato questa mattina davanti a Villa Devoto, sede della Giunta regionale, a Cagliari. Alcune centinaia di persone hanno risposto alla mobilitazione proclamata dalle organizzazioni sindacali territoriali CGIL, CISL e UIL, alla quale hanno aderito anche l’Unione sindacale di base, la Rete Sarda per la Difesa della Sanità Pubblica e la ConsultAnzianIglesias. Presenti il sindaco di Iglesias Mauro Usai con alcuni assessori ed il presidente del Consiglio comunale Daniele Reginali, i sindaci di Carbonia Pietro Morittu e di Buggerru Laura Cappelli, Paola Liscia consigliera del comune di Fluminimaggiore con delega alla Sanità, il consigliere comunale di Carloforte Pierangelo Rombi, la consigliera regionale Carla Cuccu.

La prima rivendicazione urlata alla Giunta regionale, con richiesta di incontro con il presidente Christian Solinas (non corrisposta), è stata quella della riapertura immediata del Pronto Soccorso dell’ospedale CTO, ma sono state poi elencate tutte le principali emergenze di un sistema sanitario pubblico che fa acqua da tutte le parti e si presenta in continuo, apparentemente inarrestabile decadimento.

E’ poi intervenuto il sindaco di Iglesias, Mauro Usai, che in quasi un quarto d’ora ha sintetizzato la piattaforma rivendicativa del territorio, tesa ad avere un adeguamento della pianta organica per la riapertura dei servizi chiusi ed il consolidamento di quelli da tempo in sofferenza, ed ha spaziato sulle grandi tematiche che vanno anche al di là delle emergenze territoriali, legate ad un ormai inaccettabile mantenimento del numero chiuso per l’accesso alla Facoltà di Medicina e a criteri inseriti nei bandi di concorso che consentono ai vincitori di scegliere la destinazione che, quasi sempre, penalizza il territorio del Sulcis Iglesiente a vantaggio dei Comuni capoluogo, Cagliari e Sassari, che si ritrovano con un’abbondanza di professionisti, anche superiori alle reali necessità.

Uno degli interventi, quello di Salvatore Cappai, ha rimarcato la modesta presenza di amministratori comunali e la necessità di una maggiore unità su tematiche così importanti quali sono quelle legate al sistema sanitario pubblico.

Intorno alle 11.30, vista la prolungata attesa dell’incontro richiesto ai rappresentanti della Giunta, molti hanno lasciato Villa Devoto ma intorno a mezzogiorno una delegazione formata dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali, dai sindaci di Iglesias Mauro Usai e di Buggerru Laura Cappelli e dalla consigliera di Fluminimaggiore Paola Liscia, è stata ricevuta dai delegati del presidente della Regione Christian Solinas che hanno ascoltato le rivendicazioni dei rappresentanti del territorio del Sulcis Iglesiente.

Domani pomeriggio, alle 17.00, l’assessore della Sanità, Mario Nieddu, parteciperà alla riunione della conferenza socio-sanitaria.

Giampaolo Cirronis

 

   

I sindaci dei comuni di Buggerru e Fluminimaggiore, Laura Cappelli e Marco Corrias, hanno chiesto a Forestas l’ampliamento orario del presidio antincendio, attualmente attivo solo dalle 14.00 alle 22.00. Nella richiesta inviata al direttore Vittorio Molè e, per conoscenza, all’assessore regionale della Difesa dell’Ambiente ed alla Direzione regionale della Protezione civile, scrivono che «come è noto i comuni di Buggerru e Fluminimaggiore vengono dotati, nel corso di ogni stagione estiva, di presidio antincendio, all’interno del quale sono presenti a turno gli operai appartenenti a Forestas. Ad oggi, purtroppo, il presidio nel territorio Buggerru-Fluminimaggiore risulta essere attivato esclusivamente nella fascia oraria 14.00-22.00, nonostante siano presenti in loco le figure professionali utili a garantire il servizio».

