10 May, 2021
HomePosts Tagged "Barbara Mele"

[bing_translator]

Nei giorni scorsi, nell’ambito del progetto regionale Iscol@, sono stati aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza, la manutenzione e l’adeguamento normativo di sette edifici scolastici del comune di Iglesias per un investimento complessivo di circa 1.662.500 euro.

Gli interventi riguarderanno la scuola dell’infanzia di via Pacinotti, la scuola primaria di via Pacinotti, di via Tenente Cacciarru, di via Calabria e di via Roma, e la secondaria di primo grado di Corso Colombo e di via Isonzo. 

«I lavori aggiudicati – commenta l’assessore Barbara Mele – si aggiungono a quelli già realizzati questa Amministrazione che hanno interessato le scuole di via Grazia Deledda, di via Calabria, di via Isonzo e di via Tenente Cacciarru per un investimento complessivo di oltre 1,2 milioni di euro. Per questo risultato ringrazio l’Ufficio Lavori Pubblici per l’impegno profuso.»

«Sempre in riferimento al progetto Iscol@ – conclude l’Assessore Mele – nell’ultima seduta di Giunta abbiamo approvato gli studi di fattibilità per gli interventi sulle scuole di via Crispi, via S’Argiola (Nebida), Monteponi e via Basilicata per ulteriori 280.000 euro.»

 

 

[bing_translator]

Questa mattina i consiglieri comunali, Valentina Pistis e Alberto Cacciarru, capigruppo di Cas@ Iglesias e Partito Comunista Italiano, hanno protocollato con PEC un’interpellanza sulla situazione dell’appalto dei lavori di costruzione del Centro Intermodale.

Inoltre, vista la grave situazione di stallo creatasi nelle ultime settimane, Valentina Pistis e Alberto Cacciarru, formalizzeranno una richiesta di Consiglio comunale ad hoc per discutere dello stato d’avanzamento dei lavori.

Nell’interpellanza al presidente del Consiglio comunale Mauro Usai, al sindaco Emilio Gariazzo e all’assessore dei Lavori pubblici Barbara Mele, i due consiglieri chiedono  quali somme siano state anticipate e/o erogate a favore della aggiudicataria dell’appalto; quali garanzie il Comune abbia acquisito nell’ipotesi prevista dall’art. 35 comma 18 del D.Lgs. 50/2016 s.m.i. (anticipazione contrattuale); quale sia è il valore dei lavori attualmente eseguiti e se sono stati eseguiti a regola d’arte, se risulta rispettato il cronoprogramma dei lavori e, comunque, quali controlli gli uffici hanno effettuato; qual è la situazione finanziaria dell’impresa aggiudicataria dell’appalto.

I due consiglieri comunali chiedono altresì se ricorrono le condizioni per la risoluzione del Contratto in danno.

[bing_translator]

Inizieranno nelle prossime settimane, a Iglesias, i lavori di manutenzione e riqualificazione delle strade, finanziati nello scorso mese di marzo con 400.000 euro con deliberazione della Giunta regionale n.12/22 del 7/03/2017, per i quali è stato approvato il progetto esecutivo su proposta dell’assessore della viabilità Barbara Mele. Questi lavori si aggiungono a quelli già realizzati, per i quali l’Amministrazione comunale di Iglesias ha speso 300.000 euro.