«Con la presente manifestiamo la preoccupazione delle Amministrazioni comunali di Buggerru e Fluminimaggiore – aggiungono Laura Cappelli e Marco Corriase segnaliamo la situazione di potenziale pericolo per l’assenza del presidio territoriale in una fascia oraria così ampia e chiediamo ai soggetti in indirizzo di voler attivare le procedure necessarie per garantire, anche al nostro territorio, il presidio di cui trattasi in una più ampia fascia oraria, anche con l’alternanza del personale facente capo ai due diversi Comuni (ad esempio mattina Buggerru e pomeriggio Fluminimaggiore e/o viceversa).»

L’aula consiliare del comune di Buggerru ha ospitato questa sera la consegna da parte dei rappresentanti dell’ASD Trail Marganai all’Amministrazione comunale, di tre poltrone job. La donazione delle tre poltrone da mare, che verranno posizionate nelle spiagge di Buggerru, San Nicolò e Cala Domestica, rappresenta l’atto conclusivo dell’evento svoltosi a marzo a Buggerru, il cui acquisto è stato possibile grazie all’utilizzo di parte della quota di iscrizione degli atleti alla gara.
Il sindaco di Buggerru, Laura Cappelli, ed il consigliere delegato allo sport, Roberto Porcina, hanno espresso grande soddisfazione per il notevole successo ottenuto dalla manifestazione sportiva e si sono dichiarati lieti che l’ASD abbia voluto concludere l’edizione 2022 con un dono di tale valore da destinare a chi ha maggiore difficoltà nella fruizione del litorale.

«Anche per la quinta edizione del Trail del Marganai, la Asd Marganai k24 ha raggiunto lo scopo benefico prefissato e grazie al supporto dell’amministrazione comunale, degli atleti e dei volontari si sono potute acquistare 3 poltrone job per l’accesso al mare per le persone anziane o disabiliha detto Aldo Murtas, presidente dell’ASD Trail del Marganai -. Tutto lo staff organizzatore ringrazia l’amministrazione comunale, Forestas, tutte le associazioni di volontariato e tutti gli atleti per aver creduto nella manifestazione ed aver condiviso con la ASD lo scopo benefico della stessa.»

Sono stati assegnati la settimana scorsa 8 alloggi di edilizia residenziale pubblica a canone sociale ubicati nel territorio del comune di Buggerru finanziati dalla Regione Sardegna. Dopo un anno dalla chiusura del bando al quale avevano partecipato 14 famiglie, il 23 marzo è stata pubblicata la graduatoria definitiva, che consentirà finalmente di migliorare le condizioni abitative dei nuclei familiari assegnatari. Il finanziamento era nelle casse del Comune dal 2009 ma, purtroppo, le scelte progettuali effettuate avevano fatto sì che l’iter autorizzativo del progetto si arenasse.
«Per la nostra comunità e per l’Amministrazione comunaleha detto la sindaca Laura Cappelli -, questo è un momento estremamente importante, perché attraverso l’assegnazione degli alloggi, si consente alle famiglie di porre la base di partenza per la creazione del proprio futuro. Entro i primi dieci giorni di aprileha concluso Laura Cappelligli assegnatari verranno convocati presso la casa comunale al fine di procedere all’assegnazione formale dell’alloggio.»

E’ stata inaugurata stamane nella biblioteca comunale di viale Arsia, a Carbonia, la mostra fotografica “Io apro all’Unesco”. Sarà visitabile fino a giovedì 10 marzo.

Alla conferenza stampa di presentazione, nella sala Mediateca, hanno partecipato l’archeologo Nicola Dessì; il sindaco di Carbonia Pietro Morittu; il presidente del Consiglio comunale Federico Fantinel; assessori e consiglieri comunali; per l’associazione La Sardegna verso l’Unesco, il presidente Pierpaolo Vargiu; il presidente della Fondazione Cammino Minerario di Santa Barbara Giampiero Pinna. All’evento hanno partecipato anche le sindache di Domusnovas, Isangela Mascia e di Buggerru, Laura Cappelli, il vice sindaco di Piscinas Gianluca Trastus e numerosi consiglieri dei Comuni del territorio.