Le strade interessate dai lavori saranno Via Trexenta, Via Pergolesi, Via Canepa, Via Brescia, Via XXV Aprile, Via Corallo e Via Fontana Chessa (Nebida), Via S’Argiola (Nebida), Via Flumendosa, Barega (tratti vari), Via Emilia, Piazza Sella (lato Corso Matteotti) – Via Gramsci – Via Roma (da via Gramsci a via XX Settembre), Via Tenente Cacciarru (tratto fino a Via Laconi), Via Olbia (tratto tra via Chiesa e Via Laconi), Via Taranto (tratto da via Olbia a via Brescia), Via Taranto (tratto da via Brescia a via Veneto), Via Ancona (tratto Asilo), Via Fadda, Via Catalani, Via Donizetti, Via Crocifisso (tratto da Piazza Cavallera a ingresso ARST), Via Cairoli, Via Isonzo (tratto da via Poma a Via Indipendenza), Via Ada Negri (tratto da via Menotti a Via Isonzo), Via Oristano (tratto da Piazza Mercato a Via Diana), Via Carbonia (tratto da Via San Leonardo a via Sulcis), Via Gallura (tratto da Via Sulcis a Via San Leonardo), Slargo di collegamento tra le vie Marghine San Leonardo e Gallura, Via Baronia, Via Emanuela Loi, Via Ogliastra (tratto da Via della regione a via Gennargentu), Via Ogliastra (tratto da Via Gennargentu a via Carbonia), Via Cattaneo (tratto da Via Pintus a Via Roma), Via Milano (tratto da Via Veneto a via Venezia), Via Palermo, Via Monteverdi, Via Sulcis, Via Liguria (tratto da via della Regione a via Gennargentu), Via Liguria (tratto da via Gennargentu a via Carbonia), Via Liguria (tratto da via Carbonia a via Montiferru), Via Basilicata (Scuola materna), Via Diaz (Da via XX Settembre a Via Oristano), Via Svezia, Anello Via Donizetti-Vico Scarlatti, Via Molara (da via Barbagia a via Foddai).

 

[bing_translator]

Barbara Mele ed Emilio Gariazzo.

Prenderanno il via la prossima settimana i lavori di efficientamento dell’impianto di illuminazione del Centro Storico. Il progetto prevede la sostituzione di tutti i corpi illuminanti con nuove piastre a Led, la revisione dei quadri elettrici e la sostituzione di parte della rete elettrica per un investimento totale di 325.560,00 euro.

«Questo intervento – commenta l’assessore ai Lavori pubblici, Barbara Mele – permetterà di risolvere in maniera strutturale il problema dei frequenti blackout dovuti alle precarie condizioni degli impianti.»

I lavori partiranno da via Giordano per consentire, nel giro di pochi giorni, l’avvio dei lavori di ripavimentazione e rifacimento dei sotto servizi della stessa via per un investimento di 250.000,00 euro.

«Questi due cantieri – conclude il sindaco, Emilio Gariazzo – possono vedere la luce grazie al lavoro di programmazione dei fondi della L.R. 37/98 recuperati lo scorso dicembre dalla perenzione.»

[bing_translator]

Questa mattina sono iniziati i lavori di posa in opera di nuovi parapetti di acciaio zincato in diverse zone della città.

«Con questo intervento – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Barbara Mele – poniamo fine a situazioni di degrado e di pericolosità che perdurano da tanti anni.»

Dopo la rimozione di quelli esistenti, saranno sistemati 400 metri di nuovi parapetti nel quartiere di Serra Perdosa tra via Aldo Moro e Via Antonio Segni, 200 metri in via Antonio Vivaldi e altri 111 metri tra via Ciro Menotti, via Silvio Pellico e la frazione di Nebida.

L’investimento totale di oltre 42.000 euro proviene dagli incassi delle sanzioni per le violazioni del codice della strada. Il progetto e i lavori sono coordinati dall’Ufficio Viabilità.

[bing_translator]

Il capogruppo di Cas@ Iglesias, Valentina Pistis, ha presentato un’interpellanza sul progetto per la realizzazione del sito di raccolta in località San Giorgio.

«Il ritardo nella stesura del progetto e nella predisposizione del bando di gara appare incomprensibile e non giustificabile in considerazione degli anni trascorsi dal momento della pubblicazione dello Studio di impatto ambientale avvenuta nell’anno 2011 – denuncia Valentina Pistis -. Considerato che la Responsabilità gestionale risulta di Titolarità regionale ed il soggetto attuatore risulta la Regione Autonoma della Sardegna.»