L’associazione “La Sardegna verso l’Unesco”, il cui obiettivo è il sostegno della candidatura dei monumenti della civiltà nuragica ai fini dell’inserimento tra i beni tutelati dall’organizzazione mondiale, ha promosso l’iniziativa “Io apro all’Unesco” dal 5 al 10 marzo, organizzata in collaborazione con il comune di Carbonia.

La conferenza stampa è stata anticipata da una lezione dell’archeologo Nicola Dessì, alle classi del Liceo Classico “Amaldi Gramsci” e dell’istituto tecnico ad indirizzo turistico “Cesare Beccaria”.

La Sardegna si è confermata, ancora una volta, luogo ideale per le competizioni di surf. Ieri, martedì 18 gennaio, si è concluso il Buggerru Surf Trophy, terza tappa del campionato italiano, organizzata dal Buggerru Surf Club con il patrocinio del comune di Buggerru. 

Lunedì mattina le prime onde hanno permesso lo svolgimento della categoria under 12 femminile; poi, con il mare costantemente in aumento, sono entrati in acqua gli atleti più grandi.

Nell’under 18 hanno vinto rispettivamente Ian Catanzariti e Francesca Valletti Borgnini; nell’under 16 Brando Giovannoni e sempre Francesca Valletti Borgnini, che gareggiava in entrambe le categorie. Tra gli under 14 i nuovi campioni sono Michele Scoppa e Camilla Cocco; nell’under 12 Chicco Anglani e Magnolia Rossi. 

I vincitori del Buggerru Surf Trophy sono stati invece Giorgio Santucci e Vittoria Backhaus per gli under 18, Massimo Baita Rufo e ancora Vittoria Backhaus negli under 16, Michele Scoppa e Chiara Cuppone negli under 14, Rocco Rigliaco e Magnolia Rossi negli under 12. 

Ha esordito il surfista locale Giacomo Rombi nella categoria under 16, mentre il più piccolo in gara è stato Rocco Rigliaco, 9 anni, proveniente dal Lazio, vincitore negli under 12. 

«È stata una due giorni bellissima all’insegna dello sport ha commentato il presidente del surf club e contest director, Simone Espositole onde sono state ottime soprattutto nella giornata delle finali. Tutti i finalisti hanno dimostrato di aver raggiunto un livello europeo, un segno dell’ottimo lavoro svolto dalla federazione, da tutti i club italiani e dai surf coach.»

«Per l’amministrazione comunale è estremamente importante avere manifestazioni di questo tipo nel nostro Comune e vogliamo ringraziare il Buggerru Surf Club per l’organizzazioneha spiegato il sindaco di Buggerru, Laura Cappellila gara, infatti, ha una doppia valenza: da un lato il surf ha un carattere inclusivo e da quasi trent’anni lo possiamo considerare lo sport principale nella nostra cittadina, dall’altro ci permette di dare visibilità al nostro territorio in un periodo dell’anno considerato di bassa stagione, e di farci conoscere anche dai nuovi surfisti italiani.»

Campionato, i risultati. 

U18 M: 1) Ian Catanzariti, 2) Giorgio Santucci, 3) Tommaso Pavoni. U16 M: 1) Brando Giovannoni, 2) Lorenzo Cipolloni, 3) Massimo Baita Rufo; U14 M: 1) Michele Scoppa, 2) Samuel Manfredi, 3) Federico Melis; U12 M: 1) Chicco Anglani, 2) Michael Monteiro, 3) Riccardo Gennari.

U18 F: 1) Francesca Valletti Borgnini, 2) Chiara Gugliotta, 3) Marta Begalli; U16 F: 1) Francesca Valletti Borgnini, 2) Vittoria Backhaus, 3) Marta Begalli; U14 F: 1) Camilla Cocco, 2) Chiara Cuppone, 3) Viola Brencoli; U12 F: 1) Magnolia Rossi, 2) Ludovica Chilà, 3) Mara Talarico.

Buggerru Surf Trophy, i risultati.

U18 M: 1) Giorgio Santucci, 2) Ian Catanzariti, 3) Tommaso Pavoni, 4) Filippo Marullo; U16 M: 1) Massimo Baita Rufo, 2) Brando Giovannoni, 3) Samuele Ricci, 4) Tommaso Scoppa; U14 M: 1) Michele Scoppa, 2) Federico Melis, 3) Samuel Manfredi, 4) Nicola Manca; U12 M: 1) Rocco Rigliaco, 2) Chicco Anglani, 3) Alex Filosini, 4) Leo Casula.