Il capogruppo di Cas@ Iglesias interpella il sindaco Emilio Gariazzo, l’assessore dell’Ambiente Francesco Melis e quello dei Lavori pubblici Barbara Mele, per sapere:

1. Se il progetto relativo al Sito di Raccolta in località San Giorgio è stato definito e/o in quale fase si trova la progettazione;

2. Se il bando relativo ai lavori da eseguire è stato definito;

3. Quali sono le risorse impegnate;

4. Quali sono le risorse spese;

5. Quali sono le procedure amministrative che hanno portato la Regione Sardegna  Responsabile nonché soggetto attuatore, a conferire la responsabilità del progetto e del bando al comune di Iglesias;   

6. Quali sono i vantaggi del comune di Iglesias che scaturiscono dalla responsabilità di svolgere il ruolo di stazione appaltante;

7. Quali sono gli uffici coinvolti nella stesura del progetto e del bando e quanti dipendenti con quali qualifiche sono state impegnate nello svolgimento di tali lavori;

8. Se il comune di Iglesias aveva le competenze per svolgere i predetti lavori e quali sono i dipendenti con tali qualifiche, idoneità professionali e competenze;

9. Se l’Amministrazione ha intenzione di richiedere, o ha richiesto, in capo ad ogni concorrente, il possesso del requisito di idoneità professionale di Iscrizione ad Albi determinati integrando in senso più restrittivo i requisiti soggettivi di capacità tecnica ed economica previsti dalla normativa nazionale e/o comunitaria, per specifiche esigenze imposte dal peculiare oggetto dell’appalto, come nel caso che ci occupa, nel rispetto dei limiti intrinseci della discrezionalità amministrativa, ossia dei principi di ragionevolezza e proporzionalità;

10. Se il Comune ha sottoposto o intende sottoporre all’ANAC i quesiti necessari ad evitare un contenzioso;

11. Quali sono i soggetti istituzionali eventualmente coinvolti nella stesura del progetto e del bando di gara;

12. Quale iniziative, infine, intende adottare il Sindaco per tutelare la salute dei cittadini in merito alla grave situazione ambientale causata dalla mancata bonifica dei siti minerari dismessi ed in merito ai ritardi causati nella gestione della Società Igea Spa e dai mancati controlli della Regione Autonoma della Sardegna.

Valentina Pistis 1230 copia

[bing_translator]

nebida-copia

Si sono conclusi i lavori di demolizione del serbatoio pensile di Nebida. «Il serbatoio – commentano il sindaco Emilio Gariazzo e l’assessore ai Lavori pubblici Barbara Mele – si trovava in uno stato di abbandono da decenni, aveva segni preoccupanti di invecchiamento strutturale che lo rendevano un pericolo per l’incolumità pubblica. La situazione è stata segnala perfino dalla Prefettura a fine 2011».

Subito dopo l’insediamento l’Amministrazione Gariazzo ha avviato la ricerca dei finanziamenti necessari a poter realizzare questo importante intervento. La Gestione commissariale della ex provincia di Carbonia Iglesias ha stanziato altri 40.000 euro, oltre ai 20.000 che aveva già deliberato, per un totale di 60.000 Euro. A questi fondi, il comune di Iglesias ha aggiunto 40.000 euro dal proprio bilancio.

«Esprimiamo soddisfazione – concludono il sindaco Emilio Gariazzo e l’assessore dei Lavori pubblici Barbara Mele – per la conclusione positiva di un intervento che ha avuto un iter lungo e travagliato.»

[bing_translator]

Centro Direzionale Iglesias 10

La Giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore alla viabilità Barbara Mele, un progetto che prevede lavori di manutenzione e riqualificazione di diverse strade cittadine per un investimento totale di 300 mila euro.

L’intervento, prevede la fresatura del vecchio asfalto e il conseguente rifacimento del nuovo tappetino. La scelta è caduta sulle vie a più alta percorrenza veicolare e sugli ingressi alla città, dove si registrano i maggiori danni ai veicoli e pervengono più segnalazione da parte dei cittadini. «La necessità di nuovi asfalti – commenta l’assessore Barbara Mele – coinvolge tutti i quartieri e le frazioni. Questo è solo un inizio, proseguiremo a breve anche con altre parti della città».

I fondi necessari per la realizzazione dei lavori sono finanziati interamente con i proventi delle multe ex art. 208 e 142 del Codice della Strada, a valere sulle annualità 2016 e 2017. «E’ importante che i cittadini sappiano – conclude l’assessore Mele – che tutti i proventi delle multe vengono interamente reinvestiti in sicurezza stradale». Tra i lavori fatti, figurano gli attraversamenti pedonali luminosi, i cartelli elettronici di rilevamento della velocità, la nuova segnaletica orizzontale e verticale, la rimozione delle radici dei pini in viale Villa di Chiesa e Piazza del Minatore e gli interventi sui marciapiedi, ad ultimo quello iniziato in via Mons. Saba.

In questo primo lotto le strade interessate dai lavori saranno via Vivaldi, via Sant’Antonio, via Eleonora, via Falcone, via Fra Ignazio, via Isonzo, viale Asproni, Via Goldoni, via San Leonardo, Piazza Sella lato piazza Oberdan, via Crocifisso, via Indipendenza, Corso Colombo. Inoltre è prevista nel progetto anche l’esecuzione di attività di riparazione delle pavimentazioni di dimensioni circoscritte quali buche, tagli e piccoli dissesti localizzati in tutta la città.

[bing_translator]

A distanza di oltre 100 giorni dalle dimissioni degli assessori delle Politiche sociali, giovanili e dell’integrazione Alessandra Ferrara e dell’assessore delle Politiche ambientali e di valorizzazione delle aree minerarie dismessse, Attività produttive e Progettazione integrata Melania Meo, il sindaco di Iglesias ha presentato stamane la sua nuova Giunta. Il nuovo esecutivo è formato da 7 assessori, 2 in più rispetto al precedente, con 4 novità.

I nuovi assessori sono: Francesco Melis, 43 anni, assistente amministrativo alla Asl 7, capogruppo uscente del Partito democratico in Consiglio comunale, con deleghe alle Politiche ambientali, decentramento e informatizzazione; Alessandro Pilia, 36 anni, tecnico nel settore delle telecomunicazioni, dirigente del Partito Democratico, con deleghe alle Attività produttive, Patrimonio e Sport; Pietro Serio, 67 anni, dirigente scolastico in pensione, consigliere comunale del gruppo civico “Il Tuo segno per Gariazzo”, con deleghe alla Pubblica istruzione e Politiche abitative; e, infine, Clorinda Forte, 40 anni, psicologa, esterna al Consiglio comunale, con deleghe alle Politiche sociali, giovanili e dell’integrazione.

Gli assessori confermati sono tre, con un numero di deleghe inferiore rispetto alla prima Giunta Gariazzo, scelta obbligata per consentire l’allargamento della Giunta: Simone Franceschi, 40 anni, docente scolastico, vicesindaco, conserva quattro delle sette deleghe assessoriali precedenti: Cultura, Turismo, Spettacolo e Grandi eventi, Comunicazione istituzionale; Gianfranco Montis, 45 anni, dottore commercialista e revisore dei conti, conserva tre delle quattro deleghe precedenti: Bilancio, Programmazione e Personale; Barbara Mele, ingegnere, dipendente del comune di Giba, conserva tre delle quattro deleghe precedenti: Lavori pubblici, Servizi tecnologici e Viabilità.

Le forze politiche che sostengono la Giunta Gariazzo tre mesi fa avevano sottoscritto un accordo per un rimpasto, che prevedeva l’ingresso di quattro nuovi assessori politici, due dei quali espressione del Partito Democratico, uno di Sinistra Ecologia e Libertà e uno della lista civica “Il Tuo segno per Gariazzo”. Il lungo confronto dei successivi 100 giorni ha portato alla composizione della Giunta presentata questa mattina, nella quale non c’è un’espressione diretta di Sinistra, Ecologia e Libertà che, comunque – come ha tenuto a sottolineare Emilio Gariazzo -, resta una componente fondamentale della maggioranza di centrosinistra.