U18 F: 1) Vittoria Backhaus, 2) Marta Begalli, 3) Francesca Valletti Borgnini, 4) Gemma Adanti; U16 F: 1) Vittoria Backhaus, 2) Marta Begalli, 3) Francesca Valletti Borgnini; U14 F: 1) Chiara Cuppone, 2) Viola Brencoli, 3) Camilla Cocco, 4) Costanza De Lisi; U12 F: 1) Magnolia Rossi, 2) Caterina Congiu, 3) Ludovica Chila’, 4) Emma Ridolfini.

Il Buggerru Surf Trophy è stato supportato da Pitagora Costruzioni; Soul Wave; GP Immobiliare; Mytho; Il Punto Magico; We For, Nespresso; Visit Sulcis e numerosi sponsor locali.

Dopo tre anni e mezzo, ben oltre la naturale scadenza del mandato, Laura Cappelli, sindaca di Buggeru, lascia la Presidenza dell’Unione di Comuni “Metalla e il Mare”. Il nuovo presidente è il sindaco di Gonnesa Pietro Cocco.

«Sono stati anni intensi, estremamente formativi, nei quali ho fortemente voluto creare una pianta organica stabile, perché i risultati si possono ottenere esclusivamente attraverso la collaborazione con il personaledice Laura Cappelli -. Lascio un Ente organizzato, dopo aver portato a compimento l’iter per l’assunzione di 4 figure professionali, aver costituito un ufficio SUAPE sovracomunale al quale aderiscono 5 Comuni (ottimizzando il servizio e riducendo i tempi di attesa per i cittadini e i professionisti), aver aggiudicato un bando per la gestione della raccolta differenziata della durata di 9 anni, avviato l’iter per la predisposizione dell’appalto per la gestione del canile sovracomunale, aver costituito il distretto rurale Metalla e il Mare e aver approvato un progetto per la manutenzione di un percorso ciclopedonale per un importo di 6 milioni di euro che collega i 7 comuni dell’Unione.»

«In questi anni ho fermamente combattuto affinché i crediti vantati dall’Unione nei confronti di altri enti, per importi oltre il milione di euro, rientrassero in cassa, obiettivo ampiamente raggiuntoconclude Laura Cappelli -. Ringrazio il dirigente e tutto il personale con il quale in questi anni ho avuto il piacere di collaborare e un ringraziamento ai componenti dell’Assemblea, al CdA e al mio vice presidente, che mi hanno appoggiato nelle scelte fatte e mi hanno permesso di lavorare serenamente.»

 

La comunità di Buggerru e dell’intero Sulcis Iglesiente è in lutto per la scomparsa di Gianni Algisi, sindaco di Buggerru per quattro consiliature consecutive, dal 1983 al 2002 e assessore dal 2002 al 2006. Aveva 84 anni.

«Ci lascia oggi sig. Gianni Algisi, sindaco di Buggerru per diversi mandatidice la sindaca Laura Cappelli -. Profondamente innamorato del proprio paese, sempre disponibile, presente e con una parola affettuosa per tutti. Di lui rimarrà il ricordo dell’impegno politico che per tanti anni ha profuso affinché Buggerru mantenesse lo splendore di quella che era stata la Piccola Parigi. Agli anni del suo mandato risale la lotta allo spopolamento, la riqualificazione dell’abitato e la creazione di opportunità lavorative per i giovani che tanto amava. Difficile esprimere in poche righe la stima che l’intera comunità nonché gli avversari politici, hanno nutrito e nutrono nei Suoi confronti.»

«A nome mio personale, dell’intera Giunta e del Consiglio comunale, porgo le più sentite condoglianze ai familiari e a quanti lo hanno conosciuto – conclude Laura Cappelli -. Stamattina, attraverso apposita ordinanza, è stato proclamato il lutto cittadino per la giornata di domani, domenica 9 gennaio.»