Il sindaco, nella nuova composizione, avrebbe voluto conservare anche la parità di genere, nominando almeno due dei quattro nuovi assessori donne ma, alla fine, tra i nuovi assessori c’è solo una donna, Clorinda Forte e la rappresentanza femminile in Giunta è di due unità su sette, situazione capovolta rispetto alla prima Giunta Gariazzo che era composta da tre donne e due uomini, con uno squilibrio a vantaggio del genere femminile.

L’ingresso in Giunta di due consiglieri, Francesco Melis e Pietro Serio che, in base alle disposizioni del Testo Unico sugli Enti locali, decreto legislativo 267/2000, si sono dimessi, ha liberato due posti in Consiglio e le surroghe con i primi dei non eletti nelle liste del Partito Democratico e “Il Tuo segno per Gariazzo”: Monica Marongiu, 245 voti alle ultime elezioni, nella lista del Partito Democratico, prende il posto di Francesco Melis; Diego Rosas, 111 voti nella lista “Il Tuo segno per Gariazzo”, subentra a Pietro Serio.

Al termine della conferenza stampa, abbiamo intervistato il sindaco di Iglesias, Emilio Gariazzo.

 

Nuova Giunta comunale di Iglesias

Il sindaco Emilio Gariazzo.

Il sindaco Emilio Gariazzo.

Il vice sindaco Simone Franceschi.

Il vice sindaco Simone Franceschi.

Gianfranco Montis.

Gianfranco Montis.

 

 

Barbara Mele.

Barbara Mele.

Francesco Melis.

Francesco Melis.

Alessandro Pilia.

Alessandro Pilia.

 

Clorinda Forte.

Clorinda Forte.

Pietro Serio.

Pietro Serio.

La firma di Alessandro Pilia.

La firma di Alessandro Pilia.

La firma di Barbara Mele.

La firma di Barbara Mele.

La firma di Clorinda Forte.

La firma di Clorinda Forte.

La firma di Francesco Melis.

La firma di Francesco Melis.

La firma di Gianfranco Montis.

La firma di Gianfranco Montis.

La firma di Simone Franceschi.

La firma di Simone Franceschi.

Firma Pietro Serio

Francesco Melis e Alessandro Pilia.

Francesco Melis e Alessandro Pilia.

Simone Franceschi e Pietro Serio.

Simone Franceschi e Pietro Serio.

 

Nuova Giunta Iglesias 2 Nuova Giunta Iglesias 3 Nuova Giunta Iglesias 4

 

Il neo consigliere Diego Rosas.

Il neo consigliere Diego Rosas.

La neo consigliera Monica Marongiu.

La neo consigliera Monica Marongiu.

Nuova Giunta Iglesias

 

 

[bing_translator]

Barbara Mele 3 copia

Sono iniziati, a Iglesias, i lavori di manutenzione e messa in sicurezza della scuola primaria di Campo Romano sita in via Tenente Cacciarru. Gli interventi rientrano nel “Programma straordinario di interventi sul patrimonio scolastico” finanziato con fondi CIPE per 141.260mila euro.

Gli interventi riguardano la rimozione dell’amianto, il rifacimento della copertura, la sostituzione di gronde e pluviali, l’impermeabilizzazione di tutte le terrazze compresa la copertura della palestra, il rifacimento di parte di intonaci interni ed esterni, il rifacimento della pavimentazione sollevata dalle radici dei pini e la verifica dell’impianto elettrico. I lavori dureranno 120 giorni e saranno eseguiti senza interrompere il normale svolgimento delle lezioni.

In questi giorni di festa sono state già rimosse le lastre di copertura in amianto.

«L’Amministrazione in questi anni si è impegnata per riuscire a reperire i fondi per la ristrutturazione delle scuole cittadine – commenta l’assessore Barbara Mele – quella di via Tenente Cacciarru, oltre a quelli in corso, è oggetto di un ulteriore finanziamento per il 2016 a valere sul progetto Iscol@ promosso dalla Regione Sardegna per 150.000 euro. Entro il 2017 saranno avviati lavori per altri 3 milioni di euro  per rendere le scuole più sicure e accoglienti.»